Hamam fai-da-te

Sezioni dell’articolo



Un bagno privato per i residenti di una casa privata è una vera scoperta, e un vero hamam turco è quasi il sogno finale. Oggi parleremo dei punti chiave nella costruzione di bagni orientali, della loro temperatura e condizioni climatiche, metodi di decorazione e organizzazione dello spazio interno..

Hamam fai-da-te

Quali sono le caratteristiche principali dell’hamam

Il bagno orientale ha molte differenze caratteristiche, ma se c’è una scorza tra loro, è sicuramente il calore umido che tutto pervade che riempie letteralmente il bagno. Il riscaldamento nell’hamam penetra letteralmente da ogni parte: dalle pareti, ai lettini, dal pavimento e dalla maggior parte degli oggetti all’interno. Sfortunatamente, la corretta distribuzione del calore richiede spesso che alcune modifiche specifiche siano state inizialmente incorporate nella struttura dell’edificio, incluso il layout corretto, motivo per cui sarà possibile equipaggiare non tutti gli edifici o stanze sotto un hammam..

Hamam fai-da-te

Un’altra caratteristica invariabile dell’hamam può essere chiamata, senza pensarci troppo, la ricca decorazione artistica degli interni: dai materiali per la decorazione agli speciali dettagli colorati della decorazione interna. Tutto ciò richiede ingenti investimenti finanziari, quindi di solito un hammam domestico è costruito il più compatto possibile, ma organizzato in modo adeguato..

Hamam fai-da-teAnche in uno spazio ristretto, puoi organizzare una piacevole vacanza con tutti gli attributi necessari di un bagno orientale

Tuttavia, il bagno orientale non è solo un interno pretenzioso e un clima, ma anche un insieme tradizionale di procedure idriche e igieniche. Chiunque può imparare a condurli correttamente, ma per questo è necessario liberarsi dalla seccatura di mantenere il clima giusto. Con l’uso di attrezzature moderne, è del tutto possibile evitare le difficoltà di un fuochista e concentrarsi sulla ricezione degli ospiti. Ci concentreremo su questi compiti oggi..

Layout della stanza e materiale delle pareti

Inizialmente, l’hammam è un bagno pubblico, il piano dell’edificio ricorda una lampada a incandescenza in sezione: una sezione allungata stretta con uno spogliatoio e una sala di riposo, dietro di essa è una sala principale rotonda, da cui divergono piccoli bagni di vapore in tutte le direzioni. Ognuno di loro mantiene la propria temperatura e umidità in modo che ciascuno dei visitatori possa scegliere le condizioni di svapo a proprio piacimento.

Hamam fai-da-te

Poiché è improbabile che le preferenze dei visitatori di un hammam di casa siano così diverse, il clima in esso contenuto può essere organizzato invariato o i dispositivi possono essere utilizzati per regolare la temperatura e l’umidità. Il compito principale è quello di garantire la corretta suddivisione in zone della temperatura: nell’hammam dovrebbe riscaldarsi man mano che ci si allontana dall’ingresso. Pertanto, la disposizione ideale è di tre stanze consecutive:

  1. Ingresso e area ricreativa. Le loro dimensioni e disposizione sono selezionate in base alle preferenze individuali, qui non è richiesto anche riferimento stilistico..
  2. Sala principale con lettini per riscaldarsi. Qui la norma per un visitatore non è inferiore a 3,5-4 m2, questa è la stanza più spaziosa, inoltre, contiene tutto il necessario per le procedure idriche.
  3. Bagno turco. La norma di area per persona è di circa 2,5 m2. In linea di principio, ci possono essere due bagni turchi, a volte tale soluzione è più redditizia. La principale fonte di riscaldamento per il bagno si trova esattamente in questo posto.
  4. Locale tecnico con un ingresso separato, dove si trova la fonte di calore e vapore.

L’hamam può anche essere dotato di una sala salata, immersione o piscina, servizi igienici, doccia, sale per aromaterapia o trattamenti spa che non possono essere tenuti nella sala comune.

Hamam fai-da-te

La presenza di stanze aggiuntive è molto interessante, ma non possono essere organizzate con semplici partizioni vuote. Con l’umidità che tende a varietà GKL assolute e persino resistenti all’umidità non durerà a lungo. Pertanto, le pareti interne devono essere disposte in blocchi. Ottimi in questo senso sono tipi speciali di cemento poroso o ceramiche calde. Sono resistenti all’umidità elevata e la bassa conduttività termica faciliterà l’organizzazione di piccole differenze di temperatura in diverse zone. Lo spessore delle pareti dovrebbe consentire la concentrazione del calore nel bagno turco e nella sala principale, ovvero circa 25-30 cm. Se la sala centrale o il bagno turco è adiacente alle pareti esterne, dovrebbero essere adeguatamente isolati e protetti dal vapore, in conformità con la temperatura e l’umidità interna.

Clima del bagno turco e fonte di riscaldamento

Hamam è forse il tipo di bagno più freddo. Anche nella stanza del vapore, la temperatura raramente supera i 60–70 ° C; nella stanza del trattamento, la temperatura del corpo umano viene mantenuta o leggermente più alta. Tuttavia, il semplice riscaldamento della stanza alle temperature specificate non sarà sufficiente..

Il fatto è che il principale vettore di calore nell’hamam è il vapore acqueo, rispettivamente, l’impianto di riscaldamento principale è un contenitore in ebollizione aperto con acqua. Idealmente, il vapore dovrebbe essere distribuito attraverso canali nascosti in pareti e pavimenti. Il trasporto di vapore viene preferibilmente effettuato su un ventilatore centrifugo con pale di plastica e un involucro o su una pompa ad aria con un motore esterno. Sfortunatamente, un tale schema non è sempre possibile attuare a causa delle caratteristiche strutturali dell’edificio..

Hamam fai-da-teCon attrezzature moderne, il “ripieno tecnico” dell’hamam occuperà pochissimo spazio

Tra le moderne attrezzature climatiche dell’hamam, è possibile utilizzare generatori di vapore, ma il vapore raggiunge la densità e la temperatura richieste solo quando si utilizzano attrezzature speciali di alta qualità. Il vantaggio principale qui è la possibilità di posizionare più macchine generatrici di vapore invece di posare una rete di condotti di ventilazione nascosti..

Nel bagno turco, si consiglia di installare una stufa a legna con una stufa chiusa. Prima di entrare nella stanza, il vapore deve passare attraverso un canale sufficientemente lungo per raffreddare e normalizzare la temperatura. Il riscaldatore stesso può essere completamente rivestito con blocchi termoisolanti: in questo caso, può generare in modo efficiente vapore con minimo riempimento di carburante, ma il bagno tornerà alla normale modalità termica senza fonti di riscaldamento aggiuntive in almeno 3-5 ore.

Hamam fai-da-te

Per accelerare il riscaldamento dell’hamam prima dell’uso ed evitare un’abbondante condensa di vapore durante il riscaldamento, gli elementi riscaldanti sono posizionati nelle pareti, nel pavimento e nei lettini. In un tradizionale bagno turco, il loro ruolo è stato svolto da canali attraverso i quali scorre l’acqua calda, ma un tale schema di riscaldamento è piuttosto difficile da attuare. Tuttavia, i film di riscaldamento a infrarossi possono essere nascosti sotto le piastrelle, una serpentina d’acqua o un cavo elettrico possono essere nascosti nel pavimento e in un moderno hammam non è consueto disdegnare il riscaldamento radiante dai riscaldatori ceramici a onde lunghe..

Ventilazione e attrezzature speciali

Con un forte desiderio per il sapore tradizionale dell’hamam, è abbastanza facile organizzare la corretta distribuzione del vapore. In tali condizioni, la plastica o l’acciaio inossidabile devono essere scelti come materiale per i condotti di ventilazione..

Se non è possibile posare canali nascosti nei muri, la loro posizione è possibile nell’angolo inferiore lungo il perimetro della sala principale. In questo caso, un parapetto di blocchi di calcestruzzo aerato viene eretto lungo il contorno della stanza, che viene anche fornito con fonti di riscaldamento sotto lo strato di finitura. In questo caso, il vapore non avrà il tempo di condensarsi sulla strada per le prese e ci sarà abbastanza spazio nella sala principale per sedersi o sdraiarsi..

Hamam fai-da-te

La ventola del ventilatore deve funzionare alla velocità minima, la velocità dell’aria satura di vapore all’uscita non deve superare 1 m / s. Un motore remoto quando organizza tale modalità ne trarrà vantaggio solo: se lo si desidera, è possibile installare una trasmissione a cinghia trapezoidale per regolare la portata. Vengono spesso utilizzati anche ventilatori per canali convenzionali, sebbene la loro durata effettiva sia limitata a 3-5 anni. In tal caso, il controllo della velocità può essere eseguito con un piccolo convertitore di frequenza o cortocircuitando il canale con un ammortizzatore regolabile. È anche altamente desiderabile poter invertire il flusso con il passaggio allo scarico nell’ambiente esterno – in questo modo l’asciugatura del bagno dopo l’uso sarà la più veloce e ci vorrà meno tempo per mantenere le condizioni sanitarie all’interno..

Hamam fai-da-te

Una delle caratteristiche peculiari dell’hamam è un sistema fognario più complesso. Le scale non si adattano al pavimento e non dovrebbe esserci acqua sotto i piedi. Per questo motivo, i bagni hanno diversi fori di scarico con chiusure a sifone e un sistema ramificato di canali di scarico. Idealmente, piccoli flussi d’acqua dovrebbero fluire all’interno delle giunture profonde tra gli elementi del rivestimento, mentre la superficie stessa rimane praticamente asciutta e antiscivolo.

Decorazione d’interni

Dall’interno, l’hamam è rifinito solo con materiali di alta qualità che rivendicano un valore decorativo esclusivo. La maggior parte dei materiali naturali di questa classe ha una resistenza all’acqua naturale e la capacità di accumulare la quantità ottimale di calore ed emetterlo in uno spettro specifico. Tradizionalmente l’hammam è decorato con piastrelle di marmo, mosaici e legni preziosi.

Altri materiali di bilancio includono:

  • Per pareti: smalt per decorazione piscina, mosaico o piastrelle di piccolo formato.
  • Per il pavimento: gres porcellanato, piastrelle italiane di alta qualità, gres porcellanato e tavole da terrazza o ponte.

Hamam fai-da-te

La cosa più difficile in un hammam è tagliare il soffitto. Poiché non è riscaldato, l’acqua si accumula costantemente sulla superficie. Per questo motivo, il soffitto dovrebbe essere preferibilmente a cupola. Il modo più semplice per farlo è usare un film estensibile su una cornice 3D: l’acqua si raccoglierà in gocce su una superficie assolutamente idrofoba e scorrerà lungo le pareti, parzialmente evaporando. Quando raggiungono l’altezza alla quale i vacanzieri possono appoggiarsi alle pareti, le gocce hanno il tempo di riscaldarsi da loro a una temperatura accettabile. Un altro metodo di finitura può essere chiamato soffitto a cremagliera con l’organizzazione di un’idro-barriera inclinata nella cavità sopra di essa per drenare la condensa.

Hamam fai-da-te

La decorazione dell’hamam è notevolmente semplificata dal numero minimo di giunzioni, poiché tutte le comunicazioni nella stanza principale e nella sala vapore sono necessariamente nascoste. Tuttavia, l’assenza di violazioni del piano e la chiara geometria delle stanze possono essere raggiunte solo con un’attenta preparazione: prima, la costruzione della base delle pareti dai blocchi e la disposizione di tutte le cavità tecniche con il loro contenuto, quindi intonaco preparatorio, installazione del sistema di riscaldamento, un altro strato di intonaco, impermeabilizzazione e installazione di materiali di rivestimento.

Un argomento separato per la conversazione è il dispositivo dei lettini. Idealmente, il marmo massiccio di alta qualità dovrebbe essere usato qui, ma questo è un piacere piuttosto costoso. Un’alternativa possono essere i prodotti in calcestruzzo polimerico, che differiscono non tanto per l’aspetto quanto per capacità termica e conducibilità termica. Quando si creano lastre di pietra artificiale da soli, è del tutto possibile incorporare elementi riscaldanti in pellicola al loro interno..

Attributi hammam immutabili

In conclusione, notiamo gli elementi principali della decorazione interna, che devono certamente essere presenti in qualsiasi hamam, anche il più semplice e il più modesto. Prima di tutto, questa è una ciotola piena di acqua riscaldata, la cosiddetta casa calda. Serve come fonte per le procedure idriche e l’abluzione, l’acqua in essa cambia costantemente, circolando attraverso lo scaldacqua di accumulo.

Hamam fai-da-te

La seconda ciotola si chiama kurna – è anche costantemente riempita di liquido e non ha uno scarico; i rubinetti con acqua calda e fredda sono collegati ad esso. Nel kurna, la schiuma viene preparata per il massaggio insaponato. Entrambe le ciotole devono essere realizzate in pietra solida (onice, marmo) o piastrellate su tutte le superfici visibili con tessere di mosaico. L’uso di pietra artificiale e prodotti in calcestruzzo polimerico per questi scopi è anche pienamente giustificato..

Hamam fai-da-te

A differenza dei lettini, il lettino da massaggio ha un’altezza leggermente più alta e una decorazione più ricca. Il lettino da trattamento si trova nelle immediate vicinanze del kurna e, di regola, non confina con le pareti. Per le procedure di peeling, che sono sempre seguite all’inizio dell’hammam, è necessario un guanto speciale fatto di peli di cammello e per il massaggio al sapone – una borsa chiamata “Kopuk Torbashi”.

Per ogni visitatore, tieni in stock un paio di pantofole con suola in legno o sughero e un asciugamano grande che può essere avvolto dalle spalle alle ginocchia. Tradizionalmente, il caffè e i dolci vengono bevuti nell’hamam, quindi la presenza di una mini cucina nella sala ricreativa tornerà utile.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy