Tutto sul tappeto

Il tema del nuovo articolo è stato il tappeto, le sue caratteristiche e tipologie, i vantaggi e gli svantaggi, i metodi di pavimentazione e manutenzione.

Con l’inizio dell’inverno, molti di noi hanno un problema con la temperatura del rivestimento del pavimento, il linoleum non ci consente di spostarci comodamente nella stanza senza scarpe da casa. Certo, puoi realizzare un pavimento riscaldato o sostituire il rivestimento con uno più caldo, ad esempio posare un tappeto naturale, ma non tutti possono permetterselo, e inoltre, difficilmente puoi trovare un tappeto delle stesse dimensioni della tua stanza. Un’alternativa a questi metodi costosi può essere il tappeto.

La struttura dei tappeti moderni è quasi sempre la stessa. Se li guardi nella sezione, puoi distinguere i seguenti componenti: pila, rivestimento primario (base) e rivestimento secondario, costituito da uno strato di ancoraggio e il rivestimento stesso, solitamente di lattice.

Una caratteristica importante del tappeto è la composizione del filato, era solito farlo. Il tappeto moderno è realizzato con filati naturali e sintetici. Tra i prodotti realizzati con materiali naturali, i più comuni sono puramente di lana o misti (contenenti dal 10 al 30% di lana). I vantaggi del tappeto in filato di lana sono l’elasticità eccellente, la bassa permeabilità all’umidità e l’infiammabilità, la facilità di pulizia. Gli svantaggi sono bassa resistenza all’usura e costi elevati. Il prezzo “più basso” per metro di tappeto naturale è di 15-20 dollari. È molto semplice distinguere un tappeto naturale da uno artificiale, un filo di un tappeto di lana che brucia e uno artificiale si scioglie.

I principali tipi di fibre sintetiche utilizzate nella fabbricazione di tappeti sono poliammide (nylon), polipropilene (olefina), poliacrilico e poliestere. I rivestimenti in nylon sono migliori di altri materiali sintetici in termini di qualità: sono morbidi, tengono bene il pelo e difficilmente mostrano ammaccature dai mobili, sono facili da pulire e non sbiadiscono. La loro durata è di 10-15 anni.

Leggermente inferiore a nylon acrilico e poliestere. Quest’ultimo è più economico del nylon, meno resistente (durerà 5-8 anni), duro al tatto e ha una caratteristica lucentezza sintetica. Olefin, sebbene occupi il 90% del mercato dei “tappeti” in Russia, può anche durare da cinque a otto anni, ma crediamo che questo sia un materiale del passato, la sua qualità non soddisfa più i requisiti moderni. Il suo vantaggio principale è la convenienza..

Per sostituire l’olefina, ora vieni: terklon e suprim, queste sono fibre di polipropilene che sono state sottoposte a trattamento chimico e termico per aumentare la resistenza all’usura. In apparenza, un tale tappeto non può essere distinto dai rivestimenti in lana ed è molto morbido al tatto..

Secondo il metodo di produzione, il tappeto è diviso in tre tipi principali: intrecciati, trapuntati (cuciture con fili di pile di una base intrecciata) e agugliati (i fili di pile vengono spinti nella base primaria con aghi).

La moquette tessuta è la più resistente e costosa perché è fabbricata nello stesso modo dei normali tappeti. Questo è il cosiddetto “tappeto di iuta naturale”. La base sembra una maglia.

Con il metodo tufting, il filo viene iniettato con un ago nella base e fissato con un adesivo. La popolarità di questa tecnologia è dovuta alla varietà di design dei tappeti: loop (parte superiore con anelli), pile (parte superiore con villi) e le loro varietà.

I tappeti Loop hanno una base abbastanza rigida, e a causa del fatto che la parte superiore ha anelli, la loro superficie è anche rigida, il che gli conferisce un’elevata resistenza all’usura. Per la produzione di questo tipo di tappeto, viene utilizzato un filo pre-tinto, che consente di creare colori uniformi e tranquilli del tappeto, che sono i più adatti per la creazione di interni di corridoi, uffici e aule. Oltre ai rivestimenti ad anello a livello singolo, ce ne sono di diversi livelli, i cui anelli sono realizzati in diverse altezze, grazie ai quali viene creato un modello di superficie volumetrico. Questo tappeto sembra impressionante, ma è più difficile da pulire..

Il tappeto a pelo è diviso in pelo corto (lunghezza pelo 2-3 mm), pelo medio (3-5 mm), pelo alto (più di 5 mm). Un tappeto spesso a pelo alto è perfetto per una camera da letto, un tappeto dai capelli lisci per un ufficio, un soggiorno o una sala.

Il tappeto agugliato ha una maggiore resistenza all’usura, di trapuntato o tessuto. I fili vengono posati qui sulla base primaria, dopo di che vengono spinti al suo interno con aghi; quindi viene fissata una base aggiuntiva (molto spesso in gomma). Questo rivestimento è privo di lanugine e ricorda l’aspetto del feltro. Tale tappeto viene utilizzato in locali con un’intensità di traffico molto elevata; in Occidente, quasi tutti i locali per uffici ed edifici pubblici sono stati posati con esso. I suoi principali vantaggi sono l’economicità e l’eccellente assorbimento acustico, quindi viene utilizzato in teatri e cinema..

Molto dipende dal metodo di tintura del filo.. Presenteremo questi metodi man mano che diminuiscono il prezzo e la solidità del colore. Il modo migliore è quando il tappeto è tessuto da filati di massa sintetica colorata. Il secondo modo è di tingere il filo finito. Il terzo metodo è quando il motivo stampato viene applicato su stampini su un tappeto pronto, questo metodo di pittura è meno resistente e il più veloce da sbiadire o logorarsi. È molto facile determinarlo: i villi con questa tecnologia non sono macchiati a terra.

Ricorda: maggiore è la densità del tappeto, meglio è! Più forte è il legame tra i villi, più è difficile schiacciarli. È chiaro che un tale tappeto è meno sfregato e satinato. Ma costa anche di più.

Il sottofondo è posizionato sotto il tappeto per migliorare l’isolamento acustico e mantenerlo più caldo, il che è particolarmente necessario se il tappeto è posato su un pavimento di cemento. Durante la posa di moquette sul parquet, la moquette senza supporto può graffiare la lacca del parquet con la sua base rigida. Quindi non è necessario salvare sul supporto.

Tra i paesi che producono tappeti, il primo posto è occupato da prodotti di aziende tedesche, belghe, olandesi e americane. Il prezzo, prima di tutto, dipende dallo spessore del rivestimento e dal materiale utilizzato.

Qualsiasi tappeto deve essere posato su un pavimento completamente piano, livellato con fogli di legno duro o compensato. Non è necessario incollare su tutta la superficie. Ma puoi incollare con cura i bordi sotto i battiscopa e l’area della porta (con la normale colla PVA o l’adesivo ecologico polacco per rivestimenti “Ekolep Lakma”). Ti diremo passo dopo passo sui tre modi più comuni di posa del tappeto.

1. Senza incollare il pavimento.

Questo metodo è utile in spazi ristretti quando si utilizza un foglio di copertina..

a) aprire il rivestimento in modo che sporga 5-10 cm sopra il battiscopa e arrotolarlo con un rullo, partendo dal centro in tutte le direzioni (verso le pareti).

b) ritagliare gli angoli del coperchio a forma di V con un coltello, quindi tagliare lungo i battiscopa.

c) Nel passaggio, rinforzare il rivestimento con una striscia di metallo.

2. Incollaggio senza connessione.

a) Espandere e tagliare la copertina come nel caso precedente.

b) Piegarsi al centro e utilizzare una spatola per applicare la colla sulla parte aperta del pavimento.

c) Dopo alcuni minuti, abbassare la parte piegata del rivestimento sul pavimento.

d) Leviga il rullo dal centro verso le pareti. Fallo anche con l’altra metà del foglio..

3. Connessione simultanea.

a) Stendere e tagliare il tappeto, come nei casi precedenti, ma stendere i fogli di rivestimento in una sovrapposizione di 3-5 cm.

b) Aprire il primo foglio 2/3 della larghezza e applicare la colla sulla parte aperta.

c) Abbassare il coperchio e la colla come nei casi precedenti. Fai lo stesso con il secondo foglio..

d) Sollevare i bordi e applicare la colla sul pavimento.

e) Utilizzando un righello, tagliare entrambi i bordi del materiale contemporaneamente.

f) Abbassare entrambi i lati e appiattire entrambi i lati.

C’è un altro modo di posare il tappeto: lo stretching, ma può essere fatto solo da professionisti. Lo stretching utilizza la proprietà elastica insita in tutti i rivestimenti tessili. Il tappeto è posato su sottili doghe rinforzate lungo le pareti con due file di chiodi spinte ad angolo e serrate con l’aiuto di strumenti speciali. Il feltro viene posato sotto il tappeto, il che aggiunge un effetto “morbido” al tappeto.

Si noti che quando si incolla un rivestimento con una base di juta naturale, è necessario prestare molta attenzione al dosaggio della colla: dopo aver attraversato la base naturale, la colla in eccesso può rovinare permanentemente la pila. Per i tappeti ad anello utilizzati nelle aree ad “alto traffico”, è meglio incollarli ovunque. In cucina, puoi semplicemente appoggiarlo su un pavimento piatto come un normale tappeto. Per un pavimento più caldo, collocare schiuma di poliuretano o feltro sotto il tappeto. Ma lo strato di distanziatore aggiuntivo non deve superare 0,5 mm.

Per quanto riguarda la cura della moquette, tutto dipende dalla base del rivestimento. I tappeti su una base di juta o colla possono essere puliti solo con un aspirapolvere “a secco”. La gomma piuma, il lattice o la iuta sintetica possono essere rimossi con un aspirapolvere e l’acqua deve essere raccolta con molta attenzione. La base non ha paura dell’acqua, ma il pelo lungo è scarsamente ventilato e rimane la sensazione di umidità. Ma è meglio se fai ancora a meno della pulizia “grezza”..

Puoi ottenere informazioni più complete su aziende, produttori, tipi di tappeti, colori da un designer professionista che ti aiuterà a scegliere l’opzione migliore per te.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy