Come scegliere un coltivatore per l’agricoltura

Sezioni dell’articolo



In questo articolo, ti diremo quali tipi di coltivatori sono, faremo un confronto tra alcuni dei modelli più comuni che sarebbero adatti per l’uso nella vita quotidiana e nelle piccole aziende agricole.

Il coltivatore è uno dei tanti strumenti per preparare la terra per piantarla, coltivarla o raccoglierla. Una caratteristica distintiva dei coltivatori sta allentando il terreno senza “girare” la terra coltivata. Sebbene alcuni modelli di coltivatori facciano doppio avvolgimento dello strato fertile, il che consente di mantenere il più saturo di sostanze utili parte del terreno vicino alla superficie.

Tipi di coltivatori

In base al potere (produttività) dei coltivatori, sono convenzionalmente divisi in tre gruppi: piccolo, medio e grande.

Piccolo

Questo tipo include modelli di coltivatori con propulsione a benzina elettrica ea bassa potenza. Questa tecnica non è in grado di eseguire lavori in aree fortemente ricoperte di erbacce, la larghezza di lavoro non supera i 20-30 cm e la profondità è di 20 cm. L’applicazione principale è la ri-coltivazione del terreno prima di piantare, riempire, controllare le giovani infestanti.

Come scegliere un coltivatore per l'agricoltura

Media

La maggior parte dei coltivatori di questo tipo sono in grado di arare terre vergini che non contengono grandi pietre o radici spesse di alberi. La larghezza di cattura dello strato di terreno coltivato può superare mezzo metro e la profondità di lavorazione è di 25-30 cm.

  1. Dotato di potenti motori a benzina.
  2. Può essere utilizzato in combinazione con diversi tipi di accessori per la coltivazione del suolo (parti di anatra e frese).
  3. Supportare l’installazione di ruote di trasporto.
  4. Possibilità di collegare un mini-rimorchio.

Come scegliere un coltivatore per l'agricoltura Motocoltivatore

Potente

Sono utilizzati come parte di trattori speciali, possono elaborare simultaneamente fino a 4-6 metri di terreno, servire per preparare il terreno per la semina o la lavorazione dopo la raccolta.

Come scegliere un coltivatore per l'agricoltura

I più comuni nella vita quotidiana e nelle piccole aziende agricole sono i coltivatori di macinazione, che è associato alla loro semplicità e affidabilità. Nei modelli potenti e speciali di macchine, vengono utilizzati coltivatori con parti di anatra, vomeri, coltivatori di dischi. I coltivatori discreti di micro-elevazione sono usati per piantare foreste.

Il principio di funzionamento del coltivatore di fresatura si basa sulla frantumazione del terreno mediante frese rotanti da una trasmissione separata, indipendentemente dal sistema di movimento del coltivatore. Le punte delle frecce sono fisse in posizione e sono ideali per l’allentamento o l’aratura tra le file, mentre il movimento in avanti è fornito da uno speciale meccanismo di trazione o da un trattore.

Come scegliere un coltivatore per l'agricoltura

Considera un numero di coltivatori domestici tipici:

Piccolo coltivatore Ryobi RCE-254 / RCP-254

Viene prodotto in due modifiche, che differiscono nel tipo di motore di azionamento usato (elettrico – 1,5 kW, benzina – 25 cm cubi). Il coltivatore è in grado di approfondire 20 cm nel terreno, elaborando una striscia di terra di 26 cm con una fresa a 4 sezioni e, allo stesso tempo, il coltivatore in condizioni di trasporto non pesa più di 14 kg. Questo è un coltivatore molto leggero, in cui per un allentamento di alta qualità è possibile renderlo più pesante riempiendo uno speciale contenitore di sabbia. Il modello non è adatto per la lavorazione di terreni pesanti con inclusioni pietrose, molte radici, terreni argillosi.

Come scegliere un coltivatore per l'agricoltura

Coltivatore elettrico DDE ET 1200-40

Coltivatore leggero con motore elettrico da 1,2 kW. Fornisce allentamento e lavorazione del terreno precedentemente preparato ad una profondità di 22 cm e una larghezza di 40 cm. A causa del suo peso ridotto (12 kg), durante il lavoro, è scarsamente sepolto nel terreno.

Come scegliere un coltivatore per l'agricoltura

Motocoltivatore DDE Hobby 500

Piuttosto un modello potente con un motore a benzina da 6 cavalli installato. Il coltivatore è in grado di coltivare terre vergini che non contengono radici spesse e pietre di grandi dimensioni. La taglierina può tagliare uno strato di terra largo 50 cm fino a una profondità di 25 cm Il modello ha una sola velocità di lavoro, non ha capacità di inversione. Con un peso di 42 kg e la sua semplicità, può essere un valido aiuto anche su terreni di grandi dimensioni.

Dde hobby 500

Coltivatore di benzina Efco MZ 2050 RK

Questo coltivatore multifunzionale non solo può arare e allentare il terreno con mulini a base con una larghezza di lavoro di 600 mm e una profondità fino a 310 mm, ma può anche lavorare efficacemente con un piede d’anatra, un rimorchio, ecc. La potenza del motore di azionamento è di 5 CV. con., che è inferiore al modello precedente. L’efficienza del lavoro è raggiunta da un cambio più avanzato che può funzionare a due diverse velocità quando si procede in avanti e ha anche una retromarcia.

Efco Mz 2050 rk

Tabella riassuntiva dei coltivatori considerati:

Tipo di coltivatorepotenza, kWtLarghezza di lavorazione, mmProfondità di lavorazione, mmTipo di terrenoVelocità di viaggioPeso (kgInserisci. funzionePrezzo, rub.
Ryobi RCP-2541.5260200baccello.1quattordici+non8500
DDE ET 1200-401,2400220baccello.112non5080
DDE Hobby 5004.4500250terra vergine142non13750
Efco MZ 2050 RK3.7600310terra vergine250c’è20990

Come scegliere un coltivatore per l'agricoltura

Come scegliere un coltivatore per l'agricoltura

Come scegliere un coltivatore per l'agricoltura

Come scegliere un coltivatore per l'agricoltura

Dal materiale discusso in precedenza e dall’esperienza delle aziende agricole, si può concludere che un coltivatore di media potenza (moto-coltivatore) non è solo un buon aiuto durante i lavori domestici, ma anche uno strumento che ti consente di guadagnare arando piccoli appezzamenti di terra. Nonostante il suo costo relativamente alto, in mani esperte il coltivatore si ripaga da solo molto rapidamente e con la dovuta cura può portare un profitto netto al proprietario per cinque o più anni.

Quando si decide di acquistare un coltivatore per le proprie esigenze, è necessario conoscere esattamente la “zona” della sua applicazione: se sarà utilizzato per coltivare terreni vergini, se sarà necessario usarlo per la coltivazione e il diserbo dei letti. L’opzione migliore potrebbe essere l’acquisto di due coltivatori contemporaneamente: media e bassa potenza.

Un coltivatore di media potenza (moto-coltivatore) verrà utilizzato in futuro per la coltivazione primaria del terreno, la preparazione per la semina o la pulizia invernale delle trame, e un piccolo coltivatore leggero e manovrabile con un motore elettrico o a benzina verrà utilizzato per la cura delle colture piantate, la rimozione di giovani infestanti, l’allentamento superficiale e l’allevamento.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy