Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

Sezioni dell’articolo



Una fondazione a strisce o lastre, pavimenti a terra, percorsi: questo è un elenco incompleto dell’uso del calcestruzzo nelle costruzioni private. Spesso, a causa della lontananza della struttura dall’impianto o della mancanza di strade di accesso, non è possibile fornire la soluzione finita. L’unica via d’uscita è fare del buon cemento con le tue mani..

Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

Classificazione concreta

Innanzitutto, devi sapere esattamente quanto forte dovrebbe avere il calcestruzzo. La scelta non solo del marchio del cemento dipende da questo parametro, ma anche dal suo dosaggio..

“Parallelo” ci sono due classificazioni del calcestruzzo – per marchio e classe. Praticamente non differiscono, ma hanno diverse designazioni di lettere e numeri. In parole povere, l’unica differenza è che il grado concreto indica un valore “medio” di resistenza (la pressione è misurata in chilogrammi di forza) ed è indicato dalla lettera M, e la classe è il valore di resistenza garantito (la pressione è misurata in MPa, sistema SI) ed è indicata lettera b.

Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

La caratteristica più comune a livello domestico è la resistenza a compressione familiare e comprensibile, misurata in chilogrammi di forza per metro quadrato. cm, dove i numeri indicano la pressione.

Per l’edilizia privata, vengono solitamente utilizzati i tipi di calcestruzzo da M200 a M350. Tale differenza non può che influire sul costo di un metro cubo. La diffusione del prezzo di vendita delle fabbriche raggiunge il 20%. Ed è preservato da solo durante la fabbricazione del calcestruzzo, pertanto la “resistenza eccessiva” della forza influisce in modo significativo sui suoi costi.

Anche per l’edilizia abitativa privata, è necessario sviluppare documentazione basata su indagini ingegneristiche preliminari. In questa fase, vengono determinate anche le caratteristiche di resistenza del calcestruzzo. Ma questo è per edifici residenziali e annessi (garage, cucine estive, bagni, case da giardino) sono spesso costruiti “ad occhio” e in conformità con l’esperienza di costruzione in questa zona.

Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

Ad esempio, i consigli per la scelta del calcestruzzo per una fondazione a nastro dipendono dai materiali della struttura e di solito si presentano così:

  • tecnologia del pannello in legno o telaio – M200 – M250;
  • blocchi in calcestruzzo aerato e ceramica calda – M300;
  • mattone – M350.

È consuetudine indicare la classe di calcestruzzo nella documentazione di progettazione. È facile convertirlo in un marchio, ci sono tabelle di corrispondenza in cui è indicato il grado di calcestruzzo più vicino per ogni classe: B15 – M200, B20 – M250, B22.5 – M300.

Le proporzioni dei marchi più comuni

Quando si costruisce il calcestruzzo con le proprie mani, usano una ricetta per calcestruzzo “puro” di quattro componenti: cemento, sabbia, pietrisco (ghiaia) e acqua. L’impianto mescola inoltre additivi che migliorano le proprietà tecnologiche e operative della miscela, ma nelle costruzioni private vengono ignorati.

Cosa è meglio usare per il dosaggio della miscela: una misura del volume o del peso? A livello familiare, molto spesso le proporzioni per una particolare marca di calcestruzzo sono indicate in termini di volume. Naturalmente, in cantiere è più conveniente misurare gli ingredienti in secchi piuttosto che pesarli, ma questo metodo di dosaggio è impreciso..

Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

Ad esempio, le proporzioni di sabbia / pietrisco rispetto a un secchio da 10 litri di cemento M400 sono le seguenti:

  • 3.2 / 4.9 per calcestruzzo M200;
  • 2.4 / 3.9 – M250;
  • 2.2 / 3.7 – M300.

Ma in questo caso, la dimensione della frazione di pietra frantumata non viene presa in considerazione e influisce sul consumo dei componenti rimanenti. Ovviamente, maggiore è la dimensione della frazione “monolitica” volumetrica, minore è il consumo di cemento, sabbia e acqua.

Inoltre, quando si versano materiali sfusi (specialmente cemento), la loro densità apparente diminuisce. Pertanto, gli standard funzionano solo con il peso.

Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

Esistono metodi di calcolo speciali che tengono conto di molti fattori che influenzano la forza del calcestruzzo. Ma sono guidati da laboratori e servizi di controllo qualità delle fabbriche. In pratica, utilizzare i valori medi riepilogati nelle tabelle. L’unica cosa è che sono indicati per sabbia asciutta e ghiaia.

Di seguito sono riportati questi valori in chilogrammi per le marche più comuni di cemento e calcestruzzo per metro cubo..

Grado di calcestruzzoCemento / Sabbia
Cemento M300, peso della pietra frantumata con una frazione di 20 mm – 1115 kg, consumo di acqua – 205 litriM200310/740
M250350/700
M300390/660
Cemento M300, peso della pietra frantumata da 40 mm – 1200 kg, consumo di acqua – 190 litriM200290/700
M250330/660
M300360/630
Cemento M400, peso della pietra frantumata con una frazione di 20 mm – 1100 kg, consumo di acqua – 205 litriM200275/810
M250315/750
M300355/710
Cemento M400, peso della pietra frantumata 40 mm – 1200 kg, consumo d’acqua – 190 litriM200255/755
M250290/710
M300330/680

Esistono tali proporzioni per la pietra frantumata con una frazione di 70 mm, ma nelle strutture monolitiche con un telaio di rinforzo, questa dimensione di riempimento non viene utilizzata.

In che modo la qualità degli ingredienti influenza la forza del calcestruzzo?

Cemento. Grado: maggiore è, minore è il consumo di cemento per calcestruzzo dello stesso grado. Ce ne sono di diversi tipi, ma il cemento Portland viene utilizzato nell’edilizia privata. La qualità del calcestruzzo è influenzata dai tempi di produzione del cemento: durante lo stoccaggio perde le sue proprietà leganti. Anche se conservato in una stanza asciutta, in un mese questo è espresso nel 10% della qualità originale, in sei mesi – un terzo.

Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

Sabbia. Non ha shelf life, ma la sua “purezza” significa molto. La sabbia estratta in una cava può contenere una grande quantità di argilla, che compromette l’idratazione del cemento e riduce la resistenza del calcestruzzo. Usa sabbia lavata o fluviale. Naturalmente, anche la composizione minerale ha un effetto, ma di solito si accontentano delle materie prime presenti in questa regione..

Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

Pietra Spaccata. Come per la sabbia, la composizione è molto importante. C’è un intero elenco di restrizioni normative su un ampio elenco di minerali nella composizione della pietra frantumata per la produzione di calcestruzzo, quindi è possibile richiedere un certificato di qualità al momento dell’acquisto. La desquamazione non è meno importante: la percentuale di frazioni con una struttura lamellare (oblunga o “rotta”). Ciò significa la presenza di vuoti nella materia prima per la produzione di pietrisco, che ne influenza la resistenza. Il valore raccomandato è inferiore al 15%. È meglio usare il granito frantumato, non raccomandato – calce e secondario.

Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

Acqua. Se la sabbia deve essere lavata, l’acqua deve essere pulita – a livello di consumo, senza sporcizia e impurità biologiche (da un sistema di approvvigionamento idrico, non da un fiume o da un serbatoio).

Procedura di cottura

La sequenza di miscelazione può essere diversa. Ma, data la limitazione del tempo di utilizzo, all’inizio puoi preparare un grande volume di miscela secca e introdurre acqua in parti (per ogni porzione di calcestruzzo).

È molto difficile mescolare manualmente la miscela: è necessaria una betoniera.

Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

Per una grande quantità di lavoro, è necessario riflettere sul sistema di approvvigionamento concreto. Ciò è particolarmente importante per il versamento di strutture monolitiche: fondamenta e pareti.

Cassaforma, rinforzo, colata e sigillatura

È molto importante che l’acqua non fuoriesca dal calcestruzzo durante l’indurimento.

Pertanto, quando si versano pavimenti o siti in calcestruzzo sul terreno, è necessario posare una geomembrana su un cuscino di macerie e sabbia e limitare le pareti laterali con la cassaforma.

Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

Non meno importante è la qualità della cassaforma per strutture verticali (fondazione sepolta con riempimento di terreno, seminterrato, muri). Non dovrebbero esserci spazi vuoti tra le schede, quindi l’uso di una scheda non tagliata non è raccomandato – spesso non ha la stessa larghezza.

Il calcestruzzo ha un’elevata resistenza a compressione ma una resistenza piuttosto bassa ai carichi di frattura. Il rinforzo viene utilizzato per compensare queste forze..

Il versamento del calcestruzzo dovrebbe avvenire in un unico passaggio. Ad esempio, ogni strato della fondazione viene colato alla volta e il livello successivo viene colato prima del precedente. Esiste una tecnologia di fusione “a freddo”, ma è molto più complicata e richiede tutta una serie di lavori aggiuntivi.

Come rendere buono il calcestruzzo con le tue mani

La sigillatura è una procedura obbligatoria che consente di eliminare bolle e sacche d’aria che si presentano durante la preparazione e il versamento della miscela. Il modo più semplice è la baionetta, più moderno è l’uso di un massetto vibrante o di un vibratore manuale per calcestruzzo.

Condizioni per la normale idratazione del cemento per raggiungere il grado di resistenza del calcestruzzo

L’indurimento del calcestruzzo si interromperà se l’acqua si asciuga prematuramente.

La prima settimana è particolarmente critica, quando la pietra concreta guadagna il 70% della sua forza progettuale. In questo momento, il calcestruzzo deve essere inumidito di volta in volta e coperto con una pellicola o una tela bagnata nel mezzo.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy