Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

Sezioni dell’articolo



L’introduzione dei materiali polimerici si è rivelata più evidente nell’esempio dei sistemi idraulici. Oggi ti parleremo in dettaglio dei tubi in polietilene: cosa sono, cosa sono buoni, in cosa sono superiori ad altri tipi e, soprattutto, come lavorare da soli con i tubi in HDPE.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

Varietà di tubi in HDPE

I tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE) sono forse il modo più duraturo di stabilire comunicazioni per il trasporto di liquidi o gas. Oltre alla loro completa immunità alla maggior parte dei prodotti chimici, i principali vantaggi sono anche l’elevata resistenza alla compressione, l’assenza quasi totale di depositi sedimentari sulle pareti interne e la bassa resistenza idrodinamica.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)1. Tubo in HDPE per un gasdotto. 2. Tubo in HDPE per la fornitura di acqua fredda

Non è sempre chiaro al consumatore finale qual è la differenza tra i diversi tipi di tubi in HDPE: sono tutti ugualmente neri e, a prima vista, sembrano essere universali in uso. Uno sguardo più ravvicinato rivela una striscia di colore longitudinale: blu per il pompaggio di liquidi e giallo per i gasdotti. Ci sono anche tubi incolori, che sono usati, di regola, come canali tecnici incorporati e gusci protettivi, anche per tubi dei primi due tipi. Le principali differenze tra tubi senza marcatura di colore sono l’impossibilità del loro lavoro sotto pressione e l’uso di materie prime secondarie nella fabbricazione.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

Per quanto riguarda le dimensioni standard, oggi i produttori supportano l’intera gamma di corsa con un diametro di produzione equivalente di 16, 20, 25, 32, 40 mm e tubi fino a 200 e 300 mm per l’uso nella rete idrica e nella rete di riscaldamento. Per ciascuna delle dimensioni standard, lo standard SDR – un fattore numerico – determina il rapporto tra il diametro esterno e lo spessore della parete.

Comportamento per installazione esterna, sotterranea e interna

I tubi in HDPE dimostrano la massima versatilità nota. Indipendentemente dall’ambiente in cui si trovano, sono dimostrate la completa inerzia chimica e l’assenza di emissioni durante il funzionamento. L’intervallo di temperature di esercizio per i marchi di tubi di uso comune va da -60 a + 40-60 ° С.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

Rispetto al PPR, i tubi in polietilene presentano una bassa resistenza al calore. Quando viene raggiunto il segno superiore dell’intervallo di temperatura, si osserva un’espansione lineare pronunciata. In caso di surriscaldamento, la parete del tubo perde rigidità e può cambiare irreversibilmente la sua forma ad alta pressione operativa. Pertanto, l’uso di tubi in polietilene nei sistemi di riscaldamento e di acqua calda è escluso. In termini di congelamento dei tubi in HDPE, al contrario, possono dare probabilità a qualsiasi altro tipo: anche con la posa della superficie nel limite inferiore dell’intervallo di temperatura, la plastica manterrà la sua plasticità e non permetterà al ghiaccio di rompere i tubi.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

Allo stato pieno, i tubi in HDPE possono essere soggetti a notevoli sollecitazioni meccaniche. La loro posa in modo aperto è consentita anche con carichi ad alto rendimento, ma solo senza essere colpiti da un veicolo. Ma la posa nel terreno può essere eseguita anche sotto autostrade, il che semplificherà notevolmente la fornitura di acqua al sito se l’autostrada è posta sul lato opposto della carreggiata.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

Gamma di raccordi e valvole per tubi in HDPE

Insieme all’elevata affidabilità, i tubi in HDPE hanno un sistema di connessioni sviluppato e tecnologico. Diversi tipi di sistemi di installazione si distinguono in base all’applicazione..

I raccordi a compressione HDPE occupano una posizione di leader nel mercato a causa dell’assenza di requisiti per le qualifiche degli installatori e della necessità di attrezzature speciali. Ma questa non è affatto una panacea: il raccordo pressa deve rimanere accessibile per la manutenzione e la sostituzione, quindi la loro installazione è consentita solo quando i tubi sono installati apertamente o in pozzi tecnici durante la posa sotterranea. Si noti che i raccordi a pressare sono gli unici collegamenti rimovibili per i tubi in HDPE..

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

Solo i raccordi in HDPE realizzati in Israele e in Italia hanno una durata paragonabile ai tubi stessi. Se vi sono elevati requisiti di affidabilità, è meglio prestare attenzione alle connessioni con il manicotto di trasmissione. Non richiedono costrizioni periodiche per il motivo che inizialmente vengono premute con forza – l’inserto rigido non consente di deformare il tubo più di quanto dovrebbe essere.

Per l’installazione sotterranea senza possibilità di accesso, viene utilizzato il metodo di saldatura della macchina. L’unità di saldatura elettrica fissa saldamente i bordi dei tubi, li taglia in modo uniforme e li unisce dopo aver fuso i bordi. Il metodo funziona sia per l’attracco diretto che per le curve di segmento. La diramazione della conduttura richiede l’inclusione di elementi a forma di T della fusione in fabbrica.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

La vita utile di tali giunti è equivalente ai tubi stessi, mentre la giuntura eredita tutte le loro caratteristiche di resistenza e il passaggio nominale non si restringe. Questo metodo di installazione è associato al coinvolgimento dell ‘”installazione speciale”, ma è decisamente più economico del dispositivo di pozzi tecnici con una lunga linea principale.

Il terzo tipo di connessione è l’uso di raccordi elettrici saldati. I loro raccordi hanno terminali per fornire tensione alla spirale, che è nascosta sotto un sottile strato di plastica all’interno. Teoricamente, tali tubi possono essere saldati anche con una normale batteria senza dispositivi aggiuntivi. E sebbene in termini di fattibilità tale connessione non sia inferiore al metodo del cavalletto, è più suscettibile a shock e carichi statici. Per questo motivo, l’installazione su raccordi elettrici è consigliata solo per tubazioni fisse di tipo aperto, ad esempio quando si distribuisce l’approvvigionamento idrico intorno alla casa e al sito.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

Installazione dei principali sistemi di approvvigionamento idrico

Il concetto astratto di un acquedotto è una sezione di un tubo che ha una grande lunghezza con o senza periodico inserimento di rami. Il vantaggio dei tubi in polietilene per i sistemi di tronco è che hanno una lunghezza molto più lunga rispetto alla maggior parte degli altri tipi di tubi, poiché sono forniti in bobine lunghe circa 200 m.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

In agricoltura, dove c’è un urgente bisogno di pompare acqua su lunghe distanze, è meglio ricorrere a una posa senza trincee. Per mezzo della meccanizzazione su piccola scala, è possibile posare l’autostrada relativamente poco profonda (40-60 cm), dove non interferirà con il passaggio di macchinari e lavorazione del terreno. Allo stesso tempo, il lavoro viene svolto molto rapidamente: la posa di una campata di cento metri dura meno di un’ora.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

Naturalmente, in questo caso, i danni ai tubi non sono esclusi mentre vengono utilizzati. Ad esempio, se un frammento tagliente di pietra cade sotto un tubo in un’area instabile del terreno, ciò può causare danni alla tubazione. A proposito, tali guasti vengono rapidamente rilevati a causa della penetrazione superficiale e vengono facilmente eliminati. Tuttavia, se il funzionamento del sistema idraulico può in futuro protrarsi per diversi decenni, è meglio stendersi in una trincea con la preparazione del letto. A questo proposito, i tubi in polietilene sono molto senza pretese: devi solo rimuovere grandi frammenti solidi di terreno e riempire il tubo indietro.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

Utilizzare in impianti idraulici grezzi

L’HDPE presenta inoltre numerosi vantaggi nella distribuzione dalla rete nei punti di presa dell’acqua. Lo schema di montaggio a compressione offre sufficiente affidabilità e alta velocità di lavoro. Il prerequisito principale per l’utilizzo di tubi in HDPE per la distribuzione di approvvigionamento idrico in tutta la casa e nel sito è l’elevata resistenza al gelo e la velocità di installazione. La forza manuale è sufficiente per serrare la maggior parte dei raccordi a pressare economici, mentre un sistema posato apertamente può essere riassemblato in qualsiasi momento..

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

Quest’ultimo è molto importante nell’uso di tubi in HDPE nei sistemi di irrigazione temporanea, quando la posizione dei letti e il tipo di colture piantate cambiano di anno in anno. Nei sistemi di irrigazione a goccia, i tubi in HDPE sono i più utilizzati: per colpire i rubinetti sotto il nastro, è sufficiente praticare un numero di fori con un passo costante e la striscia colorata non ti farà allontanare nella direzione.

Tubi in polietilene a bassa pressione (HDPE)

La gamma di applicazioni non si limita a questo. I tubi in HDPE sono perfettamente adatti per drenare l’acqua chiarificata dalle fosse settiche e lo standard SDR 11 da 125 mm è un mezzo eccellente per il trasporto a flusso libero delle acque reflue su lunghe distanze.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy