Membrane di diffusione: tipi, caratteristiche, applicazione

Sezioni dell’articolo



L’articolo ti parlerà di un materiale moderno per l’impermeabilizzazione al vapore – membrane di diffusione. Imparerai quali sono le barriere idroelettriche e in quali casi viene applicata ciascuna di esse. Anche nell’articolo c’è una tabella con un’analisi dei prezzi di mercato per le membrane di diffusione.

Membrane di diffusione: tipi, caratteristiche, applicazione

Il materiale del rotolo impermeabilizzante utilizzato per lavori all’aperto deve avere una proprietà: la conduttività dell’umidità su un lato. Ciò è necessario per rimuovere i vapori dall’isolamento a causa delle variazioni di temperatura e dell’aumento dell’umidità. L’unico materiale che può fare questo lavoro è una membrana.

Come funziona la membrana

Possibili varianti del nome – membrana conduttiva, semiconduttiva, a diffusione, superdiffusione e barriera al vapore (non un film!) Riflette l’essenza del lavoro di questo strato. La membrana trasporta l’umidità su un lato – dall’isolamento – e la concentra sul retro per il successivo drenaggio o agenti atmosferici. Pertanto, i lati del nastro della membrana sono chiaramente contrassegnati: un motivo, un logo, un colore diverso. La posa di questo materiale con il lato posteriore (per errore) porterà al fatto che l’isolamento si bagnerà nel giro di poche settimane.

Membrane di diffusione: tipi, caratteristiche, applicazione

Il web stesso è una pompa capillare formata da due strati di materiale:

  1. Strato soffice. Raccoglie l’umidità e la trasferisce alla perforazione. L’umidità penetra attraverso fori microscopici sul retro del nastro.
  2. Strato di polietilene perforato liscio. Raccoglie l’umidità rimossa dall’isolamento.

La densità di perforazione (il numero di fori per unità di area) influenza direttamente la “velocità effettiva” del nastro. Più ci sono, maggiore è la capacità della membrana di drenare l’acqua..

La permeabilità al vapore è la proprietà principale della membrana

Su questa base, tutte le membrane sono divise in tre categorie:

  1. Bassa diffusione: spendere meno di 300 mg per 1 m2 tra 24 ore. Questa tela è adatta per ambienti asciutti e pareti divisorie interne..
  2. Diffusione media – da 300 a 1000 mg / m2/ 24 h. Questo tipo di membrana è adatto nella maggior parte dei casi, in climi medi e temperati.
  3. Alta diffusione (superdiffusione) – più di 1000 mg / m2/ 24 h. Viene utilizzato con uno spessore significativo di isolamento, in zone con clima rigido e fluttuazioni di umidità.

Membrane di diffusione: tipi, caratteristiche, applicazione

Questo interessante effetto viene anche utilizzato con successo nella produzione agricola – per piantare in serre a cui non piace l’aria umida. La membrana prosciuga l’atmosfera chiusa di una tale “serra”.

Assemblaggio di membrane

Una barriera al vapore installata tra il materiale di copertura o la facciata ventilata e la struttura del muro o del tetto è convenzionalmente chiamata impermeabilizzazione o idro-barriera. Questo termine è condizionato, poiché non riflette le proprietà del materiale, ma il suo scopo. In questo caso, la membrana in realtà non consente il passaggio dell’umidità, ma è impossibile chiamarla impermeabilizzazione a tutti gli effetti.

Come accennato in precedenza, il produttore fa di tutto per garantire che non si verifichino errori durante l’installazione e che la membrana sia stata installata correttamente. Ma questi non sono tutti i requisiti per questo. La posa del foglio di membrana di diffusione richiede il rispetto delle seguenti regole:

  1. La tela viene arrotolata sull’isolante posato con il lato flessibile ad esso e allo stesso tempo si adatta perfettamente.
  2. La tela viene premuta contro le travi o i montanti con una barra di pressione o un contro reticolo.
  3. Tra l’idro-barriera e il materiale di finitura del tetto o della parete deve esserci aria di 15-50 mm.
  4. Il canale formato dalle barre di pressione deve essere libero dall’intradosso alla cresta (sul tetto) o al binario di partenza o all’intradosso (lungo il muro).
  5. Se si usa un reticolo, esso fornisce spazi vuoti per comunicare tra loro i canali dell’aria..
  6. Le pale dell’idro-barriera devono essere incollate in modo affidabile tra loro, osservando una sovrapposizione di 50–100 mm. Anche le componenti secondarie estreme sulla cassa sono incollate.

Membrane di diffusione: tipi, caratteristiche, applicazione

Una membrana correttamente montata durerà a lungo – a partire da 50 anni. L’assenza di questo strato nella torta del tetto porterà a un malfunzionamento dell’isolamento.

Membrane speciali

Questa categoria comprende materiali di alta tecnologia che combinano le proprietà di una barriera al vapore e isolamento.

Membrana metallizzata. Sviluppato da Tyvek e DuPont. L’alluminio, spruzzato su ciascuna fibra separatamente, fornisce una parziale riflessione del calore mantenendo le proprietà di diffusione.

Membrane di diffusione: tipi, caratteristiche, applicazione

Membrana di alluminio. Particolarmente rilevante per le aree calde. La pellicola riflette il calore a infrarossi nell’atmosfera. Di conseguenza, il tetto viene riscaldato più volte di meno. In inverno, tale barriera mantiene la temperatura nel condotto di ventilazione per far evaporare la condensa.

Prezzi delle membrane di diffusione

NomefabbricantePeso 1 m2, rPermeabilità al vapore acqueo, mg / m2/ 24 hArea del rotolo, m2Prezzo a rotazione, cu e.Prezzo 1 m2, a. e.
BRANE SMRussia7510007026,50.37
Ondutis SA115Russia115110075trenta0,4
Rufizole SDRussiacento12507035.50.5
Stroizol SD 130Russia13015007038.50.53
CHESCO SDRussia115120060370.61
Fakro Eurotop N35Stati Uniti d’America13519007558,50,78
DELTA VENT NGermania120175075700.93
Tyvek Solid Silver (metallizzato)Liechtenstein821300751101.47
Izovek T (foglio)Russia15010006058,50.97

Il primo pensiero che viene in mente quando si cerca di risparmiare sull’idro-barriera è quello di sostituire la membrana di diffusione con polietilene normale. Questa opzione eseguirà la funzione del 50% (ferma l’umidità atmosferica) e rovinerà il tutto del 150%. Il vapore non rilasciato dall’isolante si accumula e immerge il batuffolo di cotone. E la lana di cotone, come sapete, non può essere ripristinata. Pertanto, utilizzare membrane di diffusione per mantenere il tetto e le pareti sempre asciutte e calde..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy