Come e come proteggere una casa incompiuta in inverno

La costruzione di una casa di campagna è un processo lungo e graduale, soprattutto se eseguita da sola. E dipende da molti fattori, in particolare, dalle condizioni meteorologiche, dalle capacità finanziarie e dalla forza maggiore che non possono essere ignorati. Tutto ciò può servire come base per la sospensione dei lavori di costruzione e il cantiere deve essere congelato.

Al fine di proteggere al massimo le strutture edilizie costruite dall’influenza dell’ambiente esterno, si raccomanda, in fase di preparazione, di prevedere l’attuazione di misure per la conservazione dell’edificio nel progetto. In questo caso, è necessario tenere conto della fine delle fasi tecnologiche della costruzione. I periodi migliori per la conservazione sono considerati il ​​completamento dei lavori di fondazione, l’erezione delle pareti e, infine, la copertura..

Solo alcuni tipi di fondazioni richiedono un riparo per l’inverno. Soprattutto, le fondazioni di nastri e lastre hanno bisogno di questo. Se al momento dell’inizio dei lavori di conservazione è stata eseguita l’impermeabilizzazione del rivestimento, quindi per una protezione affidabile della fondazione è sufficiente chiuderlo solo dall’alto. In questo caso, è necessario adottare misure per preservare il materiale isolante e mantenerlo in posizione. Di solito in questo caso vengono utilizzati materiali in rotolo per l’isolamento (ad esempio, materiale di copertura).

Per riparare il materiale, puoi usare mattoni, pietre, pezzi di cemento e altri oggetti simili. Se, al momento dell’inizio della stagione fredda, la fondazione è rimasta con pareti scoperte, la conservazione deve essere effettuata per intero. Ciò significa che è necessario realizzare impermeabilizzazione, isolamento termico e riempimento con terreno. È inoltre necessario occuparsi del drenaggio del fuso e dell’acqua piovana dal nastro di fondazione.

Le basi per piastrelle richiedono un po ‘più di attenzione. Il sollevamento primaverile dei suoli (in particolare argilla e argilloso) può portare alla distruzione di fondamenta poco profonde e pertanto non devono essere lasciati scaricati per l’inverno. Se l’erezione delle pareti è stata rinviata per qualsiasi motivo, si consiglia di predisporre un isolamento temporaneo intorno alla lastra da qualsiasi materiale disponibile – paglia, segatura, lana di scorie, ecc. Ciò impedirà alle sollecitazioni laterali di congelare il terreno.

Dall’alto, la piastra deve essere chiusa con materiale di copertura o lamina, mentre è consigliabile saldare le giunture. Gli esperti raccomandano di fare la prima conservazione proprio nella fase della fondazione. Durante l’inverno, la fondazione acquisirà forza, si depositerà e attraverserà l’intero ciclo di contrazione. Se l’impermeabilizzazione viene eseguita male, ciò comporterà danni alla struttura, che in primavera potrebbero compromettere l’integrità della base. Pertanto, tutti i lavori per la conservazione della fondazione devono essere eseguiti con particolare attenzione e osservando tutte le raccomandazioni.

La seconda fase della costruzione è la costruzione di muri. Per una migliore conservazione della struttura dell’edificio, si consiglia di effettuare una sovrapposizione prima della conservazione. Quindi tutto il lavoro si riduce alla posa del materiale isolante (film, materiale di copertura) sulle piastre. Inoltre, questo dovrebbe essere fatto con la cattura della parte superiore del muro di 30–40 cm e il fissaggio dei bordi pendenti del materiale isolante. Quando si utilizza materiale di copertura, le cuciture devono essere saldate con una fiamma ossidrica e, nel caso del film, sigillate con nastro adesivo. Se è problematico realizzare il dispositivo da pavimento per questa fase, è necessario adottare una serie di misure per garantire la protezione delle pareti dalla penetrazione dell’umidità e dalla distruzione. Ciò è particolarmente vero per le sezioni orizzontali. Tale impermeabilizzazione viene effettuata utilizzando un film spesso o materiale di copertura, coprendo tutte le superfici aperte con il materiale. Prima di ciò, è necessario rafforzare le pareti, la cui altezza supera i 3 m, con montanti o montanti.

Tutte le aperture di finestre e porte devono essere riempite con schermi di legno. Se possibile, è meglio realizzare una tettoia o un telaio di legno temporaneo con una cassa sopra l’edificio incompiuto (la presenza di una pendenza è importante qui), che deve essere coperta con materiale di copertura o materiali di protezione. Queste misure impediranno l’ingresso di acqua e neve nella struttura, garantendo la massima protezione dall’umidità. In questa fase, sarà già necessaria la costruzione di un’area cieca, che proteggerà le fondamenta dall’acqua che scorre dal baldacchino. È inoltre necessario ricordare la pianificazione del sito e la disposizione tempestiva delle scanalature del deviatore..

Quasi in modo simile al metodo precedente, la conservazione della costruzione viene eseguita con pareti già rimosse e un soffitto, ma non un tetto. Se è stato eretto un sistema di travi, è necessario rafforzare i fogli di materiale di copertura con una sovrapposizione lungo la cassa, partendo dal fondo e fissandoli con doghe di legno. Gli schermi devono essere installati sui frontoni per proteggersi dal soffiaggio. È importante garantire che quando si eseguono misure di protezione, il rivestimento isolante non presenti crepe, altrimenti l’umidità si accumulerà in questi punti, il che porterà a bagnare la struttura..

Sul cantiere, oltre alla casa stessa, rimangono molti materiali non realizzati per l’inverno: sabbia, pietrisco, cemento, miscele secche, legname, ecc. Richiedono anche riparo e protezione. Se sul sito è presente un edificio a secco temporaneo, è possibile conservare lì mattoni, chiodi e altri elementi di fissaggio metallici, pitture e vernici (le lattine devono essere ben chiuse), materiali per l’isolamento idrico e termico (rotoli – solo in posizione verticale). Tutto il legname è impilato sul lato sottovento in pile e ogni strato è posato con supporti in modo tale che rimanga almeno mezzo centimetro di spazio libero tra gli strati. La parte superiore della pila deve essere coperta con un foglio, questo proteggerà l’albero dall’ingresso diretto dell’acqua.

È meglio portare cemento e miscele secche per il periodo invernale in un luogo adatto per la loro conservazione. Se non è possibile farlo, è necessario piegare i sacchetti in una stanza asciutta e coprire bene con un film, ciò impedirà l’assorbimento di umidità dall’aria circostante. I blocchi di mattoni e pareti possono essere lasciati all’esterno, per una protezione affidabile devono essere impilati e coperti con materiale isolante (foglio). Ma i blocchi di schiuma sono meglio conservati in una stanza asciutta, poiché la loro superficie assorbe bene l’acqua.

Seguendo questi semplici consigli, puoi conservare con successo una casa incompiuta per l’inverno e salvare la struttura per ulteriori lavori di costruzione.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy