Pavimento su una base a nastro con riempimento: isolamento e installazione del rivestimento

Sezioni dell’articolo



Uno dei modi più semplici ed economici per costruire un piano in una casa privata è a terra. Tuttavia, allo stesso tempo, sorgono alcune difficoltà con l’isolamento, la cui soluzione proporremo su un esempio particolare di un pavimento disposto su una fondazione a strisce con riempimento..

Pavimento su una base a nastro con riempimento: isolamento e installazione del rivestimento

Preparazione del terreno e scavo

Dopo aver rimosso la cassaforma dalla base della striscia e riempito i seni esterni, tutti gli sforzi dovrebbero essere focalizzati sulla parte centrale del piano del futuro edificio. Il compito principale è quello di rimuovere gli strati superiori del terreno e riempire il volume interno con materiale con determinate qualità: igroscopicità, sterilità e bassa conducibilità termica. Questa attività deve essere completata tenendo conto di una serie di funzioni..

Pavimento su una base a nastro con riempimento: isolamento e installazione del rivestimento

Prima di tutto, devi capire che l’area del pavimento non è il ponte termico più pronunciato nella protezione termica di un edificio. Non solo per l’area relativamente piccola, ma anche per la leggera differenza di temperatura. Tuttavia, l’aumento del flusso di calore attraverso il pavimento è facilitato dall’alta densità, e quindi dalla capacità termica dell’ambiente esterno. Inoltre, quando si installa il pavimento a terra, il segno zero della casa si trova sopra la fondazione e molto più in alto rispetto al livello del suolo, quindi, la preparazione deve essere eseguita tenendo conto della necessità di installare non solo una cintura di protezione termica orizzontale, ma anche verticale.

Opzione di un pavimento di cemento sul terreno con riempimento della fondazione di argilla espansa o ghiaia: 1 – terreno madre; 2 – blocco di argilla; 3 – riempimento di ghiaia o argilla espansa; 4 – cuscino di sabbia; 5 – massetto grezzo; 6 – uno strato di isolamento; 7 – finitura massetto rinforzato; 8 – finitura del pavimento

Il processo di preparazione inizia con lo scavo all’interno della fondazione all’esposizione di uno strato di argilla densa senza inclusioni estranee o al livello di occorrenza. Questo viene fatto al fine di eliminare la migrazione di umidità nel riempimento dagli strati esterni del terreno. Pertanto, se durante l’apertura alla profondità della fondazione non è stato trovato alcun denso strato impermeabile, viene creato manualmente utilizzando il metodo a base di argilla. Successivamente, la fondazione viene riempita nuovamente. Con la successiva installazione di un massetto a terra, a tale scopo, è possibile utilizzare una miscela di sabbia e ghiaia, che viene versata sulla parte superiore della fondazione in strati di 3-5 cm con periodica compattazione a secco. Se il pavimento è in legno, è meglio dare la preferenza all’argilla espansa, che viene versata fino a un livello di 15 cm sotto il segno di fondazione.

Opzioni di riscaldamento

Un efficace isolamento del pavimento su una fondazione a nastro è possibile solo se lo spazio interno è isolato dal suolo e dalla striscia di cemento allo stesso tempo. Quest’ultimo è estremamente importante: anche in presenza di isolamento esterno del seminterrato, il calcestruzzo sarà un pronunciato ponte di freddo. E anche se il congelamento della fondazione è escluso, la temperatura della sua superficie interna in un determinato momento potrebbe essere abbastanza bassa da far cadere la condensa.

Per un isolamento del pavimento di alta qualità, è necessario un dispositivo con tre cinture di protezione termica.

Quello interno verticale è realizzato in EPPS a bassa densità fino a 20 mm di spessore. Le fondamenta devono essere isolate dall’interno prima di eseguire il riempimento. Le piastre isolanti devono essere incollate al calcestruzzo.

La cintura esterna verticale è disposta contemporaneamente all’isolamento della zona cieca e fornisce protezione non tanto dalle perdite di calore della casa, ma dal gelo del terreno causato dal congelamento del calcestruzzo. È importante che la protezione termica del seminterrato non finisca a livello della fondazione, ma continui almeno fino al segno zero.

La principale cintura orizzontale di protezione termica limita il deflusso di calore dallo spazio sotto il pavimento al suolo. Il suo dispositivo è possibile in due modi:

  1. Se la profondità del congelamento del suolo nella regione è insignificante o è stato eseguito un isolamento di alta qualità della zona cieca, è possibile utilizzare un terrapieno di argilla espansa come isolamento termico. Questa opzione è preferibile quando si installa un pavimento in legno..
  2. Se il sottofondo è formato da un massetto e non si esclude il sovraraffreddamento del terreno a livello della fondazione, è necessario posizionare piastre EPS fino a 100 mm di spessore sotto lo strato di supporto.

Sistema di supporto a pavimento

Un sistema di supporto o sottofondo su una base a nastro può essere organizzato in due modi. L’imbarco sui travetti è considerato preferito per la sua capacità di autoregolare l’umidità interna, tuttavia, in termini di efficienza energetica, questa è l’opzione meno redditizia. Inoltre, sorgono ulteriori difficoltà con la preparazione del pavimento nei locali in cui dovrebbe essere posato il pavimento piastrellato..

Il massetto rinforzato è caratterizzato da un’elevata durata, mentre sotto di esso può essere collocato un quantitativo quasi illimitato di isolante. Gli svantaggi di questo metodo sono espressi nel maggior costo e complessità del lavoro, tuttavia, tale design è considerato il più ottimale per le case su una fondazione a strisce, soprattutto se è previsto un dispositivo di riscaldamento a pavimento.

Per un pavimento in legno, è necessario un sistema di latenza: travi massicce supportate da pali di sostegno in mattoni. I pilastri sono posizionati direttamente sullo strato di materiale utilizzato per il riempimento della fondazione. L’altezza dei pilastri è calcolata in modo tale che le loro parti superiori siano al di sotto del segno zero per lo spessore totale della torta del pavimento, tenendo conto del ritardo più 20-30 mm. Dopo aver posato sui pilastri del rotolo l’impermeabilizzazione in 2-3 strati, vengono coperti con tappi realizzati con malta cementizia spessa di grado M400. Dopo aver posato i tronchi sul tappo della malta, vengono incassati all’altezza desiderata, garantendo così un allineamento preliminare con una tolleranza fino a 3 mm / m. Il passo delle travi può essere facilmente calcolato usando un calcolatore di costruzione per lo spessore e la deflessione consentita delle schede. La sezione del ritardo viene determinata tenendo conto del peso proprio del pavimento e del carico utile (150 kg / m2 costante e 300 kg / m2 temporaneo) secondo il metodo di calcolo della deflessione di una trave di legno su supporti incernierati fissi. Ad esempio, con un passo di ritardo di 1 m quando si installa una pavimentazione di assi di pino con uno spessore di 32 mm, la loro sezione sufficiente è considerata 150×100 mm (per bordo), supportata da pilastri di supporto ogni 120 cm.

Quando si installa un massetto, la fondazione viene pre-riempita con compattazione strato per strato, che successivamente fornisce la funzione di cuscinetto principale. Se come compattatore viene utilizzata una grande pietra frantumata o argilla espansa, la lettiera viene separata dal terreno e dal massetto da strati di sabbia di cava di 40-50 mm di spessore. Dopo che la lettiera è completamente compattata, l’isolamento viene posato su di esso, di regola, in due strati con giunti spostati. A ciò segue il rotolamento e l’incollaggio dell’idro-barriera in film di polietilene e fibra di vetro come protezione temporanea. Inoltre, su tasselli di distanza 20 mm, vengono posati una rete di rinforzo 10x140x140 mm e un sistema di riscaldamento, dopo di che viene versato un massetto con uno spessore di 60 mm o più.

Entrambi i tipi di sistemi di supporto a pavimento hanno una caratteristica chiave: si trovano interamente sopra il piano superiore della fondazione, cioè lo coprono dall’alto. Ciò è necessario sia per una migliore protezione delle estremità della torta sia per una capacità portante aggiuntiva. Per questi scopi, la larghezza del nastro deve essere scelta in modo che dopo l’erezione della scatola, all’interno si formi una sporgenza di 60–80 mm.

Rivestimento ruvido

Esistono diversi modi per garantire un’elevata rigidità del pavimento in legno e una buona distribuzione del carico. Ciò è importante per materiali di finitura come il linoleum, durante il funzionamento del quale non è consentita la deflessione tra pannelli adiacenti. Pertanto, è necessario utilizzare una tavola scanalata per la pavimentazione o coprire ulteriormente il pavimento con fogli di compensato da 5 mm o pannelli di fibra laminata da 6 mm. Quando il pavimento in laminato viene utilizzato come rivestimento per pavimenti, non è necessario un raccordo fisso dei pannelli, ma la direzione del pavimento deve essere predeterminata in modo che sia trasversalmente ai pannelli in laminato..

Il massetto è, infatti, un sottofondo già pronto che praticamente non richiede lavorazioni aggiuntive. Quando si installano pavimenti leggeri come linoleum o pavimenti in laminato, è sufficiente eliminare la polvere residua, levigando lo strato superiore indebolito o preparando superfici altamente assorbenti. Se il pavimento richiede un livellamento con un massetto autolivellante, la superficie ruvida è preverniciata con un primer come “Betonkontakt” Se si prevede di posare le piastrelle, non sarà superfluo pulire il massetto con una miscela adesiva cemento-polimero.

Finitura e adiacente

Quasi ogni tipo di rivestimento può essere posato sul pavimento lungo la fondazione della striscia, incluso un contorno continuo, tutto dipende dalle caratteristiche della preparazione della superficie ruvida sopra descritta. Hai solo bisogno di osservare una serie di sfumature tecnologiche.

Quando si realizza una passerella, è indispensabile lasciare uno spazio di espansione di 8-12 mm dalle pareti, a seconda della lunghezza del sottofondo. Nei punti di giunzione longitudinale delle assi, è necessario lasciare degli spazi vuoti per compensare il restringimento del legno dell’ordine di 2-3 mm. La stessa regola si applica quando si posano i pavimenti: gli spazi tra le pareti non devono essere inferiori a 5-8 mm, successivamente sono coperti con uno zoccolo. Quando si installa un massetto, dovrebbe anche essere separato dalle pareti con un nastro smorzatore in polietilene espanso. Il suo spessore è selezionato in base al calcolo di 1 mm per ogni metro di lunghezza del pavimento tra pareti parallele.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Pavimento su una base a nastro con riempimento: isolamento e installazione del rivestimento
Finestre in legno: un’alternativa ecologica