Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Sezioni dell’articolo



Ti invitiamo a discutere della costruzione di alloggi per un cane da guardia domestico. Ti diremo quale voliera è meglio tenere il tuo animale domestico, con quali materiali costruire una casa e come organizzare lo spazio interno in modo che il difensore della casa possa trascorrere del tempo comodamente.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Disposizione di un sito per una voliera

Puramente strutturalmente, la voliera può essere una struttura a blocchi indipendente o una terrazza coperta con una recinzione. Proponiamo di considerare quest’ultima opzione per diversi motivi:

  1. È più facile collegare una tale voliera a un edificio in cui saranno organizzati un alimentatore e un posto letto..
  2. Il design è meno soggetto a cedimento e distorsione.
  3. L’area pavimentata è più facile da pulire.
  4. Oggettivamente, la necessità di spostare la custodia è estremamente piccola e ci sono molti più problemi con l’assemblaggio della base del telaio..

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Prima di preparare il sito, viene eseguita la marcatura. La voliera può avere qualsiasi contorno e dimensione del muro, ma tieni presente che un grosso cane adulto richiede molto spazio. Un pastore tedesco adulto, ad esempio, dovrebbe avere uno spazio per camminare di almeno 5-8 m2, per un caucasico o un mastino, hai bisogno di circa 10 m2.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Nella zona contrassegnata, è necessario rimuovere il terreno sulla baionetta della pala, riempire lo spazio formato con uguali strati di ghiaia fine e sabbia. L’altezza del riempimento dovrebbe essere tale che, dopo aver posato il materiale usato, il sito si alzi sopra il terreno adiacente per circa 30-50 mm. La superficie deve essere strettamente compressa e livellata con una rotaia, il sito deve essere versato senza compattazione aggiuntiva.

Si consiglia di racchiudere la base della voliera lungo il perimetro con una sorta di pietre del marciapiede, ad esempio con un mattone sul bordo, il cui bordo superiore uscirà a filo con il piano comune. È anche possibile formare una pendenza di circa 2: 100 per facilitare la pulizia a umido.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Il materiale per la superficie pavimentata può essere scelto relativamente liberamente. Sono adatte lastre di cemento, lastre per pavimentazione, mattoni scadenti. Più piccoli sono gli elementi, meglio è: in questo modo la superficie assorbirà l’umidità più velocemente. Dopo aver posato il rivestimento, gli spazi devono essere accuratamente lavati con sabbia.

Recinzioni per voliera

La voliera è una costruzione abbastanza leggera; può essere basata su pochi pali verticali. Per un telaio con un lato fino a 4 metri, saranno sufficienti solo i supporti angolari. Se di più – dovresti aggiungere post intermedi, puoi anche una sezione più piccola.

I tubi in acciaio di sezione rotonda o rettangolare sono adatti come supporti, puoi anche utilizzare acciaio angolare o canali. Non è consigliabile usare l’albero per il motivo per cui l’animale può rosicchiarlo, violando l’aspetto e la forza strutturale.

È necessario scavare nei supporti all’esterno del sito in modo che siano strettamente adiacenti alle pietre del marciapiede. È sufficiente praticare fori con un trapano da giardino con un diametro leggermente più grande della larghezza dei rack. Devi seppellirlo ad una profondità di circa 1/3 della lunghezza totale. L’altezza degli scaffali e, di conseguenza, il soffitto della custodia non dovrebbe essere inferiore a 1,5 metri, idealmente è 1,8–2 metri.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

I montanti anteriori dovrebbero essere leggermente più alti di quelli posteriori per formare una pendenza del tetto di circa 1:10. Per evitare cedimenti, si consiglia di saldare più montanti a diverse altezze alle parti sotterranee dei supporti. Dopo che i rack sono stati adeguati al livello di ghiaia sul fondo dei fori, devono essere densamente coperti di terra. Anche il calcestruzzo è possibile, ma non necessario, è più facile mescolare il terreno con ghiaia di grandi dimensioni e riempire i pilastri con questa miscela. Man mano che il riempimento procede, la posizione verticale deve essere corretta nelle direzioni avanti e trasversale; l’acqua può essere aggiunta a compatta.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi 1 – ghiaia; 2 – terreno con macerie; 3 – distanziatori; Tubo a 4 forme

Quando i supporti sono installati, devono essere legati in alto e in basso. Sulla parte superiore, dai lati anteriore e posteriore, sono posati spallacci in acciaio ad angolo, che serviranno da base per la guaina del tetto. In fondo, i pilastri devono essere tirati in modo puramente nominale, al fine di prevenire la divergenza dei supporti, farà il normale rinforzo. Le pareti laterali dell’involucro devono anche essere unite da travi inclinate, che fungeranno da supporto superiore per la recinzione e non interferiranno con la copertura.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

La scelta della recinzione dipende dalla voluminosità e dall’aggressività dell’animale. La rete di rinforzo o il collegamento a catena è abbastanza adatto per cani calmi e ben educati, ma per una tensione di alta qualità dovrai aggiungere diverse barre di rinforzo verticali ogni 100-140 cm. Per i cani di grossa taglia aggressivi, è meglio fare una siepe interamente di barre di rinforzo verticali. La distanza tra loro dovrebbe essere tale che il cane non possa infilare completamente la testa, altrimenti a un certo momento potrebbe semplicemente rimanere bloccato nella recinzione. Per evitare che le aste vengano separate, si consiglia di riunirle con una o due linee di rinforzo orizzontali.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Per eliminare il flusso d’aria, si consiglia di rivestire l’interno dell’armadio con fogli di OSB classe 1–2, schermi in ardesia o pannelli. Idealmente, tre pareti dovrebbero essere vuote, di solito le pareti nord e est sono cucite su, o i lati con venti prevalenti. È anche saggio costruire un parapetto di circa 30-40 cm su pareti aperte in modo che la neve non scivoli nel recinto in inverno. E non dimenticare il fattore di sicurezza, perché in determinate direzioni la visibilità deve essere mantenuta per il guardiano.

Installazione di un wicket

La porta della voliera dovrebbe consentire al proprietario di entrare liberamente per la pulizia e la cura dell’animale. L’opzione più semplice è preinstallare due montanti a una distanza di circa 80–100 cm, formando così l’apertura del wicket. Al fine di non occuparsi della fabbricazione di uno specchio di poppa, il cancello può essere realizzato per l’intera altezza della custodia. Naturalmente, questa opzione è possibile solo dalla parete anteriore o posteriore, sulle pareti laterali dovrai compensare la pendenza del tetto.

Una porta pedonale può essere realizzata sotto forma di un telaio in acciaio ad angolo riempito con barre di rinforzo. Le dimensioni del wicket dovrebbero essere 15-20 mm più piccole dell’apertura su ciascun lato, altrimenti c’è il rischio che la porta si inceppi nel tempo. Si consiglia di appenderlo su pensiline a due punte o su 3-4 cerniere della porta.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Prestare particolare attenzione alla serratura della porta. È meglio farlo a mano: due piccoli manicotti da 1/2 pollice servono come cornice per il fermo, il terzo funge da battistrada. È meglio fare la maniglia con una manopola pesante e saldare un piccolo perno alla base della serratura come un arresto che limita lo spostamento inverso della maniglia. Abbastanza spesso succede che il cane, saltando sul cancello, apre la costipazione ed è libero. Pertanto, è meglio non prendere in considerazione le opzioni senza arresto e i fermi o ganci di fabbrica..

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Uno dei disegni più convenienti dell’alimentatore è legato al tema del wicket. Ad un’altezza di 30–45 cm, a seconda dell’altezza del cane, una recinzione rettangolare end-to-end con dimensioni di circa 20×40 cm dovrebbe essere fissata nella recinzione.Uno dei lati verticali del telaio dovrebbe essere realizzato con un’asta rotonda liscia, sulla quale viene montata una manica da un segmento di tubo durante il montaggio. Una guida dritta è attaccata alla manica, su un lato del quale ci sono ciotole con acqua e cibo, l’altro lato funge da leva che consente di spegnere l’alimentatore e rifornire di cibo e acqua.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Canile, isolamento

Ogni razza di cane ha le sue caratteristiche specifiche per realizzare un allevamento, quindi è meglio costruire un alloggio per il tuo animale domestico secondo le raccomandazioni delle linee guida per l’allevamento del cane di servizio. Descriveremo i punti principali.

La cabina deve necessariamente avere doppie pareti e un fondo, mentre gli spazi tra i pannelli esterni devono essere accuratamente calafati. Se lo si desidera, è possibile posare l’isolamento (lana minerale) nella cavità almeno a metà dell’altezza del tombino. Si consiglia di posizionare il canile in modo che l’ingresso sia rivolto verso un muro bianco.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Per evitare che l’animale si congeli quando fa freddo sul pavimento di cemento, è necessario abbattere la passerella. Un canile dovrebbe adattarsi su di esso, inoltre è consigliabile lasciare 1-1,5 metri di spazio su ciascun lato. In caso di forti gelate, è meglio abbattere uno scaffale situato a un metro dal suolo. Eventuali trucchi con l’isolamento generale dell’area sotto la voliera sono, infatti, inutili: il rivestimento sarà comunque alla temperatura esterna, quindi sarà sufficiente una piccola passerella. L’unica cosa è che deve essere abbattuto su barre sufficientemente alte per isolarlo dall’umidità sul pavimento e lasciare aria per la ventilazione..

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Dispositivo sul tetto

La maggior parte delle razze canine richiede la copertura del recinto, anche se la cabina è riparata dalla pioggia. Con la costruzione descritta della recinzione, non sarà difficile posare il tetto. Lungo la pendenza con un gradino di 60–80 cm, è necessario fissare diverse travi di 40×40 o 50×50 mm, appoggiandole sui legami orizzontali superiori delle pareti anteriore e posteriore. Sulla parte superiore delle travi, viene posta una cassa in base al tipo di tetto, di solito una tavola non tagliata fino a uno spessore di un pollice.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

L’opzione più economica per il tetto è il cartone ondulato o l’ardesia. Di solito, a questo scopo, vengono utilizzati gli avanzi della costruzione di una casa. L’unico requisito è quello di fornire uno sbraccio del tetto sufficientemente largo nella parte anteriore per evitare che la pioggia inclinata penetri nell’involucro. Si consiglia di fissare la grondaia sul retro in modo che lo scarico dal tetto non bagni la guaina del muro bianco, questo è particolarmente importante se il terreno dietro la voliera è in ombra costante.

Custodia per cani da esterno fai-da-te: materiali, dimensioni, schemi

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy