La scelta dei vetri per la loggia e il balcone

Sezioni dell’articolo



Non esiste una serie speciale di finestre per logge, allo stesso tempo, non tutti i tipi di cornici e finestre con doppi vetri sono adatti a questi scopi. Nella nostra recensione, abbiamo stabilito le regole di base per la scelta del tipo di vetro, calcolando le sue dimensioni e la configurazione generale dell’unità finestra.

Calda vetrata del balcone

Lo scopo di vetrare la loggia e il balcone

Ciascuno dei sistemi di smaltatura ha le sue caratteristiche applicative. Ad esempio, i telai in legno sono ideali per case in legno o in legno, poiché hanno le stesse proprietà della struttura portante. Nel caso di logge e balconi, esiste una serie di requisiti per le caratteristiche di telai e finestre con doppi vetri.

Parlando specificamente di balconi, i vetri su di essi vengono eseguiti con l’obiettivo di un’ulteriore localizzazione dello spazio interno dall’ambiente stradale. Ciò consente di eliminare il flusso d’aria, migliorare leggermente l’isolamento acustico della stanza adiacente dalla strada e proteggere il balcone dalla pioggia inclinata. Ma ci sono obiettivi che non vengono mai fissati quando si vetrano i balconi, in particolare, stiamo parlando di proprietà di schermatura termica.

Vetri chiari del balcone

Nel caso delle logge, la situazione è diversa. Hanno un parapetto principale e abbastanza spazio all’interno per ospitare una cintura isolante, mentre la percentuale di vetrature nell’area totale delle strutture chiuse è inferiore a quella dei balconi. Pertanto, i vetri per una loggia, di norma, sono scelti caldi, con speciali finestre a doppi vetri racchiuse in un profilo ad alta efficienza energetica.

Vetratura e isolamento della loggia

Il problema del peso dei vetri a volte può essere in prima linea. Ad esempio, se si prevede di smaltare una loggia o un balcone con un metodo remoto o se la console di cemento è già al limite dei carichi consentiti. In tali situazioni, di norma, le finestre a doppi vetri non vengono utilizzate, accontentandosi di singoli vetri installati in telai leggeri, di solito in alluminio. Naturalmente, in questo caso, non ci può essere alcun problema di isolamento..

Quali tipi di finestre possono essere utilizzati

Di norma, i sistemi in PVC basati su un profilo di 58 mm con tre camere senza rinforzo sono utilizzati per vetrate e balconi non isolati. Questo è il tipo di finestra più versatile, il suo principale vantaggio è il peso minimo tra i sistemi di finestre in plastica, a causa del quale un aumento della capacità portante della recinzione è estremamente raro.

Profilo a 5 camere 70 mm con unità di vetro 40 mm

Se è necessario l’isolamento, vengono utilizzati profili a cinque e sette camere con una larghezza di almeno 70 mm. Questo è già un sistema molto più serio, che consente l’installazione di una solida unità a doppio vetro ad alta efficienza energetica fino a 40 mm di spessore. Una tale serie di profili si distingue principalmente per la presenza di un triplo profilo di tenuta e la possibilità di un completo rinforzo, il che è estremamente importante quando si smaltano logge lunghe oltre 6 metri. Lo svantaggio di tali finestre è il peso, di norma, è necessario il rinforzo del parapetto esistente o la costruzione di uno nuovo..

Finestra scorrevole in alluminio

Anche i telai in legno e alluminio sono abbastanza popolari, ma nel contesto di logge e balconi per vetri, hanno una certa applicazione specifica. Il vantaggio di telai di questo tipo è considerato il loro peso ridotto, pertanto il legno e il metallo leggero vengono generalmente utilizzati per i vetri esterni. Lo spessore dei telai raramente supera i 40 mm, mentre le finestre non forniscono una localizzazione a tutti gli effetti dello spazio interno, poiché non hanno guarnizioni nelle pile maschio e femmina.

Scegliere l’unità di vetro giusta

La vetratura è il punto più vulnerabile in qualsiasi circuito di protezione termica e le caratteristiche del profilo del telaio significano molto meno delle proprietà di un’unità di vetro, specialmente in un balcone o una loggia. Ci sono solo due opzioni per scegliere qui: un vetro singolo con uno spessore fino a 6 mm, a seconda delle dimensioni, o un’unità di vetro a pieno risparmio energetico di altissima qualità con tre telecamere. Le finestre a doppi vetri a camera doppia e camera singola vengono utilizzate meno spesso. Non hanno una resistenza sufficientemente elevata al trasferimento di calore e pertanto sono scelti esclusivamente allo scopo di migliorare l’isolamento acustico o l’installazione in regioni con clima mite..

Finestre con doppi vetri a due e tre camere

Nelle condizioni degli inverni russi, l’unica opzione adeguata per garantire la conservazione del calore sulla loggia è l’installazione di finestre a doppi vetri a risparmio energetico. La loro differenza fondamentale è l’uso di occhiali a bassa emissività, cioè quelli in grado di riflettere la radiazione termica. Oggi le finestre con doppi vetri di questo tipo sono lungi dall’essere un’innovazione, la loro installazione è una pratica abbastanza comune. Il numero di camere è un parametro chiave, poiché l’intensità del flusso di calore è minore, maggiore è l’eterogeneità della recinzione.

C’è anche un aspetto di un tipo completamente diverso per quanto riguarda le operazioni estive, e vale la pena trattarle in dettaglio. Il fatto è che una loggia o un balcone è una stanza con un volume abbastanza piccolo e un’elevata trasparenza delle strutture circostanti. Per questo motivo, in una giornata di sole, le superfici interne e l’aria a causa dell’effetto serra si riscaldano molto intensamente, il che è molto buono in inverno e completamente inaccettabile in estate. Pertanto, se la loggia si trova sul lato soleggiato della casa, è estremamente importante prevedere l’inclusione di vetro colorato o riflettente nell’unità di vetro.

misure

Non ci sono dimensioni di finestre standard per logge o balconi. Anche all’interno della stessa casa, ogni sito differisce per le dimensioni della facciata vetrata, la differenza può raggiungere diversi centimetri. Ciò è dovuto sia alle tolleranze per le deviazioni nelle dimensioni e nella posizione delle lastre e delle console dei balconi, sia alla tecnologia di costruzione delle recinzioni. Pertanto, per ogni singolo balcone o loggia, è necessario eseguire una misurazione individuale obbligatoria, è consigliabile farlo da soli.

Lo scopo delle misure è determinare le dimensioni esterne del blocco finestra comune, necessario per adattarlo il più accuratamente possibile alla configurazione esistente delle strutture di supporto con la formazione di alcune lacune tecnologiche:

  • 30 mm dal piano orizzontale di installazione;
  • da 20 a 40 mm nella parte più stretta dei monconi laterali;
  • da 20 a 30 mm nella parte più stretta del moncone alla lastra, indipendentemente dalla sua pendenza.

Inizialmente, utilizzando un livello dell’acqua o un plotter laser assiale, viene eliminato un punto zero, situato almeno 100 cm al di sopra del livello previsto del pavimento finito. Il piano orizzontale formato da questa linea è l’oggetto principale a scatto per determinare la dimensione verticale del blocco. Tirando il cavo nel piano del vetro, è necessario trovare il punto più basso del telaio superiore: questa sarà l’altezza massima possibile delle finestre.

Misure della loggia per i vetri

Per i frontali piatti, i vetri sono disegnati in una vista frontale; per logge e balconi rotti, i segni sono richiesti nel piano dall’alto. Per fare ciò, devi prima determinare lo spostamento della lastra o del parapetto misurando la distanza dal bordo lungo il normale. Il valore più basso viene preso come offset del piano di vetro dalla parete e determina anche la larghezza delle ante corte. Va ricordato che le linee dei vetri del balcone sono unite ad angolo retto, quindi la lunghezza del fronte principale deve essere scelta in modo che l’intero assieme diventi nella sezione della lastra. Per la loggia, il piano di smaltatura funge da punto di ancoraggio quando si organizza un parapetto.

Quando si misura la vetratura di una loggia rotta, non è necessario determinare con precisione l’angolo; i progettisti di finestre lo faranno in base agli attacchi trasferiti su di essi. Per fare ciò, è necessario misurare la distanza dal punto di interruzione lungo la normale dalla parete, nonché il suo offset relativo dal centro. Se la loggia spezzata ha un lato parallelo al muro, quindi l’obliquo è legato all’angolo, devi solo misurare le basi del trapezio formato.

Caratteristiche della configurazione di telai e telai

Quando si calcola la larghezza delle ante nella vetratura di una loggia standard di sei metri, è necessario aderire a valori di 75-85 cm: una struttura del genere ha una rigidità intrinseca abbastanza elevata, inoltre è molto facile dividerla in parti componenti. Se l’appartamento ha la capacità tecnica di fornire finestre lunghe fino a 3 metri, l’intero fronte è diviso in due moduli identici con quattro ante in ciascuna. È anche possibile con una configurazione di due moduli con tre ante di larghezza standard e una con due ante.

Balconi vetrati

Di conseguenza, si ottengono 8 foglie, ognuna delle quali può essere sorda, trasparente e apribile. In questo caso, il posizionamento delle alette di apertura non dipende in alcun modo dallo schema di divisione anteriore in blocchi. È meglio iniziare dal bordo: non è necessario posizionare le ante di apertura, hanno solo problemi: colpi contro il muro quando si aprono dal vento, difficoltà nell’adiacente alla finitura, inconveniente di utilizzo. Pertanto, è meglio rendere le sezioni estreme semplicemente trasparenti e se gli armadietti sono installati lungo i bordi della loggia, sono sordi con il riempimento in plastica calda, che migliorerà ulteriormente la protezione dal calore.

Se sono installati telai trasparenti ai bordi della parte anteriore, i seguenti devono essere aperti, altrimenti i pannelli esterni saranno impossibili da lavare dall’esterno. Le due ante successive possono essere trasparenti, quindi al centro si formano due ante che si aprono in direzioni diverse. Ma anche quattro porte apribili per una loggia sono molte, puoi cavartela con solo due con riempimento opaco delle aperture esterne. Non hanno bisogno di essere lavati, il che significa che le celle adiacenti possono essere trasparenti, così come due al centro..

Inclinare e ruotare l'anta

Il numero di elementi mobili del blocco finestra dovrebbe essere ridotto al minimo possibile, i profili di transizione e aggiuntivi non dovrebbero essere utilizzati affatto. Tutto ciò riduce l’affidabilità complessiva della struttura, riduce l’apertura della luce, porta ad un aumento del costo dei vetri. Per quanto riguarda il metodo di apertura delle alette, è meglio farle inclinare e ruotare con una modalità di ventilazione del profilo. In primo luogo, la vetratura della loggia svolge le funzioni di una stanza e, in secondo luogo, il carico costante dall’anta aperta riduce notevolmente la durata del gruppo di cerniere.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

La scelta dei vetri per la loggia e il balcone
Compresse Bravecto di pulci e zecche per cani – istruzioni per l’uso, composizione e prezzo