Carbone, legna da ardere, bricchette di combustibile: come riscaldare una caldaia a combustibile solido

Parliamo del meglio, più redditizio è riscaldare una caldaia a combustibile solido. Tra le opzioni più popolari ci sono bricchette di legna, carbone e carburante, pellet. Confrontiamo le caratteristiche dell’utilizzo di tutti e tre questi tipi di carburante, parliamo dei pro e dei contro, delle caratteristiche principali e del riepilogo.

Come riscaldare una caldaia a combustibile solido

Chiariamo subito che a volte i proprietari di caldaie a combustibile solido non hanno scelta. Ad esempio, ci sono caldaie a legna e attrezzature progettate per l’uso di pellet e di una certa dimensione. Le caldaie a legna possono spesso lavorare anche sul carbone, ma prima di fare una scelta, questo momento deve essere chiarito e preso in considerazione.

Tuttavia, le più popolari sono le caldaie universali a combustibile solido che possono funzionare con successo sul carbone, sul legno e sulle bricchette di carburante. Pertanto, la questione della scelta del carburante si pone immediatamente davanti al proprietario della casa..

Come riscaldare una caldaia a combustibile solido

Confrontiamo innanzitutto l’indicatore più evidente: il calore specifico della combustione:

legna da ardereCarboneBricchette-pellets
Il calore specifico della combustione del legno appena tagliato è di 1940 kcal / kg o 2,2 kWhIl calore specifico della combustione dell’antracite è di 6700 kcal / kg o 7,8 kWhIl calore specifico della combustione delle bricchette di torba è di 4200 kcal / kg o 4,9 kWh
Il calore specifico del legno secco è di 3400 kcal / kg o 3,9 kWh *Calore specifico di combustione del carbone 6450 kcal / kg o 7,5 kWhIl calore specifico della combustione delle bricchette di legno è di 4100 kcal / kg o 4,7 kWh
Calore specifico di combustione del carbone bruno 3100 kcal / kg o 3,6 kWhIl calore specifico della combustione delle bricchette di paglia è di 3465 kcal / kg o 4 kWh
Il calore specifico della combustione delle bricchette di scafo di semi di girasole è di 4320 kcal / kg o 5 kWh

* indicatore medio per legna da ardere. Il più alto calore specifico di combustione sarà in faggio e quercia, il più basso in salice e pioppo. Le conifere sono all’incirca nel mezzo.

Come riscaldare una caldaia a combustibile solido

Il secondo fattore importante è quanto brucia questo o quel carburante:

  • Carbone – fino a 12 ore.
  • Bricchette di carburante – circa 7-8 ore.
  • Legna da ardere – 2 a 6 ore.

Ancora una volta, ammettiamo di aver preso l’indicatore medio. Ancora una volta, tutto dipende dal tipo e dalla qualità del carburante, ad esempio le bricchette dense fatte di polvere di legno bruceranno più a lungo di paglia o segatura.

Inoltre, molto dipende dall’efficienza e dalla qualità del funzionamento della stessa caldaia a combustibile solido, quindi scopri tutte le sue caratteristiche facendo una scelta.

Come riscaldare una caldaia a combustibile solido

Sembra che tutto sia chiaro. La legna da ardere ha il calore specifico di combustione più basso. Inoltre, bruceranno il più velocemente. Pertanto, si rivelano il carburante più redditizio. Sì, hanno degli svantaggi:

  • Ci vogliono due anni per asciugarsi per bruciare normalmente nella caldaia..
  • L’auto-preparazione della legna da ardere è un processo che richiede tempo, è necessario tagliare, tagliare, segare.
  • Durante la conservazione, richiedono determinate condizioni, il focolare corretto, occupa molto spazio.

Come riscaldare una caldaia a combustibile solido

Quindi, si scopre, attraversiamo la legna da ardere? Non affrettarti! In primo luogo, anche se decidi di utilizzare più carbone ad alto contenuto calorico, che dovrà essere gettato nella caldaia una o due volte al giorno, hai ancora bisogno di legna per accendere. Inoltre, un grande vantaggio della legna da ardere è un prezzo molto più conveniente rispetto alle bricchette di carburante, a meno che, ovviamente, non lo facciate da soli. Ho già scritto sulla conservazione della legna da ardere sul sito.

Inoltre, il carbone ha un contenuto di ceneri più elevato e il suo stoccaggio, trasporto e utilizzo è polvere di carbone nero su mani, vestiti, interni..

Come riscaldare una caldaia a combustibile solido

Un altro punto importante nella scelta di un combustibile per una caldaia è la regione. In alcune regioni del nostro paese ci sono così tante foreste che non è un problema fare scorta di legna da ardere o acquistarle a un prezzo economico. In altri, ci sono miniere di carbone nelle vicinanze, dove è possibile prescrivere carburante a basso costo e con spedizione gratuita. Nelle regioni terze, la produzione di bricchette è sviluppata, ad esempio, da rifiuti di paglia o di legno. Pertanto, molto spesso la scelta del carburante è determinata precisamente dalla sua disponibilità e non da altri fattori..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy