Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Sezioni dell’articolo



Oggi è la nostra recensione per artigiani o appassionati di auto. Si tratterà di organizzare il posto di lavoro principale in un garage o in un’officina: un banco di lavoro comodo e funzionale che abbia la forza sufficiente e tutti i dispositivi necessari.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Cosa vogliamo dal banco di lavoro

Per la maggior parte, un garage non è solo un posto dove riporre un’auto, ma un vero laboratorio. A differenza del posto di lavoro nell’appartamento, il garage è utilizzato per lavorare con parti voluminose e voluminose, spesso sporche. Inoltre, abbastanza spesso devi piegare e raddrizzare il metallo, utilizzare la saldatura ad arco elettrico, bloccare saldamente la parte con morsetti o in una morsa.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

I requisiti principali che devono essere soddisfatti per un banco da lavoro per garage sono: massiccia, robustezza, resistenza allo sporco, resistenza superficiale al calore e agli urti. Inoltre, il banco da lavoro dovrebbe essere compatto e, se possibile, il meno materiale possibile..

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

È auspicabile che il banco di lavoro abbia un semplice schema di assemblaggio, il che implica un facile smantellamento. Il banco di lavoro non dovrebbe dipendere in larga misura dalle strutture di capitale circostanti, ad esempio, non è consigliabile incorporare e cementare le gambe nel pavimento.

Base da banco: telaio e gambe

Per prima cosa devi assemblare un telaio leggero: la base per il piano di lavoro. Questi sono quattro angoli 40×40 mm o 50×50 mm uno di fronte all’altro con ripiani interni. È possibile giuntare brevi tratti di angoli mediante saldatura testa a testa: dal telaio non è richiesta una speciale resistenza strutturale, ma è consigliabile aggiungere un numero arbitrario di ponticelli. La lunghezza del piano del tavolo può essere qualsiasi, anche l’intera parete, e la larghezza è tale da poter facilmente raggiungere l’angolo dal muro con le mani. Nella parte superiore del telaio, che costituisce la cavità interna, verrà successivamente assemblata una serie di controsoffitti e gli scaffali esterni fungeranno da piano di supporto per gli elementi sottostanti.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Se il problema della mancanza di spazio nel garage è acuto, deve essere affrontato immediatamente. La parete migliore per posizionare il banco da lavoro è quella direttamente di fronte al cancello. È più semplice far rotolare la macchina a metà corsa, lasciando molto spazio per il lavoro e il passaggio libero su entrambi i lati. Pertanto, sulla parete di fondo, inchiodiamo l’angolo con il ripiano esterno verso l’alto, il livello è inferiore di 50-60 mm rispetto all’altezza desiderata della superficie di lavoro. L’altezza del banco da lavoro è individuale per tutti, ma di solito viene sottratto 100 cm dall’altezza di una persona.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Se il banco da lavoro è da un angolo all’altro, quindi su pareti adiacenti, anche inchiodare lungo l’angolo con una lunghezza alla profondità del piano del tavolo o leggermente inferiore. Il fissaggio alla parete viene effettuato con bulloni di ancoraggio e abbastanza spesso, preferibilmente in ciascun elemento in muratura, cioè dopo 20-25 cm. È ottimale se ogni metro è saldato con una coda di 30-40 cm rivolta verso il basso e fissata con un ancoraggio.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Posare il telaio sull’angolo del supporto, quindi procedere con l’installazione dei supporti. Si consiglia di renderli obliqui in modo che le estremità inferiori delle gambe poggino contro l’angolo tra il pavimento e il muro. A questo punto, viene installato un supporto in acciaio ad angolo. Nella parte superiore, la gamba è unita al telaio a 50–80 mm dal bordo, ma non direttamente, ma è saldata alla piastra, che viene quindi imbullonata. Le gambe inclinate risparmieranno più spazio per l’ingresso di un’autovettura.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

È molto facile livellare il tavolo. Il piano longitudinale è specificato da un angolo fissato alla parete. Per eliminare il blocco del tavolo, devi solo spingere un po ‘più in profondità la gamba inclinata, leggermente inclinando l’angolo del taglio con una smerigliatrice. Dopo aver realizzato tutti i dispositivi di fissaggio, vengono praticati dei fori:

  • per fissare il telaio con un angolo per un bullone M12 ogni 50 cm;
  • per fissare il telaio con le gambe – sotto il bullone M10, quattro pezzi per ogni piastra.

Quale dovrebbe essere il piano di lavoro

Prima di assemblare il piano del tavolo, è necessario fissare tutti gli elementi di base con bulloni, inserendoli dall’alto verso il basso. Il serraggio viene eseguito in modo definitivo, i tappi verranno successivamente incassati nei solidi controsoffitti.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Il riempitivo principale per il piano di lavoro è in legno massello o fogli di truciolato. Il primo è preferibile in termini di voluminosità e capacità del legno massiccio di assorbire bene le vibrazioni da shock. Lo spessore della tavola dovrebbe essere tale che quando viene posato in una cornice, il suo piano sporge un po ‘sopra gli angoli. Idealmente, utilizzare pannelli dello stesso spessore delle dimensioni dell’angolo esterno. Allo stesso tempo, ogni tavola prima del set deve essere portata con un piano in modo che sporga solo 1-1,5 mm.

Quando si compone un piano del tavolo, la direzione delle assi è lungo la lunghezza del banco di lavoro. Lo scudo della scheda deve essere riorganizzato strettamente; per questo, un piccolo blocco viene temporaneamente avvitato all’ultima scheda fissa, per la quale la nuova scheda viene premuta con un morsetto di innesco. Le schede sono fissate dal basso attraverso l’angolo del telaio, una coppia di viti autofilettanti su ciascun lato.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Se ci sono teste di bulloni lungo la strada, prova sul tabellone e toccalo con un martello per fare ammaccare i tappi, quindi seleziona le scanalature con un trapano grande e uno scalpello o trapano a piuma. Non dimenticare di smussare le estremità dei pannelli, perché gli angoli hanno un’interfaccia arrotondata tra i ripiani interni. Quando tutte le tavole sono raccolte, la superficie deve essere livellata con una levigatrice, macinando il legno fino a un livello.

Dopo aver impostato le assi, lavorare sulla finitura superficiale. In modo ottimale, è adatto un foglio laminato a caldo di spessore 2,5–3 mm: un tale banco di lavoro può essere utilizzato come tavolo di saldatura, raddrizzare la latta, versare qualsiasi liquido. La resistenza al calore è fornita da un foglio di magnesite o da un panno di amianto, che è posato sulle tavole. In questo caso, lo spessore del legname dovrebbe essere inferiore al solito. La fodera può sporgere 1-2 mm sopra il telaio, dopo il rivestimento in metallo questo non sarà un problema.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Il metallo deve essere posato con una distanza di 10-15 mm dalla parete posteriore, è possibile fissare temporaneamente una piccola tavola di legno. Successivamente, il bordo del foglio viene premuto con morsetti e raddrizzato uniformemente lungo l’intera lunghezza. La nervatura d’angolo fornirà un bel angolo retto.

Dopo la piegatura, la barra distanziatrice viene rimossa dalla parete e il foglio viene tirato leggermente verso se stesso, una tavola viene posta sotto di essa e vengono praticati fori di 7–8 mm dopo 50 cm. Attraverso di essi, vengono contrassegnati i punti nell’angolo del telaio, in cui vengono praticati fori di 5 mm e viene tagliato il filo M6. Il foglio è attratto dal telaio da bulloni con testa semicircolare, qui è necessario il fissaggio per la tornitura di metalli di alta qualità. Dopo aver raddrizzato l’angolo inferiore, fissare il foglio dal basso per analogia con l’estremità del piano del tavolo, ma ora è necessario creare sottosquadri per le gambe e fissarli a scacchiera con i bulloni dell’estremità.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

L’installazione del piano del tavolo viene completata installando un angolo 25×25 mm nell’angolo vicino alla parete come un plinto. Attraverso i fori ogni 25-30 cm, viene attratto dal legno del piano di lavoro con viti autofilettanti, quindi viene fissato al muro con bulloni di ancoraggio dopo 50-70 cm. Se si desidera che il rivestimento si arrugginisca meno, rimuovere il foglio prima di fissarlo all’estremità, riscaldarlo bene con una fiamma ossidrica e strofinare stracci di cotone abbondantemente imbevuti di olio minerale usato.

Cassetti, ante e tutto per la conservazione

Quando la base del banco di lavoro è pronta, è possibile aggiungere facilmente le nicchie, gli scaffali e gli altri spazi di archiviazione attrezzati necessari. Nella zona inferiore, è conveniente saldare gli angoli con le parentesi graffe alle gambe, su cui è sufficiente appoggiare i ripiani della plancia. Il collegamento a cascata renderà tutto visibile e facilmente accessibile.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Sotto l’area di lavoro principale del banco di lavoro, si consiglia di scegliere una o due campate tra le gambe e organizzare gli scaffali di uscita nella parte superiore di essi, in modo simile a quelli della tastiera. È molto conveniente equipaggiare gli organizzatori per gli strumenti più utilizzati su questi scaffali. Poiché il carico sul meccanismo di uscita è moderato, è possibile utilizzare le guide dei mobili per l’estensione completa, avendo precedentemente saldato un paio di angoli sotto il tavolo per fissarli.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Un’altra comoda area per riporre piccoli oggetti a portata di mano è la parete opposta. È molto utile fissare un pannello perforato su di esso, dove è conveniente appendere ganci sia a un elettroutensile che a martelli, seghe a mano, materiali di consumo, ecc., Compresi diversi pali portatili con prese. Uno o un paio di ripiani fissati 5-10 cm più in alto della tua altezza ti aiuteranno a organizzare lo spazio ancora meglio. Il piano inferiore è comodo da usare per il montaggio dell’illuminazione, mentre gli scaffali stessi sono una classica “scatola lunga” per qualsiasi spazzatura utile in futuro.

Illuminazione sul posto di lavoro

Due opzioni dovrebbero essere considerate seriamente come fonti di luce: lampade fluorescenti a soffitto per due lampade o luci a LED. Il vantaggio principale del primo è il loro basso costo, ma i tubi al mercurio sono facili da superare attraverso la negligenza, inoltre tale illuminazione richiede una riparazione periodica.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

I proiettori a LED sono un po ‘più costosi, ma molto più durevoli e meno affamati di energia. Tra le carenze, puoi anche evidenziare una luce abbastanza nitida, proiettando ombre contrastanti. Ciò viene risolto installando diffusori opachi o guide di luce o aumentando il numero di lanterne a 5-6 pezzi e attraversando i loro flussi di luce. Non dimenticare una piccola lampada portatile da avere sempre a portata di mano e una lampada da tavolo extra.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Vizi, fermate e altri dispositivi

In conclusione, daremo un paio di suggerimenti: cosa e come attrezzare un banco da lavoro per un lavoro conveniente. Il primo e più evidente è la morsa da banco. Devono essere abbastanza massicci; per un garage, si consiglia una soluzione di spugne di almeno 15 cm. Si noti che è necessario fissare la morsa attraverso il tavolo, fornendo una contro piastra in acciaio con fori sul fondo. La posizione ottimale è di 100-120 cm da qualsiasi angolo del banco di lavoro, mentre è consigliabile fornire fori aggiuntivi in ​​modo che la morsa possa essere ruotata ad angolo retto.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

Il secondo attributo invariabile è una lastra per il taglio di metallo. Non vale la pena rompere intenzionalmente la copertura del tavolo, specialmente se sotto c’è una guarnizione resistente al calore. Le dimensioni ottimali della lastra sono 300×300 mm con uno spessore di almeno 20 mm. In caso di difficoltà nella scelta di un metallo così spesso, saldare insieme diverse piastre sottili, dopo averle precedentemente serrate con bulloni.

Come realizzare un banco di lavoro in un garage con le tue mani

A seconda dell’area dei tuoi hobby, possono essere utili anche una morsa da carpenteria, un mandrino rimovibile per il lavoro in stagno e diversi tappi regolabili: possono essere utili angoli con perni che vengono inseriti nei fori del piano del tavolo con le piastre di montaggio intrecciate dal basso. È anche molto utile mettere da parte lo spazio per la finitura e il lavoro eccellente posando una lastra di vetro su una fodera in gomma elastica..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy