Generatori di calore

Sezioni dell’articolo



Dopo aver pensato di costruire la tua casa, devi immediatamente pensare a come verrà riscaldata. Se le reti di teleriscaldamento sono collegate al villaggio, il problema scompare, sarà solo necessario ottenere condizioni tecniche per il collegamento dall’organizzazione di fornitura di calore. E se non esiste una rete di riscaldamento, può esserci del gas? Se c’è, allora in questo caso la soluzione è inequivocabile: un generatore di gas, che fornirà la quantità richiesta di calore e acqua calda alla casa. Ma quando non c’è nessun sistema di riscaldamento o gas, allora qui devi scegliere tra un combustibile solido, un combustibile liquido o un generatore elettrico. Ognuno di loro ha i suoi vantaggi, i suoi svantaggi e dovrai scegliere te stesso. È inoltre possibile effettuare il riscaldamento locale di determinati luoghi utilizzando i riscaldatori a infrarossi. Siamo convinti che dopo aver letto il nostro articolo, puoi fondamentalmente decidere la scelta del tipo di generatore di calore.

Generatori di calore

Generatore di caloreè chiamato un dispositivo che converte l’energia di un vettore energetico in energia termica. Molto spesso ci sono caldaie ad acqua calda – generatori di calore per il riscaldamento di una casa. La base di qualsiasi generatore di calore è uno scambiatore di calore – un contenitore in cui il liquido di raffreddamento viene riscaldato alla temperatura richiesta, dopo di che entra nel sistema di riscaldamento, dopodiché parte del calore va al riscaldamento degli alloggi. Il liquido di raffreddamento, che ha ceduto il suo calore, ritorna allo scambiatore di calore, dove si riscalda di nuovo.

I generatori di calore domestici sono:

1. per tipo di vettore di energia:

  • combustibile solido (carbone, coke, legna, ecc.);
  • gas (gas naturale, gas liquefatto);
  • combustibile liquido (olio combustibile, cherosene, gasolio, ecc.);
  • elettrico;
  • multicombustibile (combinato);

2. per metodo di installazione:

  • incernierato;
  • all’aperto;

3. secondo il materiale dello scambiatore di calore:

  • ghisa;
  • acciaio;
  • fatto di acciaio inossidabile;
  • rame;

4. per tipo di refrigerante:

  • acqua;
  • acqua e antigelo.

La corretta selezione del tipo e della marca della caldaia di riscaldamento determina non solo il comfort e la sicurezza della casa, ma anche i costi per ottenere la quantità di calore richiesta. Le caldaie devono soddisfare molti parametri tecnici, in particolare alta efficienza, basso consumo energetico, buon trasferimento di calore. I moderni sistemi di caldaie devono essere ancora compatti e mantenibili.

Le statistiche dicono che in Russia, di tutti i tipi di caldaie per il riscaldamento di cottage e singoli edifici residenziali, circa la metà sono caldaie a gas, circa un terzo sono combustibili liquidi, la percentuale di caldaie elettriche è di circa il 10% e il 5% delle caldaie funziona a combustibile solido.

Caldaie a gas

Caldaie a gas ricevuto in Russia la più grande quota di mercato tra gli altri tipi di apparecchiature come generatore di calore per singoli edifici residenziali. Sul mercato delle apparecchiature per il riscaldamento degli ambienti, un’ampia selezione di caldaie di questo tipo di vari produttori di diversi paesi.

Caldaie a gas

Per la corretta scelta del tipo di caldaia a gas, è necessario conoscere i requisiti di base per il funzionamento e la sicurezza, che sono imposti dalle norme nazionali.
La stanza in cui verrà installata la caldaia deve avere una superficie di almeno 4 metri quadrati con un’altezza del soffitto di almeno 2,5 me una larghezza della porta di almeno 80 cm. Inoltre, ci deve essere un’apertura per l’illuminazione naturale nella stanza e uno sfiato per l’aspirazione dell’aria esterna. Il segno superiore del camino dovrebbe essere più alto della cresta e il suo diametro dovrebbe essere preso in base alle dimensioni indicate nel passaporto dell’attrezzatura installata. Nella stanza, un condotto di ventilazione deve essere disposto sotto il soffitto, e qui è previsto anche il posizionamento di un alimentatore collegato a un interruttore separato. Nel locale in cui si trova la caldaia a gas, deve essere presente un analizzatore di gas ad aria che avverte delle perdite di gas e un’elettrovalvola di emergenza per l’arresto di emergenza dell’alimentazione del gas. La caldaia a gas può essere messa in funzione solo se vengono prese tutte le misure di cui sopra.

La capacità approssimativa di una caldaia a gas viene determinata in base al calcolo della necessità di 1 kW per 10 metri quadrati di superficie della casa con un’altezza del soffitto di 2,5 m. Circa un quarto della capacità della caldaia viene impiegata per il riscaldamento dell’acqua. Questo calcolo è estremamente approssimativo, quindi questi parametri dovrebbero riflettersi nel progetto, poiché anche altri indicatori dipendono da essi, in particolare il diametro del camino.

Quando si sceglie una caldaia, è necessario tenere conto anche del metallo con cui è stato realizzato. Le caldaie in acciaio sono più leggere, ma meno durevoli (10-15 anni), mentre le caldaie in ghisa sono più del doppio di quelle pesanti, ma durano circa 50 anni. L’acciaio si corrode quando il sistema è spento, quindi per le grandi case (oltre 400 metri quadrati), gli esperti raccomandano l’uso di caldaie in ghisa.

Per creare un alimentatore ininterrotto ea lungo termine per la caldaia, si consiglia di utilizzare uno stabilizzatore di tensione o un dispositivo di protezione da sovratensione. Vengono utilizzate anche macchine automatiche che si spengono quando la tensione nella rete supera i valori consentiti, quindi la caldaia deve essere collegata a terra e l’alimentazione elettrica a un interruttore separato. Allo stesso tempo, non si dovrebbe preoccupare particolarmente dell’arresto della caldaia durante le interruzioni di corrente. Ciò non comporta il blocco della caldaia, ma ritorna automaticamente alla modalità di funzionamento preimpostata dopo il ripristino dell’alimentazione.

Le caldaie a gas sono a pavimento e a parete, e queste ultime sono in realtà mini-caldaie, poiché oltre al bruciatore e allo scambiatore di calore, ospitano una pompa di circolazione, un serbatoio di espansione, un manometro, un termometro e un sistema di sicurezza. Le caldaie sono prodotte che, grazie al ventilatore incorporato nell’unità, rimuovono i prodotti della combustione attraverso l’apertura nel muro, ma sono prodotti solo in una versione a parete e con una potenza non superiore a 24 kW.

Una moderna caldaia a gas per un singolo edificio residenziale deve disporre di tutta una serie di dispositivi e meccanismi che controllano il funzionamento senza problemi e sicuro. Di solito, quasi tutto il necessario è fornito con la caldaia ed è già montato sul suo corpo. Pertanto, è sufficiente collegare un programmatore digitale ad esso e non solo è possibile controllare da remoto l’intera economia del calore, ma anche diagnosticare i malfunzionamenti, riflettendoli sul display del computer.

Caldaie a gas da pavimento

Marcafabbricantepotenza, kWtDimensioni, cm (AxLxP)Peso (kgPrezzo, rub

Vitogas 100-F 29 Vitotronic 100 / KC3

Viessmann, Germania29890x650x76014259850

ELITEC DTG 1306 EcoNOx / H 150

De Dietrich, Franciatrenta1700x600x84623298300

ARISTON UNOBLOC GPV 24 RI

ARISTON, Italia26.6600x665x85010857350

Caldaie a gas sospese

Marcafabbricantepotenza, kWtDimensioni, cm (AxLxP)Peso (kgPrezzo, rub

Vitopend 100

Viessmann, Germania10,5-30850x460x3604438385

MCR 30/35 MI

De Dietrich, Francia6,6-31,6670x400x3003273260

GENIA MAXI 30 BFFI

ARISTON, Italia10,1-30950x595x4705967840

Caldaie a petrolio

In assenza della possibilità di utilizzare caldaie elettriche o a gas, il problema di fornire calore a un singolo edificio residenziale può essere risolto caldaie per il riscaldamento dell’olio. La maggior parte delle caldaie di questo tipo funzionano con gasolio. Il cherosene, l’olio combustibile o l’olio per riscaldamento sono usati molto meno frequentemente. Tutte le caldaie a combustibile liquido sono a pavimento e i loro scambiatori di calore possono essere realizzati in acciaio o ghisa. Gli scambiatori di calore in acciaio sono più leggeri della ghisa, ma meno resistenti.

Caldaie a petrolio

I bruciatori a ventola vengono sempre utilizzati per le caldaie diesel. Tali bruciatori sono caratterizzati da un aumento del rumore, poiché l’aria viene soffiata nella camera di combustione da un ventilatore e il suo afflusso viene controllato automaticamente. I bruciatori diesel sono fabbricati in uno, due e tre stadi. I bruciatori multistadio riducono il consumo di energia, aumentano le risorse delle caldaie, aumentano la variabilità quando si regola la modalità di riscaldamento della caldaia. Le caldaie per riscaldamento che usano solo combustibile liquido hanno bruciatori fissi integrati nella struttura della caldaia. I modelli di caldaie di questo tipo sono costituiti da scambiatori di calore in acciaio e scaldacqua istantanei integrati. Il set di consegna della caldaia comprende pompe di circolazione e un sistema di strumentazione che consente il monitoraggio automatico del funzionamento della caldaia. Vengono prodotte caldaie che, dopo aver sostituito il bruciatore, possono utilizzare gas come combustibile.

Le caldaie a gasolio possono essere a circuito singolo o doppio con uno scaldacqua a flusso continuo. Le caldaie a circuito singolo consentono di preparare acqua calda per le esigenze domestiche utilizzando caldaie di accumulo esterne.

Le caldaie a petrolio con una camera di combustione chiusa, i cui gas di combustione vengono rimossi attraverso un camino coassiale sotto influenza esterna, sono chiamate caldaie a tiraggio forzato. Allo stesso tempo, l’aria viene pompata nella camera di combustione attraverso lo stesso camino coassiale. Le caldaie di questo tipo sono prodotte con una potenza non superiore a 35 kW..

Le caldaie a petrolio dipendono fortemente dalla disponibilità di elettricità. Se è assente, il bruciatore smette di funzionare e il motore può essere riavviato solo manualmente. Per il normale funzionamento delle caldaie a combustibile liquido, i serbatoi di carburante in acciaio o plastica e combinati in gruppi devono essere installati in locali speciali o all’esterno dell’edificio. Quando si installano serbatoi all’esterno della casa, è necessario prendere misure per prevenire il congelamento delle tubazioni del carburante in condizioni di un periodo di tempo con temperature negative.

Marcafabbricantepotenza, kWtDimensioni, cm (AxLxP)Peso (kgPrezzo, rub

Bison30

Protherm, Repubblica Ceca27.1870x450x38512129120

TURBO-21R

Kiturami, Corea del Sud24.4465x278x7618842214

Atlas D 30

Ferroli, Italia30,0850x500x40012736500

Caldaie elettriche

Quando si sceglie un sistema di riscaldamento per una singola casa, molti non considerano nemmeno l’opzione di installare una caldaia elettrica, senza dubitare in anticipo che sia molto più costoso. Questo è effettivamente il caso rispetto alle caldaie che utilizzano gas principale. Ma in assenza di un gasdotto, una caldaia elettrica risulta essere abbastanza competitiva con altri tipi di caldaie per riscaldamento..

Caldaie elettriche

I principali vantaggi dei sistemi di riscaldamento sulle caldaie elettriche includono:

  • rispetto dell’ambiente, poiché durante il funzionamento di caldaie di questo tipo, le emissioni nocive sono completamente assenti;
  • quando si usano caldaie elettriche in impianti di riscaldamento, non è necessario costruire un edificio separato per il locale caldaia e costruire un camino;
  • elevata sicurezza antideflagrante e antincendio, poiché non vi sono né gas né contenitori con carburante;
  • pulizia dei locali, attrezzature di piccole dimensioni, facilità di mantenimento di un microclima costante in casa, facilità di gestione;
  • alta efficienza.

Allo stesso tempo, ci sono una serie di gravi motivi che impediscono alle caldaie elettriche di aumentare la loro popolarità in Russia:

  • mancanza di energia dedicata nella maggior parte delle singole case, sufficiente per il normale funzionamento del sistema di riscaldamento su una caldaia elettrica;
  • interruzioni di corrente abbastanza frequenti;
  • costo piuttosto elevato di elettricità.

Per fare un calcolo approssimativo della potenza della caldaia richiesta per il riscaldamento di una casa, si può presumere che sia necessario 1 chilowatt di potenza per riscaldare 10 metri quadrati di superficie con un soffitto non superiore a 3 m. Dopo aver ricevuto un numero specifico, è possibile verificare se c’è abbastanza energia assegnata per l’alimentazione di una casa o cottage estivo in base alle condizioni tecniche per alimentare una caldaia elettrica o meno. Molto probabilmente no, poiché di solito i singoli edifici residenziali raramente hanno più di 10 kW, il che non consentirà l’uso di una caldaia elettrica.

Per quanto riguarda i possibili guasti nella fornitura di elettricità, vale a dire l’esperienza positiva dell’uso di due tipi di caldaie a vapore: il principale, elettrico e di riserva, di norma, combustibile solido. Lo stesso vapore viene utilizzato per ridurre il consumo di energia: inizialmente, la casa viene riscaldata con una caldaia a combustibile solido economica, ma con una caldaia elettrica, la casa mantiene solo una temperatura stabile. Va notato che nelle grandi città con severi requisiti ambientali e di sicurezza, le caldaie elettriche possono competere con altri tipi di caldaie..

Caldaia elettricaun dispositivo molto semplice. Le sue unità principali: uno scambiatore di calore, costituito da un serbatoio con elementi riscaldanti (riscaldatori elettrici) montati al suo interno, un’unità di controllo. Alcuni produttori includono una pompa di circolazione, un programmatore, un vaso di espansione, una valvola di sicurezza e un filtro nella fornitura di una caldaia elettrica..

Le caldaie elettriche sono disponibili in due diverse versioni: monofase (220 V) e trifase (380 V). Le caldaie con potenza superiore a 12 kW sono prodotte solo nella versione trifase. Quasi tutte le caldaie con una capacità superiore a 6 kW sono prodotte in più fasi, il che consente durante i periodi di transizione stagionale di accendere la caldaia non a piena capacità, ma parzialmente, risparmiando elettricità.

Marcafabbricantepotenza, kWtDimensioni, cm (AxLxP)Peso (kgPrezzo, rub

EPO-30

EVAN, Russiatrenta565x270x2201520390

Dakon PTE 30

Buderus, Russiatrenta582x822x3006050091

27mA

Noirot, Francia27602x405x2752529900

Intois 427

Intois, Russia27670x430x3202521150

EKCO.L1 36z

KOSPEL, Polonia36660х380х1751841760

Caldaie a combustibile solido

Le caldaie a combustibile solido, note da molti anni, oggi combinano i vantaggi dei primi forni con risultati moderni. Le caldaie a combustibile solido di oggi non dipendono ancora dall’elettricità, ma allo stesso tempo possono mantenere la temperatura richiesta del refrigerante (acqua o antigelo) in modalità automatica. La temperatura all’uscita della caldaia è controllata nel seguente ordine: un sensore installato sulla caldaia controlla la temperatura del liquido di raffreddamento e, quando aumenta rispetto a quello impostato, chiude la serranda, rallentando il processo di combustione. Se la temperatura cambia nella direzione opposta, il processo procede nell’ordine inverso..

Caldaie a combustibile solido

Durante l’installazione caldaia a combustibile solidoè necessario osservare rigorosamente i requisiti di altezza e sezione del camino, poiché in caso di deviazione da essi, vi è un’alta probabilità di inquinamento del fumo nel locale caldaie. Questi parametri dipendono dalla marca e dalla potenza della caldaia e sono indicati nelle istruzioni per l’uso.

Le caldaie a combustibile solido sono in grado di sparare carbone, coke e legna. Recentemente sono state sviluppate modifiche alle caldaie che, quando si cambia il bruciatore, hanno la capacità di funzionare con combustibile liquido o gas. Tali caldaie sono chiamate multicombustibile.

La tecnologia di funzionamento delle caldaie a pirolisi è leggermente diversa da quella delle caldaie tradizionali che utilizzano combustibili solidi. Nelle caldaie a pirolisi (che generano gas), non viene bruciato il legno, ma gas di legno rilasciato dal legno secco a seguito dell’esposizione alle alte temperature. Il gas entra in un ugello speciale e, passando attraverso di esso, si brucia con una fiamma pura di colore quasi bianco. Allo stesso tempo, si forma un minimo di cenere e la fuliggine non si forma affatto..

Le caldaie con tecnologia di pirolisi della combustione del legno hanno una maggiore efficienza (fino all’85%) e consentono la regolazione automatica della potenza. Gli svantaggi di tali caldaie includono un prezzo elevato rispetto ad altre caldaie che utilizzano combustibili solidi e una maggiore sensibilità all’umidità della legna da ardere..

In tutto il mondo, la popolarità delle caldaie a combustibile solido con silos e pellet indipendenti è in aumento. Per la Russia, tali apparecchiature sono ancora molto esotiche e poiché non abbiamo ancora prodotto carburante per loro, ne menzioneremo solo. I pellet sono combustibili sotto forma di pellet di legno, che sono rifiuti compressi della produzione di legno. La lunghezza dei granuli è di 5-70 mm e il diametro è di 6-10 mm..

Marcafabbricantepotenza, kWtDimensioni, cm (AxLxP)Peso (kgPrezzo, rub

Kalvis-2-25

Kalvis, Lituaniatrenta1467x550x1206405109516

40 DLO Bober

Protherm, Slovacchia29935x440x77030561600

Junkers K 32-1 S 61

Junkers-Bosch, Germania9-321040x526x83024040775

KOTV-31.5

Dymok, Russia31.5760x650x84015330322

Riscaldatori a raggi infrarossi

Altre apparecchiature che generano energia termica vengono utilizzate anche per riscaldare i locali residenziali. Tali dispositivi includono riscaldatori a infrarossi (ICO). Il principio di funzionamento di IKO è estremamente semplice: si tratta di una lampada elettrica speciale che emette luce con una certa lunghezza d’onda.
Il riscaldamento dei locali con l’aiuto di IKO consente di ridurre la differenza tra la temperatura dell’aria ai segni del pavimento e del soffitto, poiché i raggi infrarossi non riscaldano l’aria, ma la superficie che hanno raggiunto. Questo metodo di riscaldamento riduce significativamente la quantità di calore consumato dai termosifoni, poiché è necessario riscaldare il quadrato, non i metri cubi della stanza..

Riscaldatori a raggi infrarossi

La temperatura nella stanza può essere più bassa del solito, poiché l’IKO riscalda luoghi specifici nella stanza in cui le persone sono costantemente presenti e non ce ne sono così tante: una scrivania, una poltrona alla TV, un letto, un tavolo con cosmetici. Il calore inizia a essere avvertito immediatamente dopo l’accensione dell’IKO, pertanto vengono utilizzati riscaldatori di questo tipo quando è possibile ridurre la temperatura nei locali di notte e risparmiare energia di conseguenza, poiché si calcola che una diminuzione della temperatura di 1 ° C porta ad un risparmio del 5% dei costi energetici. Se l’ICO è posizionato correttamente intorno alla stanza, è possibile aumentare o abbassare rapidamente la temperatura in qualsiasi punto in questa stanza, indipendentemente dalla sua area o dal volume di aria che deve essere riscaldato.

Gli ICO presentano alcuni vantaggi rispetto ai tradizionali prodotti generatori di calore, in particolare promuovono l’essiccazione, prevengono la formazione di funghi e muffe e li distruggono, creando un’atmosfera sterile. Il sistema di riscaldamento con l’aiuto di IKO è il più adatto per uso interno, con la permanenza di pazienti con malattie polmonari, per camere per neonati e camere per bambini. IKO funziona in silenzio. Possono essere montati su una parete, a soffitto o nella posizione desiderata su un supporto telescopico. Grazie al design moderno, se non decorano l’interno della stanza, sicuramente non lo rovineranno..

Riteniamo opportuno fornire alcuni dati comparativi sugli IPP offerti sul mercato russo. Ad esempio, gli IKO sono presi con una capacità sufficiente per riscaldare una stanza di circa 14 metri quadrati..

Marcafabbricantepotenza, kWtDimensioni, cm (AxLxP)Peso (kgPrezzo, rub

UFO 1400

tacchino14009x19x74154350

EZ115

Svezia15005x15x200607950

IC1.4

Russia14004×16.5×161253050

EIU-1.5

Russia15004×7.5×123251740

Emozione orizzontale

Francia15009,5x47x851810076

Come si può vedere da questa tabella, lo spread dei prezzi è abbastanza grande, a parità di altre condizioni. Pertanto, la scelta di un riscaldatore specifico dovrà essere effettuata dall’acquirente..

Nota: i dati forniti nelle tabelle sono tratti da materiali aperti pubblicati su Internet (dal 21 aprile 2009), pertanto potrebbero esserci delle differenze rispetto ai parametri effettivi. I prezzi indicati nelle tabelle sono ottenuti dalle stesse fonti, pertanto non sostengono in alcun modo di corrispondere al prezzo di qualsiasi altra società e non costituiscono un’offerta. Inoltre, nel fissare i prezzi, molto probabilmente i venditori hanno preso la configurazione di base, senza tener conto dei componenti necessari. Pertanto, i prezzi indicati sono adatti per determinare l’ordine dei prezzi per un particolare modello di generatore..

Ecco le informazioni che volevamo condividere. Speriamo che ora tu abbia un’idea abbastanza chiara di quale tipo di generatore sia necessario per la casa e, per determinarne la completezza specifica e i parametri necessari, è meglio contattare gli specialisti: progettisti che faranno la parte dell’ingegneria termica del progetto e consulenti di una società che si impegnerà a fornire attrezzature.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy