Su un melo le foglie sono attorcigliate su cosa fare

Il contenuto dell’articolo



Il melo è uno degli alberi da frutto più popolari tra i giardinieri moderni e i residenti estivi. Non solo soddisfa i suoi proprietari con fiori profumati e belli in primavera, ma dà anche un ricco raccolto in autunno. Come ogni altra pianta, il melo subisce di volta in volta varie malattie, il cui sintomo principale è la secchezza e la deformazione delle foglie.

Perché le foglie si torcono e cambiano colore sul melo: ragioni

Esistono molte malattie che possono colpire il melo, distruggendo i suoi frutti o persino l’albero stesso. Pertanto, è estremamente importante rilevare rapidamente e iniziare il trattamento. Per determinare correttamente la natura della malattia, è necessario avere un’idea dei possibili disturbi e dei loro sintomi caratteristici. Ogni malattia si manifesta in diversi modi, quindi se trovi cambiamenti sulla corteccia, sulle foglie o sui frutti, controlla le informazioni di seguito per diagnosticare il disturbo.

Afide rosso afide

Afidi sul fogliame dell'albero da frutto

Se le foglie sul melo si arricciano e diventano rosse – questo indica un’infezione dell’albero con afidi rossi. Il parassita si nutre della linfa della pianta, gradualmente esaurendola, a seguito della quale le foglie si accartocciano con una barca e cadono, esponendo completamente l’albero. Gli afidi su una pianta sono facili da notare, una caratteristica della lesione sarà rossastra, formazioni in rilievo (gonfiori) sulle foglie. Queste formazioni assomigliano a creste oblunghe nella forma. Le foglie di afide infette si arricciano con un tubo, sporgendosi verso il basso.

In caso di gravi danni da parassiti, le foglie si ricoprono di fiele, gradualmente si seccano e cadono. Dando un’occhiata più da vicino, non è difficile notare colonie di afidi di mele: l’insetto ha un colore grigio e può produrre fino a 4 generazioni durante la stagione. La parte non migratrice del parassita vive costantemente sull’albero, deponendo le uova sotto i fiocchi della corteccia e in primavera si trasformano in larve che si depositano sul lato inferiore delle foglie. L’afide rosso-afide danneggia non solo la parte verde, ma anche il frutto, puoi vedere macchie rosse su di loro.

Mancanza di sostanze

Se le foglie di un giovane melo si arricciano, questo indica una carenza di minerali. La carenza di potassio è generalmente caratterizzata da un cambiamento nel colore delle foglie dal verde al marrone. Questo fenomeno si osserva spesso negli alberi piantati nel terreno sabbioso. Inoltre, la mancanza di potassio si riflette nella perdita prematura delle foglie in autunno, le cime diventano asciutte. Per risolvere questo problema, devi solo alimentare la pianta con fertilizzante di potassio.

Se l’albero ha smesso di crescere, significa che manca di azoto. La carenza di fosforo influisce sui processi riproduttivi della pianta: fruttificazione e fioritura. In primavera, un tale albero non appare gemme per lungo tempo, i giovani germogli non germogliano. Un melo che manca di fosforo non fiorisce a lungo, spesso le foglie diventano gialle prematuramente su di esso, i frutti cadono. Negli alberi con mancanza di fosforo, la crescita sui rami è molto debole.

Muffa in polvere

Questo è un nemico pericoloso e noto da tempo di tutti i giardinieri. La malattia colpisce rami, corteccia, gemme, foglie, formando un rivestimento sciolto biancastro sul melo, che cambia gradualmente colore in marrone. Le foglie della pianta infetta si seccano e cadono, le giovani piantine non crescono, nel tempo, il melo cessa di dare frutti e muore. L’oidio è in grado di andare in letargo e in primavera riprende il suo lavoro distruttivo.

Crosta

La sconfitta dei frutti e delle foglie della crosta di mele

Vari parassiti o malattie possono causare l’arricciamento delle foglie, la comparsa di macchie scure su di esse e l’essiccazione della parte verde della pianta. Il più pericoloso tra questi è la crosta. Questa malattia colpisce l’intero albero: dai germogli e fiori, ai frutti e alle foglie. Il primo grado della malattia è caratterizzato da un danno fogliare: diventano coperti da macchie grigie con una fioritura verde chiaro. Dopo poco tempo, queste macchie aumentano, diventano marroni o anneriscono e le foglie cadono.

Nella seconda fase, la crosta colpisce i germogli della pianta Рsi formano delle crepe su di loro, dopo di che la corteccia inizia ad esfoliare. Presto muore una tale ovaia. I frutti di un melo malato diventano unilaterali; non ̬ difficile notare macchie scure con un rivestimento grigio sulla loro superficie. Inoltre, sui frutti sotto le macchie si fa sentire un tessuto indurito..

Mancanza di umidità

Il prematuro avvizzimento delle foglie sugli alberi di mele è spesso una conseguenza della siccità che si verifica a giugno o a metà estate. Se i rami e la corteccia della pianta sembrano sani e l’irrigazione viene eseguita come al solito, la causa del ricciolo delle foglie può essere il risultato di una violazione naturale dello scambio d’acqua (ciò accade quando una primavera calda arriva presto dopo un inverno gelido) o come risultato della demolizione delle talpe. In questo caso non è possibile correggere la situazione, ma non affrettarsi a sbarazzarsi dell’albero – può recuperare entro l’anno successivo.

Cosa fare per sconfiggere malattie e parassiti

Varie malattie, insetti, bruchi, afidi, funghi e altri parassiti causano gravi danni al melo. Riducono significativamente la produttività, rovinano l’aspetto del frutto, le condizioni generali dell’albero, la sua resistenza invernale. La lotta contro i parassiti e le malattie del giardino ha alcune caratteristiche, che non tutti i giardinieri conoscono. Come trattare una pianta per curarla?

Trattamento del legno con insetticidi antiparassitari

Disinfezione degli alberi

Il trattamento degli alberi da frutto con insetticidi dovrebbe essere effettuato all’inizio della primavera, prima della comparsa dei germogli, a una temperatura di oltre 5 gradi Celsius. Con una soluzione di solfato di rame o nitrafen, l’intero albero viene spruzzato e il tronco circonda al di sotto di esso – questo è necessario per sterminare le larve di insetti che dormono in esso. Non appena le gemme iniziano a fiorire, dovresti scegliere una delle preparazioni principali e trattarle con un melo di insetti o crosta. I prodotti più comuni per il controllo dei parassiti sono:

  • Karbofos è un farmaco che viene utilizzato in tempo vegetativo per sterminare gli insetti che mangiano le foglie (zecche, lombrichi, falene, ecc.). Non dovresti usare Karbofos durante l’impollinazione, poiché influenza le api. Diluire un sacchetto del farmaco in 6-8 litri di acqua, introducendo gradualmente la polvere e mescolando la soluzione. Spruzza la pianta con un’emulsione preparata di recente in modo che le foglie siano uniformemente ricoperte di esso. È meglio scegliere tempo asciutto e calmo per la procedura..
  • Fufanon è progettato per combattere tonchi, mosche di ciliegie, seghe, lombrichi e altri parassiti. La soluzione deve essere diluita con l’aspettativa che saranno necessari da 2 a 5 litri di sostanze chimiche per albero. È meglio spruzzare la pianta la sera o la mattina, bagnando moderatamente abbondantemente le foglie (la soluzione non deve drenare su di esse). L’effetto protettivo del farmaco dura per diversi giorni dopo la spruzzatura.
  • Pyrimix è usato per spruzzare alberi per sterminare tali insetti che succhiano e succhiano foglie come gola, afide, falena di mela, falena invernale. Per preparare la soluzione, 10-15 ml di Pyrimix devono essere combinati con 10 litri di acqua.
  • Nitrafen è usato contro afidi, croste, capesante, spotting, ecc. Su un albero sono necessari da 1 a 3 litri di soluzione. Non trattare separatamente il terreno sotto il melo con Nitrafen e la quantità di sostanza chimica che cade sul terreno durante la spruzzatura di foglie e tronco è sufficiente.

Mix di crosta bordolese

Le misure per combattere la crosta e altre malattie comuni includono la spruzzatura della pianta con nitrofen o solfato di rame. Questa procedura dovrebbe essere eseguita prima dell’inizio della fioritura, all’inizio della primavera. Nello stesso periodo, puoi spruzzare le piante con una miscela bordolese all’1% di concentrazione. Come cucinarlo giusto? Mescolare i seguenti ingredienti in un contenitore non metallico:

  • 100 grammi di solfato di rame sciolto in 5 litri di acqua calda.
  • 100 grammi di lime sciolto in 5 litri di acqua.

Versare lentamente la soluzione di vetriolo nel liquido di calce, mescolare e filtrare la miscela di Bordeaux finita. Il suo trattamento degli alberi di mele dovrebbe iniziare in primavera. La prima procedura viene eseguita alla vigilia del germoglio, la seconda volta che l’albero viene spruzzato dopo la fioritura. Per la seconda procedura, è possibile utilizzare il farmaco Hom (nelle proporzioni di 10 l di acqua per 40 g di prodotto) o lo zolfo colloidale (10 l di acqua / 80 g di sostanza).

Top spogliatoio

Concimi minerali per colture da frutto

La piena nutrizione del melo garantisce la sua salute e resistenza a parassiti o malattie, quindi il fertilizzante è uno degli aspetti principali della corretta tecnologia agricola. Durante il primo anno di vita delle riprese, non sono necessari ulteriori rifornimenti con fertilizzanti minerali e sono sufficienti quelli che hanno saturato il terreno prima di piantare un albero. Tutta la materia organica e i fosfati iniziano a essere introdotti dal secondo anno di vita della pianta, fertilizzano il melo durante lo scavo del tronco d’albero, ponendo a una profondità di 12-15 centimetri.

Dopo 3 anni di vita di un albero, quando le sue radici diventano più profonde, i fertilizzanti vengono applicati a 3-4 pozzi preparati fino a 50 cm di profondità, situati a una distanza di un metro e mezzo dal tronco. Due terzi dei fertilizzanti azotati vengono utilizzati durante il germogliamento e il resto dopo la fioritura. Come tali fertilizzanti, vengono utilizzati nitrato di ammonio, urea, humus. Sono meglio realizzati in parti in forma liquida nella zona del tronco vicino al melo. Lo schema di alimentazione potrebbe assomigliare a questo:

  1. Il primo fertilizzante tra i boccioli in fiore e l’inizio della fioritura.
  2. Il secondo – quando l’ovaio diventa la dimensione di una noce.
  3. Terzo: quando i germogli iniziano a crescere.
  4. Quarto: durante la stagione autunnale.

Un melo di due anni deve essere alimentato con materia organica, per un anno assorbe da 10 a 15 kg di fertilizzanti e la sua porzione è composta da 70 g di nitrato di ammonio, 200 g di superfosfato semplice e 70-80 g di solfato di potassio. Una pianta di 3-4 anni consuma 5 kg di sostanza organica in più (140 g di potassio, 150 g di nitrato, 250 g di superfosfato). Ogni anno aumenta la quantità di fertilizzante consumata.

Spruzzo di muffa in polvere

La lotta contro l’oidio inizia quando compaiono le prime foglie sull’albero. Durante questo periodo, le mele vengono spruzzate con una miscela bordolese all’1%, trattate con cenere (300 g di sostanza vengono sepolte sotto un albero) o preparazioni di topazio e Skor alla velocità di 10 l di acqua per 2 ml di sostanza chimica. Al termine della fioritura, l’albero viene trattato con cloroossido o Hom (40 grammi per 10 litri di acqua). L’ultimo, terzo trattamento viene effettuato utilizzando una miscela di Bordeaux all’1% o una soluzione di solfato di rame con 20 g di sapone liquido.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: