Come ripristinare la batteria del telefono: metodi di rianimazione della batteria mobile

Il contenuto dell’articolo



Durante l’uso del dispositivo mobile, la batteria consumerà sicuramente la sua risorsa e “età”. Ciò si manifesta in una rapida diminuzione della carica e in una ricarica lenta. A volte il dispositivo dopo lo spegnimento semplicemente non si accende e non risponde alla pressione dei pulsanti. Questo è un fenomeno caratteristico e familiare per le batterie al litio, che sono attualmente utilizzate in tutti gli smartphone. È possibile acquistare una nuova fonte di ricarica, ma se si desidera risparmiare, ci sono opzioni per l’auto-rianimazione della batteria.

Il principio di funzionamento della batteria del telefono

La maggior parte dei gadget ha una funzione batteria. Esistono diversi tipi di batterie per telefoni:

  • Ni-Cd – Nichel-cadmio;
  • Ni-Mh – idruro di metallo nichel;
  • Ioni di litio – ioni di litio.

Le batterie NiCd hanno la maggiore quantità di carica, sono facili da produrre, conservare e utilizzare. Spesso utilizzato per alimentare apparecchiature mediche, radio, strumenti potenti e videocamere professionali. Le batterie NiMh producono più calore durante la ricarica, richiedendo un sofisticato algoritmo per determinare la carica totale. Per questo motivo, la maggior parte di queste batterie ha un sensore di temperatura interno. Il NiMh impiega molto tempo a caricarsi (2 volte la durata della ricarica del NiCd), ma la loro capacità è molto più grande.

Quando si ricalcolano gli indicatori per chilogrammo di peso, le batterie agli ioni di litio sono 2 volte superiori a NiCd. Per questo motivo, le batterie agli ioni di litio sono ora utilizzate in tutti i telefoni, computer portatili, dove il peso del prodotto è importante oltre alla durata della batteria. Il design della batteria stessa è molto semplice: due fogli di grafite di ossido di litio e cobalto, che sono ingrassati con un elettrolita e arrotolati.

Perché la batteria si scarica?

I proprietari di smartphone in un anno o un anno e mezzo iniziano a notare una diminuzione dell’operatività del dispositivo, la carica lascia rapidamente. Ciò può accadere per diversi motivi, alcuni dei quali possono essere risolti a livello di codice (disabilitazione di funzioni non necessarie, wi-fi, pulizia dei virus), mentre altri possono essere risolti tecnicamente solo ripristinando la capacità della batteria. I motivi più comuni per cui una batteria si esaurisce sono i seguenti fattori..

  • Aumento del carico sul dispositivo

La stragrande maggioranza degli smartphone funziona con il sistema operativo Android, che, a causa della complessità e del codice open source, è soggetto a crash e l’ottimizzazione del sistema operativo è bassa. Diverse decine di programmi funzionano automaticamente in background, anche in modalità standby (con lo schermo spento) continuano a “consumare” la carica e portano a una rapida riduzione della capacità della batteria. Molti di questi programmi in background non sono necessari per l’utente medio e dovrebbero essere disabilitati.

  • I virus

Il sistema Android è gratuito, quindi ha guadagnato una tale popolarità, gli hacker non hanno potuto aggirare questo e hanno iniziato a creare malware per esso. L’attività di tali virus porta a una rapida riduzione della carica della batteria del telefono. Inoltre, le prestazioni degli smartphone stanno diminuendo anche con processori potenti. I seguenti sintomi (tranne gli antivirus) aiuteranno a determinare la presenza di “parassiti”: la comparsa di annunci pubblicitari nei posti sbagliati, la temperatura del corpo del gadget, la frenata del sistema.

  • Batteria scarica

I danni alla batteria comportano una rapida perdita di energia. Ciò si verifica più spesso con un uso prolungato, di solito dopo un periodo di due anni. Questo è un inevitabile processo di consumo delle apparecchiature. A volte si verifica una diminuzione della capacità nominale della batteria a causa della contaminazione dell’anodo e del catodo. Questo rallenta i processi fisico-chimici che influenzano la capacità della batteria di rilasciare la carica accumulata. Utilizzando alcuni metodi, è possibile ottenere il valore iniziale della batteria.

Batteria scarica al telefono

Capacità della batteria e durata

I processi di recupero con uso costante del dispositivo non saranno in grado di restituire completamente la stessa quantità di tensione. Nel tempo, la carica della batteria diminuisce, si consuma e diventa inutilizzabile. Le batterie agli ioni di litio hanno una durata di 2 anni dalla data di produzione. Durante questo periodo di tempo si perde dal 20% al 35% della loro potenza. Il ripristino di una vecchia batteria non è un compito facile, quindi presta attenzione alla data di produzione del telefono.

Come controllare la batteria del telefono

Per il test, è necessario un dispositivo chiamato voltmetro, che aiuta a misurare la tensione dell’apparecchiatura. Si consiglia di eseguire prima un’ispezione visiva della batteria. Se la batteria è rimasta in funzione per molto tempo, la sua struttura potrebbe subire deformazioni, ad esempio, per gonfiarsi. Se il liquido contatta i contatti, quindi ossidarsi. Questi fattori influenzano la capacità della batteria e riducono i valori specifici. Per controllare la batteria è necessario:

  • rimuovere la batteria dal dispositivo;
  • applicare un contatto voltmetro positivo al polo positivo;
  • fare lo stesso con il negativo;
  • impostare il valore nominale della tensione misurata nelle impostazioni.

La tensione che hai ricevuto durante la misurazione e visualizzerà il grado di carica della batteria. Per valutare l’indicatore, è possibile utilizzare i seguenti valori:

  • meno di 1 V – è necessario caricare la batteria;
  • circa 2 V – la batteria è carica, la capacità è media;
  • 3,6-3,7 V – batteria completamente carica e ad alta capacità.

Ripristino della batteria del telefono

Se lo si desidera, è possibile provare a ripristinare la “durata” della batteria utilizzando alcuni metodi. Il ripristino della batteria di uno smartphone è una misura temporanea, la durata del dispositivo non è infinita, quindi a un certo punto la batteria dovrà ancora essere sostituita. Di seguito sono descritti i metodi per aumentare la capacità della batteria che puoi fare da solo a casa. Per alcuni, avrai bisogno di strumenti aggiuntivi, la capacità di lavorare con le tue mani. Se sei nuovo in quest’area, è meglio non ripristinare, ma acquistare una nuova batteria.

Utilizzando un caricabatterie dedicato

È possibile ripristinare una batteria agli ioni di litio con un multimetro e un “Aimax B6”. L’ultimo dispositivo è facile da acquistare, è adatto se hai bisogno di rianimare la batteria a casa. Innanzitutto, controlliamo la batteria stessa con un multimetro. Collegalo impostandolo sulla modalità di misurazione della tensione. In presenza di una scarica profonda, il multimetro lo mostrerà nel valore minimo di U in millivolt.

A volte il controller non misura la quantità effettiva di tensione. Ci sono due conclusioni: più e meno, che vanno direttamente dalla batteria al controller. La tensione ai terminali è in genere 2, 6 V, ma per le batterie al litio non è sufficiente Per ottenere la tensione reale, è necessario caricare la batteria a 3, 2 V. Quindi il multimetro inizierà a riflettere la tensione reale. È necessario mettere a terra il filo negativo e collegare quello rosso all’alimentazione, non è necessario impostare una corrente elevata.

Aimax è conveniente in quanto supporta diverse modalità che differiscono per i diversi tipi di telefono con batteria. Attiva la modalità appropriata (polimero di litio o ioni di litio), imposta la tensione a 3,7 V e carica – 1 A. La tensione inizierà a salire, il che indica un corretto ripristino della capacità. L’indicatore dovrebbe raggiungere 3, 2 Volt e la batteria “oscillerà”. Quindi può essere reinserito nel tablet, nel telefono o ricaricato completamente utilizzando un dispositivo nativo.

Caricabatterie IMax B6

Ripristino della capacità della batteria del telefono da un’altra batteria

Avrai bisogno di qualsiasi altra batteria da 9 Volt, nastro isolante, un filo sottile e semplice. Questo recupero della batteria del telefono fai-da-te sarà interessante per tutti gli amanti dell’elettronica. La capacità può essere ripristinata dal seguente algoritmo:

  1. Instradare il cablaggio ai terminali della batteria che si desidera ripristinare. Ogni polo ha bisogno del suo.
  2. Non è possibile cortocircuitare il positivo e il negativo con lo stesso filo, questo provocherà un corto circuito e non sarà possibile ripristinare la batteria.
  3. Fissare i contatti con nastro isolante contrassegnando + e -.
  4. Collegare il contatto positivo al “+” sulla batteria da 9 volt, allo stesso modo al negativo.
  5. Da questo lato, fissare anche i contatti con nastro isolante.
  6. Dopo qualche tempo, la batteria dovrebbe iniziare a riscaldarsi..
  7. Quando la batteria si surriscalda notevolmente, è necessario scollegarla dal “donatore” e metterla sul telefono per verificarne il funzionamento.
  8. Dopo l’accensione, controllare immediatamente il livello di carica, impostare la ricarica del cellulare in modalità standard.

Utilizzando una resistenza e un caricatore nativo

Questo metodo è semplice, non hai bisogno di apparecchi o dispositivi speciali, hai solo bisogno del tuo caricatore. La riparazione della batteria del telefono richiederà quanto segue:

  • dispositivo di resistenza con un valore nominale di almeno 330 Ohm, massimo – 1 kOhm;
  • Alimentazione 5-12 V (il caricabatterie è adatto per il telefono).

Per ripristinare la batteria è necessario eseguire il seguente schema di collegamento semplice: meno dall’adattatore per meno la batteria, più viene emesso attraverso la resistenza a più. Quindi è necessario applicare energia e la tensione sulla batteria inizierà a salire. Dovresti portarlo a un indicatore di 3 V, questo richiederà da 10 a 15 minuti. Quindi è possibile utilizzare la batteria nella normale modalità.

Ripristino di una batteria del telefono con un ventilatore

Avrai sicuramente bisogno di un alimentatore con una tensione di uscita di almeno 12 V. Collegare quello corrispondente dal dispositivo al connettore negativo della ventola, collegare anche il connettore negativo e fissare i fili manualmente sulla batteria. Collegare l’alimentatore alla presa, la ventola dovrebbe iniziare a girare, il che indica l’alimentazione di corrente. Non si dovrebbe continuare a caricare per molto tempo, 30 secondi sono sufficienti fino all’indicatore U richiesto. Ciò contribuirà a “ravvivare” la batteria e caricarla senza problemi da una presa convenzionale.

Rianimazione del freddo della batteria

Questa opzione, come ripristinare la batteria del telefono raramente funziona, ma puoi provarci, perché non c’è rischio di rovinarla. È necessario inserire la batteria in un sacchetto di plastica (la pellicola o la carta non si adatta) in modo che l’acqua non penetri nel telefono. Per rianimare la batteria del telefono, è necessario metterlo in frigorifero (congelatore) per 12 ore. Dopo il raffreddamento, lascialo riscaldare nella stanza, non dimenticare di asciugarlo. Con l’aiuto del congelamento, è possibile ripristinare una piccola capacità in modo che possa essere caricata attraverso una presa convenzionale.

Batteria del telefono

Come ripristinare la batteria al litio dopo una scarica profonda

Se non si utilizza il dispositivo per un lungo periodo, potrebbe verificarsi una scarica profonda. La tensione scende a indicatori inaccettabili, il dispositivo viene spento dal controller e non può essere caricato dalla presa. In questo caso, la batteria può essere ripristinata solo saldando il sistema di protezione. Quindi viene alimentato tramite un dispositivo speciale, ad esempio Turnigy Accucell 6. Il dispositivo stesso monitorerà i processi di recupero della batteria.

Utilizzando il pulsante “Tipo”, è possibile selezionare il programma di addebito. Premere il pulsante “Start”, quindi per Li-ion – 3,5 V, per Li-pol – 3,7 V. La corrente deve essere impostata al 10% della capacità nominale della batteria. Per fare ciò, fai clic sui pulsanti “+” e “-“. Quando il valore raggiunge 4,2 V, la modalità inizierà a cambiare in “stabilizzazione della tensione”. Il dispositivo emetterà un segnale audio al termine della ricarica e sullo schermo verrà visualizzato il messaggio “Full”.

Quando la batteria si gonfia

Con il degrado della batteria, può iniziare la deformazione fisica. Il gonfiore rende il dispositivo inutilizzabile, ma puoi provare a ripristinarlo. È necessario trovare una sorta di cappuccio sulla batteria, che si trova sotto la scheda del sensore. Successivamente hai bisogno di un ago o un chiodo. Forare questo cappuccio, è necessario farlo con attenzione, separando la parte superiore con la scheda dall’alloggiamento della batteria con i contatti. Attendere che tutto il gas accumulato sia fuggito dalla custodia, rimettere la piastra di metallo in posizione. Per fare questo, è necessario:

  • posizionare la batteria su una superficie piana;
  • metti il ​​piatto sopra;
  • facile spremere il suo corpo;
  • quando è allineato, saldare indietro la scheda;
  • chiudere il sito di puntura con colla impermeabile.

Caricare e scaricare completamente la batteria del telefono

Questo è il modo più semplice, ma inefficace per ripristinare la capacità della batteria. È necessario “guidare” la batteria più volte fino a quando non è completamente scarica, quindi ripristinarla completamente. Per questo:

  • Scarica un’utilità ad alta intensità di risorse (AnTuTu) o un gioco e atterra completamente il telefono (prima di spegnerlo);
  • collegare l’alimentazione e attendere la carica al 100%;
  • ripetere i precedenti paragrafi 3-4 volte.
Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Come ripristinare la batteria del telefono: metodi di rianimazione della batteria mobile
La mostra Mosbuild celebra il suo 15 ° anniversario in Russia!