Norme e regolamenti per l’ubicazione di edifici residenziali e annessi su terreni

Sezioni dell’articolo



Quando si contempla la costruzione di edifici residenziali o commerciali nelle singole associazioni di costruzione di abitazioni e giardini, è necessario acquisire familiarità con i requisiti dei documenti normativi: costruzione, ambiente, sicurezza sanitaria e antincendio, regolando la posizione dei progetti di costruzione del capitale l’uno rispetto all’altro, i vicini, le fonti d’acqua e così via..

Norme e regolamenti per l'ubicazione di edifici residenziali e annessi su terreni

Dopo aver ottenuto il diritto di utilizzare il terreno e il diritto di costruire, inizia la pianificazione della struttura del sito. La costruzione di edifici residenziali viene eseguita per un funzionamento a lungo termine e deve garantire:

  • legalizzazione dell’edificio;
  • sicurezza di residenza;
  • comodità di vita;
  • sicurezza e convenienza dei vicini;
  • circolazione libera di persone e veicoli in luoghi pubblici;
  • nessun impatto negativo su fonti d’acqua, flora e fauna della zona.

Pertanto, il layout del sito e la disposizione reciproca dei suoi elementi devono essere elaborati in anticipo e devono essere conformi alle norme e ai regolamenti..

Codici di costruzione che regolano la posizione degli edifici

In caso di sviluppo privato, è necessario ricordare la “linea rossa” (clausola 11, articolo 1 del Codice di pianificazione urbana della Federazione Russa) – il confine tra il sito e le aree comuni, nonché le proprietà terriere private di altre persone. Quando si installa una recinzione, il confine con la strada deve essere osservato letteralmente. Se la recinzione si trova quasi sulla linea rossa, il wicket e il cancello possono solo aprirsi verso l’interno. Le porte non devono attraversare questa linea condizionale, creando possibili inconvenienti per passanti, ciclisti, conducenti.

Regole per l'ubicazione di edifici residenziali e annessi su terreni

Il principale documento normativo che definisce le distanze minime dai vari oggetti economici e naturali è obbligatorio (non raccomandato) per l’esecuzione di SNiP 30-02-97. Secondo loro, la distanza dalla linea rossa in conformità con la clausola 6.6 non dovrebbe essere inferiore:

  • edificio residenziale – 5 m dalla strada e 3 m dal passaggio (la strada ha un nome, il passaggio no);
  • Annessi – 5 m dalla strada e dal passaggio.

Tracciare la marcatura

La recinzione è il confine del tuo sito, ma ciò non significa che puoi posizionare edifici e piantagioni nello spazio interno senza restrizioni. Le corone degli alberi non dovrebbero bloccare i marciapiedi e sporgersi inutilmente sull’area circostante, i suoni e gli odori degli edifici residenziali e di servizio non dovrebbero interferire con i passanti e i vicini. Le distanze dalla recinzione tra le trame possono essere modificate previo accordo con i vicini, certificato da un notaio.

Distanze minime standardizzate dal confine tra le sezioni e gli oggetti (clausola 6.7):

  • edificio residenziale – 3,0 m;
  • pollaio, stalla, porcile, ecc. – 4,0 m;
  • serra con concimazione organica – 4,0 m;
  • garage, tettoia – 1,0 m (ma lo scarico dell’acqua dal tetto, secondo la clausola 7.5, non può essere organizzato in un sito vicino – la pendenza del tetto è orientata al suo sito);
  • stabilimento balneare, sauna, doccia, WC – 2,5 m (per maggiori dettagli, consultare la sezione Requisiti sanitari);
  • alberi ad alto fusto – 4,0 m;
  • alberi di media taglia – 2,0 m;
  • cespugli – 1,0 m.

Le distanze dagli edifici sono misurate dal seminterrato o dal muro, se non ci sono elementi decorativi che sporgono oltre i 500 mm. La distanza tra lo spazio verde e la recinzione viene misurata al centro convenzionale del tronco. La corona abbondantemente ricoperta da un albero, con una corretta piantagione, non può servire come motivo per rivendicazioni da parte dei vicini.

Pianificazione dello sviluppo del sito

Quando si pianifica una trama, tenere presente che, in base alla clausola 6.13, l’area comune di strutture (casa, annessi, gazebo, garage), siti e percorsi non può occupare più del 30% dell’intera trama. Il resto dello spazio è un’area verde, non è possibile pavimentare l’intero cortile.

Attenzione! Una recinzione permanente può essere installata solo dopo aver inserito i confini del sito nel piano catastale. Per il periodo di legalizzazione, il ruolo della recinzione può essere svolto da una rete a maglie tesa sui pali. L’altezza della recinzione permanente non deve superare 1,5 m, in modo da non ombreggiare l’area dei vicini.

Parametri massimi consentiti per lo sviluppo di aree residenziali per costruzioni individuali di pochi piani

Fattore di costruzione (KS) Rapporto tra l’area occupata da edifici e strutture e l’area del sito.

Coefficiente di densità dell’edificio (Kpz) – il rapporto tra l’area di tutti i piani di edifici e strutture e l’area del sito.

Tipo di edificio Dimensione del terreno, m2 Area edilizia residenziale, m2 area totale Fattore di costruzione KS Coefficiente di densità dell’edificio, Kpz
E 1200 e oltre 480 0.2 0,4
1000 400 0.2 0,4
800 320 (480) * 0,2 (0,3) * 0.4 (0.6) *
B 600 360 0.3 0.6
500 300 0.3 0.6
400 240 0.3 0.6
300 240 0,4 0.8
NEL 200 160 0,4 0.8
cento cento 0.5 1.0

E– Edifici padronali di tipo rurale-urbano con un terreno di 1000-1200 m2 e altro ancora con una parte economica sviluppata.

B– edifici urbani di tipo cottage con una dimensione del terreno compresa tra 400 e 800 m2 e tipo di cottage (2-4 case condominiali con trame di 300-400 m2 con una parte economica minima).

NEL– edifici multipiano a blocchi con trame di 100-300 m2.

* Tra parentesi: parametri consentiti per la costruzione di cottage.

Nota:

1. Con le dimensioni dei terreni oltre 1200 m2 l’area di un edificio residenziale non è standardizzata in KZ? 0,2 e Kpz? 0,4.

2. Quando la dimensione del terreno vicino all’appartamento è inferiore a 100 m2 la densità di sintonia (Kpz) non deve superare 1,2. Allo stesso tempo, KZ non è standardizzato in base ai requisiti sanitari, igienici e di sicurezza antincendio.

Requisiti sanitari per la pianificazione del sito

Quando si pianifica un sito, è necessario prestare particolare attenzione agli standard sanitari, poiché mirano a preservare la salute delle persone. SNiP 30-02-97 indica le distanze minime che devono essere mantenute tra gli edifici per motivi sanitari (clausola 6.8).

  • casa e cantina – più di 12,0 m dal gabinetto, pollaio, piccola stalla;
  • casa e cantina – più di 8,0 m dalla doccia, sauna, bagno;
  • bene – più di 8,0 m dal gabinetto, mucchio di compost, fossa settica.

Quando si pianifica la costruzione, assicurarsi che queste distanze siano rispettate in relazione agli edifici nelle aree adiacenti..

Planimetria

Se la stanza per uccelli, capre, maialini ha una parete comune con una casa residenziale, l’ingresso deve essere isolato, ad una distanza di almeno 7,0 m dalla porta principale della casa (clausola 6.9). Alla sezione adiacente, la distanza da tale blocco dovrebbe essere:

  • dalla casa – non meno di 3,0 m;
  • dalla stanza con animali – non meno di 4,0 m.

Con garage adiacenti alla casa, la distanza dalla linea del cortile è (clausola 6.9):

  • da casa – più di 3,0 m;
  • dal garage – più di 1,0 m.

In assenza di un approvvigionamento idrico centralizzato e del principale sistema fognario in un villaggio o in una partnership di giardinaggio, vengono sviluppate reti di ingegneria autonome. Il design e le specifiche della posizione di tali oggetti come un pozzo, un pozzo, fosse settiche, pozzi neri, pozzi di filtrazione, ecc., Relativi all’approvvigionamento idrico e alla rete fognaria, sono discussi in dettaglio in SNiP 2.04.02 – 84 e SNiP 2.04.01 – 85. Sanitario le zone di protezione sono regolate da TSN-40-301-97. Per le distanze tra tubazioni e cavi disposti in sezioni vicine, vedere SNiP 2.07.01–89 (Tabella 16).

Combinazione di edifici sul sito

Regole di sicurezza antincendio per l’immissione di oggetti sul sito

Secondo la clausola 4.7 di SNiP 30-02-97, le distanze tra gli edifici all’interno del sito non sono standardizzate per motivi di sicurezza antincendio. Le distanze che impediscono la propagazione del fuoco tra gli edifici nelle aree adiacenti dipendono dai materiali da costruzione che costituiscono la base della casa, del garage o del blocco di servizi e sono rilevati secondo la tabella di SNiP. La tabella dovrebbe essere utilizzata in questo modo: A, B e C sono le classi di infiammabilità dei materiali. In verticale: dati sull’edificio nel tuo sito, in orizzontale, su quello vicino. Ad esempio, hai una casa in legno, mentre i tuoi vicini ne hanno una in pietra. Nel punto di intersezione di B (verticale) e A (orizzontale), troviamo la distanza – 10,0 m.

Materiale delle strutture di supporto e di chiusura dell’edificio Distanze, m
E B NEL
E Pietra, cemento, cemento armato e altri materiali non combustibili 6 8 dieci
B Lo stesso, con pavimenti e rivestimenti in legno, protetti da materiali non combustibili e difficilmente combustibili 8 dieci 12
NEL Legno, strutture che racchiudono telai in materiali non combustibili, difficilmente combustibili e combustibili dieci 12 15

Le regole consentono di bloccare le case su due terreni adiacenti (edifici a fila singola) o su quattro terreni (edifici a due file). Potrebbe non esserci quasi alcun passaggio tra le case che compongono un tale blocco o gruppo, le distanze non sono soggette a razionamento. Per gli edifici in altre aree, si applicano le regole basate sulla tabella sopra. Questo layout consente l’uso più razionale dell’area dell’area allocata, in particolare con le sue dimensioni ridotte.

Attenzione! Se in un sito vengono costruiti due edifici residenziali con successiva delimitazione, le regole si applicano ad essi come per due siti adiacenti.

Norme e regolamenti per l'ubicazione di edifici residenziali e annessi su terreniBlocchi di due case (sviluppo a fila singola)

Quando si costruiscono edifici residenziali con un’altezza superiore a un piano, è necessario applicare SNiP 2.07.01–89. Le regole sono sviluppate dal punto di vista di fornire a tutti coloro che vivono in strada una quantità sufficiente di luce solare (basata sui risultati dei calcoli di insolazione) e prevenire la propagazione del fuoco quando uno degli edifici si accende. Se le case sulla strada sono a 2 e 3 piani, la distanza tra loro deve essere superiore a 15,0 m. Per le case a quattro piani, la distanza minima è di 20,0 m.

Tale edificio non è consentito dai nostri standard.

In assenza della fornitura principale di gas, le bombole di gas di almeno 12 litri devono essere conservate in un allegato separato sul lato di una parete vuota o in una scatola di metallo o altro materiale non combustibile (clausola 8.12). Dovrebbe essere più di 5,0 m alla porta d’ingresso. Secondo l’airbag 106 direttamente in casa, in cucina, è possibile contenere cilindri fino a 12 litri.

Standard di costruzione ambientale

Sulla base di misure per prevenire gli incendi e preservare la natura, il confine dell’edificio dovrebbe essere oltre 15,0 m dal confine della foresta (clausola 4.7 SNiP 30-02-97).

Regole per l'ubicazione degli edifici residenziali

Le regole per la conservazione delle risorse idriche, se situate vicino al tuo sito, sono regolate dal Codice idrico della Federazione Russa. Ciò vale innanzitutto per le regole per l’approvvigionamento idrico e lo smaltimento delle acque reflue. Inoltre, le restrizioni si applicano all’uso della costa per camminare animali, riposare, riempire discariche, strutture di compostaggio, arare. Le possibilità di usare fertilizzanti nella tua zona sono limitate. Anche una piccola area per una spiaggia o passerelle per una barca / pesca non può essere recintata – l’intera costa fino a 20,0 m di larghezza è di proprietà dello stato.

Regole per l'ubicazione degli edifici residenziali

Ciò che minaccia il mancato rispetto delle norme per l’ubicazione degli edifici

È meglio costruire inizialmente, tenendo conto di tutte le norme, in modo da non avere problemi con le autorità, i vicini o, più seriamente, con la salute o la sicurezza della proprietà. Se hai acquistato una trama, gli edifici su cui non soddisfano i requisiti, allora devi agire in tutte le direzioni. Per quanto riguarda gli standard sanitari, è necessario correggere, per quanto riguarda le relazioni con i vicini, è necessario risolvere tutte le questioni controverse, fissando l’accordo raggiunto per iscritto e assicurandolo con un notaio. In molti casi, i buoni rapporti con i vicini sono garanzia di costruzione e legalizzazione senza problemi.

Regole per l'ubicazione degli edifici residenziali

Se gli edifici sul sito sono stati eretti durante l’operazione di documenti normativi più delicati, il problema viene considerato in base ai loro requisiti.

Le sanzioni per l’inosservanza delle norme relative all’ubicazione degli edifici sono stabilite dal Codice dei reati amministrativi. Questi sono vari importi delle ammende e, inoltre, seguirà un rifiuto di mettere in atto fino a quando le incoerenze saranno eliminate.

Se vuoi fare un’estensione alla casa, dovrà essere legalizzata dalle autorità regionali. Lo sviluppo non autorizzato, secondo il codice civile della Federazione Russa (articolo 222), nella maggior parte dei casi deve essere demolito (tranne quelli specificati separatamente).

Attenzione! Un ordine completo nei permessi per i tuoi beni aiuterà, se lo desideri, a vendere la terra e la casa senza problemi.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy