Finestre in alluminio e vetri domestici

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: i pro ei contro di un profilo in alluminio; Profilo della finestra “Freddo” e “Caldo”; perché windows “piange” e come gestirlo; come viene eseguita la corretta installazione di una finestra in alluminio; come scegliere un design, un marchio di profilo e un imprenditore.

Finestre in alluminio e vetri domestici

Le strutture in alluminio ci circondano ovunque: leggere e resistenti, oggi vengono utilizzate in tutte le aree dell’attività umana. E se una forte metà dell’umanità viene a conoscenza di piatti e cucchiai di alluminio durante il servizio militare, i vetri in alluminio in abitazioni private in qualche modo non guadagnano popolarità: le vetrate in alluminio, come si dice loro, sono applicabili solo per le strutture industriali. È così? O, al contrario, le finestre in alluminio hanno una serie di caratteristiche positive che le distinguono favorevolmente da altri tipi di rivestimenti per finestre: affronteremo questo problema proprio qui e ora …

Caratteristiche del profilo della finestra in alluminio

Le finestre con profilo in alluminio sono garantite per i loro proprietari per decine di anni – la durata media sarà di oltre 60 anni e questo è un fatto indiscutibile. Questo è l’unico tipo di profilo per finestra che è in grado di non cambiare le sue caratteristiche di qualità per decenni: il profilo in alluminio non è soggetto a corrosione atmosferica, tollera facilmente temperature estreme. Naturalmente, durante il funzionamento, dovrai cambiare i raccordi e, possibilmente, le finestre con doppi vetri, ma un telaio in alluminio di alta qualità, prodotto e installato da professionisti, non cambierà affatto.

Completa sicurezza antincendio, a differenza dei telai in legno e plastica. Per questo motivo, le strutture in alluminio sono utilizzate per dividere l’area interna degli edifici con barriere antincendio e nel settore residenziale privato sono popolari le vetrate in alluminio di balconi, soffitte e logge..

Le caratteristiche ambientali del profilo in alluminio superano anche le caratteristiche dei suoi principali concorrenti nel rivestimento delle finestre – nessuna sostanza nociva viene rilasciata da questo materiale né sotto l’influenza delle temperature né sotto i raggi ultravioletti del sole. A proposito, i raggi del sole non causeranno lo sbiadimento delle finestre in alluminio: sono coperte con uno strato affidabile di vernice applicato con metodo di anodizzazione o polimero in polvere..

La resistenza delle strutture in alluminio utilizzate per coprire le aperture delle finestre è molto più elevata rispetto alle caratteristiche simili di legno e metallo-plastica, che, tuttavia, non sorprende: dopo tutto, è una lega metallica. È stata la forza del profilo in alluminio, nonché la leggerezza, la capacità di cambiare facilmente forma, che ha permesso l’installazione in qualsiasi, anche l’apertura più difficile, che l’ha resa un nome nell’edilizia industriale e pubblica. Le vetrate in alluminio sono in grado di coprire le aperture di quasi tutte le aree, includendo nel loro design sia aree “cieche” che sezioni di finestre con qualsiasi metodo di apertura, come inclinazione e rotazione o inclinazione.

Caratteristiche del profilo della finestra in alluminio

Le proprietà di resistenza del profilo in alluminio conferiscono alla finestra e alle strutture in vetro colorato l’effetto di leggerezza e trasparenza – insolitamente strette, rispetto ad altri materiali strutturali per finestre, i telai in alluminio aumentano significativamente la trasmissione della luce dei rivestimenti delle finestre. Ad esempio, la popolarità dei profili in alluminio nelle serre è collegata alla piccola larghezza dei telai delle finestre in alluminio..

Uno degli indubbi vantaggi delle finestre in alluminio è la possibilità di aggiornamento: l’installazione di un set aggiuntivo di accessori, ad esempio una griglia di protezione.

Le finestre in alluminio e le vetrate durante il funzionamento non richiedono particolari procedure di manutenzione, è sufficiente lavarle periodicamente. Ma – non possono essere graffiati, tk. sarà quasi impossibile ripristinare lo strato di vernice.

Caratteristiche negative del profilo in alluminio: elevata conducibilità termica, tendenza alla corrosione elettrolitica e un costo abbastanza elevato. La bassa ritenzione di calore della lega di alluminio ha richiesto la produzione di due tipi di profili: freddo e caldo, nel design di quest’ultimo è stato introdotto un inserto termoisolante.

Il contatto diretto di un profilo di alluminio con argento, rame e altri metalli con la partecipazione di umidità provoca corrosione elettrochimica, che ne determinerà la distruzione parziale o completa (a seconda dell’area di contatto). Tale distruzione può essere evitata solo dalla completa esclusione del contatto di metalli conduttivi con la superficie di una lega di alluminio, non protetta da uno strato di vernice.

Il costo piuttosto elevato di un profilo in alluminio è determinato non solo dal fatto che l’alluminio è un metallo non ferroso, in larga misura è influenzato dal lungo tempo tecnologico di produzione del profilo stesso, che richiede diverse settimane.

Due tipi di struttura del profilo della finestra in alluminio

Convenzionalmente chiamati “freddo” e “caldo”, si differenziano per il numero di camere interne e l’inserzione di un isolante termico: un polimero sintetico, in contrasto con l’alluminio, che impedisce il trasferimento di calore tra le camere interne ed esterne all’interno del profilo. Il ruolo delle camere all’interno del profilo in alluminio è di alleggerire la struttura mantenendo la sua rigidità e una certa resistenza alla perdita diretta di calore dovuta all’aria contenuta al loro interno.

Finestre in alluminio e vetrate
Profilo “freddo”

Dalle strutture in alluminio con profilo “freddo”, le partizioni interne vengono create in ambienti riscaldati e non riscaldati, i rivestimenti delle finestre vengono installati per ambienti non riscaldati. In un tale profilo, non più di due camere, rispettivamente, non possiede sufficienti proprietà di trattenimento del calore – le camere contenenti aria all’interno del profilo “freddo” possono solo impedire la libera trasmissione delle onde sonore.

Il profilo in alluminio “caldo” è più complesso: contiene da 3 a 5 camere interne, di cui una intermedia è riempita con polimero termoisolante. Lo strato polimerico nei profili “caldi” di diverse marche ha uno spessore diverso nell’intervallo da 18 a 100 mm, nei climi temperati lo spessore ottimale sarà da 20 mm, nelle regioni settentrionali, che sono caratterizzate da basse temperature significative nella stagione fredda, lo spessore dell’inserto termoisolante dovrebbe essere più alto. Il design classico di un profilo “caldo” a tre camere: una stretta camera sul lato rivolto verso la strada; seguita da una fotocamera con un inserto polimerico; quindi un’ampia camera rettangolare, sul lato rivolto verso la zona giorno.

Polimeri, un nome più accurato saranno le poliammidi utilizzate come inserti termici, che sono nylon, nylon, dederon, una miscela di propilene, etilene e diene e altre poliammidi. Un riempitivo di rinforzo – corde, fibre, fili, nastri, reti e tele di ceramica, vetro e vari materiali in carbonio – è posto nella matrice dove verrà versato il poliammide. Il riempitivo conferisce resistenza all’inserto polimerico, l’inserto termoisolante risultante acquisisce una maggiore resistenza chimica e alla temperatura, proprietà meccaniche potenziate, le cui caratteristiche dipendono in gran parte dall’orientamento delle fibre di rinforzo. La conducibilità termica dell’inserto in poliammide è 150 volte inferiore alla conducibilità termica del profilo in alluminio, la sua resistenza è compresa tra 98 e 215 MPa (maggiore è la resistenza dell’inserto termoisolante in una particolare marca di profilo in alluminio, meglio è).

Profilo caldo
Profilo “caldo”

Va notato che è impossibile creare un profilo di alluminio “caldo” in condizioni artigianali – se si ritiene che un isolante termico polimerico sia in qualche modo pompato nel profilo con camere già formate, allora non è affatto così. Il polimero viene iniettato nella camera sotto pressione e la camera riempita è collegata alla crimpatura esterna e interna (interna) sotto la pressa.

Non piangere finestra!

Con l’inizio del freddo, le finestre non sono più aperte – perché raffreddare eccessivamente i locali. E l’umidità inizia a trasudare lungo il vetro, lungo le cornici, inumidendo generosamente lo spazio del davanzale della finestra … C’è un’opinione tra gli appaltatori e i clienti dei rivestimenti delle finestre che solo le cornici di legno possono escludere completamente il “grido della finestra” – “respirano”. Cosa si intende per “respirazione” e come evitare la lacrimazione delle finestre con doppi vetri in alluminio e pvc?

Finestre in alluminio

I dati iniziali saranno il freddo della strada, la finestra in alluminio e il numero di famiglie nell’abitazione. Ogni persona espira non solo la miscela d’aria ricca di anidride carbonica, ma anche il vapore acqueo – circa 60 g all’ora. Ciò non esaurisce la quantità totale di vapore acqueo: eventuali procedure idriche, lavaggio e asciugatura, cottura, irrigazione di fiori, pulizia a umido, ecc. – tutte queste operazioni domestiche comuni aumentano l’umidità nei locali. In media, l’atmosfera di appartamenti e case, isolata con finestre a doppi vetri ermetici e porte ben chiuse, riceve circa 12 litri di acqua ogni giorno, stabilendosi su tutte le superfici interne dei locali: pareti, soffitto, pavimento e finestre ermetiche.

In qualsiasi edificio residenziale costruito durante l’era sovietica, la ventilazione dei locali secondo i progetti architettonici avrebbe dovuto essere effettuata … Pensi – attraverso le finestre di legno “respiranti”? Niente affatto – attraverso la ventilazione primitiva del bagno e della cucina, ma attraverso le crepe nei telai di legno! Proprio così – attraverso le crepe! I moderni sistemi di finestre in profili di alluminio o pvc devono essere dotati di una speciale valvola climatica progettata per la ventilazione di locali residenziali. La valvola a petalo all’interno di questo dispositivo di ventilazione consente all’aria di passare liberamente quando non c’è vento e chiude il suo accesso quando il vento aumenta, l’aria che entra attraverso la valvola entra nella stanza dopo aver circolare intorno al perimetro del telaio della finestra, guidata da guarnizioni di gomma – si riscalda fino a quasi la temperatura ambiente con questo movimento.

Tra i vantaggi delle valvole climatiche vi è la conservazione dell’isolamento acustico della struttura della finestra, che si perde durante la ventilazione aprendo l’anta della finestra o lo sfiato.

La seconda ragione per “il pianto della finestra” sul lato dell’unità di vetro rivolta verso l’interno della stanza è associata all’insufficiente resistenza al trasferimento di calore del profilo del telaio della finestra, causata dal basso spessore del polimero termoisolante o dalla sua totale assenza. Per ogni tipo di profilo della finestra, viene calcolata la resistenza del trasferimento di calore, entro la quale il trasferimento di calore è minimo ed è questo valore che sarà più importante quando si costruisce una struttura di finestre. Il calcolo della resistenza al trasferimento di calore è piuttosto complicato e richiede una serie di dati che non sono disponibili gratuitamente. Tuttavia, ci sono i suoi indicatori medi, che possono essere trovati nelle tabelle di SNiP II-3-79 (leggermente esagerare il coefficiente di resistenza al trasferimento di calore dato per la tua area – lascia che ci sia un certo margine), e dati sulle temperature medie annue in una data area – in SNiP 2.01.01- 82 .

Se è presente un davanzale di dimensioni solide tra il telaio della finestra e la batteria, è necessario creare delle fessure di ventilazione attraverso le quali l’aria calda della batteria fluirà verso il telaio della finestra e riscaldarla.

Va notato che l’umidità elevata (oltre il 60%) con ventilazione insufficiente all’interno dei locali causerà “grido di finestra” anche con valori di resistenza al trasferimento di calore elevati per la struttura della finestra.

L’appannamento di un’unità di vetro tra due vetri significa la sua depressurizzazione. Cosa significa questo? Prima di tutto, c’è e non può esserci un vuoto tra le unità di vetro – questo è un mito! Quando si forma un’unità di vetro, prima della sua sigillatura finale con resina, all’interno viene pompata aria secca altamente rarefatta o un gas inerte, solitamente argon. Per ridurre al minimo l’umidità, all’interno dell’unità di vetro viene inserito un po ‘di esafluoruro di zolfo, che funge da assorbente, e solo dopo queste operazioni la sigillatura è completamente sigillata – non dovrebbe esserci comunicazione dell’atmosfera interna tra i vetri con l’ambiente esterno. Violazione della sigillatura, non introduzione di un assorbente, ignorando dal produttore del lavoro la necessità di pompare gas inerte all’interno dell’unità di vetro – il problema della sudorazione delle finestre dall’interno è associato a uno o più di questi motivi, è necessaria una sostituzione completa dell’unità di vetro con una nuova. È necessario ordinare una nuova unità a doppio vetro delle stesse dimensioni di quella danneggiata (lasciare che gli artisti rimuovano le dimensioni) contattando qualsiasi produttore di rivestimenti per finestre, la procedura di sostituzione stessa avrà luogo rapidamente – bastano 10 minuti.

Installazione corretta di una finestra in alluminio

La vecchia unità di vetro, di solito in legno, viene rimossa dall’apertura della finestra: le ante con vetro vengono rimosse, i tagli vengono fatti sul telaio, il supporto viene avviato e, con la pressione, i suoi frammenti vengono rimossi. I telai delle finestre in alluminio arrivano sul luogo di installazione parzialmente smontati – le finestre con doppi vetri sono separate dai telai, tuttavia i telai sono già dotati di accessori.

Installazione corretta di una finestra in alluminio

La cornice della finestra è esposta nell’apertura sovrapposta; deve essere predisposta una scanalatura di un quarto sui lati dell’apertura della finestra. La posizione verticale e orizzontale del telaio è accuratamente regolata con fissazione con zeppe di legno o di plastica. Non ci dovrebbero essere tentativi di piegare il profilo di alluminio!

Il fissaggio permanente, dopo l’allineamento finale della posizione del telaio, viene eseguito con chiodi di centraggio attraverso le piastre di ancoraggio. Assicurati che la larghezza della giuntura tra il telaio e le pareti dell’apertura della finestra sia rispettata – secondo GOST 30971-2002, dovrebbe essere nell’intervallo di 15-55 mm, se la cucitura è più grande, dovrà essere ridotta da una muratura (con una larghezza di 90 mm), profili metallici aggiuntivi o polistirene espanso.

Il telaio è fissato con tasselli, il passo successivo è la formazione di schiuma con schiuma poliuretanica o, secondo GOST P52749-2007, la formazione di una giuntura di assemblaggio. Attenzione: è necessario applicare almeno due strati di schiuma poliuretanica, devono passare due ore tra ogni schiuma e, dopo il primo trattamento delle cuciture con schiuma, i cunei distanziatori temporanei devono essere rimossi dal legno (plastica) e le cavità rimaste al loro posto devono essere schiumate! La procedura per l’applicazione della schiuma di poliuretano è la seguente: con uno strato fino a 40 mm, lungo le cuciture verticali, la sigillatura della schiuma viene eseguita dal basso verso l’alto.

Dopo 4 ore dall’inizio del lavoro, con schiuma di montaggio, l’eccesso che sporge oltre i confini del telaio in alluminio lungo i suoi perimetri esterni e interni viene tagliato con un coltello di montaggio. Lungo il perimetro esterno della giuntura schiumata (fuori dalla finestra), un lato al telaio, l’altro alla pendenza, viene incollato un nastro permeabile al vapore acqueo (PSUL), le membrane più piccole sulla sua superficie consentono all’aria di entrare, ma bloccano le infiltrazioni d’acqua. Dopo aver fissato il nastro, viene installato il riflusso. Dall’interno, un nastro butilico autoadesivo è attaccato alla giuntura del telaio schiumato (come opzione – foglio metallizzato) – questo è necessario per aumentare l’impermeabilità al vapore acqueo della giuntura.

Il lavoro sull’installazione di una finestra in alluminio è completato dall’installazione sequenziale di una finestra a doppi vetri, piastre lungo il perimetro e un davanzale, la finitura finale degli accessori della finestra è in corso.

Come scegliere un profilo di finestra in alluminio, struttura della finestra e appaltatore

L’appaltatore o il venditore devono confermare l’idoneità del profilo in alluminio alle proprie esigenze e documentare. Sfortunatamente, dopo aver assemblato il telaio stesso, non sarà possibile stabilire la conformità del profilo con le condizioni dell’ordine – ricorda, ma piuttosto fai una foto del segno sul nastro protettivo del profilo che hai selezionato inizialmente, ci sarà qualcosa con cui confrontare gli adesivi sul telaio finito. Scegli un noto marchio di profili per finestre in alluminio, assicurati che il telaio della finestra sarà costruito da esso. Si noti che non tutti gli elementi del telaio della finestra finito possono essere dello stesso produttore (potrebbe non esserci un tale profilo al momento dell’assemblaggio) e avere un isolante termico incorporato – coordinare questo problema in dettaglio con l’appaltatore prima di iniziare i lavori di assemblaggio.

Il costo dei profili “freddi” e “caldi” è sorprendentemente diverso: il prezzo del primo parte da 1.000 rubli. per m2, il secondo sarà almeno 5 volte più costoso (è più complesso e i costi di produzione più).

Prestare attenzione agli accessori: il lavoro delle finestre dipenderà dalla sua qualità. Se durante il funzionamento non accade nulla al profilo di alluminio stesso, i raccordi si consumano ad ogni apertura delle ante..

Come scegliere un profilo per finestra in alluminio

Per orientarti nella scelta di un metodo di apertura delle ante, ti propongo di scoprire quali opzioni per aprirle esistono in generale:

  • patta cieca. Non si apre in alcun modo, quindi la sua creazione è più economica – non è necessario un profilo aggiuntivo per le porte a battente, l’unità di vetro è installata nel profilo del telaio principale;
  • fascia battente. Si apre nel modo classico “verso te stesso” o “lontano da te stesso” verticalmente;
  • lembo. Il suo piano si sposta in orizzontale, la maniglia di blocco è nella parte superiore e le cerniere sono nella parte inferiore;
  • battente ribaltabile. Tale design può essere aperto sia in verticale che in orizzontale, è dotato di accessori adeguati;
  • fascia sospesa. Sembra pieghevole, solo in un’immagine speculare: una serratura nella parte inferiore, cerniere nella parte superiore;
  • fascia di sollevamento. Aumenta verticalmente grazie ai raccordi a giostra;
  • battente scorrevole. Torna indietro in senso orizzontale, spostandosi lungo i raccordi della guida.

Guardando da vicino e scegliendo un appaltatore, non risparmiare tempo: dopo tutto, le finestre verranno installate per decine di anni, quindi l’attenzione nella scelta di un produttore è molto appropriata. Requisiti per l’esecutore: professionalità, padronanza della domanda (ad es. Risposte a qualsiasi tua domanda), attività di successo in questo settore dei servizi, disponibilità di recensioni e disponibilità a dimostrare diversi oggetti completati (vai lì e assicurati della qualità dell’esecuzione!) incontro durante la stesura di un contratto. Il contratto stesso deve contenere tutti i punti concordati con te, dai tempi dell’ordine ai marchi di profili e accessori, ai loro produttori (nessun accordo a parole!), Le garanzie sono obbligatorie e separatamente per accessori e profili.

Ignora le proposte degli artisti che rivendicano “la scadenza per un paio di giorni” (questo è impossibile), offrendo un profilo “caldo” a metà prezzo (questa è una sciocchezza, il profilo reale sarà “freddo”), sostenendo che sono sopraffatti dagli ordini, ma sono pronti a fare cornici per alcuni brevi termini, e anche nella stagione estiva (il picco degli ordini). Non prestare attenzione alla frase “finestra tipica” in quanto non spiega nulla: imposta i parametri e i requisiti approssimativi, lascia che il costo approssimativo sia annunciato.

Quando si consegnano cornici e vetrate isolanti, verificare che la marcatura sui nastri protettivi corrisponda al marchio del profilo scelto. A proposito, assicurati che tutti i nastri protettivi siano in posizione – nessuno di questi dovrebbe essere rimosso prima della fine del lavoro di installazione, perché lo strato di vernice sul profilo potrebbe essere graffiato. Ricorda: prima di iniziare i lavori di installazione, il capo del team di installazione deve necessariamente misurare le aperture delle finestre e i telai come misura di controllo – tutte le dimensioni devono corrispondere a quelle rimosse in precedenza dall’agente di misurazione, assicurarsi che sia davvero così.

Il modo più economico è quello di sostituire le finestre con quelle moderne nella stagione fredda – l’appaltatore dovrà fare delle concessioni, dato che semplicemente non ha molti clienti e ordini durante questo periodo.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy