Cablaggio: nascosto e aperto

Cablaggio nascosto

Nella maggior parte delle case private e in quasi tutti gli appartamenti, il cablaggio è nascosto. Quando si installano cavi nascosti in pareti e soffitti intonacati, vengono praticate scanalature poco profonde in cui vengono posati i cavi elettrici. Dopo aver completato l’installazione del cablaggio elettrico, i solchi vengono intonacati con malta cementizia o alabastro. Se l’installazione di cavi nascosti viene eseguita in una casa in costruzione, non è necessario perforare i solchi. Innanzitutto, il cablaggio viene installato, i fili vengono fissati con chiodi spinti nella soluzione tra i mattoni o attaccandoli al muro con alabastro in diversi punti, quindi viene eseguito l’intonacatura delle pareti e del soffitto e i fili sono sotto uno strato di gesso.

Nei punti in cui sono collegati i fili, sono installate scatole di derivazione, in cui sono nascoste tutte le torsioni dei fili. Le scatole di derivazione devono essere installate a filo con la superficie della parete, a filo con essa. Le scatole sono chiuse per motivi di sicurezza e coperchi di plastica estetici. Le stesse scatole di derivazione vengono utilizzate per installare prese e interruttori. Sono realizzati in acciaio o plastica. Prese e interruttori sono utilizzati anche per l’installazione nella versione per cablaggio nascosto. Dopo l’installazione, praticamente non sporgono sopra la superficie delle pareti.

Per l’installazione di cablaggi nascosti, vengono utilizzati fili di rame e alluminio nell’isolamento del cloruro di polivinile, rame – con una sezione di almeno 1 mm2, alluminio – almeno 2,5 mm2. Negli appartamenti, l’installazione di cavi nascosti viene eseguita in canali prefabbricati in pareti e soffitti in cemento. Pertanto, coloro che vivono in appartamenti devono fare molta attenzione quando si scambiano cavi elettrici e si sostituiscono interruttori e prese. Per sostituire o persino far crescere un cavo elettrico che hai interrotto inavvertitamente, dovrai abbattere una piastrella che potresti aver posato di recente, altrimenti non raggiungerai il punto in cui sono collegati i fili.

Cablaggio aperto

Il cablaggio aperto viene eseguito lungo la superficie di pareti e soffitti. Per la sua installazione, utilizzare fili di rame o alluminio con isolamento in gomma, ricoperti da uno strato di polivinilcloruro. È anche possibile per l’installazione utilizzare fili di rame e alluminio con isolamento da un polivinilcloruro, ma solo se il filo ha una base di separazione che separa un nucleo del filo da un altro. I fili elettrici dei cavi esposti sono fissati alle pareti e al soffitto utilizzando rulli realizzati in materiale isolante – porcellana. Ogni rullo ha un asse di un foro attraverso il quale viene infilato un chiodo, fissando il rullo con fili su di esso alla parete.

La sezione più piccola del filo utilizzata per il montaggio del cablaggio aperto: rame – 1 mm2, alluminio – 2,5 mm2. Quando si installa una sezione orizzontale di cablaggio lungo le pareti, i fili vengono posati parallelamente alle linee di intersezione delle pareti e del soffitto a una distanza di almeno 100 mm e non più di 200 mm dal soffitto o dal cornicione. La parte verticale del cablaggio (discesa, salita) viene eseguita perpendicolarmente al piano del soffitto. Vicino a porte e finestre, il filo viene posato a una distanza di 100 mm dal bordo della porta o del telaio della finestra. I rulli per il fissaggio del filo si trovano a una distanza di 50 cm l’uno dall’altro.

Gli interruttori e le prese con cablaggio aperto non sono collegati direttamente alla superficie della parete, ma su speciali cuscinetti isolanti in legno secco e chiamati scatole di prese. La presa è fissata al muro con una vite lunga e un interruttore o presa è avvitato ad essa con due piccole viti. Gli interruttori e le prese per il cablaggio di superficie si differenziano da quelli previsti per il cablaggio nascosto sia nell’aspetto che nel metodo di montaggio a parete, poiché a causa delle specifiche dell’installazione non si trovano sulla parete, ma sulla sua superficie. Nel seminterrato della casa, a causa di condizioni pericolose (umidità, pavimenti e pareti conduttivi), l’interruttore non può essere installato, è installato sul muro della cucina. Al giorno d’oggi, il cablaggio aperto nelle case è raro, ma dipende da dove. In una casa con pareti in legno, altri cablaggi sono semplicemente impossibili.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy