SODK nella rete di riscaldamento: rifiuti vuoti o un elemento insostituibile

Sezioni dell’articolo



L’articolo ti spiegherà come funziona il sistema UEC nei tubi PI e come farlo correttamente. Le informazioni sono utili per coloro che vogliono risparmiare denaro ed eseguire l’installazione da soli, e per coloro che hanno già esperienza nell’uso di una tale rete di riscaldamento, ma il telecomando non funziona o funziona male.

SODK nella rete di riscaldamento. Elemento di scarto o insostituibile

L’ignoranza dei principi di base del lavoro, l’installazione impropria di elementi e l’impossibilità di gestire i dispositivi spesso portano al fatto che tutte le cose buone sono considerate inutili o inutili per chiunque. Così è successo con il sistema di controllo remoto online delle reti di riscaldamento: l’idea è stata eccellente, ma l’implementazione, come sempre, ci ha deluso. L’indifferenza del cliente, da un lato, e il lavoro “responsabile” dei costruttori, dall’altro, hanno portato al fatto che nel nostro paese SODK funziona al meglio nel 50% delle condotte costruite e viene utilizzato dal 20% delle organizzazioni. Prendendo, ad esempio, l’Europa, nemmeno lontana, diciamo la Polonia, si può vedere che il funzionamento errato del sistema di controllo remoto è equiparato a un incidente della conduttura con lavori di riparazione urgenti. Nel nostro paese, è molto più comune vedere una strada scavata nel mezzo dell’inverno alla ricerca di un luogo per lo scoppio di un tubo di riscaldamento rispetto al lavoro preventivo estivo di una squadra di elettricisti. Per chiarire, prendere in considerazione SODK nei sistemi di riscaldamento sin dall’inizio.

Appuntamento

Le condotte di riscaldamento di generazione in generazione rimangono in acciaio e la causa principale della loro distruzione è la corrosione. Si verifica a causa del contatto con l’umidità e la parete esterna del tubo metallico è più sensibile alla ruggine. La funzione principale di SODK è controllare la secchezza dell’isolamento della tubazione. Inoltre, senza distinzione, vengono indicati i motivi, sia l’ingresso di umidità dall’esterno dovuto a un difetto nel guscio del tubo di plastica, sia l’ingresso del trasportatore di calore sull’isolante a seguito di un difetto nel tubo di calore in acciaio.

Utilizzando uno strumento speciale e SODK, è possibile determinare:

  • isolamento bagnante;
  • distanza dall’isolamento umido;
  • contatto diretto del filo SODK e un tubo metallico;
  • rottura dei fili SODK;
  • violazione dello strato isolante del cavo di collegamento.

Principio di funzionamento

Il sistema si basa sulla proprietà dell’acqua per aumentare la conduttività della corrente elettrica. Utilizzato come isolante nei tubi PI, la schiuma di poliuretano allo stato secco ha un’enorme resistenza, che gli elettricisti caratterizzano come infinitamente grande. Quando l’umidità entra nella schiuma, la conduttività viene istantaneamente migliorata e i dispositivi collegati al sistema registrano una diminuzione della resistenza di isolamento.

Aree di utilizzo

Ha senso utilizzare tubazioni dotate di un sistema di controllo remoto online per qualsiasi posa sotterranea. Abbastanza spesso, pur sapendo che la tubazione presenta un difetto e ci sono perdite significative del liquido di raffreddamento, è quasi impossibile determinare visivamente la posizione della rottura. È per questo che in inverno devi scavare l’intera strada in cerca di una perdita o aspettare fino a quando l’acqua stessa si fa strada. La seconda opzione abbastanza spesso termina in notiziari con note che nella città di N, a causa di un incidente sulle reti di riscaldamento e di un crollo della superficie terrestre, sono cadute automobili, persone o qualsiasi altra cosa che ha avuto la sfortuna di essere vicino.

SODK nella rete di riscaldamento. Elemento di scarto o insostituibile

La posizione della pipeline nel canale non aggiunge neanche valore informativo. A causa del vapore, non è sempre possibile determinare il punto di perdita e i lavori di scavo saranno comunque significativi e richiederanno molto tempo. L’unica eccezione, forse, sono i grandi tunnel di passaggio con le comunicazioni, ma raramente sono costruiti e sono molto costosi..

L’opzione di posa dell’aria è il luogo in cui il sistema UEC non ha alcun significato pratico. Tutte le perdite sono visibili ad occhio nudo e non è necessario spendere per un controllo aggiuntivo.

Struttura e struttura

I tubi PI utilizzati nelle reti di riscaldamento sono costituiti da un tubo d’acciaio, un tubo di rivestimento in polietilene e schiuma di poliuretano come isolamento. Questa schiuma contiene 3 conduttori in rame con una sezione trasversale di 1,5 mm2 con una resistenza specifica da 0,012 a 0,015 Ohm / m. Raccogliere i fili situati nella parte superiore del circuito, nella posizione “no 10 minuti 2 ore”, il terzo rimane inutilizzato. Il segnale o il conduttore principale è considerato posizionato a destra nella direzione di movimento del liquido di raffreddamento. Entra in tutti i rami ed è su di esso che viene determinato lo stato dei tubi. Il conduttore sinistro è in transito, la sua funzione principale è quella di creare un loop.

SODK nella rete di riscaldamento. Elemento di scarto o insostituibile

Per allungare i conduttori dei cavi e collegare le tubazioni ai punti di commutazione, vengono utilizzati i cavi di collegamento. Di solito 3 o 5 nuclei con la stessa sezione trasversale di 1,5 mm.

I terminali di commutazione stessi si trovano in scatole per moquette installate sulla strada o nei locali dei punti di pompaggio e riscaldamento.

Le misurazioni vengono eseguite utilizzando strumenti specializzati. Di solito è un riflettometro a impulsi portatile di produzione domestica. Esistono anche alcuni dispositivi per un’installazione fissa, ma sono di scarsa informazione e nella maggior parte dei casi non vengono utilizzati.

Montaggio

L’assemblaggio di tutti gli elementi del sistema avviene dopo aver saldato la tubazione. E se la maggior parte dei lavori sulla costruzione della rete di riscaldamento viene eseguita esclusivamente da specialisti e utilizzando la tecnologia, quindi con una piccola conoscenza nel campo dell’ingegneria elettrica e della presenza di un saldatore, un bruciatore a gas e un megohmmetro, i lavori sull’installazione del telecomando possono essere eseguiti da soli. Per una corretta esecuzione, è necessario attenersi alla seguente sequenza:

  • verificare l’integrità dei conduttori nell’isolamento del tubo squillando;
  • rimuovere la schiuma a una profondità di 2-3 cm, indipendentemente dal grado di bagnatura;

SODK nella rete di riscaldamento. Elemento di scarto o insostituibile

  • districare attentamente e raddrizzare i conduttori arrotolati per il trasporto;
  • installare i supporti di plastica sul tubo, fissarli con nastro adesivo;
  • pulire i conduttori con carta vetrata e sgrassare;
  • allungare i conduttori entro limiti ragionevoli (una tensione eccessiva può causare la rottura del filo a causa dell’espansione termica del tubo, insufficiente per abbassare il conduttore e il contatto con il tubo);
  • collegamento e saldatura di conduttori tra loro (non confondere i segnali e i fili di transito tra loro);

SODK nella rete di riscaldamento. Elemento di scarto o insostituibile

  • premere i fili in apposite fessure nei supporti di plastica;
  • valutare a mano la forza della connessione;
  • sgrassare con un solvente e asciugare le estremità dei tubi dell’involucro con un bruciatore a gas per la successiva installazione del giunto;
  • riscaldare le estremità preparate a una temperatura di 60 gradi e installare la colla;
  • spingere il manicotto sopra la connessione, dopo aver rimosso la pellicola protettiva bianca, restringere con la fiamma del bruciatore;
  • praticare 2 fori nel manicotto per valutare la tenuta e la conseguente formazione di schiuma;
  • valutare la tenuta: un manometro viene installato in un foro, l’aria viene fornita attraverso l’altro, la qualità della connessione viene valutata mantenendo la pressione;

SODK nella rete di riscaldamento. Elemento di scarto o insostituibile

  • tagliare il nastro termorestringente;
  • riscaldare il punto in corrispondenza della giunzione del giunto / guscio del tubo e fissare un’estremità del nastro;
  • posare il nastro simmetricamente sul giunto e fissarlo con una sovrapposizione;
  • riscaldare la piastra di bloccaggio e chiudere con essa il giunto a nastro;
  • restringi il nastro con una fiamma del bruciatore;
  • repressurizzare con aria come sopra descritto;
  • mescolare i componenti schiumogeni A e B e versare attraverso il foro nella cavità sotto l’attacco installato;
  • quando si sposta la schiuma nel foro, installare un tappo di scarico per rimuovere l’aria;
  • dopo la fine della formazione di schiuma, pulire la superficie del giunto dalla schiuma e installare il tappo saldato;
  • dopo aver raccolto il sistema nella parte del tubo, costruire i conduttori nei punti di uscita;
  • installare scatole di moquette;
  • posare conduttori estesi in tubi zincati dall’uscita sul tubo alla scatola per moquette installata;
  • installare e collegare i terminali di commutazione secondo il progetto;

SODK nella rete di riscaldamento. Elemento di scarto o insostituibile

  • collegare rilevatori fissi;
  • eseguire un controllo completo con un OTDR.

Nella descrizione, viene considerata un’opzione che utilizza giunti termorestringenti; esiste un altro tipo di isolamento dei giunti: i giunti elettrosaldati. In questo caso, il processo sarà un po ‘più complicato a causa dell’uso di elementi riscaldanti elettrici, ma l’essenza rimarrà la stessa..

Quando si eseguono lavori sull’installazione del sistema UEC, ci sono anche gli errori più comuni. Raramente dipendono da chi ha svolto il lavoro: il cliente stesso o il costruttore. Il più importante di questi è il montaggio lento dei giunti. Se non c’è tenuta, dopo la prima pioggia, il sistema potrebbe mostrare bagnato. Il secondo errore è la schiuma non selezionata sulle articolazioni: anche se appare visivamente assolutamente asciutta, porta spesso un eccesso di umidità e influisce sul corretto funzionamento del sistema. Dopo aver rilevato un particolare difetto, si dovrebbe osservare la dinamica e decidere quando effettuare le riparazioni: immediatamente o in estate tra i periodi di riscaldamento..

Metodi di riparazione

La riparazione del sistema UEC è talvolta necessaria già in fase di costruzione. Considera alcuni casi comuni.

  1. Il filo del segnale è rotto all’uscita dall’isolamento.

La schiuma deve essere rimossa fino a quando non si forma la quantità richiesta di conduttore e la lunghezza deve essere aumentata saldando un filo aggiuntivo (è possibile utilizzare i resti di altri giunti). Durante la saldatura, fare attenzione a non accendere l’isolamento della tubazione.

SODK nella rete di riscaldamento. Elemento di scarto o insostituibile

  1. Il filo del sistema UEC è in contatto con il tubo.

Se è impossibile raggiungere il punto di contatto senza rompere l’integrità della guaina, utilizzare un terzo filo non utilizzato per il collegamento al circuito anziché al conduttore difettoso. Se tutti i conduttori non sono idonei a causa di difetti di fabbrica, è necessario informare il fornitore. A seconda delle sue capacità e del tuo desiderio, il tubo verrà sostituito o riparato con una riduzione dei costi direttamente sul posto. Se per qualsiasi motivo la comunicazione con il fornitore è impossibile, l’autoriparazione viene eseguita come segue:

  • determinazione del luogo di contatto;
  • sezione del tubo shell;
  • campionamento di schiuma;
  • eliminazione del contatto, se necessario, saldatura del conduttore;
  • ripristino dello strato isolante;
  • ripristino dell’integrità del tubo dell’involucro mediante un manicotto di riparazione o un estrusore.

Durante il funzionamento delle reti di riscaldamento, le riparazioni sono associate non tanto al ripristino della funzionalità, ma all’essiccazione della schiuma. Le ragioni possono essere molto diverse: errori di costruzione durante la sigillatura di giunti, rottura di un tubo di calore, scavo irregolare vicino a tubi e molto altro. Se entra l’umidità, l’opzione migliore è rimuoverla ai normali valori di resistenza. Ciò si ottiene in vari modi: dall’asciugatura con un guscio aperto alla sostituzione dello strato isolante. Il grado di secchezza è controllato da un riflettometro a impulsi. Dopo aver raggiunto gli indicatori richiesti, il ripristino dell’integrità del guscio viene eseguito come descritto sopra..

Conclusione

Infine, vorrei esprimere la speranza che dopo aver letto l’articolo, non solo i commercianti privati ​​che costruiscono reti per il loro edificio o ufficio di produzione penseranno alla necessità di applicare un sistema di controllo, ma anche i servizi che sono strettamente coinvolti nella gestione delle condutture. Forse allora ci saranno molti meno incidenti e perdite finanziarie nel teleriscaldamento delle città..

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: