La scelta di un rullo di vernice

Puoi dipingere pareti, pavimenti, soffitti e altri elementi di una casa o un appartamento con vernici e strumenti diversi. Uno dei più popolari e comunemente utilizzati strumenti per l’applicazione della vernice è il rullo di vernice. La nostra storia su di lui oggi.

Esistono diversi tipi di rulli, e ognuno di essi ha il suo scopo e differisce dagli altri nell’aspetto: il materiale e le dimensioni della pelliccia.

Stabiliamo immediatamente tutti i termini che dovremo usare nel processo di questa storia. Un rullo è una parte di uno strumento, costituito da un cilindro di plastica, di legno o di alluminio con sopra un rivestimento morbido che assorbe la vernice e quindi, durante il rotolamento, la applica sulla superficie da verniciare. Il design familiare di una maniglia e un’asta di metallo curvo (fibbia), su cui viene inserito il rullo, è chiamato una macchina o semplicemente una maniglia.

Rulli per lavori semplici (da sinistra a destra): Anlon, Elon, schiuma plastica, schiuma perforata, poliestere, perlon, dilen, polare

È importante, oltre alla terminologia, conoscere la classificazione generalmente accettata dei rulli, in modo che quando acquisti le lettere sul prezzo, non ti sembrino lettere ebraiche. I rulli domestici sono divisi in quattro gruppi, ognuno dei quali ha i propri segni. La prima lettera è sempre B, che significa rullo. Il secondo indica il materiale con cui è realizzata la pelliccia e se esiste una terza lettera, questo è il campo di applicazione.

I primi tre gruppi sono destinati all’applicazione sulla superficie di pitture e vernici.

VM – rulli rivestiti di pelliccia,
VMP – rulli rivestiti di pelliccia per la verniciatura di pavimenti,
VMU – gli stessi rulli, ma intesi per dipingere angoli concavi.,
VP – Si tratta di rulli con rivestimento in poliuretano (gommapiuma) per lavorare con adesivi a base d’acqua.

Materiali di pellicce per rulli di vernice (da sinistra a destra): Rilon, Rilon, Pelle di pecora, Mohair con pelo corto, spugna, feltro, gommapiuma

Secondo le regole, la copertura in pelliccia per il rullo dovrebbe essere fatta di pelle di pecora o una base di seta coperta da un mucchio di fili chimici.

Di recente sono apparsi in vendita molti rulli importati. Il loro assortimento è così grande che la necessità di scegliere a volte confonde anche uno specialista esperto. La complessità è anche aggiunta dal fatto che ogni paese del produttore ha il proprio metodo di classificazione..

Ad esempio, i produttori finlandesi dividono i rulli in sette gruppi:

Mini – i rulli vengono utilizzati principalmente per la verniciatura di superfici piccole o difficili da raggiungere, compresi gli angoli.

Midi – i rulli sono uno dei tipi più comuni tra i pittori dilettanti.
Differenza tra universale e professionale i rulli sono molto condizionati: il criterio per tale divisione è di solito la qualità del mantello e il diametro dell’asta. Gli strumenti professionali sono caratterizzati da un materiale di qualità superiore e il diametro dell’asta da 9 mm.

Rulli per facciate caratterizzato dalla presenza di un imballaggio intermedio interno e un sistema di cuscinetti più perfetto. Grazie ad esso e all’aumento del diametro, il rullo gira più lentamente del solito e quando si lavora con un tale strumento, la vernice viene spruzzata molto meno.

Rulli del telaio molto comodo da lavorare, poiché si piegano facilmente attorno alle irregolarità. Inoltre, sono più economici del 20-35% rispetto ai rulli tradizionali. La particolarità di questi rulli è indicata nel loro nome: la pelliccia non è posta su un cilindro, come gli altri, ma su un telaio speciale fatto di filo o polimero. Sfortunatamente, sono ancora poco conosciuti nel nostro paese..

Rulli speciali suddiviso in rulli per pavimenti, superfici ondulate, materiali aggressivi e strutturali, laminazione e laminazione di carta da parati.

Ma uno dei principali produttori di strumenti per la pittura: la società svedese ANZA utilizza una classificazione diversa. Ci sono tre gruppi di dimensioni: mini, midi, maxi-rulli.

E secondo l’applicazione, ci sono cinque gruppi:

alta qualità PERFECTA;

per tutti i tipi di riparazioni (pavimenti, pareti, soffitti);

per vernici e smalti, quando è richiesta una superficie molto liscia;

speciale

per lavori semplici

Oltre alle dimensioni dello strumento di pittura, è necessario prestare attenzione al materiale con cui è realizzato il suo cappotto. Qui la situazione della scelta è ancora più complicata e confusa dal fatto che per il nome dello stesso materiale, ogni azienda utilizza i propri simboli.

Ecco i principali gruppi di materiali per pellicce e alcuni dei loro nomi utilizzati dalla società finlandese Sakeva.

gruppo PE – poliestere (poliestere): gommapiuma (moltoprene), vestan (pelliccia artificiale), vestan gialla (rinforzata),

gruppo N – materiali naturali: pecora, lama, pelliccia di capra, velluto, mohair, feltro, gomma

Gruppo PC – poliacrile: kanekarone, modacryl, meryl;

Gruppo RA – poliammide: perlon, nylon.

Anche i cappotti realizzati con lo stesso materiale possono differire in altri parametri. Ecco alcuni esempi di questo.

I mini rulli sono realizzati con diversi tipi di gommapiuma: normale e vyskopolotny con una densità di 30 e 60 kg / m3, rispettivamente. Il rullo naturalmente più denso dura più a lungo.

Rulli di schiuma, utilizzato per la verniciatura di alta qualità di vernici con vernici dispersibili all’acqua, disponibile in due colori: blu scuro (della migliore qualità) e giallo intenso.

Rulli poliacrilici da un materiale chiamato melir, che imita la pelliccia di agnello, ci sono tre colori (in ordine di qualità crescente): blu, giallo e verde chiaro.

Rulli Perlon (poliammide) sono bianchi, giallo chiaro e verde chiaro.

Quando si sceglie un rullo, oltre al materiale del rivestimento stesso, è necessario prestare attenzione alla sua compatibilità con il materiale di vernice e vernice che si intende utilizzare.

La resistenza di un cappotto alla vernice può essere valutata dalle strisce applicate ad esso – più ci sono, più il materiale è resistente alle sostanze aggressive. Inoltre, le strisce possono essere utilizzate per determinare il metodo di produzione e la sostituibilità. Se le strisce sulla pelliccia scorrono lungo il rullo, viene cucito e può essere sostituito. Se sono posizionati trasversalmente o obliquamente, il cappotto è incollato e non può essere sostituito.

La maggior parte delle pellicce per i rotoli mini e midi sono incollate. Non sono molto resistenti, poiché le vernici e le vernici distruggono rapidamente la colla. Ma ci sono anche vantaggi. Il processo di fabbricazione è piuttosto semplice e quindi – questi rulli sono più economici degli altri..

Vengono normalmente cuciti cappotti in pelliccia per rulli universali, professionali, per facciate e speciali. Durano più a lungo e, se necessario, vengono sostituiti con nuovi.

Separatamente, a nostro avviso, vale la pena menzionare i cosiddetti rulli strutturati (per la creazione di superfici strutturate). Ce ne sono alcune varietà, ognuna delle quali è progettata per un certo tipo di lavoro con materiali di finitura testurizzati e molte altre opzioni.

Per essere sicuro. che stai acquistando uno strumento di qualità, fatti guidare dal certificato di qualità internazionale ISO9001.

In conclusione, notiamo alcune delle caratteristiche delle macchine (maniglie) per i rulli. Differiscono non solo per le dimensioni del giogo, ma anche per la lunghezza complessiva. Ce ne sono di quelli corti – 30 cm, quelli medi – 35 – 45 cm e quelli lunghi – da 50 cm. Se quello che devi dipingere è lontano, allora ha senso acquistare una maniglia speciale – una prolunga. Disponibile in lunghezze da 0,7 a 4 m.

Ci sono alcuni altri elementi che sono progettati per rendere il lavoro con il rullo più comodo e di qualità. Molte aziende producono pallet speciali, kit costituiti da un rullo con un pallet, supporti per rulli e raschiatori per la pulizia. C’è un posto nel pallet in cui viene versata la vernice e una superficie su cui è possibile arrotolare il rullo per ottenere la sua impregnazione uniforme.

In una parola, prima di iniziare a trasformare il tuo appartamento in un palazzo con la vernice, non essere pigro per passare il tempo e scegliere lo strumento giusto, quindi il lavoro ti darà piacere..

Basato sui materiali della rivista “Idee per la tua casa”

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy