Stucchi. Come scegliere il materiale giusto per il lavoro

Sezioni dell’articolo



Dopo aver letto questo articolo, imparerai come applicare correttamente diversi tipi di stucchi: imparerai come la finitura differisce da quella iniziale, l’acrilico dal lattice e il gesso dal cemento. Ti parleremo anche delle caratteristiche di lavoro con ogni tipo di questo materiale..

Tipi di stucco

Stucco iniziale e finale

Tutti gli stucchi sono suddivisi in inizio e fine. Questa divisione è condizionata, perché lo stucco di finitura può essere applicato, ad esempio, prima di tappezzare le pareti. Considerando che lo stucco iniziale può servire come base eccellente per applicare la trama sulla superficie.

Da un punto di vista tecnico, la finitura e l’inizio degli stucchi differiscono per la dimensione della frazione aggregata. In termini umani, lo stucco iniziale ha granelli di sabbia di quarzo, che di solito è il riempitivo dello stucco, molto più grande di quello di finitura. Questa differenza ti consente di applicare lo stucco iniziale in uno strato molto più spesso di quello di finitura, senza timore che quando si asciuga si restringe e si spezza. Ma lo stucco iniziale non può essere sfregato su una superficie perfettamente liscia, anche con strumenti di rettifica per stuccatura. La superficie trattata con lo stucco iniziale rimarrà comunque ruvida al tatto, mentre la finitura può essere levigata con una levigatezza a specchio.

In genere questi due riempitivi vengono utilizzati in tandem. Innanzitutto, uno o più strati di stucco iniziale vengono applicati sulla superficie delle pareti o del soffitto e dopo che si asciuga, la superficie è finita. Tuttavia, questa tecnologia è facoltativa. Tutto dipende dalla superficie e dal risultato finale atteso.

Tipi di stucco

Come accennato in precedenza, lo stucco iniziale consente di creare una certa trama sulla superficie. Questo è usato dai maestri finitori – con l’aiuto di uno strumento speciale e una tecnica applicativa, creano effetti interessanti. Tali superfici strutturate possono essere ottenute lavorando con uno stucco iniziale da qualsiasi materiale e da quasi tutti i produttori. Tutto dipende dalle abilità del maestro e dalla qualità dello stesso mastice. Alcuni marchi hanno linee separate di stucchi decorativi, integrate con modificatori e plastificanti e persino con riempitivi frazionari aggiuntivi.

Suddivisione dello stucco per tipo di base

Inizio e fine sono la separazione di assolutamente tutti gli stucchi esistenti in natura. Ma la loro classificazione principale viene effettuata in base al tipo di base da cui sono realizzate. Esistono stucchi secchi di gesso e cemento, polimeri pronti che, a loro volta, sono suddivisi in acrilico e lattice.

Tipi di stucchi

Ognuno di questi tipi ha la propria area di applicazione e metodo di applicazione, ha caratteristiche tecniche e fisiche speciali e richiede persino competenze diverse dai costruttori-finitori. Alcuni di essi possono essere utilizzati solo all’interno di edifici, mentre altri non sono destinati a substrati minerali, ma a pannelli in legno o legno. Per capire quale è quale, è necessario considerare separatamente ogni tipo di mastice..

Stucchi di gesso

Questi mastici per la maggior parte delle persone, sia professionisti che consumatori ordinari, sono sinonimo del concetto stesso di “mastice”. Per molto tempo nel periodo post-sovietico, il gesso turco ASB era molto diffuso, il che ha creato questa immagine. Devo dire che era uno stucco abbastanza universale e di alta qualità, con il quale i maestri professionisti sono riusciti a fare miracoli. Ad esempio, strofinalo su una superficie quasi speculare. Pertanto, i requisiti per altri marchi che sono apparsi sul nostro mercato in seguito sono stati formulati sulla base dell’opinione prevalente su questo particolare stucco. Tuttavia, molto spesso le aspettative si sono rivelate ingiustificate..

Il mastice di gesso è ora prodotto da un gran numero di produttori nazionali ed esteri sotto forma di una miscela secca, che si basa sul gesso. Soprattutto, quando si tratta di un intonaco bianco come la neve, simile a quello usato nel famigerato ABS. Tuttavia, i produttori domestici usano il gesso dai depositi locali e di solito ha una tinta giallastra. L’eccezione sono gli stucchi della preoccupazione KNAUF, che sono prodotti su un intonaco abbastanza bianco. Il riempitivo dello stucco di gesso è sabbia di quarzo bianco o farina di marmo e le caratteristiche dell’applicazione dipendono dalla dimensione della frazione di particelle di questi materiali: più piccola è la dimensione, più sottile può essere lo strato di stucco quando applicato sulla superficie. È la natura frazionaria del riempitivo che divide gli stucchi in inizio e fine, come già accennato in precedenza. Gli stucchi riempiti con polvere di marmo hanno uno strato di applicazione molto più sottile rispetto al riempitivo di sabbia. Può anche essere decimi di millimetro.

Tipi di stucco

Ma negli stucchi di gesso, il concetto di “universale” si trova molto spesso. Ciò è dovuto alla base astringente, cioè al gesso. Sono le sue proprietà che rendono possibile, con una frazione di riempitivo sottile, applicare lo stucco con uno strato sufficientemente spesso. Altri ingredienti di qualsiasi mastice di gesso sono vari modificatori e plastificanti. Sono il principale know-how di ciascun produttore e costituiscono la base della ricetta del mastice. Il loro scopo è quello di conferire determinate proprietà e qualità alla composizione. Ad esempio, un’ulteriore duttilità, che impedisce l’indurimento troppo veloce o troppo lento, proteggendo da crepe sul muro o spargimenti.

Gli stucchi per gesso hanno un numero enorme di qualità positive. Sono ideali per i locali residenziali grazie al fatto che il gesso è un materiale ecologico, non emette sostanze nocive nell’atmosfera durante il funzionamento e ha la capacità di mantenere un clima interno ottimale. Questa capacità è dovuta al fatto che il gesso è un materiale molto igroscopico. Assorbe l’umidità in eccesso dall’atmosfera, che restituisce quando l’umidità nella stanza diminuisce. Ma proprio per questa proprietà del gesso, i mastici, che sono basati su di essa, non possono essere utilizzati per lavori all’aperto..

Stucchi di cemento

Questi riempitivi sono ben noti ai costruttori fin dai tempi sovietici. Naturalmente, poi hanno avuto una ricetta leggermente diversa e sono stati realizzati più spesso in un metodo artigianale con l’aggiunta di malta di calce. Ora tali stucchi sono prodotti sotto forma di una miscela secca da quasi tutti i produttori di materiali da costruzione di questo tipo..

La base dello stucco per cemento è, ovviamente, il cemento. Può essere normale cemento grigio o bianco. La marca di cemento può anche variare a seconda del produttore e dello scopo della miscela di stucco. Come con altre malte cementizie, la qualità influisce sulla resistenza della superficie finale. Ovviamente, per gli stucchi per facciate è necessario cemento di grado superiore. Il riempitivo dello stucco cementizio è di vari tipi di farina di sabbia o marmo. Come negli stucchi di gesso, è la frazione aggregata che influenza lo spessore dello strato che può essere applicato. La formulazione di stucchi per cemento include anche additivi modificanti e plastificanti, che conferiscono allo stucco proprietà aggiuntive. Molti produttori aggiungono anche antigelo alle loro miscele, il che consente di lavorare con malta cementizia a temperature inferiori allo zero..

Tipi di stucco

Gli stucchi di cemento sono resistenti al gelo e possono essere utilizzati sia all’interno che all’esterno degli edifici. Non sono così ecologici e utili per il microclima della stanza come il gesso, ma sono più durevoli e resistenti al rivestimento meccanico. È vero, tali stucchi hanno anche un significativo svantaggio, che i produttori stanno cercando di evitare con l’aiuto di modificatori: il restringimento. Mentre si asciuga in superficie, lo stucco si restringe e si incrina. A volte questo accade molto tempo dopo la sua applicazione. Per evitare che ciò accada, è necessario rispettare attentamente tutti i requisiti tecnologici del produttore, sia durante la preparazione della soluzione che durante l’applicazione sulla superficie. Allo stesso tempo, è molto importante che la base della superficie su cui viene applicato lo stucco sia un materiale avente una resistenza di grado superiore o uguale allo stucco. Per questo motivo, i riempitivi cementizi non devono essere applicati su superfici in legno o plastica, nonché su supporti in gesso. In questo caso, lo stucco è garantito per restringersi e rompersi..

Stucchi acrilici polimerici

Gli stucchi polimerici sono offerti dai produttori in una forma pronta. Questo è senza dubbio un grande vantaggio, perché in questo modo sono esclusi gli errori che possono essere fatti durante la diluizione e la preparazione di una soluzione. Tuttavia, ci sono alcuni svantaggi in questo modulo. Ad esempio, se non vengono rispettate le condizioni di conservazione, tale mastice può perdere parzialmente o completamente le caratteristiche tecniche e le proprietà dichiarate dal produttore..

La base legante in tali stucchi è una sostanza polimerica, in particolare acrilico. Non essendo materiale naturale, ma sintetico, presenta numerosi vantaggi significativi rispetto al gesso o al cemento. La principale è la capacità dell’acrilico di interagire con altri componenti della soluzione, il che consente di ottenere una struttura più uniforme e densa ed evitare il restringimento o la rottura a causa della non conformità con la tecnologia dell’applicazione.

Tipi di stucco

È molto più facile lavorare con un tale mastice che con analoghi a secco. Infatti, indipendentemente dall’aggiunta di plastificanti, la miscela acrilica è di per sé molto plastica. Inoltre, gli stucchi acrilici sono abbastanza versatili. Possono essere usati per stucco su quasi tutte le superfici, che si tratti di legno, muro a secco o cemento. L’acrilico è un materiale resistente al gelo, pertanto gli stucchi a base di esso possono essere utilizzati sia all’interno che sulle facciate degli edifici.

Il diluente per stucchi a base acrilica è l’acqua, quindi, se il materiale si asciuga troppo, è consentito diluirlo leggermente con acqua fredda. Lo stucco per materiali di finitura polimerici è generalmente farina di marmo o sabbia fine di marmo. Gli stucchi, come il gesso, sono suddivisi in inizio e finitura, ma di solito in soluzioni già pronte tale divisione non dipende dalla frazione aggregata, ma dai modificatori e dalla loro quantità. Uno svantaggio significativo degli stucchi acrilici può essere attribuito al loro costo piuttosto elevato, soprattutto rispetto agli analoghi del cemento e del gesso. Tuttavia, questo svantaggio è leggermente compensato dal consumo economico e dalla facilità di applicazione di questo tipo di materiale..

Stucchi in lattice polimerico

Il lattice è un altro tipo di polimero che funge da base astringente in mastici polimerici pronti. Si differenzia dall’acrilico per la sua maggiore resistenza ai vari tipi di carichi che lo stucco può aspettarsi durante il funzionamento. Dopotutto, il lattice è, in effetti, gomma, quindi conferisce al mastice una speciale elasticità. Lo stucco può essere completamente a base di lattice o sulla sua combinazione con acrilico – acrilato. Questo praticamente non influisce sulle proprietà dello stucco. Puoi usare lo stucco in lattice su qualsiasi, persino metallo, superficie, il che è assolutamente inaccettabile per altri tipi di stucco.

Tipi di stucco

Gli svantaggi includono l’alto costo e il fatto che la superficie, che è stata trattata con una tale composizione, praticamente non “respira”. Inoltre, i materiali in lattice hanno una bassa permeabilità al vapore, quindi non è consigliabile rifinire pareti o soffitti con questo tipo di stucco nei locali residenziali. Altrimenti, è un eccellente materiale di finitura universale con cui è molto facile lavorare. Non si restringe assolutamente ed è adatto all’uso in un ampio intervallo di temperature. Inoltre, i produttori aggiungono varie sostanze antisettiche agli stucchi polimerici che impediscono la formazione di muffe, muffe, comparsa di corrosione o efflorescenze sulle superfici finite..

Questa panoramica degli stucchi dà un’idea abbastanza generale di questo diverso materiale di finitura. Per una più ampia comprensione degli stucchi, è necessario acquisire familiarità con i produttori e l’assortimento che offrono ai consumatori..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy