Porte in vetro per interni

Quando si esegue il rinnovamento degli interni, non ultimo, è necessario prestare attenzione alla scelta di porte interne funzionali ed eleganti. Ora la scelta delle porte interne è semplicemente enorme: ci sono pannelli, pannelli e porte di alta qualità in legno massello. Tali porte sono resistenti, belle e abbastanza funzionali. Ma cosa si dovrebbe fare se c’è una mancanza di luce all’interno, questo è particolarmente vero in un corridoio costantemente buio. C’è solo una via d’uscita: installare porte interne in vetro, che differiscono dal resto delle porte in buona qualità e che possono trasmettere una quantità sufficiente di luce.

Porte di vetro

Il primo passo è prestare attenzione allo spessore del vetro. Sarà abbastanza se la porta di vetro ha uno spessore di 8-10 mm. Sembrerà che uno spessore del genere sia piccolo, ma bisogna tenere presente che una porta a vetri già di questo spessore pesa parecchio, cioè fino a 30 kg, che è molto più di una porta a pannello cavo standard riempita di rifiuti forestali.

Inoltre, va ricordato che è meglio usare vetro temperato per porte in vetro. Se temperato a 700 ° C, si ottiene una straordinaria resistenza del vetro. Per rompere un bicchiere del genere devi provare molto. Ma se tale vetro si rompe improvvisamente per caso, per esempio, colpisce accidentalmente il vetro temperato, inciampando su qualcosa, allora tale vetro non causerà lesioni a una persona. Si frantumerà in piccoli pezzi, come il vetro temperato usato per questo sulle auto..

Dal momento che una porta del genere è pesante, allora dovresti pensare di installare le cerniere. Per fare ciò, già al momento dell’acquisto, è necessario orientarsi: in quale direzione si aprirà la porta – a destra oa sinistra e praticare i fori necessari sia per le cerniere che per i raccordi. Non è consigliabile installare il cosiddetto. cardini universali per ante in vetro, perché se devi portare qualcosa di voluminoso nella stanza, sarà impossibile rimuovere i cardini, cioè dovrai svitarli completamente.

Porte in vetro per interni

Le tele per porte in vetro possono essere opache, semi-opache, ondulate o anche strutturate non solo lungo la superficie, ma anche in spessore, che concordiamo, è un argomento piuttosto pesante per l’acquisto e l’installazione di porte in vetro. Inoltre, la lastra di vetro ai bordi dovrebbe avere la superficie ruvida necessaria di 1,5-2 cm di dimensione, il che renderà più conveniente l’uso di una simile porta grazie alla sua eccezionale scorrevolezza e completezza completa.

L’hardware sotto forma di maniglie o serrature dovrebbe essere leggermente diverso, che è consuetudine installare in porte di legno. Tutte le maniglie o i meccanismi rotanti devono essere dotati delle necessarie guarnizioni in gomma, escludendo completamente la possibilità di graffi sull’anta.

Porte in vetro per interni

Per quanto riguarda la scelta del design e il colore degli accessori, le maniglie ad alta tecnologia in lega di bronzo sembreranno le più vantaggiose. Ma se il vetro è realizzato in materiale opaco o semi-opaco, i raccordi in acciaio inossidabile sembreranno più eleganti sulle porte in vetro.

Tra i vantaggi delle porte in vetro, vale la pena notare la loro praticità: possono essere lavati costantemente, senza preoccuparsi che, a causa dell’umidità in eccesso, possano gonfiarsi e perdere la loro presentazione. Non sorprende che tali porte a vetro vengano installate sempre più nelle aperture che vanno in cucina: possono essere toccate e chiuse con le mani bagnate..

Sì, tali porte sono molto costose, ma dobbiamo concordare sul fatto che sono più che giustificabili sia in termini di nuda funzionalità che in termini di estetica.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy