Rivestimenti per pavimenti: laminato o linoleum

Sezioni dell’articolo



In questo articolo confronteremo i due tipi più popolari di pavimenti: linoleum e pannelli laminati. Ti parleremo delle proprietà operative e operative di ciascuno dei materiali, nonché delle loro somiglianze e differenze. Imparerai a distinguere un rivestimento affidabile da uno debole marcandolo.

Rivestimenti per pavimenti. Laminato o linoleum

Cos’è il laminato e cos’è il linoleum

Laminato. Questo è un nome “popolare” semplificato per pannelli di fibra pressata rettangolari. Hanno un sistema di chiusura a quattro lati, ogni azienda ha il suo (spesso brevettato). Il piano esterno (a contatto) è ricoperto da uno strato idrorepellente resistente all’usura a base di resine melaminiche, il metodo della sua applicazione è simile alla laminazione della carta, da cui il nome. Un pannello separato è chiamato “lamel”, che ha anche influenzato il nome “popolare” del materiale.

Rivestimenti per pavimenti. Laminato o linoleum

Linoleum. Lamiera senza saldatura ottenuta pressando e rotolando materie prime in PVC. Esistono anche tipi “naturali”, ma il loro costo è piuttosto elevato e paragonabile a una tavola di parquet. Ha anche un rivestimento resistente all’usura e, a seconda del tipo, un substrato integrale – feltro o isoprene, che aumenta le proprietà di isolamento termico e acustico del materiale.

Rivestimenti per pavimenti. Laminato o linoleum

Requisiti generali per laminato e linoleum

Per l’uso nella vita quotidiana, la sicurezza per la salute umana dovrebbe venire prima di tutto. Fino ad oggi, non sono stati rilevati casi di nocività di entrambi i materiali, poiché le industrie autorizzate sono state costrette a rispettare i più severi requisiti di compatibilità ambientale dei loro prodotti per più di 15 anni. I prodotti di marchi famosi, ad esempio il linoleum IVC o Tarkett, sono assolutamente sicuri per l’uomo e gli animali domestici.

Tutti i rivestimenti per pavimenti sono suddivisi in classi (raccomandazioni con requisiti specifici per la modalità operativa).

L’imballaggio del pavimento ha sempre un numero di due cifre. Il primo numero – 2, 3 o 4 – indica l’appartenenza della stanza in senso generale. Assume automaticamente lo spessore del materiale:

  • 2 – case e appartamenti domestici e residenziali. Hanno la minima resistenza all’usura e resistenza agli urti. I locali vengono utilizzati periodicamente con lunghe pause. Spessore laminato – 6 mm, linoleum 2–2,5 mm;
  • 3 – commerciale (uffici, uffici). Uso permanente dei locali solo da parte di persone. Spessore laminato 7–10 mm, linoleum 2,5–3,5 mm;
  • 4 – impianti di produzione. I veicoli (auto elettriche e rohly) possono guidare sulla superficie, è possibile installare un carico pesante, è consentita la caduta di pesi. Spessore laminato da 10-12 mm, linoleum 3,5-4 mm.

In generale, questa figura può essere considerata un riflesso della resistenza meccanica del materiale..

Rivestimenti per pavimenti. Laminato o linoleum

Il secondo numero – 1, 2, 3 o 4 – indica l’intensità d’uso, riflette l’occupazione dei locali e l’intensità del contatto con il rivestimento. Questo indicatore viene rivelato durante i test su una rettificatrice chiamata “tevere”. È il numero di giri del tevere che mostra quanto il rivestimento sia resistente all’abrasione e durevole:

  • 1 – da 6.000 a 10.000 giri di tevere;
  • 2 – da 10.000 a 18.000;
  • 3 – da 18.000 a 25.000;
  • 4 – oltre 25.000.

I rivestimenti con un indicatore inferiore a 6000 rpm del tevere non sono considerati pavimentazione: questo è “uno” nel primo numero a due cifre. È più una decorazione per carta da parati o applique che un materiale per pavimenti..

Quindi, ad esempio, il grado 21 (famiglia con bassa abrasione) dirà che questo è il materiale più debole adatto per una dispensa. Il grado 24 è un materiale sottile “domestico” con un buon strato protettivo – adatto anche per la cucina, a condizione che la base sia piatta. Il grado 32 – commerciale con traffico medio – può essere utilizzato in corridoio, vestibolo e scale. I gradi 34, 42–44 sono adatti per il garage, la palestra e in generale sono progettati per sale d’attesa e centri commerciali, magazzini.

Altri indicatori: isolamento acustico, conducibilità termica, resistenza al fuoco – sono caratteristici di entrambi i materiali e ci sono varietà speciali con una caratteristica pronunciata. Ad esempio, linoleum isolante e dielettrico o laminato insonorizzato.

Quindi, abbiamo scoperto che durante il funzionamento, entrambi i materiali soddisfano gli stessi requisiti e standard. Ora evidenziamo le differenze tra loro..

Caratteristiche dei rivestimenti

Linoleum

Proprietà funzionanti. Il linoleum ha paura del gelo, curve prolungate. Durante lo stoccaggio, il caricamento sul rotolo dall’alto o lo stoccaggio a lungo termine del rotolo in uno stato permanente è inaccettabile. Per trasportare un rotolo largo 3-4 metri, avrai bisogno di un trasporto speciale (ricordalo quando acquisti linoleum sfuso).

Proprietà prestazionali. Questo materiale non tollera tagli, graffi con metallo affilato e perforazione attraverso le gambe dei mobili. D’altra parte, l’ingresso di acqua in un tale taglio non porterà a una “catastrofe” sotto forma di deformazione dell’area di rivestimento. Il rivestimento è completamente insensibile all’acqua: la base sintetica e il rivestimento non assorbono l’acqua.

Caratteristica di stile:

  1. Il linoleum è venduto in metri correnti. Pertanto, quando acquisti il ​​linoleum che ti piace, corri il rischio di acquistare qualche metro di materiale in eccesso, che rimarrà durante il taglio nel formato della stanza.
  2. In caso di rifilatura imprecisa o errore nella marcatura, il foglio dovrà essere completamente sostituito o incollato mediante “saldatura a freddo”. Lo stesso vale per i danni dopo l’installazione durante l’uso..
  3. Il linoleum non tollera crepe, punti o gradini sulla base. Il minimo difetto verrà fuori nel tempo.
  4. Il corretto metodo di installazione – con colla – aumenta significativamente l’affidabilità del rivestimento.

Rivestimenti per pavimenti. Laminato o linoleum

Produzione.Il linoleum viene utilizzato al meglio quando si sostituisce o si crea una nuova base completamente liscia. La rifinitura sul posto e la posa sulla colla sono garanzia di affidabilità, ma non è possibile sostituire un’area danneggiata o usurata (o sono necessarie molta abilità e strumenti speciali). Ideale per aree con pulizia intensiva a umido o aree umide (fino alle docce).

Laminato

Proprietà funzionanti. Conservato comodamente – in pile alte fino a 2 m e trasportato nel bagagliaio di un’auto. Caricamento dall’alto consentito durante lo stoccaggio.

Proprietà prestazionali. Le lamelle relativamente rigide non vengono pressate dai mobili ed è più difficile tagliare i pavimenti in laminato rispetto al linoleum. Il problema principale durante il funzionamento è la sensibilità all’umidità e all’umidità dell’aria. Il materiale pressato può assorbire l’umidità.

Caratteristiche stilistiche:

  1. Ogni lamella può essere acquistata singolarmente e calcola con precisione il preventivo. Ciò è particolarmente utile per le riparazioni parziali: solo alcune lamelle possono essere sostituite acquistandole separatamente.
  2. In caso di errore durante l’installazione, non si verificano danni significativi: la lamella danneggiata da un bordo può essere utilizzata in un altro posto.
  3. Il metodo di posa “a secco” consente di sostituire una lamella o una sezione senza smontare l’intero rivestimento.
  4. La lamella rigida “inghiotte” conchiglie e piccole irregolarità della base (in contrasto con il linoleum, che richiede un piano perfettamente piatto, senza “buche” e “fossette”).

Rivestimenti per pavimenti. Laminato o linoleum

Produzione.Il truciolato è adatto per ambienti puliti e asciutti con un rischio minimo di fuoriuscita accidentale di acqua: si tratta di camere da letto, soggiorni, corridoi, ripostigli, palestre.

Come si può vedere dall’analisi, i materiali per la casa hanno le stesse proprietà. Esistono solo tre differenze principali e fondamentali:

  1. Reazione all’acqua e all’umidità. Il laminato ha “paura” dell’umidità, ma il linoleum no. Il linoleum non consente il passaggio dell’acqua: se arriva sotto il foglio, si formerà rapidamente la muffa e la base inizierà a marcire (se è di legno). Il laminato assorbirà l’umidità e collasserà da solo, ma allo stesso tempo manterrà la base.
  2. Possibilità di sostituzione del sito “indolore”. La lamella può essere sostituita interamente con le tue mani senza conseguenze, ma quando si sostituisce una sezione di linoleum, le cuciture rimarranno (in più avrai bisogno di uno strumento speciale e un maestro professionista).
  3. Il laminato può essere calcolato con precisione (fino a 0,1 m2), mentre il linoleum dovrà essere acquistato in metri correnti.

Dopo aver valutato questi pro e contro, puoi scegliere l’opzione specificamente per i tuoi locali..

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Rivestimenti per pavimenti: laminato o linoleum
Come cucinare funchose a casa