Superfici di livellamento per rivestimenti

L’allineamento della superficie viene eseguito se i piani hanno una grande deviazione dagli assi specificati o presentano grandi irregolarità.

Piani di livellamento

Durante il livellamento dei piani, potrebbe essere necessario abbassarli o, al contrario, aumentarli. Il primo viene eseguito smontando la parte o tutti gli strati disponibili sulla base. Il secondo è implementato dalla produzione di massetti.

Abbattere i collinette

Se è necessario rendere la superficie del pavimento leggermente inferiore a quella esistente e in presenza di singoli grandi urti su massetti in cemento, parte del calcestruzzo viene ritagliata con un martello e uno scalpello, è possibile utilizzare un perforatore con una pala. Anche le aree oliate del massetto vengono ridotte. Se il livello deve essere abbassato molto, tutti i livelli vengono rimossi alla base. Il modo più semplice per farlo è con un martello pneumatico o un potente trapano a percussione. Se sulla base non sono presenti massetti in cemento o cemento, non è possibile abbassare il livello del pavimento. A volte ti imbatti in pavimenti in legno che sono molto facili da smontare con un piede di porco. Le buche risultanti dallo smantellamento dovranno essere riparate con malta di cemento e sabbia. Quanto più liscia è la base per la piastrella, tanto più facile sarà la realizzazione del rivestimento.

Pavimenti impermeabilizzanti

L’impermeabilizzazione deve essere eseguita prima del massetto e in aree bagnate. Può essere realizzato con materiale di copertura o con miscele speciali vendute nei negozi. Se l’impermeabilizzazione è necessaria solo per prevenire perdite durante la produzione del massetto, è adatto polietilene spesso o glassine. Materiale di copertura, polietilene o glassine si sviluppa sul pavimento, portando ai bordi delle pareti. L’altezza dei bordi sul muro dovrebbe essere 15 centimetri più alta del livello del pavimento. Il materiale si piega ordinatamente negli angoli. Non ci dovrebbero essere buchi nell’impermeabilizzazione. Se manca un pezzo, i pannelli vengono posati con una sovrapposizione di 20 centimetri. Se l’impermeabilizzazione viene eseguita a lungo, quindi con l’aiuto del mastice gomma-bitume, le giunture delle tele e il moncone alle pareti vengono incollati. Quando si effettua l’impermeabilizzazione da miscele, è necessario agire secondo le loro istruzioni. Dopo aver versato il massetto, vengono tagliate le parti sporgenti dell’isolamento temporaneo.

Aggiunta di buta

Se è necessario aumentare seriamente l’altezza del livello del pavimento (oltre 50 mm), è consentito aggiungere uno strato di sabbia, argilla espansa o detriti di costruzione sotto il massetto. Lo strato sottostante viene livellato e inumidito prima della produzione del massetto. Per impedire all’argilla espansa di fluttuare quando si versa una soluzione, viene posata una rete sul suo strato, che viene premuto con piccoli oggetti pesanti (sono adatti tagli di rinforzo, frammenti di piastrelle, ecc.). Se il futuro massetto è progettato per dare forza al pavimento, allora un reticolo di rinforzo o barre di metallo vengono posati sopra il buta.

Installazione di beacon sul pavimento

Prima di realizzare il massetto, è necessario installare le guide del faro, che garantiranno il corretto livello e uniformità della superficie del massetto. Le doghe possono essere realizzate con scarti di tubi dell’acqua, blocchi di legno, profili speciali o intonaco. Le stecche sono posate in 1-2 metri. Il livello della parte superiore dei binari della luce deve corrispondere all’altezza richiesta della superficie del massetto. Ciò si ottiene posizionando i cunei sotto le doghe. Quindi, con un livello o una regola lunghi, controllano la posizione corretta delle rotaie lungo il piano e la pendenza. Quando si crea un massetto con una pendenza, le lamelle vengono installate con la stessa pendenza.

Le lamelle del faro devono essere fissate (congelate) con intonaco o alabastro ogni 20-40 cm, in modo da proteggerle da taglio e cedimento durante il versamento del massetto. Dopo aver realizzato il massetto, i tubi o le barre vengono rimossi e le scanalature risultanti vengono sigillate con una soluzione. I beacon in gesso sono più laboriosi da installare. Prima di installarli, i segni di gesso vengono installati ogni 1-2 metri in tutta la stanza. L’altezza dei segni dovrebbe corrispondere allo spessore richiesto del massetto in questo posto. I voti sono controllati per livello o regola. Quindi una miscela di gesso viene lanciata tra i due francobolli e premuta dalla regola posta su due francobolli adiacenti. Con una spatola, l’intonaco in eccesso viene rimosso dai lati della regola e viene accuratamente rimosso. Pertanto, tutti i segni che formano il faro sono collegati. Il vantaggio di tali fari è che dopo aver versato il massetto, non possono essere rimossi.

Produzione di massetti

Il massetto viene eseguito quando è necessario livellare la superficie del pavimento con grandi irregolarità, rimuovere o inclinare la superficie del pavimento o aumentarne il livello. Con uno spessore del massetto inferiore a 15 mm, viene utilizzata una malta polimero-cemento, che viene impastata da cemento e sabbia (1: 3) su un’emulsione PVA con acqua diluita 1: 4. Se i requisiti per la superficie del massetto sono molto severi, allora può essere fatto in due fasi. Innanzitutto, un normale massetto con un livello di 3-5 mm al di sotto del livello richiesto, quindi uno strato di livellatore per pavimenti autolivellante (“Vetonit Vateri Plus”, “Plitonit R-3”, ecc.). Un massetto convenzionale è costituito da una malta di cemento e sabbia in un rapporto di 1: 3.

Prima di posare la malta, la superficie dello strato sottostante viene inumidita per impedire l’eccessiva aspirazione di umidità dalla malta. Nelle grandi stanze, la soluzione è posta tra due strisce di faro in strisce attraverso una. Nelle piccole stanze, l’intera superficie viene versata contemporaneamente. La soluzione è livellata con una guida uniforme o una regola, che è supportata da due barre del faro. Nelle grandi stanze, le strisce allagate possono congelare, le doghe vengono rimosse e il riempimento viene continuato usando i bordi delle strisce posate come fari.

A bassa umidità dell’aria, il massetto appena posato è protetto dalla perdita di umidità fino a quando la soluzione acquisisce la resistenza necessaria. Per questo, è coperto con stuoia e innaffiato con acqua. Dopo che la soluzione si è solidificata, il piano viene ricontrollato e, se necessario, vengono eliminati difetti minori. Impermeabilizzazione aggiuntiva può essere effettuata sulla parte superiore del massetto. Il consumo medio di cemento per 1 mm di spessore del massetto per 1 metro quadrato è di 500 grammi, la sabbia è di 1,5 kg e il PVA è di 100 grammi.

Allineamento del muro

Allineare i muri per correggere pendenze o curvature di grandi dimensioni nelle loro superfici. Prima della produzione del lavoro, le pareti lisce sono pre-tagliate con un perforatore o scalpello.

Tagliare i tumuli dai muri

Dalle superfici delle pareti in materiali morbidi (blocchi di gesso, gesso, ecc.), I dossi possono essere facilmente rimossi con un perforatore con spatola, scalpello e martello o spatola. Se la protuberanza deve essere rimossa da una superficie dura, sarà d’aiuto una levigatrice con un disco per cemento. Quando si riducono le protuberanze sotto il soffitto m negli angoli dei locali, è necessario lavorare attentamente, in questi luoghi potrebbero esserci cavi elettrici. Dopo aver rimosso i dossi, le piccole buche vengono chiuse con malta.

Tendere la rete in gesso

La rete in gesso viene allungata prima di livellare le pareti con intonaco se non vi è fiducia nella forte adesione dell’intonaco alla base o strati superiori a 20 mm.

Prima di allungare la rete sotto il soffitto, i fori vengono praticati attraverso 20-30 cm. In essi vengono martellati tappi di legno (i tasselli per mobili di diametro adeguato sono molto buoni per questo). I garofani sono martellati in queste spine. Quindi un pezzo di rete viene tagliato all’altezza della stanza. È appeso alle unghie con una curva verso l’interno della stanza, quindi sarà più facile livellare la maglia. I chiodi vengono piegati, quindi i fori vengono praticati attraverso i fori della rete ogni 20-30 cm in altezza e lunghezza. I tappi di sughero sono intasati e la rete viene premuta contro il muro con le unghie. Assicurati di fissare tutti i bordi della mesh. Se la rete si allontana dal muro in alcuni punti, viene realizzato un ulteriore fissaggio della rete al muro. Quando si eseguono fori, tenere presente che potrebbero esserci tubi e fili nelle pareti. Di solito sono 10-20 cm dal soffitto, dal pavimento o dall’angolo. Se sul muro sono presenti dei condotti per tubi, è meglio non praticare fori lungo gli assi orizzontale e verticale relativi. La quantità di mesh è facile da calcolare in base all’area della superficie da intonacare e alla larghezza della mesh. Spine e chiodi richiedono circa 25 pezzi per 1 metro quadrato.

Installazione di fari sulle pareti

I fari sono installati per l’intonacatura precisa delle pareti. È possibile utilizzare profili a T speciali disponibili in commercio, barre o installare fari in gesso. Quando si installano i fari sulle pareti, vengono posizionati ogni 1-1,5 metri in verticale. Controllare attentamente la verticalità e la posizione relativa lungo il piano. Se è necessario garantire la loro perpendicolarità durante il livellamento delle pareti, controllare questo parametro con un quadrato e due stecche pari. I fari devono essere fissati saldamente al muro in modo che non cambino posizione durante l’intonacatura.

Intonaci pareti

L’intonacatura delle pareti viene eseguita secondo i fari installati con malta cementizia o gesso. Tali soluzioni possono essere realizzate con miscele secche vendute nei negozi. I mix di gesso sono più convenienti con cui lavorare e ti consentono di lavorare a un ritmo più veloce. Le miscele dell’azienda “Khauf”: “Rotband” e “Goldband Noy” si sono dimostrate molto valide. Dopo l’indurimento, le miscele di cemento hanno una maggiore durezza, ma richiedono interruzioni per un giorno o due dopo l’intonacatura. Di questi, le miscele della ditta “Optiroc” sono buone: “Vetonit T” e “Vetonit TT”. Se è necessario applicare uno spesso strato di intonaco, quindi, per risparmiare denaro, è possibile pre-livellarlo con una normale malta cementizia (1: 4), quindi applicare uno strato di copertura da una buona miscela.

Prima di applicare la miscela di intonaco, è necessario inumidire le pareti con acqua o uno speciale primer (è adatta anche un’emulsione al 15% di PVA). Quindi la malta viene miscelata e applicata al muro usando una spatola o una spatola in acciaio. Quando si intonacano in più strati, fare prima un imbastitura con una spatola di una soluzione liquida. Dopo aver applicato la miscela sul muro, di norma o con una guida liscia supportata su due fari, la superficie viene livellata.

La regola è condotta dal basso verso l’alto in zigzag taglienti, premendo fortemente contro i fari. Se la soluzione ha galleggiato a causa del suo spessore, una parte di essa viene rimossa per lasciare una distanza per il secondo strato. Quindi la superficie viene trattata con il lato dentellato della spatola, per una migliore adesione degli strati. Dopo aver riempito completamente lo spazio tra i fari e livellato la superficie con la regola, l’intonaco viene lasciato asciugare e i fari di legno vengono rimossi. Quindi riempire i punti mancanti negli angoli. La superficie ottenuta in precedenza viene utilizzata come faro. Non dovresti strofinare la superficie intonacata, lascia che sia piuttosto ruvida.

Il consumo medio per 1 mm di strato per 1 metro quadrato per le miscele di gesso è di 1,2 kg e per il cemento – 1,5 kg.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy