Coordinamento e legalizzazione della riqualificazione dell’appartamento

Sezioni dell’articolo



Si tratta della procedura legale e burocratica per concordare la riqualificazione dei locali residenziali che sarà discussa in questo articolo. Non entreremo nei dettagli sul fatto che l’attuale Codice degli alloggi, in gran parte dovuto al suo quarto capitolo, che tratta della ricostruzione e della riqualificazione dei locali residenziali, ha suscitato molte discussioni nella società e persino in un politico russo così omogeneo; e senza di noi è stato detto molto sull’incoerenza dell’articolo 29 del Codice degli alloggi (sulle conseguenze della riqualificazione non autorizzata) con i principi costituzionali (la possibilità di un uso gratuito della proprietà per scopi non vietati dalla legge è garantita dalla norma dell’articolo 34 della Costituzione della Federazione Russa); prima di tutto, devi capire la legislazione attuale per non diventare una vittima.

Cos’è la riqualificazione e cos’è la riqualificazione

Il Codice degli alloggi della Federazione Russa definisce la riqualificazione di un’abitazione come l’installazione, la sostituzione o il trasferimento di servizi pubblici e altre attrezzature (elettriche, sanitarie) e la riqualificazione come un cambiamento nella configurazione degli alloggi. In questo caso, solo le modifiche che devono essere apportate al passaporto tecnico dei locali saranno considerate come ricostruzione o riqualificazione..

Perché coordinare

Se non si concordano le suddette modifiche con le autorità competenti, le azioni saranno qualificate come riqualificazione non autorizzata (ricostruzione). La responsabilità di tali azioni è piuttosto grave:

  1. responsabilità amministrativa – un’ammenda da 2.000 a 2.500 rubli, in conformità con l’articolo 7.21 del codice dei reati amministrativi (le sanzioni sono applicate dall’ispezione abitativa);
  2. l’obbligo di eliminare le modifiche e riportare la dimora al suo stato originale entro un determinato periodo di tempo.

Se l’obbligo di portare l’appartamento allo stato di riqualificazione precedente non è rispettato, le seguenti sanzioni possono essere applicate al proprietario o al conduttore dei locali residenziali mediante una decisione del tribunale:

  1. se il trasgressore è il proprietario dell’appartamento, è possibile venderlo ad un’asta pubblica, mentre il proprietario riceve i proventi della vendita, al netto delle spese legali, e l’acquirente è tenuto a riportare l’appartamento al suo stato precedente;
  2. se il trasgressore è l’inquilino dell’appartamento in base a un contratto di locazione sociale, tale accordo è soggetto a risoluzione, il che significa sfratto dell’inquilino, e l’obbligo di riportare l’appartamento al suo stato precedente spetta al suo proprietario, cioè al proprietario. Come puoi vedere, nel caso di riqualificazione non autorizzata, per non perdere l’appartamento, è necessario restituirlo al suo stato precedente, inoltre, per pagare una multa, tuttavia, il Codice degli alloggi prevede anche la possibilità di preservare l’abitazione in uno stato riqualificato (ricostruito).

Come legalizzare la riqualificazione non autorizzata (ricostruzione)

In conformità con l’articolo 29, paragrafo 4, del Codice degli alloggi della Federazione Russa, i locali riprogrammati possono essere conservati in questo stato con una decisione del tribunale, se ciò non costituisce una minaccia per la vita e la salute di altri cittadini e non viola i loro diritti e interessi legittimi. Ciò significa che se per qualche motivo hai riqualificato un appartamento senza l’approvazione adeguata, o in qualche modo hai acquistato un appartamento riprogrammato o riorganizzato non autorizzato, devi fare domanda al tribunale federale nel luogo dell’appartamento riprogrammato con una dichiarazione di reclamo per preservare l’abitazione nel modulo riprogrammato. Gli intervistati in tali affermazioni sono le amministrazioni di città e distretti.

I seguenti documenti devono essere allegati alla dichiarazione di reclamo, oltre alle copie della dichiarazione di reclamo in base al numero di imputati, ricevute di pagamento della tassa statale e copie della procura in caso di presentazione di un reclamo da un rappresentante, che sono obbligatori per tutte le domande al tribunale:

  1. copie dei documenti del titolo dell’appartamento (certificato di proprietà o contratto sociale) e una copia del conto personale;
  2. per i proprietari degli appartamenti riprogrammati: una copia dell’accordo per il trasferimento dell’appartamento in proprietà e il consenso scritto di tutti i proprietari adulti per preservare l’abitazione nella forma riprogettata; per gli inquilini di appartamenti riprogrammati: consenso scritto di tutti i familiari adulti, certificato dall’ente di gestione della casa, nonché un certificato di composizione familiare;
  3. copie dei piani dell’abitazione prima e dopo la ricostruzione (riqualificazione). I piani di appartamenti per la legalizzazione della riqualificazione sono ordinati dalle autorità tecniche di registrazione immobiliare (ITV);
  4. una copia del parere tecnico per la riqualificazione. È richiesto un parere tecnico da un’organizzazione di progettazione e costruzione che dispone di una licenza per questo tipo di attività;
  5. una copia della conclusione del Servizio sanitario ed epidemiologico sulla struttura riprogettata.

Se il tribunale soddisfa il tuo reclamo, la riqualificazione (ricostruzione) degli alloggi sarà legalizzata e sarai in grado di vivere nell’appartamento trasformato con tranquillità. Va notato che una sanzione amministrativa (ammenda) per la riqualificazione non autorizzata dovrà essere sostenuta indipendentemente dalla decisione del tribunale di legalizzarla. Inoltre, un metodo più affidabile e sicuro per legalizzare la riqualificazione è la sua approvazione anticipata..

Come accordarsi sulla riqualificazione (ricostruzione)

La procedura per concordare la riqualificazione (ricostruzione) è regolata dall’articolo 26 del Codice degli alloggi della Federazione Russa. Sulla base delle norme di questo articolo, puoi creare piano d’azione per l’approvazione della riqualificazione (ricostruzione)

  1. Troviamo i documenti di proprietà dell’appartamento (certificato di proprietà, contratto di locazione sociale, accordo di investimento, nonché atto di accettazione e trasferimento dell’appartamento).
  2. Se sei un inquilino di un appartamento ai sensi di un contratto di locazione sociale, raccogliamo il consenso scritto di tutti i membri della famiglia per la riqualificazione (ricostruzione).
  3. Nel Centro Unificato di Informazione e Liquidazione prendiamo una copia del conto personale, e nell’ufficio degli alloggi, nell’associazione dei proprietari di case o nel municipio (a seconda del luogo di registrazione della casa) prendiamo un estratto dal libro della casa.
  4. Facciamo domanda per l’Ufficio di inventario tecnico (ITV) e vi ordiniamo una planimetria dell’appartamento con spiegazioni, un estratto del passaporto tecnico dell’appartamento nel modulo 1A e un certificato delle condizioni degli alloggi nel modulo 5.
  5. Facciamo domanda per un’organizzazione di progettazione autorizzata per lo sviluppo di un progetto di riqualificazione (ricostruzione). Il progetto è coordinato con il Servizio sanitario ed epidemiologico e il Servizio antincendio statale e riceviamo le conclusioni appropriate. Se la casa in cui si trova l’abitazione è un monumento architettonico, storico e culturale, è anche necessario ottenere un parere dal corpo per la protezione di tali monumenti.
  6. Presentiamo all’ispettorato per l’edilizia una domanda di riqualificazione (riqualificazione) di alloggi, redatta nella forma approvata dal decreto del governo della Federazione Russa “Su approvazione del modulo di domanda per la riqualificazione e (o) riqualificazione di un’abitazione e la forma di un documento che conferma l’adozione di una decisione sull’approvazione di riorganizzazione e (o ) riqualificazione degli alloggi “. Alleghiamo tutti i documenti di cui sopra alla domanda (documenti del titolo, un progetto di riqualificazione concordato, un passaporto tecnico dei locali, un consenso scritto dei membri della famiglia, una copia di un account personale e un estratto del libro della casa).
  7. Dopo aver ricevuto l’autorizzazione per la riqualificazione o la ricostruzione (l’ispettorato per l’edilizia abitativa esamina la domanda entro un massimo di quarantacinque giorni, prende una decisione e rilascia un documento che conferma tale decisione entro tre giorni dalla data della sua adozione), puoi iniziare i lavori di riparazione.
  8. Dopo il completamento dei lavori di riparazione e costruzione, è necessario che l’ispettorato dell’edilizia abitativa confermi la conformità della riqualificazione con il progetto approvato (viene redatto un atto di accettazione del lavoro eseguito).

Come puoi vedere, la procedura per concordare la riqualificazione (ricostruzione) di un’abitazione è piuttosto complicata e richiede tempo, ma trascurarla può portare a gravi sanzioni amministrative.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy