Installazione fai-da-te di grondaie: come riparare grondaia e tubo

Sezioni dell’articolo



Il tocco finale nella disposizione del tetto è l’installazione dello scarico, ed è desiderabile che faccia un buon lavoro del compito, eliminando l’eccessiva umidità nelle pareti e nell’area circostante. Questo materiale descrive in dettaglio la procedura dalla scelta di uno scarico adatto e fino a un piano conveniente su come riparare la grondaia e il tubo, ancora una volta senza riorganizzare la scala.

Installazione fai-da-te di grondaie: come riparare grondaia e tubo

Per installare uno scarico da zero è necessario:

  1. Decidi il tipo di scarico (produttore, materiale, colore).
  2. Determinare la configurazione di grondaie e riser e la loro distribuzione.
  3. Selezionare la dimensione richiesta dello scarico.
  4. Conta il numero di materiali e acquistali.
  5. Montare il sistema.

In qualsiasi negozio di ferramenta vengono presentati set di grondaie già pronti, realizzati in PVC o acciaio zincato con un rivestimento speciale, sezione quadrata o rotonda e una vasta gamma di colori. Queste caratteristiche devono essere selezionate in base al tipo di materiale di copertura, in modo che la grondaia si adatti armoniosamente al quadro generale. Per ora, è sufficiente portare con sé dal negozio una brochure che elenca gli elementi dello scarico che ti piace e la sua breve descrizione. Ma poi devi armarti di carta e una matita..

Elementi di grondaiaElementi del corso d’acqua. 1. Scivolo. 2. Ginocchio. 3. Tromba. 4. Tee. 5. L’angolo della grondaia è esterno. 6. Connettore per grondaia. 7. Angolo interno della grondaia. 8. Imbuto. 9. Spina di grondaia. 10. Staffa per tubo di scarico. 11. Gomito a gomito

Come distribuire grondaie e tubi

Per calcolare i materiali richiesti, è necessario determinare il numero e le posizioni dei tubi di scolo verticali (riser) e delle grondaie che si adattano con un’inclinazione a ciascun riser.

Una grondaia è installata lungo il bordo inferiore di ogni pendenza del tetto. Con una lunghezza del tetto fino a 10 m, è sufficiente un montante con un imbuto sul bordo della grondaia. Per pendenze lunghe 11–25 m, gli imbuti sono distribuiti lungo due bordi e la pendenza della grondaia si forma in due direzioni approssimativamente dal centro del sito. È meglio indicare il bordo in un punto dal quale almeno un imbuto può essere posato un numero intero di grondaie, data la loro lunghezza – tre metri.

In un tetto a padiglione o tetto a rullo, è possibile portare le grondaie da due lati adiacenti del tetto in un imbuto, tuttavia, la lunghezza totale delle grondaie, che convergono in un punto superiore a 20 m, non deve essere superata.

Come installare uno scarico

Per evitare tetti complessi, ad esempio, in un edificio con un’estensione, quando i piani del tetto convergono con un angolo interno, è consigliabile posizionare il montante nell’angolo senza utilizzare elementi angolari. Se è coinvolto l’angolo, la lunghezza della grondaia “dietro l’angolo”, se vista dall’imbuto, non dovrebbe essere superiore a 10 m.

Sulla base delle regole vocali, sul piano della casa sono distribuiti punti di “vista dall’alto” di grondaie e imbuti, così come grondaie, contrassegnando le aree con la stessa pendenza. Se possibile, dovresti distribuire gli elementi in modo da dover tagliare di meno le grondaie e usare elementi interi di tre metri.

Come scegliere uno scarico

È importante considerare il design dell’imbuto nel kit di grondaie utilizzato. Questo può essere un elemento sospeso che è attaccato a una grondaia normale con un foro praticato nella parte inferiore, o una T speciale, a cui le grondaie sono collegate mediante connettori e un tubo montante.

La pendenza minima consentita è stabilita da una serie di regole ed è pari a 1 mm per ogni metro di canaletta di scorrimento. I produttori, tuttavia, raccomandano una pendenza di 3-5 mm al metro per i sistemi di grondaie in PVC e 2-4 mm al metro per le strutture metalliche..

Il bordo esterno della grondaia è 2-3 cm sotto il piano del tetto. Il bordo del materiale di copertura che forma la copertura del tetto deve trovarsi al di sopra del centro della grondaia. Quindi ci sarà meno rischio che la caduta della massa di neve e la glassa in inverno rompano lo scivolo..

Il tubo verticale viene abbassato in modo che il bordo inferiore del gomito diretto verso l’imbuto di drenaggio o il bordo esterno dell’area cieca si trovi ad un’altezza di 20-30 cm.

Calcolo dei materiali

L’area della sezione trasversale della grondaia è impostata secondo SP17.13330.2011 pari a 1,5 cm2 1 m2 risparmia il tetto. Dopo aver distribuito le grondaie, è sufficiente prendere la lunghezza della sezione più grande, moltiplicare per la larghezza della pendenza del tetto e calcolare l’area della sezione della grondaia. Devi scegliere tra i kit di sezione rotonda o quadrata. L’area dovrà essere chiarita nella documentazione tecnica, poiché nel negozio sono ordinati principalmente solo per larghezza (90-150 mm) e altezza.

Come calcolare la dimensione dello scarico

Per scoprire la sezione trasversale dei tubi montanti, è necessario calcolare la precipitazione annuale media che cade sul tetto dell’edificio secondo le istruzioni della SP 32.13330.2012, quindi selezionare il diametro del tubo appropriato in conformità ai requisiti della SP 30.13330 in termini di rendimento dalla tabella per i riser ventilati.

È possibile utilizzare le tabelle fornite dai produttori di sistemi di drenaggio, in cui viene calcolata prima l’area effettiva del tetto, quindi viene selezionata la dimensione appropriata del sistema, a seconda del valore della piovosità media annua nell’area della posizione dell’edificio.

Sistema di grondaieCapacità, l / sArea di drenaggio, m2
100/751.9170
100/901.9175
125/9030,9115
125/1054.78179
150/1054.78185
150/1257.49280

Area effettiva del tetto: S = (A + B / 2) C, dove A è la larghezza della sporgenza orizzontale della pendenza del tetto, B è l’altezza e C è la lunghezza del tetto.

Quando le dimensioni standard dello scarico sono già state determinate, è possibile procedere alla selezione degli elementi del kit.

Su un montante su una parete diritta avrai bisogno di:

  • grondaia a imbuto;
  • due gomiti per avvicinarsi al muro;
  • un ginocchio per il gomito inferiore;
  • due elementi di fissaggio per ogni tubo e uno per l’imbuto della grondaia.

Le curve superiori sono collegate da un tubo di collegamento con guarnizioni e la parte principale dello scarico è formata da sezioni di tubo diritte. Per aggirare le sporgenze sul muro, avrai bisogno di altri quattro gomiti e due tubi di collegamento.

Installazione fai-da-te di grondaie

Alla giunzione del tubo e della grondaia, è necessario un raccordo a T o un pezzo di 300-400 mm di lunghezza con un foro nella parte inferiore per un imbuto aereo.

Le grondaie sono collegate al tee. Il numero di scivoli è già stato determinato nella fase di distribuzione. Le lunghezze devono essere organizzate per ottenere il numero di grondaie complete con un minimo di rifiuti.

Le estremità della grondaia sono chiuse con tappi. Per il tetto a padiglione o il tetto a rullo, tutte le grondaie possono essere combinate con pezzi angolari anziché tappi. Il numero di elementi selezionati viene selezionato di conseguenza.

In base al numero di giunti tra le grondaie e con un raccordo a T / imbuto, viene calcolato il numero di connettori con un sigillo.

Montare per grondaia

Ogni singolo elemento di grondaia è fissato con staffe alle estremità, che si ritirano dal bordo di 150 mm, e gli elementi di fissaggio sono distribuiti lungo il resto della lunghezza ad una distanza non superiore a 600 mm l’uno dall’altro, che corrisponde al passo standard delle travi di un tetto a falde.

Per fissare la grondaia standard da 3 metri sono necessarie sei staffe con un passo base di 500 mm. Ogni maglia richiede due elementi di fissaggio su entrambi i lati separatamente.

Installazione di grondaie

L’opzione migliore è fissarla con staffe sul pannello del cornicione, ma se non è presente o se il pannello non è progettato per un carico aggiuntivo, le staffe devono essere fissate al telaio e alle travi prima di posare il materiale del tetto o alle pareti. Tutti i tipi di elementi di fissaggio possono essere alternati se necessario. Il set di elementi di fissaggio disponibili deve essere chiarito in anticipo nel sistema di drenaggio selezionato.

Come installare uno scarico con le tue mani

Procedura:

  1. Sul lato in cui la grondaia sarà posata nel punto più alto, sul bordo opposto rispetto all’imbuto, fissare la staffa in modo che l’asse centrale lungo la grondaia dopo l’installazione sia rigorosamente sotto il bordo del tetto e il bordo esterno sia abbassato sotto il piano del tetto di 20-30 mm, la distanza da l’estremità del tetto non deve superare i 150 mm. Lega un pezzo di spago o filo lungo al supporto..
  2. Contrassegnare la posizione a T con due linee verticali.
  3. La seconda staffa deve essere fissata a 150 mm di distanza dal segno a T. Abbassalo rispetto alla prima staffa per mantenere la pendenza desiderata. Legare un filo dal primo elemento di fissaggio, segnando il livello richiesto per la distribuzione degli elementi di fissaggio rimanenti.
  4. Fissaggi fissi per tee e imbuto.
  5. Distribuire e fissare le staffe intermedie in base alla posizione dei giunti della grondaia.
  6. Inizia l’installazione degli elementi dalla T e dall’imbuto e quindi da tutti gli elementi della grondaia.

Le grondaie devono essere posate con uno spazio di 10-15 mm per compensare l’espansione termica e sono fissate con connettori. Quando tutti gli elementi della grondaia sono fissi, è possibile procedere all’installazione dei riser verticali.

Installazione di grondaie fai-da-teIl bordo della grondaia è chiuso con un tappo sigillato

Tubi di fissaggio

Esistono due tipi principali di elementi di fissaggio: muro di mattoni e legno. Nel primo caso, si intende un ancoraggio a punto singolo, nel secondo – una piastra di base a V con due punti di ancoraggio distanziati. In entrambi i casi, il tubo è fissato con una fascetta..

Per l’ancoraggio, è necessario pre-segnare sulla parete i punti per praticare i fori per i fissaggi:

  • un ginocchio che si avvicina al muro dal lato dell’imbuto della grondaia;
  • due elementi di fissaggio per ogni segmento di tubo, che si ritirano dalle estremità di circa 150-200 mm;
  • ginocchio inferiore che completa il drenaggio.

Successivamente, il ramo del tubo viene assemblato dal tee fino in fondo, mettendo l’attacco della parte successiva al già fissato.

Installazione fai-da-te di grondaie

Nel caso di un attacco a forma di V, prima viene inserito un morsetto con una staffa su ciascun tubo e gomito, un sistema di drenaggio verticale viene assemblato sulla parete, praticando fori nella parete e fissando i supporti con viti autofilettanti.

Per compensare l’espansione termica, il collegamento alla presa non viene eseguito fino all’arresto, lasciando uno spazio di 10-15 mm. Per non perdere questo momento, è consigliabile controllare in anticipo la profondità della presa e apporre i segni appropriati lungo i tubi.

Non è necessario utilizzare O-ring o sigillante per collegare i tubi su una sezione diritta del percorso – solo quando si collegano i T.

Maggiori dettagli sul processo di installazione di sistemi di drenaggio pronti nel video:

Evitare gli ostacoli

Per evitare ostacoli lungo il montante, utilizzare curve con una rotazione di 30 ° e connettori tra di loro.

Se questa è una sporgenza nel muro, sono necessari quattro gomiti e due tubi di collegamento. È più conveniente prima assemblare due gomiti e un connettore fissati lungo la sporgenza, quindi connettersi alla parte superiore del sistema di drenaggio e continuare l’installazione della sezione inferiore.

Se si forma un “gradino” sul muro, sono necessarie solo due ginocchia. È più facile fissare i tubi in sezioni verticali e quindi montare il gomito.

Installazione di grondaie

È meglio prendere la distanza dal ginocchio all’angolo della sporgenza pari a circa 1/3 del diametro del tubo o uguale all’estensione delle staffe utilizzate.

Per evitare ostacoli lungo il percorso della grondaia, vengono utilizzati elementi angolari per le curve interne ed esterne. Gli elementi, come la grondaia stessa, devono essere fissati tenendo conto della pendenza generale, bypassando il bordo del tetto lungo il contorno e non in linea retta tra le posizioni estreme.

Come installare uno scarico con le tue mani

Dopo l’installazione, controllare il funzionamento dello scarico fornendo acqua sotto pressione ai punti superiori estremi delle grondaie. Dovrebbe scorrere uniformemente lungo l’intera lunghezza del canale verso l’imbuto e lungo i tubi..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy