Muratura di macerie

La muratura di macerie è una muratura di pietre naturali che hanno una forma irregolare, con due superfici approssimativamente parallele (letti). Le pietre naturali adatte alla muratura includono calcare, arenaria, roccia a conchiglia, tufo, granito e ciottoli per la costruzione di fondamenta per edifici alti fino a due piani. Utilizzato nella costruzione, le pietre di macerie pesano solitamente fino a 30 kg. Le pietre più grandi sono pre-suddivise in pietre più piccole. Questo processo si chiama battiscopa. Contemporaneamente al plinto, vengono tagliati spigoli vivi di pietre, viene fatta la cosiddetta puntinatura di pietre, adeguando la loro forma a un parallelepipedo. Per il plinting delle pietre, viene utilizzata una mazza rettangolare del peso di circa 5 kg e per la lavorazione delle pietre: una camma del martello del peso di 2,3 kg, con la quale vengono tagliati gli angoli acuti (Fig. 1). Con lo stesso martello, le macerie vengono sconvolte e divise durante la posa. Oltre agli strumenti mostrati in fig. 1, gli stessi strumenti sono usati nella muratura delle macerie come nel mattone.

Figura. 1. Strumenti per muratura di macerie.
a – sperone di metallo; b – hammer-cam.

Con la posa di macerie, è difficile ottenere una medicazione così accurata come con la posa di mattoni, poiché le pietre non hanno la forma corretta e non hanno le stesse dimensioni. Pertanto, la selezione e la disposizione delle pietre in file di versi e nella parte posteriore della muratura viene effettuata per garantire la medicazione in modo tale che quando si erigono le pareti, le pietre possono essere posate alternativamente: o con il lato lungo – con i cucchiai, quindi con il lato corto – con un jab. Di conseguenza, in ogni fila di murature, pietre di testa e cucchiaio vengono alternate in successione sia in versi che in zabutka. Nelle file adiacenti, le pietre del cucchiaio sono posate sopra le pietre del calcio e le pietre legate sopra quelle del cucchiaio. In questo modo viene fornita la medicazione delle cuciture in muratura di macerie, che è simile alla medicazione a catena quando si posa da mattoni. Inoltre, le pietre sono disposte in file negli incroci e negli angoli delle pareti (Fig. 2).



Figura. 2. Muratura di pietrisco bendaggio.
a – pareti; b – attraversamento di muri; – angoli.

Durante la posa, le pietre vengono selezionate e regolate in modo da creare, se possibile, la stessa altezza di una fila di murature nell’intervallo da 20 a 25 cm e cuciture orizzontali. Allo stesso tempo, 2-3 pietre sottili possono essere posate in una fila di murature e alcune pietre di grandi dimensioni possono essere incluse in 2 file adiacenti di muratura. La muratura di macerie viene eseguita “sotto la scapola”, “sotto la staffa” e “sotto la baia” (Fig. 3).

Figura. 3. Tipi di macerie in muratura.
a – “sotto la scapola”; b – sotto la “parentesi”; c – nella cassaforma; g – sorpresa.
1 – pietre miliari; 2 – soluzione; 3 – base posata con macerie; 4 – pietre del letto della prima fila.

La posa sotto la “scapola” viene eseguita in file orizzontali di 25 cm di spessore con la selezione e l’appuntamento di pietre, la scissione (riempimento) dei vuoti e la fasciatura delle cuciture. La prima fila inferiore è posata su una base preparata asciutta da grandi pietre a letto rivolte verso il basso con il letto. Affinché le pietre si adattino perfettamente alla base, sono sconvolte da un sperone. Quindi i vuoti tra loro vengono riempiti con piccole pietre o pietrisco e riempiti con una soluzione liquida (con una bozza di cono di 13-15 cm) fino a riempire tutti i vuoti tra le pietre. La pietra frantumata viene anche compattata mediante pigiatura. Inoltre, la posa viene eseguita in ordine, osservando la medicazione, su una soluzione di plastica. La mobilità della malta in muratura dovrebbe corrispondere all’immersione del cono di riferimento di 4-6 cm.

Il processo di muratura con il metodo “sotto la spalla” viene eseguito nel seguente ordine. Ogni riga successiva inizia con versi di accatastamento. Prima della costruzione dei versi interno ed esterno ad angoli, incroci e ogni 4-5 m su sezioni diritte del muro, le pietre del faro vengono posate su una soluzione. Sulle pietre del faro su entrambi i lati della muratura, tirano gli ormeggi, lungo i quali, durante il processo di posa, controllano la fila orizzontale e la rettilineità della superficie anteriore delle fondamenta e delle pareti. Le pietre per le file verst, selezionate in altezza, vengono prima stese a secco per trovare la posizione più stabile nella muratura. Quindi la pietra viene sollevata, viene posato uno strato di malta di 3-4 cm di spessore e la pietra viene infine installata, sistemandola con un martello. Dopo aver deposto i versi, iniziano a riempire lo zabutka.

La malta per il supporto, come per le file di versi, viene alimentata con una pala e diffusa con un eccesso in modo che quando si posano le pietre viene schiacciato nelle cuciture verticali tra le pietre. Zaboutka può essere realizzato con pietre di qualsiasi dimensione e forma con una vestibilità aderente (senza oscillare) sul letto e con l’osservanza della vestizione, alternando i colpi con i cucchiai. Per una calzata più stretta, le pietre sono sconvolte da un martello o un martello. Bisogna fare attenzione che le pietre non vengano a contatto l’una con l’altra senza malta, poiché ciò riduce significativamente la resistenza della muratura. Dopo aver posato lo zabutka, la muratura viene spaccata, depositando pietre frantumate e piccole pietre nella soluzione con deboli colpi di martello. La superficie della fila di muratura posata viene livellata aggiungendo malta solo alle rientranze tra le pietre. Le successive file di muratura vengono eseguite nella stessa sequenza.

La muratura “sotto la staffa” viene utilizzata nella costruzione di pareti e pilastri. Questa muratura è una specie di muratura a “scapola” ed è fatta di pietre della stessa altezza, selezionate usando un modello.

La muratura con una superficie frontale appuntata è anche un tipo di muratura “sotto la scapola”. Quando si esegue questa muratura, vengono pre-scavate le irregolarità sulla superficie anteriore delle pietre poste nella parte esterna o interna. Con un perno sulla superficie frontale, vengono solitamente disposti pilastri e pareti del seminterrato.

La posa nella cassaforma con il metodo “under the blade” viene eseguita per ottenere una superficie liscia su entrambi i lati del muro con macerie a basso spessore e irregolari. In questo caso, non è necessario effettuare la selezione di pietre più stratificate per file di versetti e angoli.

La posa “sotto la baia” è fatta di macerie lacerate o ciottoli senza la selezione di pietre e la disposizione verso le file. La posa “sotto la baia” viene effettuata nella cassaforma, che viene installata nelle trincee dopo la fine dei lavori di sterro. Se il terreno è denso, quindi con una profondità della trincea fino a 1,25 m, è possibile posare la muratura senza cassaforma con le pareti della trincea. Il primo strato di pietrisco con un’altezza di 20-25 cm è posato su una base asciutta senza malta, un longarone con pareti e compattato mediante pigiatura. Quindi riempire tutti gli spazi tra le pietre con pietre fini e macerie. Lo strato posato viene versato con una soluzione liquida in modo da riempire tutti i vuoti. La successiva posa viene eseguita nello stesso modo in file orizzontali alte 20-25 cm, riempiendo ogni fila di muratura con malta.

A causa della sua bassa resistenza, la muratura di macerie “sotto la baia” è consentita solo per fondazioni di edifici fino a 10 m di altezza e solo durante la costruzione su terreni non cedevoli.

La muratura con l’uso della compattazione delle vibrazioni ha una resistenza superiore del 25-40% alla resistenza della muratura realizzata con il metodo “under the blade”. Le pietre vengono posate nella seguente sequenza: 1a fila: a secco, i vuoti tra le pietre vengono riempiti di ghiaia, quindi la malta viene sparsa con uno strato di 40-60 cm e la muratura viene compattata fino a quando la soluzione cessa di penetrare nella muratura. Successivamente, la successiva fila di pietre viene posata sulla soluzione nel metodo “sotto la scapola”, coperta con una soluzione e nuovamente compattata. Tale muratura viene eseguita in una cassaforma o un rigonfiamento con pareti di trincea in terreni densi..

La muratura ciclopica viene utilizzata quando è necessario creare una superficie decorativa. Per fare questo, la muratura di macerie viene eseguita nel metodo “sotto la spalla” e vengono utilizzate pietre appositamente selezionate per la superficie frontale della muratura, posizionandole in file verticali in modo da creare un motivo di cuciture tra di loro.

Figura. 4. Muratura ciclopica.

Queste cuciture sono anche rese convesse (larghe 2-4 cm) e ricamate. A volte, vengono utilizzate pietre tagliate grossolanamente per posare gli angoli, posandoli in una benda con la muratura a parete. Viene utilizzato anche il rivestimento ciclopico della normale muratura di macerie con pietre del letto dopo la costruzione della muratura.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy