7 regole per l’igiene in cucina, che devono essere seguite

Il contenuto dell’articolo



L’intossicazione alimentare si verifica spesso a causa dell’ingestione di alimenti contaminati. Carne e pesce si deteriorano più rapidamente, quindi presta particolare attenzione al loro trattamento termico e alla loro conservazione. Impara i requisiti di igiene per cibo, cucina. Mantieni pulite tutte le superfici, i piatti, soprattutto in estate, quando i batteri si moltiplicano molto rapidamente. Sporco extra, i virus appaiono da finestre aperte. La polvere si deposita sui prodotti, contribuisce al loro deterioramento ancora più rapido.

Cucina con cura

Tempo di trattamento termico del prodotto

Una delle cause più comuni di avvelenamento sono i cibi scarsamente cotti. Se si utilizza il trattamento termico durante la cottura, stufare o friggere gli ingredienti con molta attenzione. Ciò è particolarmente vero per carne, pesce, funghi. Per verificare la prontezza, tagliare il prodotto e vedere cosa contiene. Se ci sono parti bagnate, continuare la cottura o lo stufato.

Conservare gli alimenti correttamente

Conservazione degli alimenti refrigerata

Quando si utilizzano cibi cotti per diversi giorni, è necessario creare condizioni che ne impediscano il deterioramento. Imballare con cura gli alimenti: utilizzare sacchetti, pellicole o contenitori di plastica per questo. Non mettere mai un piatto caldo nel frigorifero, attendere che si raffreddi completamente. Non conservare cibo avariato nelle vicinanze, altrimenti i batteri nocivi si diffonderanno rapidamente ad altri prodotti..

Pulisci il piano di lavoro

Pulire le superfici dopo ogni utilizzo; non lasciare il tavolo sporco dopo aver pranzato. Briciole di pane, altri detriti alimentari servono come ambiente favorevole per la crescita dei batteri. Per sbarazzartene, dovrai eseguire operazioni complesse usando composti aggressivi. È meglio mantenere il tavolo e le altre superfici spesso sporche pulite fin dall’inizio..

Elimina la contaminazione incrociata

Come conservare gli alimenti in frigorifero

Ricorda che i microbi in cucina sono diversi e se combinati tra loro, sono in grado di creare composti ancora più tossici. Per questo motivo, cerca di non conservare verdure, frutta, latte, pane vicino a carne o pesce. Inoltre, per prodotti diversi, utilizzare taglieri separati. Ciò contribuirà a prevenire la diffusione di batteri..

Disinfettare il tagliere

Anche dopo aver tagliato il pane, le briciole rimanenti devono essere spazzolate via, lavare accuratamente la superficie contaminata. Assicurati di usare prodotti per la pulizia per questo, altrimenti i batteri rimarranno sul tabellone, diffondendosi ad altri prodotti.

Mantieni pulito il frigorifero

Lavare il frigo

I luoghi in cui vengono conservati gli alimenti devono essere regolarmente disinfettati in modo da non diventare una casa per i microrganismi velenosi. Se rimangono liquidi o briciole, rimuovere immediatamente la contaminazione con salviette asciutte o bagnate. La mancata osservanza di questa raccomandazione porterà alla contaminazione dei prodotti con batteri e al loro immediato deterioramento..

Lavare il lavandino

Le norme igieniche in cucina includono la pulizia regolare del lavandino. Idealmente, dovrebbe essere lavato quotidianamente. Insapona una spugna, vai su tutta la superficie del lavandino, risciacqua con acqua, asciuga con uno straccio o un canovaccio. Presta particolare attenzione a cavità, lacune e fessure; una grande quantità di batteri si accumula spesso in essi..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy