Come risparmiare energia: consigli e soluzioni

Sezioni dell’articolo



Questo articolo si concentrerà su modi semplici e comprensibili per risparmiare energia nella vita di tutti i giorni e durante la costruzione. L’articolo ti parlerà dei problemi più comuni nel funzionamento degli apparecchi elettrici e della rete, delle perdite finanziarie associate e delle soluzioni a questi problemi..

Come risparmiare energia: consigli e soluzioni

Il problema del consumo invisibile

Più lungo è il filo, maggiore è la resistenza e il volume del metallo conduttivo. I cavi consumano energia per creare e mantenere un campo magnetico attorno all’asta di metallo. Ciò vale anche per i cavi con una sezione in eccesso..

Esempio illustrativo. Le osservazioni hanno dimostrato che la perdita di potenza nelle reti domestiche è di 0,5 W / r. m / mm2. Cioè, 1 metro corrente di un cavo con una sezione trasversale di 1 mm2 (un nucleo) quando funziona alla potenza di progetto (fino a 300 W per 1 mm2) consuma 0,5 W / h per induzione. Supponiamo che una TV LCD (250 W) e una lampada da tavolo (50 W) con una potenza totale di 300 W siano collegate al punto di alimentazione. Con una lunghezza del cavo di prolunga di 1 m, le perdite saranno:

  • N1 = 0,5 / (300/100) = 0,16%, che è una perdita abbastanza accettabile.

Ma con una lunghezza del cavo di 10 metri:

  • Ndieci = N1 x 10 = 1,6% o 5 W / h

Con funzionamento continuo per 10 ore al giorno per 30 giorni, perdite da un solo cavo lungo 10 m, con una sezione di 1 mm2 e un carico di 300 W sarà:

  • P = 5 x 10 x 30 = 1500 W o 1,5 kW

Come risparmiare energia: consigli e soluzioni

Le prolunghe comuni hanno una sezione trasversale di 1,5-2,5 mm2. Per ogni ulteriore 0,5 mm viene aggiunto il flusso al minimo del 40%. Cioè filo 1,5 mm2 perderà 0,65 W al metro e il filo sarà di 2 mm2 – 0,9 W / m.

Decisione:

  1. Quando si progetta una riparazione o una costruzione, calcolare il tronco in modo che la lunghezza dei fili sia minima. Ciò ridurrà i costi non solo per il materiale, ma anche per il funzionamento..
  2. Scegli con attenzione la lunghezza e le dimensioni delle estensioni portatili.
  3. Cerca di non usare prolunghe con un ampio margine di cavo. Questo vale per il lavoro di strumenti ad alta intensità energetica, macchine utensili, in particolare saldatrici. Una bobina a spirale è essenzialmente una bobina a induzione, che a sua volta è un consumatore (resistenza).

Problema di standby

I dispositivi spenti ma collegati alla rete consumano una piccola quantità di energia. Consumo approssimativo di dispositivi in ​​modalità “standby”:

  1. Computer di casa con monitor – 5 W / ora.
  2. Laptop (con batteria carica) – 2 W / h.
  3. Condizionatore d’aria – 2,5 W / ora.
  4. Music center, home theater – 2-6 W / ora (a seconda dell’alimentazione).
  5. MFP (stampante) – 1 W / ora.
  6. Caricabatterie per telefono cellulare / tablet – 3,5 W / h.
  7. Router – 4 W / ora.
  8. Lettore DVD – 1,5 W / ora.

Come risparmiare energia: consigli e soluzioni

In totale, tutti i dispositivi collegati contemporaneamente consumano circa 23,5 W / h. Al giorno esce: 23,5 x 24 = 564 W / ora. Al mese: 564 x 30 = 17 kW di scarico completamente inosservati dalla tasca.

Decisione:

  1. Scollegarsi dagli apparecchi di rete che non funzionano da molto tempo * (più di 3 ore), in particolare quelli elettronici – TV, computer, centro musicale, altoparlanti.
  2. Utilizzare controller speciali che disattivano automaticamente la presa a un orario specificato (ad esempio, durante le ore d’ufficio o di notte). Il costo di un tale dispositivo è di circa $ 10. Cioè, mentre ripaga entro 2 anni.
  3. Per non consumare la presa rimuovendo costantemente la spina, utilizzare protezioni contro le sovratensioni con un pulsante di spegnimento dell’indicatore.

* Questo non si applica ai frigoriferi. L’arresto per più di 10 ore è altamente scoraggiato.

Illuminazione

Secondo le statistiche, dal 12 al 16% dell’elettricità in Russia viene spesa per l’illuminazione. Per verificarlo, puoi effettuare un semplice calcolo.

Come risparmiare energia: consigli e soluzioni

Esempio illustrativo. Un appartamento trilocale standard dispone di 8 camere che richiedono illuminazione (3 camere, 2 corridoi, bagno, WC, cucina). Per l’illuminazione normale della stanza, sono necessarie lampade a incandescenza da 150 W *, per altre stanze – 100 W. Per fornire luce in un appartamento usando lampade a incandescenza, avrai bisogno di:

  • P = 150 x 3 + 100 x 5 = 950 W / ora

Supponiamo che nella modalità massima la luce sia accesa per 3 ore al giorno. Quindi il consumo giornaliero sarà:

  • Rgiorno = 950 x 3 = 2850 W o 2,85 kW

Al mese è: 2,85 x 30 = 85,5 kW.

* L’installazione di apparecchi di illuminazione notoriamente deboli può causare disagio, affaticamento e visione alterata.

Decisione sbagliata. Fin dall’infanzia ci è stato insegnato a lasciarci alle spalle la luce. Ciò è utile per interruzioni a lungo termine (più di 3 ore). L’accensione / spegnimento frequente non consente di risparmiare elettricità, ma al contrario ne consuma di più, poiché è necessario un impulso di energia per riscaldare i gas o la spirale della lampada. Inoltre, per questo motivo, le lampade molto spesso si guastano in anticipo. Le lampade “economiche” sono particolarmente sensibili a questo processo..

La soluzione corretta è sostituire gradualmente le lampade di illuminazione con lampade a risparmio energetico. Una moderna lampada fluorescente da 15 W è identica per intensità luminosa a una lampada a incandescenza da 100 W. Ciò significa che l’effetto di sostituire tutte le lampade nel nostro esempio sarà uguale a:

  • RSBER = 85,5 / 6 = 14,25 kW / mese. o 85,5 – 14,25 = 71,25 kW di risparmio netto.

Come risparmiare energia: consigli e soluzioni

Sebbene tali lampade siano più costose delle lampade a incandescenza, durano più di 3 volte di più (1500 ore per una lampada convenzionale contro 5000 ore per una economica).

Calcolo esatto dell’effetto di sostituzione delle lampade:

  1. Il costo di una lampada a incandescenza B10–100 W E27 (100 W) è 0,3 cu. e.
  2. Il costo di una lampada a risparmio energetico da 15 W è di 2,7 USD. e.
  3. Il costo di 1 kW di elettricità è di 0,1 USD. e.
  4. La differenza di prezzo per ogni lampada è di 2,7 – 0,3 = 2,4 cu. e.
  5. La differenza di prezzo di tutte le lampade: 2,4 x 8 = 19,2 cu. Cioè, accettiamo 20 cu. e.
  6. Consumo energetico quando si utilizzano lampade a risparmio energetico nella modalità indicata: 15 W x 8 pezzi. = 120 W / ora.
  7. Consumo di energia al mese nella modalità indicata: 120 W x 3 ore al giorno x 30 giorni = 10800 W o 10,8 kW.
  8. Differenza di consumo energetico: 85,5 – 10,8 = 74,7 kW.
  9. Differenza approssimativa in denaro: 74,7 kW / mese x 0,1 USD e. / kW = 7,47 us. e. / mese risparmio netto.
  10. Periodo di rimborso per tutte le lampade *: $ 20 vale a dire / 7,47 = 2,6 mesi.

Cioè, la sostituzione di tutte le lampade pagherà circa tre mesi dopo l’installazione..

* Al prezzo di 1 kW = 0,1 cu. e. e lampade di qualità adeguata.

Le lampade più moderne sono LED o LED. Quando li si utilizza, l’illuminazione diventa praticamente gratuita. L’equivalente di una lampada a incandescenza da 100 W è uguale a una lampada a LED da 4 W. Costano circa 10 cu. e. / pezzo e richiede l’installazione di alimentatori aggiuntivi.

Come risparmiare energia: consigli e soluzioni

Risparmio di piccole cose

Infine, vale la pena menzionare alcuni dettagli a cui di solito non prestiamo attenzione. Ecco alcuni suggerimenti rapidi per aiutarti a migliorare l’efficienza dei tuoi elettrodomestici e rendere la tua casa più confortevole:

  1. Pulire i filtri dell’aspirapolvere il più spesso possibile durante la pulizia. Il filtro intasato riduce la potenza di aspirazione fino al 50% e consuma fino al 30% in più di elettricità.
  2. La pulizia non è solo una garanzia di salute, ma anche di economia. I dispositivi di illuminazione dovrebbero essere il più trasparenti possibile. Lo stesso vale per Windows. La loro funzione principale è quella di trasmettere la luce naturale, riducendo la necessità di illuminazione aggiuntiva. Gli apparecchi a incandescenza contaminati – bollitore, tostapane, piano cottura – rilasciano energia in modo meno efficiente, il che significa che il cibo impiega più tempo a cucinare.
  3. Usa dimmer – dimmer – invece di interruttori a bilanciere. Ti permetteranno di regolare la potenza della luce nella modalità desiderata. È vero, il dimmer non funziona con lampade “economiche”, ma è ideale per i LED.
  4. Non utilizzare la lavatrice con un cesto vuoto o semivuoto. Gli stessi kilowatt possono essere utilizzati per lavare un tamburo pieno. Scaricalo secondo le istruzioni.
  5. Scegli un posto per il frigorifero lontano da fonti di calore (stufa, finestra con luce solare): questo riduce fino al 30% del suo consumo energetico.
  6. Quando possibile, quando si acquistano apparecchiature, privilegiare i dispositivi con classi di risparmio energetico A, A +, A ++ (consumano energia fino al 30-40% in meno).

Il risparmio di elettricità non è solo vantaggioso per il tuo portafoglio, ma anche per l’intero pianeta. Dopotutto, non solo ci dà energia, ma la utilizza anche sotto forma di calore residuo. Meno energia utilizziamo, più pulita è l’aria nelle nostre città.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy