Tutto su maniglie delle porte

Ci sono cose nella nostra vita quotidiana senza le quali una volta esistevano persone facilmente e indolore per la propria comodità. Ad esempio, i nostri genitori hanno vissuto per molti anni senza bagni e telefoni personali e niente. Inconveniente, certo, ma in qualche modo ne sono usciti. Che telefono, ho amici che riescono a fare a meno delle porte interne. Dicono, dicono, in questo modo c’è più luce e più spaziosità. Non credo che la mancanza di una porta della cucina aggiunga spazio al loro monolocale – ma i proprietari lo sanno meglio.

E di cosa non possiamo davvero fare a meno nella vita di tutti i giorni? La risposta è: questa utile piccola cosa si chiama maniglia della porta. E se senza una porta puoi in qualche modo ancora adattarti, allora senza una maniglia è improbabile.

La prima volta che ho visto maniglie delle porte era sulla lontana isola mediterranea di Malta. Questa non è un’esagerazione, onestamente, prima che non me ne accorgessi. A Malta, non solo i palazzi, ma anche le comuni case municipali mi hanno stupito proprio con la magnificenza delle maniglie delle porte anteriori. Questi discendenti dei portatori dell’ordine dei cavalieri hanno maniglie delle porte – solo un culto di qualche tipo. Che tipo di penne non hanno inventato! Inoltre, le dimensioni e le forme più inconcepibili: ci sono tutti i tipi di delfini, cavallucci marini, pesci, tridenti, sirene, ancore, barche e, naturalmente, croci maltesi. Pesante, massiccio, solido: i veri capolavori dell’ottone. E anche se oggi parliamo di maniglie, non posso resistere e dire che lì guardavo ancora i battenti a forma di testa di leone o antiche dee, lucidate a specchio o ricoperte da una nobile patina – antiche.
A proposito, di norma, i turisti stranieri di solito acquistano qui maniglie per la casa e la famiglia. Per qualche ragione, i nostri compatrioti hanno aggirato i negozi di “penne”. Mi è sembrato strano allora: è una cosa bella e utile in casa. È vero, quindi, all’alba della perestrojka, delle dimore e dei lavori di ristrutturazione, ne abbiamo avuto un po ‘di più.

…Il tempo è passato Siamo a passi da gigante, ansimando e sbuffando, in fretta per stare al passo con la moda occidentale. Il turno arrivò alle maniglie delle porte. Adesso vogliamo anche che una bella porta di legno (plastica, combinata) abbia non solo una maniglia, ma una bella maniglia. Ed è giusto Ma è anche necessario che sia affidabile, comodo e preferibilmente durevole. Ma questi dettagli devono già essere trattati in modo più dettagliato..

Quindi, le maniglie delle porte appartengono all’hardware della porta. Gli accessori per porte includono cerniere, serrature, serrature, arresti e altri accessori, senza i quali la porta non può raggiungere il suo scopo. I principali fornitori di maniglie per porte per il mercato russo sono l’Italia e la Finlandia. Ad esempio, la società finlandese Abloy fa parte del Gruppo Assa Abloy, il più grande produttore al mondo di ferramenta per porte. Le sue fabbriche si trovano in Finlandia, Svezia, Norvegia, Danimarca, Germania e Stati Uniti. I prodotti di questa azienda sono solidi e affidabili, anche se non stupiscono l’immaginazione con il loro design impensabile. I biondi ragionevoli sono fermamente convinti della superiorità dei propri prodotti rispetto a tutto il resto, e non discuteremo. Forse hanno ragione. La maniglia deve davvero essere sicura.

Tradizionalmente, le maniglie delle porte sono realizzate in ottone, alluminio, silicio (lega di zinco-alluminio), acciaio e acciaio inossidabile. Il materiale più comodo per la mano (non freddo al tatto) è l’ottone. È questa proprietà più l’elevata plasticità che ha reso l’ottone il materiale più popolare per le maniglie delle porte. Segue l’alluminio, le sue leghe e l’acciaio inossidabile.

È interessante notare che gli italiani fabbricano maniglie delle porte quasi esclusivamente in ottone. I finlandesi usano anche altri materiali tradizionali..

Chi è in così tanto?

Ora ti parlerò del rivestimento. I più costosi e alla moda sono il cromo opaco e il nichel opaco. Inoltre, vengono utilizzate specie legnose pregiate. O vetro di Murano multicolore, o vetro di Boemia, che ha subito un’operazione di finitura satinata (una variante di attacco chimico). Questo piacere, ovviamente, non è economico. I migliori modelli di maniglie per porte, se non tirano l’alto titolo di un’opera d’arte, allora decoreranno sicuramente un appartamento o una casa.

Ogni azienda utilizza la propria tecnologia per il trattamento superficiale delle maniglie. Ad esempio, gli artigiani dell’azienda Colombo applicano due strati di rame a un prodotto in ottone (o una lega di alluminio con cromo), quindi uno strato di nichel. Il rivestimento principale è oro (24 o 18 carati), nichel nero, nichel opaco, cromo lucido o opaco. La società italiana “Mandelli” si occupa di maniglie da mezzo secolo. Nuovi prodotti e tecnologie sono sviluppati dal nostro ufficio tecnico. Si sono rivelati la prima azienda a utilizzare un sistema di bracci a molla alternativi plug-in nei loro prodotti. Cioè, ho premuto la maniglia – la linguetta di blocco era nascosta, ho rilasciato la maniglia – è tornata nella sua posizione originale e la linguetta sporgeva. E solo allora questa tecnologia è stata adottata da tutti gli altri produttori. L’azienda produce i suoi prodotti in ottone privo di impurità con uno strato protettivo esclusivo. Questo strato adorna la superficie dell’ottone, ma è principalmente destinato a proteggere il prodotto dall ‘”ambiente”.

Uno degli ultimi sviluppi dell’azienda è un rivestimento speciale per maniglie stradali. L’azienda offre una garanzia di 10 anni per questi nuovi prodotti. Questo è esattamente il doppio della durata delle finiture tradizionali..

Secondo gli esperti, non solo le maniglie esterne, ma anche quelle interne, ovvero quelle che si trovano su porte interne e “sanitarie”, devono essere protette dalla corrosione. È chiaro che c’è abbastanza umidità all’interno dell’abitazione, specialmente in bagno. Per ricordare le maniglie in ottone, oggi vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • lucidatura (la superficie acquisisce gradualmente una finitura patinata);
  • spazzolatura;
  • verniciatura a polvere (la vernice a polvere poliestere viene applicata dopo la lucidatura o la spazzolatura sulla superficie del prodotto e trattata termicamente a una temperatura di 180-200 ° C, formando così uno strato duro spesso 30-50 micron);
  • cromatura lucida (dapprima, il materiale di base è ricoperto da uno strato elettrolitico di rame e (o) nichel con uno spessore di 15-30 micron, quindi viene applicato uno strato di cromo con uno spessore di 0,2 – 0,3 micron);
  • cromatura opaca (tutto è uguale al metodo precedente, solo lo strato di cromo è più spesso, quindi il colore è opaco);
  • ossidazione (in primo luogo, il materiale di base è protetto da un rivestimento elettrolitico di rame con uno spessore di 20 micron, quindi viene realizzato un rivestimento patinato o ossidazione, quindi il rivestimento viene lucidato e verniciato, risultando in un colore rosso o bronzo);
  • placcatura in oro con vernice.
  • Il silumin viene sottoposto alle seguenti operazioni: lucidatura, verniciatura a polvere, cromatura lucida e opaca, doratura con vernice.

    L’alluminio è protetto da lucidatura, verniciatura a polvere, anodizzazione (rivestimento d’argento).

    Infine, le maniglie delle porte sono in acciaio. Per farli durare più a lungo, sono protetti con: lucidatura, cromatura lucida e opaca, zincatura, verniciatura a polvere, doratura, doratura con vernice. Come sapete, l’opzione in acciaio più affidabile è inossidabile.

    Due risposte a una domanda

    Abbiamo già concordato che oggi stiamo parlando di maniglie per porte d’ingresso e interne. Le porte d’ingresso blindate non sono trattate in questo articolo. Secondo persone competenti, è meglio acquistarli immediatamente completi di maniglie, serrature e cerniere. Quindi, come scegliere la maniglia giusta?

    Ovviamente, le maniglie per le porte d’ingresso dovrebbero essere solide, perché possono sostenere un carico fino a 80 kg, il doppio rispetto alle porte interne. Per le porte d’ingresso, è meglio scegliere le maniglie con speciali strisce di protezione in acciaio che impediscono la rottura e la fuoriuscita del cilindro della serratura.

    Gli esperti osservano che le maniglie in ottone e acciaio inossidabile, le cui superfici sono lucidate o cromate, sono meglio tollerate da condizioni meteorologiche avverse. Qui è anche possibile aggiungere alluminio anodizzato. Pertanto, le maniglie realizzate con questi materiali con questa finitura superficiale sono consigliate per l’uso su porte d’ingresso. La cosa principale qui è che senza vernice o vernice, che gradualmente si rompono e scivolano, il che significa che una tale penna non è più buona per nulla. Se lo si desidera, le maniglie di ingresso super affidabili possono essere utilizzate all’interno, se i fondi lo consentono, ma solo perché?

    Per le porte interne, è più comodo utilizzare le maniglie con una molla di richiamo, che riporta la leva al suo stato originale. Il resto è una questione di gusti.

    Il ritorno a molla assicura che la maniglia della porta ritorni sempre nella posizione originale

    E ora è il momento di scegliere. C’è ancora un “ma” qui: un lucchetto (o un fermo). Non ci sono maniglie senza di esse. Anche le serrature sono diverse, a seconda della maniglia e della porta di cui hai bisogno. Cominciamo in ordine. A seconda del tipo di serratura, è possibile installare sulla porta una maniglia a leva o fissa. Farò una prenotazione in anticipo che ci saranno molte parole e termini speciali in futuro, ma non puoi farne a meno. Senza di loro, la nostra conversazione sarà incompleta e incompleta..

    Maniglie a leva

    La maniglia di spinta, quando premuta, mette in moto la levetta (linguetta) della serratura e consente quindi di aprire o chiudere (fissare) la porta. È tutto molto semplice. La maniglia è premuta – il fermo è nascosto – la porta è aperta. Maniglia nella posizione iniziale – scrocco allargato – porta bloccata.

    Pertanto, la maniglia della leva può essere installata solo se la porta è dotata di una serratura a scrocco..

    In questo caso, i vecchi handle vengono rimossi e vengono selezionati quelli nuovi. Quando si scelgono le maniglie, è consigliabile prendere in considerazione l’interno della stanza e altri punti, ad esempio, prestare attenzione al fatto che le loro dimensioni strutturali e la forma del buco della serratura si adattano al tipo di serratura utilizzata nella porta.

    Esistono vari sistemi di chiusura nel mondo. Ogni paese manifatturiero ha i suoi standard, le sue caratteristiche.

    A questo proposito, le maniglie a leva possono essere divise in due tipi:

  • maniglie di spinta con copertura solida;
  • maniglie a leva con coperchi separati.
  • Le leve con impugnatura solida sono utilizzate con chiusure a catenaccio e catenaccio (a chiave). Quando si sceglie tale maniglia, considerare:

  • la distanza da centro a centro tra l’asse della maniglia e l’asse del buco della serratura;
  • larghezza del cuscinetto;
  • sezione trasversale del perno del profilo della maniglia;
  • forma del buco della serratura.
  • Un cuscinetto solido viene spesso definito pallet. È attaccato alla porta, ovviamente, con viti. Per evitare problemi particolari, la serratura e le maniglie devono essere “native”, ovvero. su una porta con una serratura spagnola, è meglio mettere maniglie spagnole, con italiano – italiano, con finlandese – finlandese.

    Le impugnature a leva con strisce divise o rosette vengono utilizzate allo stesso modo con le serrature con un fermo e un fermo (a chiave). Quando si selezionano queste maniglie, la distanza centrale non viene presa in considerazione. Viene presa in considerazione solo la dimensione degli overlay. Una presa con un buco della serratura è spesso chiamato un buco della serratura.

    Le maniglie della leva con strisce divise sono avvitate sul perno del profilo (barra quadrata). E le prese stesse, in un caso, vengono premute contro la porta solo dalle maniglie fissate sul perno del profilo, nell’altro vengono tirate insieme, inoltre, attraverso il corpo della serratura con viti. La prima opzione è utilizzata dagli italiani. Il secondo, dal mio punto di vista, è più affidabile – utilizzato da finlandesi, tedeschi e altri.

    Se la porta utilizza una sola serratura (senza catenaccio), viene utilizzata una maniglia a leva con una rosetta. La chiave non è più necessaria in questo caso..

    Nobs

    Una varietà di maniglie a leva sono nob (maniglie a sfera). Non hanno una leva che premono. Per agire sul fermo, la palla deve essere girata. Pertanto, a volte i nobili sono chiamati manopole..

    Spesso viene posta la domanda, che è meglio: pomelli a leva o nobili? È difficile dare una risposta definitiva qui. Ogni tipo ha i suoi pro e contro. Ad esempio, se sei una persona impetuosa e frettolosa, ti consiglio di mettere alla porta questi stessi nobili. È impossibile aggrapparsi a loro con una manica con passione e strappare una giacca di Gucci.

    Ma puoi premere sulla leva della leva non solo con il palmo della mano, ma anche con il gomito, la spalla, il piede, in generale, che puoi raggiungere. Il nob può essere aperto solo con una mano, ma per questo deve essere libero. E in generale dovrebbe essere. Nel senso della mano. In Finlandia, in particolare, le maniglie rotanti non vengono prodotte o acquistate all’estero, perché le persone con disabilità non possono usarle..

    Di norma, i nobili sono solitamente installati su porte interne e nei bagni..

    Maniglie fisse

    La maniglia fissa, diversamente dalla maniglia di spinta, non è in alcun modo collegata alla serratura della porta. Non può essere premuto o ruotato. Puoi solo tirarlo verso te stesso o allontanarlo da te. La maniglia fissa si installa semplicemente sull’anta.

    È meglio fissarlo sulle porte anteriori con viti di serraggio, sulle porte interne è anche possibile con viti.

    Un dispositivo di chiusura a scatto non è adatto qui (richiede una maniglia a leva). Una maniglia fissa e una leva su una porta, vedete, è chiaramente evidente. Pertanto, la serratura dovrebbe essere con un chiavistello a rullo e un bullone, o semplicemente con un bullone. Il fermo del rullo fissa la porta e la rilascia quando la porta viene aperta.

    Le maniglie fisse sono disponibili in una varietà di forme. Il più comune è a forma di U. Altrimenti si chiama graffetta. Pertanto, le maniglie fisse vengono anche chiamate graffette. A proposito, il batacchio è anche considerato una variante della staffa. L’insieme della maniglia fissa può includere una sovrapposizione per il cilindro della serratura.

    A seconda dell’enormità della porta e della posizione della serratura, quando si sceglie una staffa, è necessario prestare attenzione alla lunghezza della maniglia e al suo diametro. I produttori di pomelli per porta, specialmente in Italia, progettano i loro prodotti con amore speciale. Le penne Mandelli, ad esempio, sono sviluppate dai noti designer occidentali Paolo Nava, Marco Maggioni e Takahide Sano. I prodotti Abloy sono anche sempre alla moda ed eleganti: tra gli autori ci sono gli stilisti famosi Alvar Aalto e Timo Sarpaneva. Il compito dei designer è attrattiva e convenienza. Le loro opere d’autore sono praticamente pezzi unici..

    Indovinello: bussa e si apre. La risposta è un batacchio.
    Le immagini mostrano i prodotti MANDELLI

    Quanto costa?

    Sono stato inizialmente colpito dall’ampia gamma di prezzi. Il prezzo di un semplice kit finlandese senza campane e fischietti della compagnia Abloy è circa il doppio di un analogo analogo italiano, ad esempio dell’azienda Rossetti. Gli italiani producono maniglie per porte in un vasto assortimento e per tutti i gusti, e non solo per la classe media. Ad esempio, le società Colombo, Mandelli, Olivari, Valenti producono prodotti di lusso per clienti facoltosi. Il prezzo di un set di maniglie per porte di queste aziende raggiunge facilmente $ 130-170.

    Prezioso legno, vetro di Murano e boemo nel design di costose maniglie per porte (aziende MANDELLI e COLOMBO)

    È chiaro che il prezzo dipende dal materiale con cui è stata realizzata la penna e dalla tecnologia di produzione. Più costoso è il materiale e più complessa è la tecnologia, più alto è il prezzo, ovviamente. Ottone, alluminio, silicio sono metalli plastici; i prodotti della configurazione desiderata sono realizzati da loro mediante stampaggio ad iniezione. L’acciaio, in particolare l’acciaio inossidabile, viene lavorato solo meccanicamente. Pertanto, i prodotti in acciaio sono circa tre volte più costosi di quelli in ottone. E le maniglie in alluminio sono più economiche dell’ottone.

    I modelli S60 economici di Mandelli costano circa $ 22. Il modello Rossetti Adler costerà lo stesso prezzo: $ 20-24. Ma i modelli Robot, Heidi, Sirio, Star di Colombo sono due o tre volte più costosi: da $ 47 a $ 61. Vita utile – 5 anni.

    Seguono le penne della classe media. Modelli S20, Kea di Mandelli – $ 47–57. Modelli Edo, Flessa, Mixa, Madi, Wing di Colombo – $ 61–86.

    E, infine, costosi modelli Taipan, Egg, Tasta, Aria di Colombo – $ 78-116. Modello duo della ditta Mandelli – $ 143-155. Durata del rivestimento superficiale – 10 anni.

    Se stai cercando maniglie a leva a basso costo e con spacco diviso, puoi acquistare da Rossetti: $ 16-21 per un modello Adler, a seconda della finitura superficiale. I modelli Mandelli senza pretese costano da $ 22 a $ 33. I kit di Colombo costeranno all’incirca gli stessi soldi: da $ 23 a $ 45. Il periodo di garanzia per il rivestimento di queste maniglie italiane è di 5 anni. Il modello Presto finlandese economico di Abloy (alluminio anodizzato) costa $ 27, il rivestimento durerà 10 anni.

    I prezzi per le penne di classe media sono i seguenti: dai modelli Mandelli CI, FU, KU con design di Takahide Sano – da 55 a 75 $, dai modelli Colombo Edo, Flessa, Mixa, Madi, Wing – da 48 a 81 $, da Modello “Abloy” Pochyola – $ 50-60. Durata del rivestimento: 10 anni.

    Penne di fascia alta dei modelli Mandelli Alea, Duo, Boemia – $ 120–170, dai modelli Colombo Taipan, Egg, Tasta, Aria – 73–128 $, dal modello Abloy Presto – $ 100. La durata del rivestimento delle maniglie italiane – 10 anni, finlandese – 20.

    Ora sui prezzi dei nobili. Non sono molto costosi: $ 4 per il kit Guli cinese, $ 8-10 per lo spagnolo Tesa, $ 20 per l’americano Kwikset. Durata del rivestimento: 2 anni – “Guli”, 5-10 anni – “Tesa”, 5 anni – “Quixet”.

    Una caratteristica speciale dei nobili è che vengono venduti completi di chiavistello.

    Quanto puoi comprare da noi? La ditta Colombo offre punti base dei modelli Robot, Estro, Flesso, a partire da 35 a 85 $. Garanzia – da 5 a 10 anni a seconda della qualità della finitura. Il modello di Rossetti Pine costa $ 60.

    Per lo stesso prezzo, puoi acquistare staffe in alluminio: il modello Presto di Abloy, ma la durata del rivestimento sarà di 10-15 anni.

    L’opzione più costosa sono le graffette Mandelli, $ 134-158. La più grande garanzia, 30–40 anni, per una staffa in acciaio inossidabile lucidato prodotta da Abloy. Costa $ 120.

    Quindi, abbiamo capito i prezzi. Rimangono letteralmente poche parole per spiegare le maniglie delle porte. Il punto è il seguente. Succede che alcuni venditori si offrano di acquistare una porta con una serratura e maniglie in una sola volta. Non lo consiglio. Soprattutto se questa porta non è “marchiata”, ma l’ha fatta da qualche parte nel cortile di un’officina automobilistica o in un’officina vuota di un ex impianto, chiusa come non necessaria alla nostra economia nazionale. Di solito non vengono installate le migliori serrature su una porta del miracolo, ma non voglio parlare delle maniglie.

    Meglio prendere il tuo tempo. Prenota la tua scelta sul prezzo e sul design. E inoltre. Se c’è già una porta con una maniglia, prendi una serratura. Se c’è una porta con una serratura, cerca una maniglia. Se c’è solo una porta, cercano immediatamente una “coppia dolce” – una serratura e una maniglia.

    A proposito, cosa succede se la maniglia si rompe? Non fare nulla: deve essere completamente sostituito (i pezzi di ricambio non vengono venduti).

    E l’ultima cosa. E i nostri produttori? Come va con noi con il vetro di Murano o, in casi estremi, con le maniglie con rifiniture in legno pregiato? Ahimè, è ancora noioso. Sfortunatamente, non ci siamo mostrati in alcun modo in quest’area di attività. È vero, in vendita ci sono graffette fatte di silumin e acciaio prodotti da Decom. Solo $ 1-3, il periodo di garanzia del rivestimento è di 3 anni. Cioè, tireremo per loro con piacere per tre anni, e poi – come va.

    Valuta l'articolo
    ( Ancora nessuna valutazione )
    Condividi con gli amici
    Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
    Aggiungi un commento

    Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy