Come isolare un appartamento

Sezioni dell’articolo



Isolamento di appartamenti – una questione di attualità per molti cittadini russi. Il motivo non è solo nel clima rigido, ma anche nella qualità delle abitazioni russe.

Immagine

E se gli appartamenti nei nuovi edifici continuano a riscaldarsi bene (anche se non sempre), gli appartamenti nei vecchi edifici sono spesso molto freddi. Inoltre, il sistema di riscaldamento di molte vecchie case è logoro e funziona con grande difficoltà. In inverno, questi appartamenti si trasformano in un piccolo ramo del Polo Nord. Tuttavia, puoi provare a isolare l’appartamento da solo..

Dirò subito che isolare efficacemente un appartamento solo dall’interno non è un compito molto semplice, poiché il corretto isolamento termico di una casa è una misura complessa che colpisce la facciata. Ma il lavoro sulla facciata va oltre il potere degli abitanti dei condomini – pertanto, ci concentreremo sull’isolamento “interno”.

La prima e più importante parte dell’isolamento dell’appartamento sono le finestre e le porte di logge e balconi. Se esiste una tale opportunità, è meglio sostituire le vecchie finestre “sovietiche” in legno con moderne finestre a doppi vetri, preferibilmente a due camere. Se ciò non è possibile, ripara le vecchie finestre. Innanzitutto, devi camminare intorno al perimetro di vetro con sigillante siliconico; in secondo luogo, mettere guarnizioni di gomma sui telai delle finestre.

Anche la sostituzione di vecchi radiatori per riscaldamento con quelli nuovi e più efficienti aiuta molto. Ma spesso sostituire finestre e radiatori non è ancora sufficiente. In questo caso, è richiesto l’isolamento delle pareti..

Innanzitutto, elenchiamo i principali materiali utilizzati per isolare i muri:
1. Lana minerale e di vetro.
2. Varie schiume e schiume polietileniche.
3. Materiali isolanti in sughero.

Tutti questi materiali hanno una bassa conduttività termica e svolgono il loro compito principale – l’isolamento termico della stanza – bene..

Lana minerale e lana di vetro

Questo è il materiale più economico di cui sopra, assolutamente non infiammabile. La lana minerale è una fibra sottile e flessibile ottenuta raffreddando una fusione minerale precedentemente frantumata in goccioline e stirata in fili..

Gli svantaggi della lana minerale comprendono un aumento della conduttività termica quando bagnato e, di conseguenza, la necessità di barriera al vapore, nonché il restringimento nel tempo.

La lana minerale e di vetro è associata al mito secondo cui è “dannoso per la salute”.
Questo non è vero. La polvere generata quando si lavora con questi materiali è dannosa per la salute. Pertanto, i lavoratori utilizzano respiratori quando lavorano con lana minerale e lana di vetro. Ma dopo che è stato posato, coperto con un film barriera al vapore e muro a secco, è assolutamente innocuo.

Polistirolo espanso e polietilene espanso

Sono solo materie plastiche espanse e polietilene. Non hanno paura dell’alta umidità, inoltre, sono molto convenienti nell’installazione, possono essere incollati alla parete principale. Tra le carenze, si può individuare il fatto che questo materiale appartiene alla classe dei combustibili, sebbene sia “poco combustibile e autoestinguente”. Quando acquisti questo gruppo di riscaldatori, devi prestare attenzione alla presenza di additivi resistenti al fuoco nel materiale.

Materiali isolanti in sughero

Molto facile da usare. Di lunga durata. Non hanno paura dell’umidità. Con l’aggiunta di ritardanti di fiamma, appartengono alla classe di infiammabilità B1 (“difficilmente infiammabile”). E quando si fumano, non emettono fenoli e formaldeidi dannosi. Le stuoie di sughero sono un materiale naturale ricavato dalla corteccia della quercia da sughero. Lo svantaggio di questo materiale è il costo maggiore, rispetto ad altri materiali,.

Quindi, abbiamo scelto il materiale e procediamo all’isolamento delle pareti.

Quando si isolano pareti con lana minerale, un telaio da un profilo zincato viene prima montato sulla parete principale, quindi viene posizionata lana minerale tra i profili, quindi un film di barriera al vapore viene fissato al telaio. Ora fissiamo il muro a secco al telaio con viti autofilettanti in uno o due strati – e la nostra parete calda è pronta per la finitura.

La lana minerale spesso 50 mm è di solito sufficiente per isolare la parete esterna. Di conseguenza, il profilo zincato viene preso 50 x 50 x 3000.

Se utilizziamo schiume diverse, schiume polietileniche o tappetini in sughero, ci sono tre modi per sistemare il muro.

1. Telaio metallico. Questo è il metodo sopra descritto, scompare solo la necessità di un film barriera al vapore. Si noti che durante il montaggio del telaio e del muro a secco su di esso, l’area della stanza diminuirà di 6,5-10 cm da ogni parete.

2. Installazione dell’isolamento termico direttamente sulla parete usando colla di montaggio e tasselli, quindi installazione del muro a secco sull’isolante, usando nuovamente la colla di montaggio e rinforzo aggiuntivo del muro a secco sulla parete principale con tasselli lunghi.

Questo metodo è ottimo se stai lottando per non ridurre lo spazio nella tua stanza. La riduzione dell’area utilizzabile può essere ridotta a perdite di 3-4 cm da ciascuna parete. Il risparmio di spazio si ottiene a causa dell’assenza di un frame.

Devi solo tenere presente che minore è lo spessore dell’isolante termico, minore è l’effetto di isolamento termico..

3. Installazione di isolamento termico sulla parete mediante colla di montaggio e tasselli, installazione di una rete in gesso sull’isolamento termico e successiva intonacatura della parete.

L’ultimo dei metodi descritti è il più dispendioso in termini di tempo e tecnicamente difficile, ma molti preferiscono decisamente pareti intonacate a cartongesso. Per l’intonacatura, è preferibile utilizzare cerotti con una conduttività termica inferiore.

Dovresti anche prestare attenzione al fatto che quando le pareti sono isolate con schiume, schiume di polietilene, tappetini in sughero, è necessario sigillare gli spazi tra le piastre o tappetini con un sigillante.

Ora alcune parole sui problemi che possono sorgere dopo l’isolamento termico di una stanza..
Purtroppo, non ci sono fori di ventilazione nei salotti della maggior parte delle case. Pertanto, dopo aver sostituito o sigillato le finestre, la ventilazione dell’aria potrebbe deteriorarsi, di conseguenza, l’umidità aumenterà e trovarsi in una stanza soffocante è scomodo e non fa bene alla salute..

Un modo costoso e dispendioso in termini di tempo per risolvere questo problema è installare un sistema di ventilazione nell’appartamento. Se ciò non è possibile, preparati al fatto che dopo l’isolamento dovrai ventilare i locali più spesso e più accuratamente.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy