Stalin o nuovo edificio: cosa scegliere

Tali case della nomenclatura, spesso situate nei quartieri centrali delle città, rimangono ancora abitazioni di prestigio, costose e che soddisfano tutti i moderni requisiti di comfort..

Ma ci sono anche “stalinkas” ordinarie che sono state costruite nei distretti dei lavoratori. Di solito si tratta di case a due piani con un ingresso, la disposizione in esse è sicuramente migliore rispetto alle case di Krusciov, ei soffitti sono più alti, ma in generale, in termini di comfort e prestigio, sono significativamente inferiori ai nuovi edifici commerciali e di classe premium, tuttavia, molti li considerano abbastanza comparabili con nuove case appartenenti alla categoria economica.

Alla fine degli anni ’40 e all’inizio degli anni ’50, tali “stalinkas” ordinarie erano già state costruite da blocchi di cemento, quindi non possono confrontare il grado di isolamento acustico e termico con le case di mattoni, perdendo uno dei principali vantaggi delle “case staliniste”. L’arredamento esterno è molto più modesto e la zona giorno degli appartamenti è più piccola..

Non vale la pena parlare delle “stalinkas” che venivano utilizzate come ostelli di lavoro come normali abitazioni: un bagno condiviso e solo una camera per famiglia non si adattavano ai concetti moderni di alloggi confortevoli. E la qualità di queste case lascia molto a desiderare. La maggior parte di loro viene demolita e lascia il posto a nuovi edifici..

Le “stalinkas” ordinarie probabilmente diminuiranno gradualmente di prezzo, poiché i nuovi edifici a più piani della classe economica stanno già competendo con successo con tali case.

I nuovi edifici, come gli edifici di “Stalin”, non possono essere attribuiti a case standard, quindi è impossibile rispondere inequivocabilmente alla domanda su quale sia meglio: “la casa di Stalin” o un nuovo edificio. Sia le “stalinkas” che i nuovi edifici sono diversi: con un layout più o meno efficace, differiscono per posizione, qualità dei materiali e delle comunicazioni utilizzate e, naturalmente, costo.

Secondo gli esperti, nel prossimo futuro le “stalinkas” della prima categoria, ovvero le case della nomenclatura, continueranno ad essere molto richieste dagli acquirenti, differiranno per i costi elevati e non rinunceranno alle loro posizioni in nuovi edifici. Ma è probabile che le normali “stalinka” diminuiscano gradualmente di prezzo, dal momento che i nuovi edifici a più piani della classe economica stanno già competendo con successo con tali case.

Gli esperti notano anche che, in media, i nuovi proprietari dovranno spendere quasi lo stesso importo per organizzare un appartamento in un nuovo edificio e revisionare la “stalinka”, quindi la scelta dipende solo dalle preferenze dei nuovi proprietari.

L’acquisto di un appartamento è, ovviamente, una questione individuale, molti acquirenti di case preferiscono vivere in nuovi appartamenti, diventando i primi residenti della casa, scegliendo un interno moderno e iniziando a creare la propria storia. Ad altri piacciono le case con un’atmosfera già consolidata, solida e un po ‘patriarcale. La cosa principale è che, entrando nell’appartamento, il futuro proprietario potrebbe tranquillamente dire: qui, questa zona giorno è solo per me!

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy