Diritti dei consumatori in caso di acquisto di finestre in PVC difettose

Le finestre in plastica sono diventate parte della nostra vita abbastanza saldamente, grazie alle loro elevate proprietà operative, come l’efficienza energetica, l’isolamento acustico e la resistenza al gelo. Ma spesso, quando si installano tali finestre, è possibile riscontrare un difetto di fabbricazione. Ciò non sorprende, perché molti produttori, sapendo quanto sono popolari le finestre in plastica, sono diventati negligenti nella loro produzione..

Diritti dei consumatori in caso di acquisto di finestre in PVC difettose

Il principale difetto riscontrato in questo prodotto durante il suo funzionamento è la formazione di umidità. L’umidità può apparire sul vetro dal lato della stanza e drenare sul davanzale della finestra. È molto più tragico se si forma umidità tra gli occhiali. Qui, il matrimonio deve essere cercato non solo in una finestra di plastica, ma anche nella stanza stessa, che potrebbe non soddisfare le condizioni sanitarie e ambientali. Vale la pena dire, per non essere fuorviato, che le finestre non dovrebbero essere completamente sigillate. Per ventilare la stanza, tali finestre hanno una portata d’aria minima, che circola grazie alle crepe nei telai. Ma l’unità di vetro stessa non dovrebbe consentire il passaggio dell’aria, ovvero dovrebbe essere completamente sigillata. Se il livello di umidità nella stanza è troppo alto, il liquido si accumula all’esterno dell’unità di vetro.

Cosa fare in questo caso? In questo caso, è impossibile far fronte in modo indipendente, poiché è necessario misurare il livello di umidità nella stanza. Questo compito è gestito da specialisti – impiegati del servizio epidemiologico sanitario. Se, in base ai risultati delle misurazioni, risulta che l’umidità nella stanza è aumentata, è necessario eseguire una serie di riparazioni, ad esempio installare grondaie all’esterno, rifinire il seminterrato dell’edificio, creare ulteriore ventilazione sotto le finestre, installare dispositivi di riscaldamento ausiliari. Questo è l’unico modo per normalizzare il livello di umidità nella stanza..

Diritti dei consumatori in caso di acquisto di finestre in PVC difettose

Se i dipendenti della stazione sanitaria ed epidemiologica affermano che l’umidità della stanza è normale, allora dovresti pensare alla qualità delle finestre di plastica. In questo caso, è necessario contattare la società con la quale l’acquirente ha stipulato il contratto di vendita. E non solo applicare, ma scrivere una dichiarazione sulla sostituzione del prodotto, poiché un tale difetto è considerato un difetto di fabbrica ed è impossibile correggerlo. La legge prevede anche una seconda opzione: acquistare un prodotto difettoso a un prezzo ridotto. Il venditore deve prendere in considerazione una domanda di sostituzione entro 10 giorni. Se all’acquirente viene negato il reclamo, la controversia dovrà essere risolta in tribunale.

Per questo, è necessario raccogliere una serie di documenti, come una dichiarazione di reclamo, che indica l’essenza del problema; copie del contratto concluso con la società per l’acquisto di finestre; una scheda di garanzia, che di solito viene data da 5 a 7 anni. Secondo GOST 30971-2002, il periodo di garanzia per la giuntura di assemblaggio non può essere impostato a meno di cinque anni dalla data di consegna della merce al cliente. Inoltre, un documento sui risultati delle misurazioni del livello di umidità deve essere allegato all’applicazione, confermando così che la stanza è conforme agli standard sanitari. Gli avvocati raccomandano di allegare fotografie di tutta la finestra all’applicazione e separatamente la sezione della finestra con un difetto. Sarebbe bello avere un esame indipendente. Per questo, viene invitato un esperto di finestre di plastica, che conduce le ricerche necessarie e prende una decisione. La conclusione dell’esperto in questa materia legale sarà una prova indiscutibile della colpevolezza del produttore. Puoi anche fornire alla corte la testimonianza dei testimoni associati a questa stanza, ad esempio le persone vivono in questa stanza o lavorano in essa.

Diritti dei consumatori in caso di acquisto di finestre in PVC difettose

Durante una causa, i venditori esercitano spesso pressioni sull’acquirente affinché accetti un accordo di pace. La pratica dimostra che l’attore, che è l’acquirente, non è raccomandato di firmare tali documenti. Un simile risultato potrebbe complicare ulteriormente lo stato delle cose esistenti, poiché il caso non verrà preso in considerazione in futuro. Il consumatore ha diritto a un prodotto sostitutivo in garanzia. Tale diritto gli è concesso dalla legge. Se trovi difficoltà a resistere alla pressione del venditore, in questi casi è consigliabile rivolgersi ad avvocati che saranno sempre dalla tua parte e cercheranno anche un risultato positivo della questione giudiziaria a favore dell’acquirente.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy