Suggerimenti per il rinnovo del bagno e della toilette

Secondo gli esperti del Center for Independent Consumer Expertise, di solito durante la ristrutturazione di un appartamento, la quota di costo delle riparazioni di bagni e servizi igienici è pari al 50% del costo totale. E dato che nella maggior parte dei casi, le riparazioni vengono eseguite con una sostituzione completa del cablaggio orizzontale interno dell’appartamento delle reti di ingegneria (fornitura di acqua calda e fredda, fognature), la quota di riparazione di questi locali può essere circa l’80% del costo totale della riparazione.

Poiché la riparazione delle strutture sanitarie non è economica, quando si scambia o si acquistano appartamenti nel vecchio fondo, è necessario ispezionare attentamente i locali e prestare attenzione alle condizioni tecniche delle reti di ingegneria del bagno, della toilette e della cucina. Il primo passo è ispezionare le tubazioni verticali. Su di essi puoi vedere tracce di corrosione, perdite d’acqua, giunti sbriciolati di tubi di fognatura. Tali difetti possono verificarsi in due casi: o il proprietario dell’appartamento non ha effettuato riparazioni per lungo tempo o le reti di ingegneria in questa casa sono già logore. A proposito, la seconda conclusione può rivelarsi vera se si esaminano attentamente i soffitti nel bagno e nella toilette. Se ci sono tracce di perdite sulle loro superfici, ciò può essere una prova indiretta dell’insoddisfacente condizione tecnica delle comunicazioni di ingegneria..

Inoltre, non è superfluo ispezionare la manutenzione delle valvole di intercettazione dell’acqua che interrompono il cablaggio interno all’appartamento dai montanti del cablaggio a pavimento e lo stato del “pettine” fognario – i punti di connessione delle tubazioni del lavandino, della vasca da bagno e del water.

Anche se le comunicazioni di ingegneria sono in condizioni soddisfacenti, le riparazioni non possono ancora essere evitate. Ed è meglio farlo con attenzione. Dopotutto, i costi saranno successivamente recuperati dal fatto che non ci saranno guasti alla conduttura nell’appartamento, e quindi l’acqua non allagherà i vicini al piano sottostante e non dovrai pagare per le riparazioni nel loro appartamento.

E ora alcuni suggerimenti per coloro che intendono rinnovare il bagno e la toilette. Quando si sostituisce il rivestimento del pavimento di finitura, si consiglia di installare l’impermeabilizzazione con il rilascio di materiale impermeabilizzante sulle pareti. Durante la riparazione di condotte, è possibile utilizzare non solo tubi in acciaio, ma anche tubi in ottone, rame e metallo-plastica, poiché sono più resistenti, più tecnologici e rispettosi dell’ambiente.

Per il funzionamento di miscelatori, in particolare quelli costosi, gli esperti raccomandano l’installazione di filtri meccanici (a maglia larga). Escludono l’ingresso di inclusioni estranee non solo nei miscelatori, ma anche nel corpo umano. Bene, se i filtri sono installati, non sarebbe male installare i contatori per acqua calda e fredda. Dopo la loro installazione, l’importo del pagamento per l’approvvigionamento idrico viene ridotto di circa 5-7 volte rispetto al normale pagamento.

Per coloro che intendono rinnovare la vasca da bagno e coprirla di smalto, gli esperti consigliano di non affrettarsi a chiamare un’azienda o un imprenditore privato impegnato nel restauro del rivestimento in smalto. Il fatto è che lo smalto è un rivestimento di cottura che si trasforma in una sostanza vetrosa a una temperatura di +800 … 900 ° C. Questo smalto può essere ottenuto solo in fabbrica e i nuovi bagni sono rivestiti con una tale sostanza..

Tutti gli altri rivestimenti utilizzati per il restauro dello strato di smalto sono semplicemente vernici con una maggiore resistenza meccanica e resistenza all’acqua, che sono ottenute grazie al legante polimerico. Tali rivestimenti non sono durevoli, si deteriorano gradualmente sotto l’influenza di detergenti e detergenti.

Pertanto, dovresti prestare particolare attenzione alle pubblicità che promettono una garanzia di rivestimento a smalto per tre o più anni. Dovresti chiedere ai tuoi amici che hanno effettuato il restauro del bagno. Se il loro strato di smalto è durato i tre anni promessi, allora puoi aggiornare il bagno a casa..

Ora ci sono molti scaldabagni elettrici e molti li mettono nel loro bagno invece che a gas. E la cosa principale qui è ricordare sulla sicurezza elettrica. Quasi tutti gli scaldacqua hanno bisogno di un filo di terra aggiuntivo. E la stragrande maggioranza degli appartamenti in città ha una rete elettrica a due fili. Pertanto, il proprietario del riscaldatore elettrico R-501 di fabbricazione italiana “Ocean” non ha prestato attenzione all’indicazione nel passaporto tecnico sulla messa a terra del caso. Durante l’installazione della presa, questa condizione non è stata soddisfatta, si è verificato un cortocircuito e il dispositivo non è riuscito.

A proposito, sulle prese. Gli esperti raccomandano vivamente di non installarli in bagno per evitare incidenti. Alcuni proprietari di appartamenti non si limitano solo alle riparazioni, ma iniziano a ricostruire o riqualificare appartamenti, installando ulteriori attrezzature sanitarie e tecniche o di altro tipo. Tutto ciò può essere fatto solo in base a progetti approvati con il permesso dell’amministrazione distrettuale e del padrone di casa, cioè l’agenzia di alloggi distrettuale sulla base della Risoluzione del Consiglio dei Ministri della Federazione Russa n. 415, paragrafo 9-b. Lo stesso decreto proibisce i lavori di riparazione che portano alla distruzione di strutture portanti che non soddisfano i requisiti di sicurezza antincendio, nonché a peggiorare le condizioni operative e di vita di tutti o di singoli cittadini in un appartamento o una casa.

Pertanto, se i vicini hanno iniziato una tale riqualificazione, a seguito della quale l’intonaco ha iniziato a cadere dalle pareti del tuo appartamento o il soffitto ha iniziato a sgretolarsi, chiedi se hanno il permesso di eseguire tale lavoro. Oppure scrivi un reclamo a RZhA, esponendo le tue richieste. Se il caso arriva in tribunale, presentare un reclamo non nei confronti del vicino, ma contro l’organizzazione operativa responsabile delle condizioni tecniche della propria abitazione.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy