Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

Uno stagno artificiale nella casa di campagna o un lago vicino alla casa è un chiaro vantaggio, un luogo per rilassarsi sull’acqua. Ma le rive sono erose dall’acqua nel tempo, la terra può letteralmente “partire da sotto i nostri piedi”. Il nostro sito di suggerimenti ti spiegherà come rafforzare la costa dei bacini naturali e artificiali.

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

Quando si sceglie un modo per rafforzare la riva di un serbatoio esistente o futuro, si dovrebbe tenere conto di quanto sia gentile, che tipo di terreno è in questa zona, c’è una corrente, quanto è grande il pericolo di minare.

Cominciamo con uno dei modi più affidabili per rafforzare la costa – usando i gabbioni. Il portale ha spiegato in dettaglio dove e come si possono usare i gabbioni: telai realizzati con una robusta rete metallica con pietre all’interno. Abbiamo anche descritto la tecnologia di costruzione di gabbioni con le nostre mani.

Per quanto riguarda gli stagni artificiali nel paese, le loro mura possono inizialmente essere completamente costruite usando gabbioni. E lo stagno si rivelerà molto resistente, bello, con sponde lisce e solide. Se la riva del bacino idrico è piatta, parleremo dei materassi Reno, dei gabbioni piatti disposti orizzontalmente sul terreno.

Video materasso Reno:

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

La seconda opzione affidabile e testata nel tempo per rafforzare la costa è l’uso di una geogriglia. Innanzitutto, parte del terreno viene rimossa dalla riva, la superficie viene livellata, i geotessili vengono posati. Quindi la geogriglia stessa viene fissata – con ancore in plastica o metallo. Le celle sono piene di pietra, pietrisco, terra, sabbia – a tua discrezione. Se la geogriglia è coperta di terra, è abbastanza possibile piantare piante in cima, il che renderà il sito più bello. Inoltre, le radici impediranno inoltre alle banche di scivolare nel serbatoio..

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

Il terzo modo più affidabile per rafforzare la costa è utilizzare una pila di fogli di PVC. È realizzato con materiali compositi e cloruro di polivinile. Perfetto per coste ripide. A proposito, la palancole in PVC viene anche utilizzata per creare terrazze e muri di sostegno in aree con una pendenza. Il materiale può essere riutilizzato.

Di conseguenza, dalla pila di fogli in PVC viene costruita una linea costiera affidabile e puoi scegliere il colore del materiale. Ogni pila di fogli ha una spalla a coste che fornisce aderenza alle parti adiacenti. Il rovescio della medaglia è che nel terreno denso, se la costa è alta, la lingua dovrà essere immersa con attrezzature idrauliche. O fai un grande sforzo.

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

L’uso di pile di legno, tronchi e massi è un’opzione piuttosto affidabile, ma ancora più decorativa per rafforzare le coste. Sì, è bellissimo – legno e pietre di diverse dimensioni sulla riva. Inoltre, molto spesso un tale rinforzo risulta complesso – un piccolo tumulo di pietre che sostiene un muro di pile di legno. Sarà più affidabile in questo modo.

Le pietre possono essere selezionate nelle forme e dimensioni più diverse e una bella composizione può essere disposta sulla riva. Ma, ammettiamo, entrambe le opzioni non sono per grandi bacini idrici, molto spesso vengono utilizzate sulle rive degli stagni artificiali.

Importante! Non tutte le specie di legno possono resistere a un’esposizione costante all’umidità. Il larice, ad esempio, può, ma è costoso. Pertanto, raccomandiamo di proteggere le pile di legno con impregnazione idrorepellente..

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

La quinta opzione per rafforzare le coste è la più ecologica, bella, ma non sempre adatta e affidabile. Questo metodo consiste nel piantare piante. Molto spesso, vengono piantati alberi di salice per rafforzare le coste; arbusti: amorfo, gomma da masticare, olivello spinoso, ribes rosso; così come le macrofite – iris palustre, calamo, carice, cattail, mannik, groppa. I macrofiti si sentono benissimo parzialmente in acqua, non hanno paura delle inondazioni.

È importante che le piante abbiano un apparato radicale ramificato che impedirà al terreno di scivolare nell’acqua. Le piante possono essere combinate con massi: in parte riempiono la costa di pietre, in parte piante di piante.

Anche ecologico, un ulteriore modo per rafforzare le sponde è usare i tappeti di lino o cocco. Sono coperti di terra, le piante sono piantate in cima.

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

Metodi per rafforzare le sponde dei bacini naturali e artificiali

Per eseguire lavori su larga scala per rafforzare le sponde di un lago o fiume naturale, di solito sono coinvolti professionisti. Ma con il tuo stagno artificiale, dovrai farcela da solo. O assumere lavoratori. Il prezzo sarà diverso, a seconda dell’attività, della quantità di lavoro, della complessità e dei materiali utilizzati.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy