Perché non dovresti posare il laminato in cucina

In effetti, ovviamente, nessuno ti proibirà di scegliere il pavimento in laminato come pavimento della tua cucina. Tuttavia, molti designer sono categoricamente contrari a tale decisione! Il nostro sito di consulenza ha deciso di scoprire per quali motivi i pavimenti in laminato non sono apprezzati dai professionisti nel campo dell’interior design.

Perché non dovresti posare il laminato in cucina

Il primo motivo per cui i designer si oppongono all’uso del laminato è che questo materiale non può essere definito naturale. È composto dai seguenti strati:

  • La base è realizzata in fibra di legno o MDF, che sono realizzati con fibre di legno, ma con l’aggiunta di leganti sintetici;
  • Il secondo strato è decorativo. È semplicemente cellulosa, su cui viene applicato un motivo che imita la struttura del legno;
  • Polimero termoindurente o resina sintetica, che, di fatto, sarà responsabile della laminazione, protezione del laminato. Sono loro che possono avere fumi minori di formaldeidi dannose.

Secondo gli esperti, il laminato non è un po ‘più naturale del linoleum moderno, per non parlare del marmoleum, di cui il portale ha scritto in dettaglio. I progettisti affermano che il laminato, creato premendo e aggiungendo materiali sintetici, è molto lontano dal legno naturale. In realtà, è solo carta laminata incollata compressa.

Perché non dovresti posare il laminato in cucina

La seconda ragione per la antipatia dei designer per il laminato è la dubbia corrispondenza di prezzo e qualità. Gli esperti ricordano a coloro che decidono di risparmiare sui pavimenti della cucina che un laminato veramente economico non sarà mai resistente all’umidità e all’usura. Cioè, non durerà a lungo. Un laminato di alta qualità di una classe di almeno 32–33 con un film protettivo contro l’umidità non costerà meno delle piastrelle di ceramica e può essere paragonato nel prezzo con il gres porcellanato. Pertanto, se parliamo di risparmio, la scelta migliore è il linoleum moderno. E se si tratta di resistenza e durata, le piastrelle e il gres porcellanato hanno un chiaro vantaggio rispetto al laminato.

Perché non dovresti posare il laminato in cucina

Il terzo motivo per cui gli esperti non consigliano la posa di pavimenti in laminato in cucina è la paura dell’umidità. Molti produttori affermano che è proprio il loro laminato a resistere all’umidità, ovviamente a differenza dei concorrenti. Esistono rivestimenti a base plastica invece del pannello di fibra, ma questo non è più laminato, ma piastrelle in vinile. Allo stesso tempo, anche un laminato classe 34 resistente all’usura progettato per ambienti ad alto traffico ha paura dell’umidità allo stesso modo di un laminato domestico classe 31.

Alcuni cercano di risolvere il problema della barriera contro l’umidità trattando le giunture tra lastre di laminato con cera o silicone. Ma tale sigillatura delle cuciture è di breve durata! Dopo alcuni mesi, la protezione verrà semplicemente cancellata e il laminato sarà nuovamente indifeso contro i liquidi versati.

Perché non dovresti posare il laminato in cucina

Il quarto motivo per rifiutare il laminato in cucina è che lo strato superiore laminato con resine è graffiato, danneggiato da un coltello caduto o da altri oggetti duri e affilati. Sì, il laminato di alta qualità è protetto dalle abrasioni, ma non dai danni meccanici!

Inoltre, il laminato si sbiadirà. Pertanto, se decidi di riorganizzare i mobili in cucina, molto probabilmente si scoprirà che il rivestimento è notevolmente diverso nel colore. E sotto il lavandino, dove l’umidità è elevata, il laminato può semplicemente gonfiarsi. E tutti questi cambiamenti saranno evidenti in caso di riorganizzazione e riparazioni cosmetiche. I progettisti affermano che un tale rivestimento non è affatto “per secoli”. 15 anni – e dovrai assolutamente cambiare il tuo laminato in cucina, mentre piastrelle e gres porcellanato dureranno molto più a lungo.

Perché non dovresti posare il laminato in cucina

Quali alternative al laminato in cucina offrono i designer:

  • Linoleum di alta qualità, assolutamente sicuro, bello e resistente;
  • Piastrelle in ceramica tradizionali, soprattutto per il pavimento. Con malta epossidica tra i giunti;
  • Il gres porcellanato, che sembra molto presentabile e dura il più a lungo possibile;
  • Pavimento autolivellante.

Perché non dovresti posare il laminato in cucina

Nonostante un’opinione così negativa dei designer sul laminato in cucina, se questo materiale viene scelto correttamente, può durare abbastanza a lungo. Abbiamo trovato molte recensioni positive dai proprietari di case sul web, che notano che il laminato ha resistito sia ai bambini piccoli che agli animali domestici, ha mentito per diversi anni senza perdere il suo aspetto.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy