Come rinnovare un appartamento senza designer e caposquadra

Sezioni dell’articolo



Il primo rinnovamento, come il primo amore, non dimenticherai mai. Rendiamo questi ricordi divertenti! Sei una classe media e sei colui che ha tutte le opportunità per farlo..

Design dell'appartamento

In che modo i ricchi effettuano le riparazioni? Assumono il designer che è considerato il più alla moda di questo mese e assumono l’azienda che è considerata la più avanzata, progressiva e di nuovo alla moda. Pongono un problema, qualcosa del tipo “Voglio rinnovare in stile classico”. O “Voglio un rinnovamento in modo che il nostro vecchio divano si inserisca perfettamente.” O ancora più semplice – “Voglio che Vaska (Lyudka, Seryoga, Anka – sottolinei il necessario) esploda di invidia!” E partono per il periodo di ristrutturazione nella loro casa di campagna vicino a Parigi.

In che modo i ricchi non effettuano le riparazioni? Scelgono lo sfondo “in un fiore”, si spostano nella stanza successiva (o in cucina, se l’appartamento è a una stanza) e iniziano a fare tutto con le proprie mani.

Ti consideri né l’uno né l’altro? È possibile trasferirsi a casa tua nella regione di Mosca durante i lavori di ristrutturazione? E non farai nulla con le tue mani, dal momento che guadagni abbastanza? Tutto è chiaro, tu sei la classe media! Ed è fantastico, perché questi articoli sono per te..

Come fare a meno di un designer o da dove tutto inizia

Naturalmente, dal fatto che hai finalmente deciso di iniziare a rinnovare il tuo appartamento. Ma la determinazione da sola non è abbastanza, sarebbe bene sapere da dove cominciare e in quale sequenza fare tutto in modo da non dover rimpiangere qualcosa o, Dio non voglia, rifarlo..

Quindi iniziamo!

Se hai l’opportunità di assumere un buon designer, assumilo. Prende decisioni di pianificazione per te, seleziona una combinazione di colori e ti aiuterà a decorare i locali. C’è solo una cosa … Un designer deve essere davvero bravo. Altrimenti, sprecherai i tuoi soldi e otterrai un appartamento, nel quale sarà scomodo vivere. E questo è molto peggio che spendere soldi in modo sbagliato..

Come determinare se un buon designer lo è o no

Il modo più semplice è guardare al lavoro passato. Se sei soddisfatto di ciò che vedi, formalizza la relazione. E se sei soddisfatto del prezzo … Sfortunatamente, i servizi di un buon designer sono comparabili nel prezzo al costo della riparazione stessa. In alternativa, puoi assumere un buon designer in erba. Ma c’è il pericolo di assumere non un buon principiante, ma un designer inesperto. Tu decidi.

E se i servizi di un designer non fossero inizialmente pianificati, dal momento che non ci sono abbastanza soldi per uno buono e altre opzioni non sono nemmeno prese in considerazione? Diventa un designer, ovviamente! Hai un innegabile vantaggio rispetto a un designer professionista: sai esattamente cosa ti piace e cosa non ti piace e non devi spiegare a nessuno perché.

E non lasciarti intimidire quando immagini alcuni progetti incredibili che hai già visto in riviste. In primo luogo, i meravigliosi modelli 3D sono il risultato finale del lavoro del designer, è più facile dirlo, puoi facilmente farne a meno. In secondo luogo, le riviste, di norma, ottengono i progetti più espressivi e sorprendenti. Vuoi vivere dentro questo?

Quindi mettiamo da parte i nostri dubbi e cominciamo.

Il primo e più importante passo è fare un piano

Il piano di ristrutturazione, stranamente, inizierà con un normale piano dell’appartamento. Dove lo posso prendere? Il modo più semplice è aprire la scheda tecnica e copiarla da lì. Prendi le dimensioni principali lì. Puoi semplicemente copiare dal foglio dati, aumentandolo di due o tre volte. Ad esempio, ho disegnato una pianta di un appartamento usando Photoshop. Puoi usare questo o qualsiasi altro programma – editor grafico.

Ti consiglio di armarti di un metro a nastro (è meglio prenderlo con un largo nastro rigido di 5m o più) e di rimisurare tutte le pareti, verificando con i dati della scheda tecnica. Altrimenti, sono possibili spiacevoli sorprese, che si manifesteranno nel processo di riparazione o disposizione dei mobili..

In fig. 1 foto del piano dal passaporto tecnico, in Fig. 2 – piano disegnato da me.

Ristrutturazione appartamento fai-da-te
Figura. 1. Pianta dell’appartamento dal passaporto tecnico.

Pianta dell'appartamento
Figura. 2. Pianta dell’appartamento disegnata.

Fai alcune copie del piano, ne avrai bisogno.

Acquista alcune riviste di design di appartamenti. Guarda attraverso, aggiungi ai segnalibri le pagine che hanno attirato la tua attenzione. Non necessariamente soluzioni completamente pronte, queste possono essere solo elementi individuali. E non esitare a usare le idee degli altri: sono pubblicate per questo..

Ora è il momento di un consiglio di famiglia.

Ci sono diverse domande che devi risolvere:

  • In che stile sarà decorato il tuo appartamento dopo la ristrutturazione??
  • Quali mobili, elettrodomestici e oggetti interni rimarranno nell’appartamento rinnovato? Prendi molto seriamente questo problema. Se l’appartamento è progettato, ad esempio, in stile techno, è meglio portare la vecchia poltrona cascante alla casa di campagna, non importa quanto sia conveniente guardare la TV in esso.
  • Che tipo di mobili, elettrodomestici e oggetti interni devi acquistare?

Non affrettarti. È meglio rimandare un po ‘le riparazioni piuttosto che cambiare qualcosa quando l’hai già avviata.

Misura i mobili con un metro a nastro. Disporre i mobili sul piano ritagliando le figure di carta corrispondenti. Se usi gli editor grafici, disegna e organizza il piano.

Prova a riorganizzare i mobili, è meglio farlo ora che in seguito, e spostare il mouse sullo schermo è ancora più facile che spostare il frigorifero in un altro angolo.

Nella stessa fase, devi inventare tutto ciò che sarà nuovo nel tuo appartamento. Armadio a muro? Un posto di lavoro in cui puoi lavorare al computer senza disturbare nessuno? O una doccia invece di un bagno?

Pensa e crea! Questa è la cosa più interessante nella ristrutturazione dell’appartamento, goditi il ​​processo creativo fino alla fine. Coinvolgi il più possibile i membri della tua famiglia. Dopo tutto, vogliono contribuire con la loro parte, inoltre, rimarranno con te anche dopo la riparazione?

Come abbiamo organizzato i nostri mobili è mostrato in fig. 3.

Disposizione dei mobili
Figura. 3. Disposizione dei mobili.
La figura mostra i locali: A – corridoio (hall d’ingresso); B – cucina; B – camera dei genitori; G – stanza del ragazzo; D – stanza delle ragazze; E – sala comune; F – WC; E – bagno;
L’immagine mostra i mobili: 1. letto; 2. tabella; 3. armadio a muro; 4. tavolo per bollitore e caffettiera; 5. libreria integrata; 6. TV; 7. frigorifero; 8. set da cucina; 9. divano; 10. poltrona; 11. scrivania del computer;

Per un piano di progettazione completo, manca solo l’immagine del pavimento. Nel nostro caso, abbiamo scelto i seguenti rivestimenti:

  • Cucina e corridoio – piastrelle di granito;
  • Bagno e toilette – piastrelle di ceramica;
  • Stanze – parquet laminato;

Decidemmo immediatamente che i gres porcellanato del corridoio sarebbero entrati nelle stanze, espandendo visivamente lo spazio grazie all’unificazione visiva dei locali. Da questa idea è nata l’idea di armadi a muro angolari nella camera dei genitori e nella stanza del ragazzo. A causa dell’uscita sulla loggia, un guardaroba ordinario sarà installato nella stanza della ragazza.

Il risultato è un piano già pronto con posizionamento dei mobili e design del pavimento. Si noti che sul piano è possibile visualizzare immediatamente lo “spazio abitativo”, ad es. spazio non occupato da mobili.

Posizionamento dei mobili e design del pavimento
Figura. 4. Posizionamento dei mobili e design del pavimento.

Abbiamo disegnato il pavimento usando un editor grafico, puoi fare lo stesso o puoi semplicemente dipingere il pavimento con matite colorate o pennarelli.

Il prossimo passo è decidere l’illuminazione della tua casa

La regola più importante qui è che è meglio lasciare che sia superfluo che non abbastanza.

Nel rinnovare l’appartamento, che stiamo citando come esempio, è stato immediatamente deciso che l’illuminazione sarebbe stata puntuale, diffusa. Allo stesso tempo, dovresti pensare al design dei soffitti. Gli armadi a muro ci hanno aiutato ad aggiungere altoparlanti ai soffitti, abbiamo usato la geometria degli armadi come guide:

Geometria del soffitto e schema di illuminazione ambientale
Figura. 5. Geometria dei soffitti e schema di illuminazione ambientale.

Soffitti sospesi, cartongesso. Tutte le stanze hanno lo stesso livello del soffitto esistente nel mezzo. Questo per aumentare l’altezza dei soffitti. Questo effetto è accentuato dal livello ridotto dei soffitti adiacenti alle pareti; inoltre, l’effetto è rafforzato dal livello ridotto dei soffitti nel corridoio. Ti consigliamo di mettere in pratica questa tecnica, soprattutto nelle stanze con soffitti inizialmente bassi. Questo problema esiste in quasi tutte le case a pannelli di venti o più anni di costruzione..

Lungo il bordo della parte ribassata del soffitto, per una maggiore espressività, è stato fornito un “gradino”:

Design del soffitto

Figura. 6. “Step” del soffitto.

Oltre alle lampade indicate nella figura, le lampade sono state fornite anche sopra le scrivanie dei bambini, sopra il tavolo del computer nella sala comune e sopra il letto (sulla testiera) nella camera dei genitori. Inoltre, quattro nicchie saranno installate nelle nicchie decorative della libreria..

Dovresti prendere in considerazione sfumature come l’illuminazione massima di quelle zone che sono necessarie. Nel nostro esempio, si può vedere che abbiamo spostato le lampade in cucina verso il tavolo da pranzo, poiché sopra il tavolo da lavoro: a) una parte della stanza sarà “mangiata” dai pensili; b) sarà fornita un’illuminazione indipendente del tavolo da lavoro, delle zone della stufa e del lavandino. Anche l’illuminazione della sala comune è stata spostata dalla libreria con la TV al lato del divano. Con questa decisione, abbiamo raggiunto due obiettivi contemporaneamente: rimuovere la luce dalla TV, che avrebbe reso la sua “immagine” il più contrastante possibile, e “saturare” l’area in cui i proprietari avrebbero letto, ad esempio,.

Il tuo appartamento avrà naturalmente una propria disposizione di mobili e aree funzionali, ma i principi generali rimangono gli stessi per tutti: la massima luce nei luoghi in cui trascorri più tempo.

Dopo aver deciso la luce, puoi iniziare a pianificare gli interruttori e le prese della luce.

Fare riferimento al piano di layout dei mobili. Studiarlo attentamente e verificare se sono stati posizionati tutti gli apparecchi? Dove saranno le prese necessarie per pulire l’appartamento? Ci saranno ulteriori apparecchi nelle stanze che consumano energia? Ad esempio, dopo un po ‘potrebbero comparire computer aggiuntivi nelle stanze dei bambini.?

Considera tutti gli elettrodomestici in cucina e nella sala comune. Di norma, questi sono i principali consumatori di energia.

Nel nostro appartamento, lo schema elettrico è simile al seguente:

Collocazione di prodotti per l'installazione elettrica
Figura. 7. Collocazione di prodotti per l’installazione elettrica.
In fig. 7 contrassegnato: B – interruttore; VP – interruttore checkpoint; Р – presa; DD – sensore di movimento; Sv – chiama.
Di conseguenza, i numeri indicano il numero di dispositivi.

Ci siamo soffermati sulla disposizione dei dispositivi elettrici in tale dettaglio, perché determina in gran parte il comfort del tuo appartamento. D’accordo, una prolunga che si estende attraverso la stanza in un appartamento appena rinnovato sembrerà ridicola.

Pertanto, ricordiamo ancora una volta i dispositivi che saranno quasi sicuramente nel tuo appartamento;

Cucina:

  • frigorifero;
  • stufa (le moderne stufe a gas richiedono un collegamento elettrico; per una stufa elettrica è necessario un collegamento indipendente);
  • forno (tutto ciò che si dice per la stufa è vero anche per i forni);
  • microonde;
  • Bollitore elettrico;
  • macchina per il caffè;
  • robot da cucina;
  • Lavastoviglie;
  • lavatrice (se non viene fornita in bagno, la connessione deve essere fornita lì);
  • cappa di ventilazione forzata;

Sala comune:

  • TV;
  • Home theater;
  • centro musicale;
  • computer;

Nel bagno e nel bagno, è necessario prevedere il collegamento dei ventilatori.

Ora hai un piano di progettazione per la disposizione dei mobili, un diagramma schematico del posizionamento degli accessori di cablaggio e uno schema di illuminazione ambientale con una progettazione di soffitti.

Scelta di materiali e colori

Devi solo scegliere il colore delle pareti e del pavimento, scegliere le piastrelle per il bagno e il bagno.

Nessuno ti può consigliare su un determinato colore, devi sceglierlo tu stesso. Ma i principi generali sono i seguenti:

Colori pastello chiari e “naturali” allargano visivamente la stanza, non irritano gli occhi e si adattano bene a quasi tutti i mobili e gli oggetti interni.

La trama liscia delle pareti allarga visivamente la stanza, mentre la trama strutturata e “ruvida” la riduce. Una stanza dipinta con la vernice apparirà più simile, incollata con carta da parati ruvida. Ma più liscia e uniforme è la superficie, maggiori saranno i requisiti di uniformità delle pareti..

Il parquet laminato e il gres porcellanato avranno un aspetto più vantaggioso se si abbinano, se non a colori, quindi in tono.

È meglio scegliere il colore delle ante il più vicino possibile al parquet laminato. Un piccolo consiglio: più “costose” sembrano le porte, più “costosa” appare l’intera riparazione. Questo principio è ampiamente utilizzato nella ristrutturazione di locali per ufficio – materiali di finitura economici in combinazione con porte costose. Le porte “innescano” tutto il resto, attirando l’attenzione su se stesse.

Gli accessori di cablaggio hanno l’effetto opposto. Indipendentemente da come effettui le riparazioni, indipendentemente dai materiali costosi e di alta qualità che utilizzi, se sono installati interruttori e prese a basso costo, questo rovinerà l’intera esperienza.

Quando si scelgono elementi decorativi, rispettare il principio di compatibilità con altri materiali che verranno utilizzati per la decorazione d’interni. Inoltre, gli elementi decorativi possono essere funzionali. Nel nostro appartamento abbiamo selezionato piastrelle decorative di piccole dimensioni da abbinare al gres porcellanato sul pavimento. Abbiamo decorato l’angolo tra il corridoio e la cucina con tali piastrelle, decorando la stanza e proteggendo l’angolo da danni e contaminazione delle pareti, che sono inevitabili nelle aree di passaggio:

Decorare l'angolo nel corridoio
Figura. 8. Decorare l’angolo nel corridoio.

Il principio di ripetizione funziona bene se non ti lasci trascinare troppo. In fig. 8 mostra come la porta d’ingresso è decorata con le stesse piastrelle. In fig. 9. mostra come abbiamo applicato il pavimento laminato per decorare l’area TV nella libreria integrata:

Area TV
Figura. 9. Area TV.

Il principio di combinazione di materiali con diverse trame – liscio e con una superficie strutturata, lucida e opaca – funziona molto bene. Ingrandisce anche visivamente la stanza. Notare quanto la lucentezza della porta e della copertura dello specchio corrisponda all’ottusità delle pareti e delle piastrelle decorative di Fig. 8.

In fig. 10 mostra una combinazione vincente di vetro della porta del bagno, mattoni in vetro e materiali per pareti e pavimenti:

Vista del corridoio dalla porta d'ingresso
Figura. 10. Vista del corridoio dalla porta d’ingresso.

Come sempre, con qualsiasi materiale e arredamento, le piante vive sembrano grandi. Questo è forse l’unico elemento decorativo che non può essere trovato in abbondanza..

Quindi abbiamo terminato la prima parte della nostra storia. Nella seconda parte, ti diremo ciò che devi sapere sulla produzione di riparazioni di base per l’edilizia. Come viene fatto in generale e a cosa devi prestare attenzione.

Fino a quando i lavoratori hanno iniziato a rompere tutto: Sii creativo e inventa!

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy