Come scegliere il giusto contenitore per piantine

Sezioni dell’articolo



Seconda metà di marzo – inizio aprile: è tempo di piantare semi di pomodori, cavoli, melanzane e altre colture per piantine. Nell’articolo considereremo le possibili opzioni, discuteremo i vantaggi e gli svantaggi di ciascuno di essi, daremo consigli sulla scelta di un contenitore ideale per le vostre piantine..

Come scegliere il giusto contenitore per piantine

Cassette di plastica e di torba di varie dimensioni, vasi e compresse di torba, vari contenitori di plastica e ceramica – di tutta questa varietà, quando si visitano negozi specializzati, i tuoi occhi aumentano. È molto difficile, non avendo abbastanza esperienza, scegliere e acquistare un’opzione adatta ai tuoi scopi. Inoltre, i contenitori per piantine possono essere realizzati indipendentemente dai materiali disponibili in azienda. Diamo un’occhiata a tutta questa varietà..

Vasi di plastica

Molti giardinieri esperti considerano i vasi di plastica l’opzione migliore per coltivare piantine di varie colture. Oggi sono in vendita vasi di varie dimensioni, che ti consentono di seminare quasi tutte le colture al loro interno..

Come scegliere il giusto contenitore per piantine

Il vantaggio principale di questo contenitore è che in questo caso non è necessaria la raccolta delle piantine e durante il trapianto è possibile attraversare facilmente una pianta giovane senza danneggiare il sistema radicale. Tuttavia, tali vasi sono molto scomodi da trasportare e posizionare sui davanzali delle finestre, il che è particolarmente importante nelle condizioni dei piccoli appartamenti..

Scatole di legno o di plastica

Questa opzione consente di risparmiare notevolmente spazio e semplifica la cura delle piantine: le scatole possono essere idealmente selezionate o fatte per adattarsi al davanzale della finestra, sono molto comode da trasportare.

Le scatole di plastica possono essere acquistate nel negozio e quelle di legno possono essere facilmente abbattute dalle normali schede. Durante la produzione, è anche necessario fare una bancarella di compensato e coprire il fondo della scatola con polietilene, altrimenti, durante l’irrigazione, l’acqua filtra sul davanzale della finestra.

Come scegliere il giusto contenitore per piantine

Le scatole sono un’opzione semplice e conveniente, ma sarà quasi impossibile estrarre le giovani piante da terra senza danneggiare le loro radici. Inoltre, il peso di una scatola di legno piena di terra sarà abbastanza evidente..

Pentole di torba

L’opzione più popolare oggi è coltivare piantine in vasi di torba compressi. Questo materiale ecologico non contiene tossine e protegge in modo affidabile le giovani piante dalle infezioni con agenti patogeni.

I vasi di torba sono disponibili in diverse dimensioni, quindi possono essere utilizzati sia per la raccolta che per la coltivazione di piantine di varie colture dai semi: l’importante è scegliere il volume giusto.

Come scegliere il giusto contenitore per piantine

Questo contenitore è molto comodo da usare. Devi solo acquistare o preparare la tua miscela di terreno, inumidirla, metterla in vasi, leggermente compatta – il gioco è fatto, il contenitore è pronto per la semina.

Le pareti porose dei vasi forniscono un regime aria-acqua ideale nella zona della radice, quindi le piantine crescono rapidamente e si sviluppano bene.

Quando trapiantato in piena terra, l’apparato radicale delle giovani piante non viene ferito. Le piantine vengono piantate nel buco insieme alla pentola, attraverso le pareti di cui le radici germogliano facilmente. Questa funzione consente un tasso di sopravvivenza di quasi il 100%. Le pentole stesse si decompongono dopo un po ‘nel terreno e fungono da eccellente fertilizzante..

Insieme agli innegabili benefici delle pentole di torba, ci sono alcuni svantaggi da tenere a mente, soprattutto se si è limitati nel tempo:

  1. Il terreno in un tale contenitore non dovrebbe essere lasciato asciugare, altrimenti rimarrà indietro rispetto alle pareti e si trasformerà in un grumo solido.
  2. È anche impossibile traboccare le piantine: le pareti dei vasi di torba possono diventare acide o ammuffite e il terreno sembrerà gelatina.

Come dimostra la pratica, per evitare problemi, è meglio non seminare semi in vasi di torba, ma usarli per raccogliere piantine coltivate, in cui il sistema radicale è già sufficientemente sviluppato ed è in grado di regolare il regime idrico.

Cassette di torba

Cassette di torba: sezioni costituite da un certo numero di celle di dimensioni diverse, in apparenza assomigliano fortemente a vassoi di carta per uova.

Come scegliere il giusto contenitore per piantine

Le cassette di torba presentano gli stessi vantaggi e svantaggi delle pentole di torba, con l’unica differenza che queste sezioni sono molto comode da trasportare da un posto all’altro e trasportare.

Compresse di torba

Compressa di torba – torba a frazione fine compressa sotto forma di compressa con l’aggiunta di sostanze nutritive necessarie per una pianta giovane. L’esterno del tablet è avvolto in una maglia sottile e resistente.

Oggi puoi acquistare compresse di torba di diversi diametri – da 2,5 a 4,5 centimetri. Sono preparati molto rapidamente e facilmente per la semina, non hai nemmeno bisogno di una miscela di terreno, poiché una tavoletta di torba contiene già tutti i nutrienti necessari.

Come scegliere il giusto contenitore per piantine

Le compresse vengono impilate su un pallet, riempite con acqua, dopo di che aumentano in altezza di circa 6-7 volte. I semi sono piantati in un recesso in cima. A causa del fatto che la torba ha un’ottima permeabilità all’aria e all’acqua, le piantine si sentono benissimo, il loro apparato radicale si sviluppa rapidamente e senza ostacoli.

I principali svantaggi delle compresse di torba sono:

  1. Abbastanza costoso, soprattutto se hai intenzione di piantare molte piantine.
  2. Quando li si utilizza, è necessario controllare rigorosamente l’umidità in modo che la torba non si asciughi..

Cassette di plastica

Le cassette per piantine in crescita, realizzate in polistirene o polivinilcloruro (PVC), sono contenitori leggeri, convenienti e portatili con molti vantaggi:

  • accessibilità;
  • durata – possono essere utilizzati per 8-10 anni;
  • compattezza: non è necessario molto spazio per conservarli, poiché se hanno le stesse dimensioni, possono essere ripiegati l’uno nell’altro;
  • durante il trapianto di piantine in piena terra, le radici non vengono danneggiate.

Come scegliere il giusto contenitore per piantine

Oggi è stato dimostrato che è meglio usare cassette di polistirolo, poiché il PVC contiene cloro pericoloso, che può avere un impatto negativo sulla salute umana..

Le cassette di plastica sono generalmente di dimensioni standard, ma sono facili da tagliare e adattarsi al tuo davanzale. Il numero di celle può essere diverso – da 18 pezzi o più (a seconda del volume di ciascuno).

Ogni cellula in cassette di polistirolo è appositamente perforata per fornire il regime aria-acqua necessario, permettendo alle giovani piante di crescere e svilupparsi rapidamente.

Le cassette per piantine in polistirene sono consigliate per la coltivazione di piantine di colture che non tollerano bene la raccolta (diversi tipi di peperoni dolci e piccanti, melanzane, pomodori). In questo caso, 1-2 semi vengono seminati in ogni cellula, le piantine crescono qui fino al trapianto.

Contenitori da materiali di scarto

Molti giardinieri per la coltivazione di piantine adattano i vari contenitori disponibili nella fattoria o li realizzano da sacchetti di plastica, bottiglie di plastica, giornali.

Una buona opzione per seminare semi sono i tetrapak di latte e succo, nonché vasetti di plastica di yogurt, panna acida, scatole di torte e panini. Nella parte inferiore, i fori sono realizzati con l’estremità riscaldata di un cacciavite per drenare l’acqua in eccesso, riempire con miscela di terreno e semi di piante.

Come scegliere il giusto contenitore per piantine

Puoi creare un contenitore per piantine da bottiglie di plastica tagliandole in 2-3 parti. Questi vasi sono realizzati senza fondo, quindi vengono posizionati su vassoi adatti prima di riempire con il substrato..

Alcune persone usano tazze fatte da vecchi giornali per coltivare piantine. Per fare questo, prendi una bottiglia del diametro richiesto e avvolgila dal basso con un pezzo di giornale (30 cm di lunghezza e 15 cm di altezza). Un margine per il fondo è lasciato in basso e i bordi sono incollati o fissati con graffette.

Come scegliere il giusto contenitore per piantine

Le tazze di polietilene sono realizzate allo stesso modo. I bordi in questo caso sono saldati con una lama di coltello riscaldata.

guscio d’uovo

Per piantine in crescita di piccole piante, puoi usare gusci d’uovo, che vengono raccolti durante l’autunno e l’inverno. Per questo, l’uovo non è completamente rotto, ma viene praticato un foro dal lato dell’estremità appuntita. E dal basso, usando un punteruolo o un ago da maglia affilato, viene praticata una foratura per drenare l’acqua.

Come scegliere il giusto contenitore per piantine

Il guscio preparato viene accuratamente lavato e asciugato e prima di piantare i semi, vengono posizionati in un normale vassoio per uova di cartone, riempito con un substrato e i semi vengono seminati. Quando si piantano piantine coltivate, il guscio viene schiacciato nella mano e la pianta viene piantata nel terreno.

Per le piantine in crescita, puoi usare vari contenitori – in questo caso tutto dipende dai tuoi obiettivi, preferenze e capacità finanziarie.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy