Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito: regole, idee, foto

Sezioni dell’articolo



Per il proprietario di una casa privata, arredare un interno e una trama personale sono cose uguali e richiedono altrettanto attenzione. Ti diremo come organizzare efficacemente lo spazio intorno alla casa, piantare il verde e decorarlo secondo le migliori tradizioni di progettazione del paesaggio.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Da dove cominciare

Prima di rimboccarti le maniche, vale la pena ricordare gli obiettivi principali della progettazione del paesaggio. Di questi, quello principale è l’espansione visiva dello spazio e dell’organizzazione, l’ordinamento degli oggetti sul sito..

La progettazione del paesaggio di alta qualità tiene conto delle esigenze delle persone, offre un facile accesso alle infrastrutture, nascondendo al contempo dettagli tecnici superflui della disposizione e stabilisce il tono generale per la progettazione della trama personale. Si noti che gli elementi decorativi non devono mai andare contro l’esterno di edifici e strutture esistenti..

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Tutto il lavoro svolto durante la progettazione del sito deve essere visualizzato in ogni modo possibile. Per cominciare, farà un piano generale con una matita su carta, dove vengono visualizzati gli oggetti esistenti e quelli nuovi vengono aggiunti nel tempo.

Questo metodo ha uno svantaggio: stai lavorando alla progettazione del sito in modo che, prima di tutto, soddisfi i tuoi occhi, ma allo stesso tempo non lo osservi mai da una vista a volo d’uccello. Pertanto, nel tempo, dovrai utilizzare i programmi di progettazione del paesaggio per avere un’idea dell’aspetto degli oggetti da qualsiasi angolazione..

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Procedi e gioca con il tempo

Dovresti anche chiarire che tutto il lavoro di progettazione del paesaggio è svolto esclusivamente per il futuro. Anche un’ordinaria aiuola o giardino fiorito impiega 2-3 anni dal momento in cui le piantine vengono piantate prima che prendano la loro forma corretta. Comprenderlo in ogni fase dello sviluppo e agire in modo rigorosamente coerente. Inoltre, tieni presente che l’ordine di elaborazione di un progetto è sempre diverso dall’ordine delle azioni per la sua attuazione..

Lo sviluppo del design inizia sempre con oggetti fissi: edifici, gazebo, siepi, serbatoi e altri simili. In primo luogo, tutto ciò che dovrebbe essere rimosso, demolito e smantellato prima del completamento dell’implementazione viene rimosso dal piano, quindi vengono applicati nuovi oggetti che dovrebbero essere costruiti nello stesso momento.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

La fase successiva è la formazione dei principali percorsi e percorsi per il passaggio delle persone. Poiché sono proprio i percorsi che nella maggior parte dei casi dividono il sito in zone, sarà necessario combinare l’ordinamento astratto degli oggetti e posare razionalmente i percorsi in modo che l’accesso a qualsiasi parte del piano sia il più conveniente possibile.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Alla fine, sono in corso lavori su singole zone e oggetti. Ciò include la formazione di spazi verdi, aiuole, siepi e siepi artificiali, sistemazione di siti ricreativi, bacini, archi e scale. Allo stesso tempo, vengono determinati i colori prevalenti nelle aiuole e utilizzati per dipingere recinzioni, cancelli e altri elementi dell’esterno.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Regole di suddivisione in zone

Non c’è mai molto spazio: questa è una legge chiave utilizzata nella creazione di composizioni paesaggistiche. Anche se hai a disposizione due ettari di territorio adiacente, ti sarà comunque utile espandere visivamente il territorio e raggruppare le zone in modo tale che il giardino apparentemente enorme richieda la minima manutenzione possibile..

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Tuttavia, non dovresti essere zelante con la suddivisione in zone: una divisione troppo forte in zone trasformerà il giardino in un miscuglio eterogeneo di elementi misti, dove non ci sarà nemmeno un accenno di una struttura regolare.

Durante la suddivisione in zone, iniziare con spazi racchiusi tra edifici o ostacoli naturali. In essi, a seconda della luce naturale, è conveniente posizionare aree giochi, passerelle, aiuole e fontane.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Quando tagli tutte le piccole zone, lasciando una spaziosa area di una forma più o meno intelligibile, accendi il volo della tua immaginazione e buon gusto per dividere una grande area in una serie di più piccole con la geometria e le forme corrette. Aderisci alla regola che l’area di una zona non dovrebbe essere inferiore a 1-1.5 e che le proporzioni del rettangolo descritto attorno ad essa non dovrebbero essere più di 5: 1.

Progettazione di percorsi e recinzioni

La suddivisione in zone dovrebbe essere effettuata in modo tale che dall’ingresso al territorio la vista si apra gradualmente. Per la maggior parte dei siti è l’ideale un singolo percorso centrale o vicolo con percorsi che si diramano in diverse direzioni. In aree con maggiore larghezza, è meglio posare un doppio vicolo diviso da un’aiuola o un serbatoio naturale, un percorso tortuoso con cortocircuiti o due percorsi più vicini ai bordi. Ricorda, tuttavia, di non posizionare le navate principali troppo vicine alle recinzioni sul confine..

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Una regola obbligatoria è quella di evidenziare le tracce con colore o forma. È positivo quando si determina visivamente la differenza tra percorsi di diversi tipi e scopi: i percorsi principali sono ampi, con pavimentazione e cordoli solidi, e i percorsi per la manutenzione e la cura del giardino sono più superficiali, pavimentati con passaggi e si fondono con il terreno o il prato.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Si consiglia di dividere il sito con recinzioni solide e traslucide in modo che i visitatori non vedano il quadro completo in una volta, ma non si accontentino di contemplare solo le singole zone. È fantastico se l’altezza delle recinzioni aumenta con la distanza dall’ingresso – il design a cascata è sempre stato e sarà a favore.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Ricorda la combinazione di trame e concetti di stile generale. La casa in legno del pozzo si sposa bene con la casa di tronchi e la pietra naturale, la recinzione in mattoni rossi ricamati – con percorsi in cemento, la moderna facciata in ceramica – con ringhiere in acciaio. Non fare combinazioni ridicole.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Lavorare con sollievo

I grafici, anche se fortemente limitati nelle dimensioni, possono essere espansi efficacemente con differenze di elevazione, almeno di piccole dimensioni. È vero, dovrai dimenticare le recinzioni della rete a maglie: per creare un piano multi-livello, avrai bisogno di una recinzione lungo il confine sul parapetto, altrimenti il ​​tuo piano astuto verrà rivelato a livello del suolo nel giardino vicino.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Un giardino di pietra sarà sempre spettacolare. Dividi la terra in tre zone consecutive e trasporta il suolo dal più vicino all’ingresso al più distante. I confini delle zone sono formati con pietra, i percorsi si trasformano senza problemi in gradini lastricati di ardesia o lastre di pavimentazione.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

La differenza di altezza non deve essere grande, ma deve essere commisurata alla larghezza del sito. La buona notizia è che quando si divide in tre livelli, quello superiore può sempre essere ulteriormente aumentato approfondendo quello inferiore. Inizia con le piccole cose: una differenza di 10-12 cm, ma ricorda di pianificare attentamente il terreno fino a ottenere il piano orizzontale ideale di ogni terrazza.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

È possibile accentuare il rilievo senza dividerlo in livelli. Imponenti aiuole e areole intorno agli alberi, percorsi incassati, zone a forma di U: tutto ciò aggiungerà ulteriore volume ed espanderà visivamente lo spazio.

Abbellimento del sito

Quando trovi lo schema di zonizzazione ottimale, inizia a riempire le singole aree e crea una composizione floreale verde. Dovresti iniziare identificando le colture adatte alle condizioni climatiche e al periodo di fioritura.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Per cancellare i confini del sito, pianta arbusti attorno al perimetro, di fronte a loro – piante erbacee a crescita selvaggia. Si consiglia di piantare alberi lungo i confini settentrionali e occidentali al fine di dare le aree più illuminate alle piante amanti della luce.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

La corretta distribuzione dell’insolazione è molto importante per le piante. Considera sia il movimento quotidiano del sole attraverso il firmamento sia il cambiamento della sua traiettoria durante l’estate. Non lasciare che le ombre degli alberi ad alto fusto cadano su aiuole luminose, che dovrebbero essere ben illuminate.

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito

Infine, per gli spazi verdi, la regola più importante è la ripetizione e la simmetria. Qui, di nuovo, puoi solo sperare per il tuo buon gusto e senso dello stile. Combina correttamente i colori, disponi i letti e le aiuole in una cascata, mostrandoli ai visitatori mentre ti addentrerai nel giardino e aggiungi accenti con molti dettagli piccoli e distribuiti uniformemente, o con una composizione su larga scala. E non dimenticare che il momento migliore per piantare un albero in questo posto è stato venti anni fa..

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Progettazione del paesaggio fai-da-te del sito: regole, idee, foto
Una casa con le tue mani: come costruire correttamente in inverno