Inondazioni di un sito: come salvare le piante

Terreni situati in pianura, pianure alluvionali di fiumi, con un alto livello di acque sotterranee sono a rischio di alluvione. Un buon esempio è l’attuale primavera piovosa nella regione di Mosca, quando molti cottage estivi erano sott’acqua. Il nostro sito di suggerimenti ti mostrerà come salvare le piante dall’alluvione.

Inondazioni del sito a causa delle piogge

Notiamo subito che gli esperti identificano due tipi di problemi idrologici:

  1. Allagamento. Questo è il nome di situazioni in cui si alza l’acqua sotterranea, un orizzonte d’acqua.
  2. Allagamento. Questo sta già coprendo il sito con scongelati, acqua piovana o fiumi, laghi che straripano le rive.

Forte alluvione del sito

Molto spesso i residenti estivi e i proprietari di case private devono affrontare inondazioni, soprattutto in primavera. Il portale ha scritto in dettaglio su come eliminare le conseguenze di un’alluvione in una casa privata. Ma la situazione spesso non raggiunge un’emergenza del genere, ma sul posto l’acqua dopo le piogge intense e lo scioglimento della neve può resistere per settimane. E questo può avere un effetto molto negativo sulle piante..

Importante! Gli esperti osservano che le aree sopraelevate, nonché i terreni con terreni sabbiosi, che assorbono perfettamente l’umidità, sono minimamente a rischio di alluvione. Ma se il terreno è argilloso, l’acqua ristagnerà e danneggerà le radici delle piante..

Misure preventive in zone pianeggianti e con alti livelli di acque sotterranee dovrebbero essere adottate senza attendere inondazioni. Disporre il sistema di drenaggio, proteggere la fondazione e il seminterrato con impermeabilizzazione e così via.

Drenaggio del sito

Allo stesso modo, è necessario riflettere attentamente sulla scelta delle piante e sulla loro piantagione. Ottimo per piantare in zone soggette a inondazioni, bellissimi salici diffusi. Assorbe letteralmente l’acqua, aiutando a sbarazzarsi rapidamente degli effetti delle forti piogge. Inoltre, la ciliegia di uccello, la nocciola e l’olivello spinoso sono tra quelli che amano l’umidità, che “ringrazieranno” solo per le pozzanghere sotto il tronco. Meli maturi, pere, prugne, ciliegie, noci, prugne ciliegia, biancospino tollerano bene anche le inondazioni. Le conifere soffrono di più per l’acqua stagnante nella zona, alcuni potrebbero persino morire.

I letti rialzati diventeranno una salvezza per i giardinieri e gli agricoltori di camion, i cui appezzamenti si trovano nelle pianure e sono a rischio. Non è difficile creare un orto così “intelligente” e le piante saranno protette dalle acque stagnanti sul sito e sopravviveranno anche in caso di piogge incessanti e inondazioni significative..

Letti rialzati

Un metodo molto efficace per combattere le inondazioni del sito sono i fossati attorno al perimetro. Negli anni sovietici furono scavati ovunque nelle associazioni orticole. Ora molti residenti estivi e proprietari di case lo trascurano e completamente invano! È consigliabile dotare il cosiddetto drenaggio francese, quando i fossati scavati lungo il perimetro del sito sono coperti di ghiaia e sabbia, permettendo all’acqua di attraversare.

Drenaggio francese

Naturalmente, quando l’acqua è profonda fino al ginocchio sul sito, non puoi fare nulla di speciale. Devi solo aspettare che l’acqua si calmi un po ‘. Ma se stiamo parlando di una piccola alluvione, devi prendere misure di emergenza. Gli esperti consigliano di scavare tre o quattro fori fino a un metro di profondità in diverse parti dell’assegnazione. Secondo le leggi della fisica, l’acqua defluirà nel punto più basso e l’area si asciugherà molto più velocemente. Ovviamente non è facile scavare buche nel terreno umido, ma le possibilità di salvare le piante aumentano in modo significativo.

Pozzo per drenaggio dell'acqua dal sito

Inoltre, gli esemplari più preziosi di piante perenni possono essere recuperati con urgenza. Stiamo parlando di giovani piantine di alberi e arbusti, che possono essere accuratamente raccolti e temporaneamente collocati in vasi, contenitori, vasi di fiori con terreno leggero, che include la torba.

Dopo che l’acqua è scomparsa, ti consigliamo vivamente di allentare immediatamente il terreno e aggiungere la torba secca sotto le piante perenni, che assorbirà l’umidità residua. Non sarà superfluo trattare le piante con farmaci antistress, ad esempio “Immunocytophyte” o “Zircon”, nonché effettuare trattamenti preventivi contro la comparsa di malattie fungine.

Cospargere le piante con la torba

Riconosciamo che le misure sopra descritte durante le inondazioni gravi, quando l’acqua è alta per lungo tempo, non sempre aiutano a salvare le piante. Ma nella maggior parte dei casi, le azioni rapide e corrette dei proprietari ti consentono di salvare le piantagioni e di sbarazzarti rapidamente delle inondazioni..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy