Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

Sezioni dell’articolo



Gli appassionati di falegnameria alle prime armi trarranno beneficio dalle nostre istruzioni con un processo descritto in sequenza per la realizzazione di diversi tipi di morsetti per falegnameria. In esso ti diremo quali materiali dovrebbero essere utilizzati per questo e come realizzare un dispositivo esattamente adatto alle tue esigenze..

Materiali per corpo, arresto e mascelle

Nel settore della carpenteria, i morsetti vengono utilizzati per fissare in modo sicuro e delicato più parti insieme durante il loro collegamento meccanico o mentre la colla si asciuga. La forza di pressione non dovrebbe essere colossale, è molto più importante non danneggiare la superficie delle parti da unire. Allo stesso tempo, il morsetto deve mantenere un’elevata resistenza ed essere durevole.

Per la fabbricazione di parti di serraggio a diretto contatto con il pezzo, è meglio usare legno duro. Idealmente, si tratta di barre e assi di larice, faggio, carpino o betulla. Un tale albero ha una resistenza abbastanza elevata e allo stesso tempo si distingue per l’elasticità, ripristinando bene la sua forma. La durezza di tale legno è generalmente superiore a quella delle parti lavorate, che può essere compensata da tacchi in pelle, gomma leggera, feltro o legno più morbido..

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

Come telaio per il morsetto, è possibile utilizzare sia legno duro che laminato. Gli angoli o i tubi sagomati funzionano bene, ma devono essere accuratamente puliti, innescati e verniciati in modo da non lasciare tracce di ruggine sul prodotto finito. Per evitare danni meccanici accidentali o punzonatura delle parti collegate, si consiglia di incollare strisce di legno sugli elementi metallici del morsetto o tirare un tubo flessibile in silicone.

Quale vite e volano usare

Nonostante la forza di serraggio non molto elevata, i perni filettati metrici convenzionali non saranno molto comodi da utilizzare come vite di serraggio, anche se molto piccoli. Un passo del filo piccolo renderà noioso scegliere una ruota libera, tra le altre cose, il profilo triangolare “mangia” molto più velocemente.

Sarebbe molto più corretto acquistare borchie con un profilo trapezoidale o rettangolare, altrimenti chiamato filetto jack. Il passo ottimale è di circa 2–2,5 giri per centimetro, quindi si ottiene una buona scorrevolezza di regolazione e una coppia di serraggio ottimale per le parti in legno.

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

È possibile ottenere viti prigioniere, dadi e raccordi del tipo richiesto, contattando direttamente un tornitore o in un negozio di ferramenta, anche su Internet. Vi è, tuttavia, un MA: la maggior parte dei prodotti di fabbrica ha una filettatura completa, mentre una configurazione della vite leggermente diversa è ottimale per il morsetto. Idealmente, ci sono pilastri lisci alle estremità del prigioniero: circa 20 mm di lunghezza per il cuscinetto (leggermente più spesso del filo) e circa 30-40 mm per la maniglia (leggermente più sottile o dello stesso diametro).

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

La maniglia o il volantino possono essere ricavati da un blocco di legno o praticando un foro nella forcina laterale e inserendo una barra d’acciaio come leva a leva come in una morsa.

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

Morsetto a vite dritto

Per realizzare il morsetto più semplice, avrai bisogno di un telaio per staffa a forma di U. Ci sono due modi per farlo. Il primo è quello di collegare tre barre ad angolo retto su una connessione scanalatura-tenone, rinforzandola con colla e un paio di tasselli. Questa opzione richiede una qualifica abbastanza elevata del carpentiere: il taglio e il montaggio devono essere eseguiti con elevata precisione, poiché il carico in questi nodi è molto significativo.

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

La seconda opzione è in qualche modo più semplice, ma più costosa in termini di consumo di materiale. Puoi tagliare la graffetta dal compensato di betulla spessa incollando 3-4 pezzi di spessore 12-16 mm con colla per legno come Titebond.

Quando si sceglie la forma delle parti, tenere presente che la struttura più affidabile sarà con pendenze esterne per una maggiore rigidità. L’arresto del morsetto e la parte opposta di esso, in cui verrà fissata la vite di bloccaggio, devono essere trapezoidali. In questo caso, i lati inclinati dovrebbero divergere verso l’esterno con un angolo di circa 30 °? più diretto. È anche auspicabile un ispessimento al centro del telaio.

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

Per il fissaggio della vite, si consiglia di utilizzare raccordi o dadi del diametro corrispondente, che sono fissati all’interno di una delle “corna” del telaio del morsetto dall’interno e sono ulteriormente rinforzati con resina epossidica. Se la staffa è stata montata da barre, la vite deve essere inserita in una di esse prima dell’assemblaggio finale. Se la struttura del telaio è multistrato, è possibile sostituire il piedino con dadi incollati nel taglio dello strato centrale di compensato. Qui è importante seguire la direzione dell’asse della vite e allo stesso tempo non consentire alla colla di entrare nella connessione filettata – lubrificarla bene con grasso.

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

Nel punto in cui il tallone di serraggio è fissato alla vite, è necessario un tipo di snodo in modo che le parti non si muovano durante il serraggio. È meglio premere un cuscinetto adattato al diametro della corsa interna sul bordo solido del prigioniero a vite. Per un arresto sicuro, bloccare il perno nel mandrino del trapano, quindi con una lima triangolare e un seghetto, tagliare una scanalatura per l’anello di sicurezza. Inoltre, in una barra che funge da tallone di supporto, è necessario creare una scanalatura cilindrica con un trapano e premere un cuscinetto con una forcina, rafforzando l’aderenza con vernice o resina epossidica.

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

Morsetto universale regolabile

I morsetti con larghezza variabile della soluzione sono più versatili in uso, molto spesso vengono utilizzati quando si uniscono assi di mobili. Per realizzare un tale morsetto, avrai bisogno di una guida calibrata in legno duro, idealmente faggio o frassino. Richiede una dimensione del profilo costante su tutta la lunghezza e la completa assenza di difetti. La forza di serraggio che la pinza può sopportare dipende direttamente dallo spessore e dalla larghezza della guida.

Quindi, dovresti iniziare la produzione fissando un arresto perpendicolare a un’estremità della guida longitudinale. È meglio farlo da due barre, che piegano e bloccano la guida in due scanalature simmetriche, o riempirlo come un martello. Pertanto, il pezzo da lavorare per un morsetto con arresto fisso assume una forma a T e la lunghezza dell’arresto sul lato di lavoro non deve essere più di 3 volte la sporgenza dal lato posteriore. Il collegamento della battuta con il binario può essere rafforzato con fascette per mobili, è anche possibile collegarsi con 2-3 tasselli e colla PVA.

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

La parte posteriore dell’arresto è progettata per fissare la corda dell’arco. Una barra d’acciaio diritta con un diametro di 10-12 mm è l’ideale per questo. Alla fine della barra, tagliare un filo e distribuirlo tra i fine corsa con i dadi all’interno. I fori per la corda dell’arco dovrebbero essere eseguiti il ​​più vicino possibile al bordo opposto dell’arresto. In questo caso, il rientro dal bordo dovrebbe essere sufficiente affinché il legno non si spezzi. Dopo aver installato la corda dell’arco, è necessario segnare sull’estremità della striscia rivolta verso la parte bloccata, un numero di tacche con un passo di 15-20 mm, fare fessure fino a 2 mm di profondità usando questa marcatura con un seghetto e tagliare le tacche con un coltello.

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

Successivamente, dovresti creare un morsetto mobile. In esso, viene realizzato un occhio passante di una sezione rettangolare, le cui dimensioni corrispondono esattamente allo spessore e alla larghezza della barra longitudinale. Idealmente, sgorbia una scanalatura di 2-3 mm più piccola e quindi usa una raspa quadrata per creare la forma desiderata. La barra dovrebbe essere ben stretta nel blocco, ma allo stesso tempo consentire un movimento relativamente libero lungo il morsetto e la sua inclinazione per bloccare le tacche. Sotto la corda dell’arco, devi anche fare un foro passante in modo che la barra si trovi rigorosamente perpendicolare alla guida e il blocco scivoli liberamente lungo di essa con un leggero gioco.

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

Sul retro dell’hard stop, è necessario riempire un altro blocco, che fisserà la barra con la corda parallela l’una all’altra. Per fare questo, puoi usare un piccolo pezzo di una barra in cui viene realizzato un solco con uno scalpello per la barra e viene praticato un foro incompleto per la corda. Tasselli o bulloni vengono utilizzati per fissare la scarpa. Per quanto riguarda la vite di bloccaggio e il tallone, sono installati per analogia con un morsetto convenzionale. È sufficiente praticare un foro passante nel blocco mobile non troppo vicino al bordo e incollare un dado o un dado dall’interno. Quindi, quando si blocca la parte, il dado del meccanismo a vite si appoggerà contro il legno e siederà ancora più stretto.

Morsetto angolare

Il più difficile da fabbricare può essere chiamato un morsetto, che fornisce il fissaggio di due parti ad angolo retto. Allo stesso tempo, è lo strumento più utile e richiesto nell’officina del carpentiere..

Il morsetto angolare sarà basato su un pezzo di compensato spesso. È meglio prendere una tavola quadrata di circa 300×300 mm con uno spessore di almeno 14 mm. Nell’angolo della base, è necessario fissare due blocchi di legno duro, che per comodità chiameremo il riferimento. Questi blocchi devono convergere ad angolo retto rivolti verso il centro del pannello di compensato, lo spessore delle barre è di almeno 25×25 mm. Il loro fissaggio dovrebbe essere il più rigido possibile: si consiglia di incollare prima le barre, assicurandone la perpendicolarità utilizzando un quadrato idraulico, quindi rafforzare la connessione con fascette o bulloni.

Morsetto angolare fai-da-te

Dal centro di ciascun blocco, è necessario tracciare una linea perpendicolare, coassiale con la quale saranno posizionati i perni delle viti. È necessario ritirarsi dalle barre una distanza di 20-30 mm in più rispetto allo spessore massimo delle parti da unire. Successivamente, altre due barre sono fissate rigidamente alla base parallelamente alle precedenti. Si consiglia di incollare immediatamente i dadi, quindi procedere con le barre di spinta allo stesso modo delle barre di riferimento: posizionarle prima sul giunto incollato, quindi rafforzarle con le fascette. Per una maggiore comodità, è possibile avvitare immediatamente i perni delle viti nei dadi.

Morsetto angolare fai-da-te

Dopo aver fissato le barre di spinta, resta solo da premere sui cuscinetti fissati nei blocchi mobili. La sezione, le dimensioni e il materiale di quest’ultima dovrebbero essere simili alle barre di riferimento. In conclusione, è necessario riempire le maniglie o inserire le leve a bilanciere e tagliare la base in eccesso del morsetto, rimuovendo gli angoli sporgenti per la rotazione libera dalle maniglie delle viti

Pinze individuali per operazioni specifiche

In qualsiasi laboratorio di falegnameria, le pinze fatte in casa si dimostrano più adattate alle condizioni di lavoro locali rispetto a quelle acquistate in un negozio. È possibile utilizzare un’ampia varietà di varianti dei tre design sopra descritti.

Ad esempio, su una guida, è possibile fissare non una, ma due ganasce regolabili per posizionare le parti a grande distanza. Un tale strumento sarà molto utile, ad esempio, durante l’assemblaggio di blocchi di porte..

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

Invece di una maniglia, è possibile saldare una testa esagonale regolare dal bullone sul prigioniero. Ciò è importante se, durante l’assemblaggio delle parti, è necessario bloccare, rilasciare e riorganizzare più morsetti frequentemente. Allo stesso tempo, sarà conveniente ruotare la vite di bloccaggio usando una chiave a cricchetto o addirittura un cacciavite.

Come realizzare una pinza per carpenteria con le tue mani

Per assemblare prodotti di forma complessa, è possibile realizzare arresti di morsetti e blocchi mobili di una configurazione più complessa, che sono adatti per lavorare con parti di forma irregolare.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy