Non fatevi prendere dal panico!

È molto difficile prevedere il comportamento di una persona o di un’intera folla in condizioni estreme. Ma è possibile ridurre al minimo la probabilità di incidenti. E il dispositivo di uscita di emergenza “antipanico” sarà di aiuto..

Immagine

Ci possono essere molte ragioni per il panico in uno spazio pubblico: da un allarme di emergenza a un incendio, un’esplosione o la minaccia di un attacco terroristico. In tali situazioni, una folla di persone si precipita all’uscita di emergenza e, dopo aver raggiunto la porta (forse al buio o nel fumo), cercano di aprirla: tirare la maniglia, metterla fuori. Sfortunatamente, non è insolito sbloccare una porta ben chiusa..

Nel frattempo, nei paesi della CEE questo non è più un problema. Secondo i requisiti delle norme europee, ogni porta di uscita di un edificio pubblico deve essere dotata di un dispositivo di uscita di emergenza “antipanico”. Lo scopo principale di questi dispositivi è, senza l’uso di una chiave, fornire un’apertura facile e immediata della porta a mano o al corpo. Le leggi europee si applicano a scuole, ospedali, uffici amministrativi e commerciali, grandi magazzini e supermercati, teatri, cinema, discoteche, mostre, centri sportivi, fabbriche, ovvero ovunque vi sia il rischio di esplosione o incendio.

Una vasta gamma di dispositivi Antipanica è offerta dalla società italiana CISA (CHIZA), specializzata anche in serrature e sistemi di sicurezza per porte d’ingresso. “Antipanico” può essere:

  • Con un meccanismo di blocco che si apre ruotando la barra orizzontale (NUOVE EUROPA e serie CISA PRESTIGE). Il numero di punti di chiusura può variare da uno (laterale) a tre (laterale, superiore e inferiore).
  • Con push bar (TOUCH-BAR SBLOCK) o push pad (PUSH-PAD).
  • Serrature per hotel che forniscono sempre un’apertura immediata dall’interno sia del chiavistello che del chiavistello, semplicemente ruotando la maniglia del fermo.
  • Nella versione per porte tagliafuoco (ignifuga – FR) con serratura, il cui bullone può resistere a riscaldamento fino a 1200 ° C. L’asta di spinta è in acciaio inossidabile..
  • Con l’uso di un fermo elettromeccanico che fornisce il blocco / sblocco elettrico della serratura della porta – dal posto di sicurezza
  • Immagine

    Sfortunatamente, in Russia, i dispositivi antipanico sono ancora lontani dall’essere utilizzati in tutti gli edifici pubblici. Ma a poco a poco stanno guadagnando sempre più popolarità sia tra i progettisti di edifici (destinati all’uso pubblico) sia, direttamente, tra i clienti. Ciò significa che un numero crescente di persone in una situazione critica sarà in grado di agire in modo adeguato, rapido e senza panico.!

    Valuta questo articolo
    ( Ancora nessuna valutazione )
    Aggiungi commenti

    ;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: