Posiamo le piastrelle da soli

Posa di piastrelle

La prima fase della preparazione per la posa di piastrelle è il lavoro di smantellamento. Sentiti libero di prendere un martello tra le mani e pulire le pareti di vecchie piastrelle. Non dimenticare le regole di sicurezza di base: indossa i guanti sulle mani, sugli occhi – occhiali speciali che ti proteggeranno da piccoli frammenti di piastrelle e polvere. Dopo che i muri sono stati liberati dalle vecchie piastrelle, è necessario pulire la superficie dalla vecchia colla.

Passiamo alla fase successiva: preparazione della superficie. Il risultato della piastrellatura dipende dall’80 percento dal livellamento della superficie. È improbabile che la posa delle piastrelle in modo ordinato e uniforme funzioni con una base mal preparata. Il primo passo è valutare la qualità dell’intonaco, se di volta in volta si incrina e si gonfia, dovrai pulire le pareti della muratura (pannello di cemento). Se la superficie è abbastanza forte, puoi iniziare a misurare i parametri geometrici dell’area per la posa delle piastrelle. Per questa operazione, abbiamo bisogno di uno strumento di costruzione elementare – una linea a piombo.

Come posare le piastrelle

Questo dispositivo può essere acquistato in un negozio di ferramenta oppure puoi farlo tu stesso. Un filo a piombo è costituito da un peso elevato attaccato a un cavo. Usando un filo a piombo, verifichiamo la verticalità delle pareti. Per fare ciò, svolgiamo il filo a piombo all’altezza della stanza, lo fissiamo al soffitto e vediamo quanto il muro si discosta dalla verticale. Se ci sono deviazioni di diversi millimetri (3-5 mm), la parete dovrà essere livellata con una miscela di gesso. Forse non è necessario affidarsi al russo e pensare che lo farà. La tessera non è sfondo, un angolo ammucchiato non può essere tirato in una direzione o nell’altra. E dopo aver posato anche file di piastrelle sul soffitto, possiamo finire con uno spazio nell’angolo che non può essere riparato con qualcosa.

Quindi prendiamo un quadrato e misuriamo la perpendicolarità delle pareti, se l’angolo non è dritto, è necessario l’intonaco. C’è una buona ragione per cui questo dovrebbe essere fatto. Se c’è una lavatrice in questo angolo, non accadrà nulla di terribile, tuttavia, se questo angolo è destinato a un bagno, otterremo uno spazio attraverso il quale l’acqua cadrà costantemente sul pavimento..

Strumento per la posa di piastrelle

Quindi vale la pena controllare le superfici delle pareti per possibili concavità e rigonfiamenti. Per questo, è adatto un livello dell’acqua, la cui lunghezza deve essere di almeno un metro. Se ci sono anche piccole deviazioni, è meglio allinearle. È lo stesso con la superficie del pavimento, con il livello che regoliamo la sua orizzontalità, se il pavimento è sopraffatto in qualsiasi direzione, c’è il rischio di un grande spazio tra le piastrelle sulle pareti e le piastrelle del pavimento.

Dopo aver verificato tutti i parametri della stanza, si procede al livellamento della superficie con una miscela di intonaco, avendo precedentemente preparato i seguenti dispositivi: un contenitore in cui verrà miscelata la soluzione, un normale secchio di plastica; un trapano domestico con un ugello miscelatore per miscelazione di alta qualità della miscela; livello dell’acqua per monitorare l’avanzamento dei lavori; in caso di utilizzo di speciali miscele di gesso secco, è necessario fare scorta di spatole. Uno grande, con una superficie di lavoro lunga 800-1000 mm, per l’applicazione di intonaco sulla parete e un altro piccolo ausiliario per la posa della composizione su una spatola di lavoro. Lunghezza utile 100-200 mm; nel caso di utilizzo di una malta cementizia, avrai bisogno di una grattugia e una cazzuola.

Allineamento del muro

Quando si livellano le pareti con una soluzione, lanciamo la composizione preparata sulla superficie con una spatola, dopo aver aspettato una breve pausa (3-5 minuti), levigiamo la soluzione con una grattugia con movimenti circolari fino a ottenere una superficie piana. Quando si utilizzano miscele da costruzione, applicare uno strato di materiale lungo la lunghezza della spatola di lavoro con una piccola spatola ausiliaria e applicare la composizione sulla superficie con una leggera pressione. Continuiamo a lavorare fino ad ottenere una superficie piana. Controlliamo l’avanzamento dei lavori con un livello dell’acqua.

Quando si livellano i pavimenti (in particolare il cemento), è meglio utilizzare miscele speciali, i cosiddetti pavimenti autolivellanti. La tecnologia di miscelazione, lo spessore dello strato, il tempo di asciugatura sono nelle istruzioni sulla confezione del materiale. Se ci sono microcricche sul pavimento, si consiglia di realizzare uno strato impermeabilizzante prima del livellamento. L’impermeabilizzazione può essere realizzata con una speciale miscela per costruzioni a secco come “Aqua-stop”, ecc. Le istruzioni per l’uso sono disponibili anche sulla confezione. Non è difficile applicare uno strato impermeabilizzante, l’importante è mantenere una pausa tecnologica prima di livellare i pavimenti per asciugare completamente lo strato impermeabilizzante.

Dopo tutto il lavoro di livellamento della superficie, procediamo direttamente alla posa delle piastrelle. Le piastrelle che coprono l’intera superficie devono essere acquistate in un negozio e dallo stesso lotto, in modo che non vi siano differenze nella tonalità del colore e non corrispondano alle dimensioni geometriche. Calcoliamo la superficie e aggiungiamo il due percento al volume totale della piastrella per il “taglio”. Compriamo colla speciale per la posa di piastrelle.

Innanzitutto, prepariamo la composizione adesiva. Versare il composto secco nell’acqua in porzioni e mescolare con un trapano con un mixer. La composizione non dovrebbe essere troppo plastica, in quanto ciò porterà alla malta dalle pareti e allo stesso tempo non troppo spessa in modo che possa essere allungata sulla superficie.

Come posare le piastrelle

Iniziamo a posare le piastrelle sui muri. Lavoriamo nella direzione dal basso verso l’alto, adagiamo la prima fila sopra il pavimento, poi la successiva, ecc., Su ogni parete. Utilizzando una spatola dentata, applicare l’adesivo per piastrelle sulla superficie di lavoro della piastrella e applicarlo sulla superficie con una pressione in modo che l’adesivo sia distribuito uniformemente su tutta la superficie della piastrella.

Posa di piastrelle

Ripetiamo lo stesso con la piastrella successiva, dopo di che inseriamo croci speciali per la piastrella nella cucitura tra le piastrelle. Lo spessore del giunto raccomandato per i rivestimenti è di 1,5-3 mm. Se l’intero numero di piastrelle non si adatta in una riga, tagliamo l’eccesso con uno strumento speciale: un tagliapiastrelle. È meglio posare le piastrelle tagliate negli angoli, che saranno quindi coperte da mobili, una doccia, ecc..

Posiamo le piastrelle sul pavimento usando lo stesso principio. La direzione del lavoro va dall’angolo più lontano alla porta. Per controllare la posa, tiriamo il filo in modo che le file di piastrelle siano parallele, non vi siano spostamenti. La colla viene applicata sulla superficie della piastrella e picchiettata con un martello fino a quando la piastrella si trova a livello del filo teso. Se la piastrella scende, rimuovila e aggiungi altro adesivo. Dopo aver posato la piastrella e aver asciugato completamente la colla, è necessario pulire la piastrella dalla colla che ha sulla superficie frontale e stuccare i giunti. Le cuciture sono riempite con un giunto in tinta, usando una speciale spatola di gomma.

Piastrella

Il giunto che è caduto sulla faccia della piastrella deve essere rimosso immediatamente, poiché la pulizia diventerà problematica durante l’indurimento. Acquista un giunto da produttori di fiducia in modo che le cuciture non si rompano in seguito. Su questo, tutto il lavoro sulla posa delle piastrelle può essere considerato completato e puoi solo ammirare il risultato del tuo lavoro.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Posiamo le piastrelle da soli
Isolamento del vapore e del vento: scopo, applicazione, da che parte posare