Riscaldare una casa con gas liquefatto in bombole: capiamo le caratteristiche

Sezioni dell’articolo



Il riscaldamento a gas è considerato il più conveniente ed efficiente. Ma se non c’è possibilità di collegarsi al gasdotto e la capacità elettrica non è sufficiente? C’è una via d’uscita: la caldaia può essere alimentata da cilindri. Diamo un’occhiata a come farlo nel modo giusto e quali sono i costi per il riscaldamento di una casa con gas liquefatto..

Riscaldamento della casa con gas liquefatto in bombole. Comprensione delle funzionalità

Gas liquefatto come combustibile

Il GPL – gas di petrolio liquefatto – è prodotto da determinate frazioni di combustibile blu naturale o gas di petrolio associati. Il processo di liquefazione avviene a normali condizioni di temperatura e una leggera pressione in eccesso. Allo stesso tempo, il prodotto finito diventa significativamente più piccolo in volume – circa 250 volte.

Qualsiasi GPL è una miscela di propano e butano. Il butano potrebbe essere usato da solo, ma non evapora bene, quindi il propano viene aggiunto ad esso come un gas più attivo. A seconda del rapporto di questi gas nella composizione, le proprietà fisiche e di consumo della miscela cambieranno.

Importante! In inverno, quando la volatilità del GPL diminuisce a causa delle basse temperature, ha senso utilizzare carburante con un contenuto di propano aumentato. E in estate, quando il gas aumenta di volume e c’è il pericolo di depressurizzazione, è meglio usare miscele con una predominanza di butano.

Riscaldamento della casa con gas liquefatto in bombole. Comprensione delle funzionalità

Secondo GOST 20448-90, viene fatta la classificazione del gas liquefatto destinato all’uso domestico e domestico:

  1. PT – se la miscela è maggiore di? propano.
  2. BT – se c’è più di un terzo di butano nella miscela.
  3. SPBT – con un contenuto di butano nella miscela dal 25 al 60 percento.

Il carburante destinato ai motori automobilistici può essere etichettato PA o PBA. Sono adatti anche per caldaie e i requisiti di qualità per essi, come il resto di sostanze liquide e varie impurità, sono generalmente più elevati..

Nei cilindri GPL è parzialmente in liquido, in parte in forma gassosa. Man mano che la miscela viene consumata, il gas liquido evapora e crea una pressione di lavoro nel cilindro. L’efficienza dell’installazione è determinata da quanto intensamente si verifica la transizione dalla fase liquida a quella gassosa. Un problema comune è il “congelamento” del gas liquefatto in inverno. A temperature inferiori allo zero, il GPL evapora male e la pressione nel sistema non è sufficiente per il funzionamento normale del bruciatore della caldaia. Ci sono soluzioni:

  1. Utilizzare una miscela “invernale” (PT) – con un contenuto di propano aumentato, che fornirà l’evaporazione necessaria della fase liquida e creerà pressione.
  2. Aumenta il numero di cilindri utilizzati contemporaneamente. Più vasi sono installati, più ampia sarà l’area dello “specchio” del gas nella fase liquida, più evaporerà.
  3. Applicare un elemento riscaldante per cilindro fabbricato in fabbrica.

Riscaldamento della casa con gas liquefatto in bombole. Comprensione delle funzionalità

In estate, la situazione è invertita: l’evaporazione è molto intensa, quindi la pressione può salire a livelli critici, che sono carichi di situazioni di emergenza. soluzioni:

  1. Nella stagione calda, passa a BT o SPBT.
  2. Riempire i cilindri in modo incompleto.
  3. Escludere la luce solare diretta sul corpo del contenitore con gas.
  4. Applicare le valvole di automazione e di emergenza per controllare la pressione.

Organizzazione del riscaldamento da un cilindro

Quale generatore di calore usare

In questo caso, è possibile utilizzare qualsiasi dispositivo di riscaldamento progettato per la combustione di gas. Può essere una caldaia per il riscaldamento dell’acqua calda o un riscaldatore / termoconvettore (compresi caminetti e stufe con bruciatori a gas), che utilizza l’aria trasportata attraverso un sistema di canali come vettore di calore. Gli emettitori di gas a infrarossi sono sempre più utilizzati per riscaldare i locali non residenziali dai cilindri..

Riscaldamento della casa con gas liquefatto in bombole. Comprensione delle funzionalità

Le prestazioni del generatore di calore sono selezionate in base alle regole generali, ma devono essere adeguatamente preparate per il GPL. Per questo, i bruciatori vengono sostituiti con quelli speciali, oppure vengono sostituiti gli ugelli, che possono essere dotati di caldaie. Devi anche regolare l’automazione per un consumo minimo di carburante..

Riscaldamento della casa con gas liquefatto in bombole. Comprensione delle funzionalità

Importante! Dato l’alto costo del vettore energetico, sarebbe logico acquistare il generatore di calore tecnologicamente più avanzato ed economico, ad esempio di tipo a condensazione..

Riduttore di pressione

Questo dispositivo è progettato per convertire e mantenere una pressione stabile. È necessario un riduttore, poiché la pressione nel sistema è in continua evoluzione, dipende dal tipo di GPL, dal regime di temperatura, dal numero di serbatoi, dal gas rimanente, dalla lunghezza della linea del carburante. È importante selezionare un riduttore in base alle caratteristiche del generatore di calore. Rispettare la pressione e la capacità di esercizio.

Riscaldamento della casa con gas liquefatto in bombole. Comprensione delle funzionalità

Sono in vendita dispositivi con indicatori di 50, 42, 37, 32 mbar. Non molto tempo fa, i modelli sono apparsi con la possibilità di regolare nell’intervallo da 20 a 60 mbar. Se la pressione è bassa, la caldaia non funzionerà in modo efficiente o il bruciatore non si avvierà affatto. Se la pressione è troppo elevata, la caldaia potrebbe guastarsi e il bruciatore si spegnerà a causa dello “spegnimento” della fiamma. Le prestazioni dei riduttori utilizzati per cucinare le stufe sono talvolta insufficienti per alimentare la caldaia. Passano solo 1 kg di gas all’ora, mentre un generatore di calore da 20 kW ha bisogno di circa 2-2,5 kg.

cilindri

Per alimentare il sistema di riscaldamento, è necessario utilizzare più contenitori contemporaneamente, questo è l’unico modo per garantire la pressione necessaria e meno spesso dovrai fare rifornimento. Di norma, per un cottage di medie dimensioni (100 m2) raccogliere la batteria in 6-8 navi, che si trovano principalmente in linea retta.

Riscaldamento della casa con gas liquefatto in bombole. Comprensione delle funzionalità

I contenitori sono collegati tramite pettini o tees. In gruppi, sono collegati al generatore di calore attraverso un riduttore comune. In questo caso, l’installazione multi-cilindro può essere divisa in due rami: operativo e standby (si accende automaticamente / manualmente quando il primo gruppo di navi è vuoto).

Importante! È necessario installare i cilindri all’esterno dell’edificio in armadi metallici ventilati. Più corta è la linea del carburante, meglio è. Per motivi di sicurezza, le navi devono essere riempite non più dell’85 percento del loro volume (circa 40 litri della miscela vengono pompati in un contenitore da 50 litri – circa 22 kg di GPL).

Altri elementi

Per assemblare il sistema, vengono utilizzati molti elementi funzionali – obbligatori e opzionali:

  • tubi ad alta pressione;
  • pettini e magliette;
  • gru;
  • manometri e indicatori di pressione;
  • valvole di sicurezza e di ritegno;
  • dispositivi di interruzione di sicurezza per alte temperature e perdite;
  • interruttori automatici e manuali tra gruppi di navi;
  • riscaldamento del cambio e dei cilindri;
  • raccordi filettati / a sgancio rapido.

Riscaldamento della casa con gas liquefatto in bombole. Comprensione delle funzionalità

Calcolo dei costi di riscaldamento con gas liquefatto

Per generare un chilowatt di calore, la caldaia impiegherà poco più di 0,1 chilogrammi di gas liquefatto all’ora. Ad esempio, una casa di 100 quadrati richiede l’installazione di un generatore di calore con una capacità di circa 10 kW. Cioè, fino a 1–1,2 kg di GPL verranno bruciati all’ora, fino a 25 kg al giorno. Ma una moderna caldaia tecnologica non funziona per tutta la stagione a piena capacità, un fattore di riduzione di 0,5 viene solitamente applicato al consumo teorico. Si scopre che in 7 mesi verranno consumati circa 2625 kg di gas: 25 x 30 x 7 = 5250 x 0,5 = 2625.

Riscaldamento della casa con gas liquefatto in bombole. Comprensione delle funzionalità

Questo tipo di riscaldamento è molto più costoso del riscaldamento con gas di rete, ma se non si dispone di energia sufficiente per il sistema di riscaldamento, questo metodo può essere considerato un’alternativa. L’unico inconveniente del sistema è la necessità di visitare la stazione di servizio più volte al mese per fare rifornimento di bombole.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy