Come rimuovere un appartamento dallo stock abitativo da soli

Sezioni dell’articolo



Vuoi creare un negozio dal tuo appartamento? Trasformare l’ufficio in un luogo di residenza permanente? La legislazione prevede entrambe le opzioni. Questo materiale ti dirà dove andare, quali documenti preparare, cosa e come fare..

Quando si apre una piccola impresa, raramente qualcuno osa costruire immobili commerciali dall’inizio alla fine. L’affitto attira anche non tutti. Nonostante una serie di vantaggi, è impossibile realizzare tutte le tue idee sui metri quadrati affittati. La soluzione a questo problema per molti è l’acquisto di appartamenti ai piani inferiori di grattacieli e la sistemazione degli uffici in essi. La procedura per la rimozione di metri quadrati dal patrimonio immobiliare non ti spaventa con la sua complessità, ma è ancora più vicina ai centri commerciali più promossi. È vero, ci sono alcune sfumature in questa materia. Essendo caduto sotto diverse restrizioni, puoi facilmente ottenere una risposta negativa a una richiesta di convertire un locale residenziale in uno commerciale.

Tuttavia, c’è anche la situazione opposta. Ad esempio, hai ereditato un appartamento che una volta veniva rimosso dal patrimonio abitativo e veniva utilizzato a lungo per scopi commerciali. Se non hai né il desiderio né l’opportunità di continuare l’attività, e oltre a tutto il resto, il problema con l’edilizia abitativa non è stato completamente risolto, puoi considerare di restituire i metri quadrati allo stock abitativo. Questa procedura sarà pressoché identica a quella che si verifica durante il ritiro, tuttavia esistono alcuni requisiti essenziali specifici per i locali stessi. Sono dovuti a norme sanitarie e igieniche, tecniche e simili applicate specificatamente agli alloggi. Molti sosterranno che è più facile vendere un appartamento del genere e comprarne un altro in cambio. Tuttavia, le situazioni nella vita sono diverse e non si dovrebbe scartare la possibilità di rimettere i locali nel parco immobiliare. Inoltre, la legislazione non proibisce un tale sviluppo di eventi.

Revisione della legislazione applicata nell’articolo

Se vivi in ​​Russia, il set minimo di conoscenze legali dovrebbe essere basato sulle norme del codice civile. La verità è che, quando si tratta di alloggi, il GC non è il miglior assistente. Nel caso di trasferimento di metri quadrati destinati all’abitazione umana nella categoria degli immobili commerciali, nonché l’opzione opposta, prima di tutto, è necessario fare riferimento al Codice dell’alloggio. Risponderà alla maggior parte delle domande relative alla procedura per contattare le autorità competenti, le condizioni di rifiuto e molte altre. C’è un intero capitolo 3 dedicato a questi punti, in particolare gli articoli da 22 a 24..

Un altro codice che risponderà ad alcune domande riguardanti la progettazione, la costruzione e l’ottenimento di vari permessi è lo sviluppo urbano. Le sue norme devono essere rispettate per qualsiasi altra attività relativa alla costruzione. Per quanto riguarda il ritiro di metri quadrati dagli alloggi nella categoria degli immobili commerciali, il codice civile dovrebbe essere letto quando si organizza un ingresso separato e si progettano eventuali modifiche interne ed esterne. Coloro che utilizzano i supporti di stampa per colmare le lacune legali dovrebbero acquistare l’edizione rivista, poiché è stata rivista nel 2013 e entrerà in vigore all’inizio del 2014.

Come rimuovere un appartamento dallo stock abitativo da soli

Quando si convertono immobili commerciali in immobili residenziali, è necessario acquisire familiarità con le norme del decreto del governo della Federazione Russa n. 47 del 28 gennaio 2006 Questo documento farà luce su quali proprietà dovrebbe avere la stanza da tradurre..

Nemmeno i documenti locali devono essere trascurati. Naturalmente, non cambierà i requisiti del Codice degli alloggi o delle leggi federali, ma potrebbe stabilire alcune caratteristiche delle domande di deposito o semplificare la procedura per prendere una decisione specifica per la tua regione.

Che tipo di alloggio può essere legalmente trasformato in proprietà commerciale

Prima di tentare di ritirare qualsiasi area dallo stock immobiliare, è necessario verificare se rientra in uno dei seguenti punti:

  • la stanza non ha un proprio ingresso e non è possibile organizzarla (per esempio: per entrare nel parrucchiere creato, dovrai usare un ingresso comune, che è destinato al passaggio degli abitanti della casa agli appartamenti);
  • i locali dopo essere stati trasferiti nella categoria degli immobili commerciali continueranno ad essere utilizzati come abitazioni (è impossibile realizzare contemporaneamente una casa e un ufficio da una stanza);
  • la proprietà delle aree rimosse dal patrimonio immobiliare è piuttosto limitata (esempio: utilizzata come garanzia per un prestito preso da una banca e non rimborsato al momento della presentazione della domanda di trasferimento).

Come rimuovere un appartamento dallo stock abitativo da soli

Per quanto riguarda i grattacieli, principalmente i piani inferiori possono fungere da oggetti per l’output. Ciò è dovuto alla complessità tecnica di organizzare un’uscita separata. È raro trovare una soluzione davvero degna per sollevare i visitatori al 3 ° e al piano superiore senza utilizzare le piattaforme, la cui funzione diretta è quella di organizzare il passaggio verso l’abitazione. Indubbiamente, ci sono edifici che offrono tali opzioni, ma ce ne sono incomparabilmente meno..

Per gli edifici residenziali a più piani, ci sono ulteriori restrizioni sugli immobili commerciali. Possono essere convertiti in non residenziali:

  • oggetti al piano terra (appartamenti, gruppi di appartamenti, appartamenti con cantina, ecc.);
  • oggetti situati al secondo piano e al di sopra, a condizione che al piano sottostante vi sia anche un locale commerciale, ad esempio un ufficio bancario o uno showroom.

Quali sono i requisiti per gli immobili commerciali per trasformarli in abitazioni?

È possibile trasformare un ufficio non necessario in un luogo in cui le persone possano vivere se sono soddisfatti tutti i seguenti requisiti. Vale a dire:

  • i locali commerciali, che sono previsti per essere resi un luogo di residenza per le persone, devono necessariamente essere situati in una zona residenziale (il che significa che gli edifici o le stanze situate sul territorio dell’impianto non possono essere riconosciuti idonei per la vita, indipendentemente dal fatto che corrispondano o meno ad altri parametri);
  • muri portanti, pareti divisorie, strutture di chiusura devono essere intatti, non minacciare di crollare e non avere un effetto deformante sull’intero edificio;
  • la sistemazione dei locali dovrebbe escludere il rischio di lesioni (altezza del soffitto, larghezza dei corridoi e delle porte, gradini, ecc.);
  • la stanza deve essere completamente collegata a tutte le reti necessarie (gas, elettricità, fognature, riscaldamento, approvvigionamento idrico – a seconda della loro disponibilità, nel villaggio nessuno richiederà il riscaldamento centralizzato o l’approvvigionamento idrico da solo);
  • le attrezzature e i meccanismi, così come i sistemi di ingegneria, devono necessariamente essere conformi agli standard sanitari e igienici (ad esempio: non è consentito combinare gli alberi di ventilazione della cucina e del bagno con i salotti, i ventilatori e i motori dei meccanismi devono avere livelli ammissibili di rumore e vibrazioni);
  • tutte le apparecchiature installate nella stanza devono essere conformi ai requisiti di sicurezza;
  • la temperatura della stanza riscaldata in inverno non dovrebbe scendere sotto i 18 gradi;
  • i locali dovrebbero essere esclusi dalla possibilità di inondazioni per precipitazione e acqua di fusione;
  • se improvvisamente il tuo ufficio o qualsiasi altro immobile commerciale risulta essere più alto del quinto piano, allora può essere riconosciuto come alloggio solo se c’è un ascensore in casa;
  • la stanza stessa e l’edificio in cui si trova devono essere conformi agli standard di sicurezza antincendio;
  • la stanza dovrebbe essere sufficientemente illuminata con luce naturale (luce solare);
  • il livello del pavimento della stanza deve essere più alto del livello del suolo (le stanze del seminterrato o del seminterrato non sono adatte per vivere);
  • non è consentita la posizione di cucine e bagni sopra le camere;
  • la stanza non dovrebbe far entrare un livello inaccettabile di rumore dall’esterno;
  • la stanza non deve contenere un livello di vibrazioni, radiazioni elettromagnetiche o infrasuoni al di sopra del limite per l’edilizia abitativa;
  • il contenuto di impurità nocive nell’aria dei locali per l’abitazione umana non dovrebbe essere superiore alla norma consentita.

Come rimuovere un appartamento dallo stock abitativo da soli

Non ha senso riscrivere tutte le norme di SNiP, SanPiN e altri documenti che stabiliscono i requisiti tecnici per i locali, che dovrebbero successivamente diventare alloggi, in un articolo. L’elenco è piuttosto impressionante. Puoi scoprire se la stanza ha già degli svantaggi durante la traduzione. Se i locali presentano incoerenze che possono essere eliminate mediante la riqualificazione o la ricostruzione, un rifiuto documentale su questa base sarà un’autorizzazione legale per eseguire quest’ultima. Ciò è confermato dall’articolo 23, paragrafo 8, della JK.

Procedure di entrata e uscita dalla stanza

Affinché i locali commerciali siano riconosciuti come residenziali o i vecchi locali residenziali da utilizzare per attività commerciali, il primo passo è quello di raccogliere tutti i documenti necessari. L’elenco dei documenti non è troppo lungo. Alcuni di essi potrebbero non essere affatto concessi se il diritto ai metri quadrati in questione è registrato nel registro statale unificato dei diritti immobiliari e delle transazioni con esso. Nonostante ciò, elencheremo comunque un elenco completo dei documenti richiesti..

Come rimuovere un appartamento dallo stock abitativo da soli

La prima cosa da fornire è una dichiarazione. La sua forma con esempi di compilazione può sempre essere trovata nell’organismo responsabile della traduzione.

Il documento che deve essere prima allegato all’applicazione è un documento che conferma il diritto alla sede. È allegato nell’originale o come copia, ma con notarile obbligatorio. Come accennato in precedenza, se il registro di stato unificato contiene informazioni sul diritto alla proprietà, questo documento non è richiesto.

Il prossimo documento nell’elenco delle applicazioni è la planimetria. Per gli appartamenti, quando vengono trasferiti nella categoria degli immobili commerciali, è possibile utilizzare il passaporto tecnico. Per uno spazio commerciale, è necessario preparare un piano con una descrizione dettagliata delle caratteristiche tecniche, sulla base della quale sarà possibile trarre una conclusione preliminare sull’idoneità di tale luogo all’abitazione umana.

Per prendere una decisione è necessaria anche una planimetria di una casa. Tuttavia, come l’articolo precedente nell’elenco, potrebbe non essere fornito, tuttavia, se tali documenti sono nelle mani del proprietario dei locali, si consiglia di consegnarli con l’applicazione. Ciò semplificherà il lavoro dell’organismo responsabile della traduzione e accelererà in qualche modo la procedura..

Se per la traduzione è necessario riqualificare o ricostruire, anche il progetto con le soluzioni sviluppate dovrebbe diventare un allegato all’applicazione. Questo articolo non è lasciato alla discrezione del richiedente e in assenza di un progetto tra la documentazione presentata, può seguire un rifiuto nella procedura richiesta.

Come rimuovere un appartamento dallo stock abitativo da soli

Inoltre, viene fornito il consenso scritto di tutti i proprietari, se ce ne sono diversi.

Ora parliamo un po ‘della sequenza di azioni. Dopo aver preparato un pacchetto di documenti, viene sottoposto all’esame del governo locale. In assenza di alcuni documenti, vengono richiesti in aggiunta e, dopo un set completo, vengono considerati. Se non ci sono reclami sui documenti, gli esperti visitano il sito per verificare la conformità dei locali ai documenti trasferiti. Successivamente, viene presa una decisione. Il periodo di considerazione totale non deve superare i 45 giorni di calendario. Dopo che la decisione è stata presa, l’amministrazione locale ha altri tre giorni lavorativi per la registrazione e la spedizione..

Il trasferimento dei locali può essere rifiutato in diversi casi:

  1. I documenti allegati alla domanda non sono sufficienti per prendere una decisione. Va notato che l’ente incaricato della traduzione non può richiedere documenti che non sono inclusi nell’elenco sopra. Tuttavia, il trasferimento di un documento eseguito in modo errato o non corrisponde alla realtà porterà a un rifiuto proprio per questo motivo..
  2. La seconda opzione di rifiuto può essere ottenuta inviando documenti all’organizzazione sbagliata. Questo accade abbastanza raramente e succede quando i documenti vengono inviati per posta. Portando tutti i documenti di persona, eviterai un tale rifiuto, dal momento che semplicemente non saranno accettati all’indirizzo sbagliato. Sì, e localmente sarà possibile correggere eventuali carenze dell’applicazione..
  3. Un rifiuto, che pone fine ai tentativi di trasferimento dei locali, viene emesso a causa del mancato rispetto delle condizioni obbligatorie. Questo potrebbe essere un tentativo di riconoscere come alloggiamento una stanza completamente inadatta per questo, ad esempio un bunker sotterraneo.
  4. L’ultima opzione di rifiuto viene emessa quando è necessaria la riqualificazione per trasferire i locali commerciali in alloggi residenziali o viceversa, ma il progetto di questi cambiamenti è assente o è stato completato con violazioni. Puoi leggere di più al riguardo nel nostro altro articolo..

Infine, si dovrebbe dire che qualsiasi decisione dell’amministrazione locale, incluso il rifiuto di trasferire immobili commerciali a immobili residenziali e viceversa, può e spesso deve essere impugnata in tribunale. Ad esempio, se hai inviato tutti i documenti e ti sono stati richiesti dati aggiuntivi, se a tuo parere la commissione ha rifiutato illegalmente di riconoscere la riqualificazione in conformità con le norme. È vero, la pratica giudiziaria è sempre più dalla parte dei governi locali in caso di tali procedimenti. Forse la ragione di tali decisioni è l’ignoranza delle persone sulle leggi del loro paese e fa appello alla corte con richieste di riconoscere come cose legittime fondamentalmente contrarie alle leggi regolamentari..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy