Manutenzione della piscina: rientro primaverile della piscina all’aperto

Sezioni dell’articolo



Le piscine all’aperto richiedono manutenzione stagionale e in questo articolo ti mostreremo come conservare correttamente la piscina dopo l’inverno. Imparerai a conoscere la manutenzione stagionale obbligatoria della piscina, come pulire la vasca e commissionare un impianto di trattamento delle acque..

Riapertura primaverile della piscina all'aperto

Una piscina all’aperto richiede cure e manutenzione adeguate, quindi deve essere conservata per il periodo invernale e, con l’arrivo della primavera, sono necessari lavori per mettere in funzione la piscina.

Quando iniziare e come prepararsi al rientro del pool

Il momento migliore per far uscire la piscina dal letargo è da metà a fine marzo. La deconservazione può essere avviata solo quando il ghiaccio si scioglie da solo. In nessun caso dovresti rompere il ghiaccio – questo spesso porta a danni al coperchio della ciotola.

Tutto il necessario per il lavoro deve essere preparato in anticipo:

  1. Dispositivi di protezione individuale: stivali e guanti di gomma, respiratore.
  2. Spazzole, spugne, reti, raschietti, secchi di plastica.
  3. Aspirapolvere ad acqua.
  4. Agenti chimici:
    • fosfato trisodico clorurato (CTNF) per la pulizia delle pareti;
    • regolatori di acidità;
    • agente di clorurazione ad impatto come Bayrol Chlorifix;
    • mezzi per la disinfezione generale;
    • algicida adatto al tipo di sistema di purificazione;
    • coagulante (solfato di alluminio).
  5. Attrezzature rimovibili:
    • faretti;
    • ugelli;
    • le scale;
    • sezioni di tubo smontate.
  6. Nuova sabbia filtrante.

Per lavoro, è meglio scegliere una giornata di sole, poiché in buona luce naturale tutti i difetti di rivestimento saranno immediatamente evidenti.

Rimozione di dispositivi temporanei

Innanzitutto, rimuovere la copertura protettiva dalla piscina. È meglio farlo con l’assistenza di un assistente in modo che lo sporco e i detriti accumulati sul coperchio non cadano nella ciotola..

Attenzione! La copertura non fornisce una protezione assoluta contro i detriti, quindi, quando la protezione è stata rimossa, pulita e imballata prima della caduta, sarà necessario catturare tutti i detriti di grandi dimensioni dalla superficie dell’acqua della piscina.

Svuotare la piscina dall’acqua con una pompa di scarico o di drenaggio (la vasca deve essere drenata a secco e il foro di drenaggio deve essere temporaneamente tappato con uno straccio). Successivamente, è possibile rimuovere i sollevatori idraulici e rimuovere i tappi dai tubi.

Pulizia del sistema di circolazione e installazione dell’attrezzatura

Incontrerai sicuramente depositi organici all’interno dei tubi. Dovrebbe essere rimosso usando spazzole per tubi flessibili e spazzole a setole dure. Prestare particolare attenzione ai giunti dei tubi e all’installazione degli ugelli..

Se gli ugelli non sono stati rimossi per l’inverno, devono anche essere accuratamente puliti, senza usare oggetti duri e affilati. Per facilitare l’operazione, rimuovere gli ugelli e immergerli per alcuni minuti in una soluzione di detergenti chimici aggressivi.

Riapertura primaverile della piscina all'aperto

Una buona soluzione è far saltare l’impianto idraulico con aria compressa per eliminare ragnatele, insetti, polvere e piccoli detriti. Se non è possibile soffiare attraverso i tubi, fissare una piccola spazzola di gommapiuma sul bordo di un pezzo di filo elastico e percorrerla lungo tutte le sezioni accessibili della tubazione.

Quando i tubi vengono puliti, preparare tutti i fori di montaggio e le nicchie, lavarli bene dallo sporco e asciugarli. Installare faretti, ugelli, scale e altri elementi rimovibili. Controllare la retroilluminazione per il corretto funzionamento e sostituire le lampade se necessario.

Pulizia della vasca da piscina

Iniziamo a pulire la vasca della piscina: spazzare il fondo e le pareti della piscina, rimuovere i detriti di grandi dimensioni rimanenti. Diluire HTNF o altri detergenti nella proporzione corretta e rivestire le pareti della piscina con la soluzione. Utilizzare una spazzola a setole dure per spazzolare accuratamente tutte le articolazioni e gli accessori. Questo trattamento della piscina deve essere effettuato due volte, quindi risciacquare i restanti detergenti con acqua corrente pulita..

Attenzione! Nel trattare la superficie della ciotola con sostanze chimiche, è obbligatorio l’uso di guanti e stivali protettivi.

Riapertura primaverile della piscina all'aperto

Lavare il fondo della piscina con particolare attenzione: un’enorme quantità di placca verde si accumula nelle pieghe, nelle irregolarità e nelle articolazioni, deve essere rimossa. Una volta che la superficie è stata pulita e lavata, camminare intorno alla piscina e ispezionare la superficie per danni. Se lo sono, ora è il momento migliore per la riparazione..

Se la ciotola è pronta, aggiungi acqua. La piscina deve essere riempita al massimo livello in modo che gli skimmer siano pronti a far funzionare il sistema di circolazione in modalità intensiva. Se la piscina ha un dispositivo di troppo pieno, riempire il contenitore intermedio a metà. Bypassare le tubazioni e le apparecchiature installate, ispezionare le connessioni per perdite e riparazioni.

Applicazione di prodotti chimici

Il primo passo è equalizzare l’acidità ed eseguire la clorazione d’urto. Portare la concentrazione di cloro a 4-4,5 mg / le mantenendola per 8-10 ore, misurando periodicamente l’acidità e livellandola a un livello di 7,2-7,6. In base al tipo di disinfezione di base, selezionare l’algicida appropriato e aggiungerlo all’acqua, superando il dosaggio del 15-20% di quello raccomandato.

Riapertura primaverile della piscina all'aperto

Attenzione! Alcuni prodotti non funzionano con depuratori d’acqua ozonizzanti o cloranti.

Dopo la clorazione e la disinfezione, il colore dell’acqua può cambiare e può diventare torbido. Una sospensione di particelle fini che non vengono trattenute dal filtro può essere rimossa con coagulanti. Queste sostanze legano la sospensione fine in grandi fiocchi, che vengono trattenuti dal filtro e rimossi durante il lavaggio..

Lavorare con un impianto di trattamento delle acque

Dopo lo svernamento, è necessario rivedere le attrezzature di pompaggio e filtrazione. Questo dovrebbe essere fatto secondo le raccomandazioni del produttore. Per le attrezzature di pompaggio, le fasi di manutenzione obbligatoria sono:

  1. Controllo della parte elettrica, serraggio dei contatti.
  2. Controllo, revisione o sostituzione dei cuscinetti.
  3. Ispezione dell’attuatore, pulizia della camera di scarico.

I barilotti con filtro a sabbia devono rimuovere la sabbia, pulire le pareti e il tubo della valvola a sei posizioni, quindi riempirne una nuova, inumidirla e posizionarla. Gli ionizzatori, gli ozonizzatori e le lampade UV generalmente non necessitano di cure particolari, ma se l’apparecchiatura necessita del servizio raccomandato, assicurarsi di farlo..

Riapertura primaverile della piscina all'aperto

Prima di avviare le pompe assicurarsi che i pre-filtri e le camere di pressione siano riempiti con acqua, questo è consigliato anche per le pompe autoadescanti. Avviare la circolazione dell’acqua contemporaneamente all’avvio della clorazione d’urto, eseguirla in modalità intensiva.

Il volume totale della piscina deve essere distillato dall’installazione da 3 a 5 volte, quindi lavare nuovamente il filtro e avviare la circolazione in modalità standard. Portare il livello dell’acqua alla normalità e risciacquare i filtri almeno una volta al giorno.

Servizio di follow-up durante la stagione balneare

Una settimana dopo aver riempito la piscina con acqua, eseguire una seconda clorazione d’urto ed equilibrare l’acidità. Il giorno dopo, la piscina è completamente pronta per la stagione balneare ed esegue l’applicazione di sostanze chimiche in modalità normale (di routine).

Riapertura primaverile della piscina all'aperto

Alcuni consigli per ulteriore manutenzione della piscina:

  1. Se si utilizza uno ionizzatore, tenere d’occhio il contenuto di rame dell’acqua e controllare attentamente l’acidità durante la pulizia UV.
  2. L’irritazione della pelle e l’odore della candeggina indicano una mancanza di disinfettante, non un sovradosaggio.
  3. In primavera, una piccola quantità di detriti cade sulla superficie dell’acqua, ma deve anche essere rimossa periodicamente.
  4. Non essere pigro per bypassare le sezioni visibili della pipeline una volta alla settimana nei primi mesi dell’operazione della piscina, controlla se ci sono perdite.
Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Manutenzione della piscina: rientro primaverile della piscina all’aperto
Vermiculite – caratteristiche del materiale, portata