Tavola massiccia sotto i piedi

Il legno massiccio è il capostipite di tutti i moderni pavimenti in legno. Dove altro c’erano i pavimenti in parquet artistico quando la tavola “cadde ai miei piedi”. E negli ultimi anni, la “storia di Cenerentola” le è successa. Più recentemente, la tavola è stata utilizzata come rivestimento per pavimenti nella costruzione delle strutture più economiche, come caserme, case di campagna, cottage estivi, palestre. Negli appartamenti in città, le assi erano coperte di parquet e linoleum o addirittura rimosse e gettate via. Ma il consiglio si vendicò e tornò a casa. Ora dall’ovest e come rivestimento per pavimenti d’élite.

Il legno massiccio è un pannello di legno massiccio (non incollato). (Da non confondere con una tavola di parquet con tre strati rigidamente incollati insieme). Si differenzia dalle sue precedenti controparti per la qualità dell’essiccazione del legno, la produzione e il fatto che ora è fatto principalmente da legno di specie pregiate. Inoltre, ora ha scanalature e creste ai bordi (così come pannelli in parquet e parquet). Ciò consente di unire saldamente le assi del pavimento. In altre parole, una moderna tavola solida è un ritorno al vecchio pavimento in legno, ma su una nuova base tecnologica..

La natura ha fornito a questo materiale una serie di vantaggi. Il legno è un eccellente isolante termico, è leggero, ha un’elevata resistenza ed elasticità. Grazie alla sua densità, il materiale è in grado di contenere elementi di fissaggio in metallo. Ma insieme ai vantaggi, il legno ha anche degli svantaggi. Le proprietà del legno differiscono significativamente lungo e attraverso il grano. I difetti strutturali dipendono fortemente dal luogo di origine della pianta. E la proprietà più controversa del legno è l’igroscopicità. Da un lato, assorbendo e rilasciando vapori d’aria, il legno è in grado di regolare l’umidità dell’ambiente entro limiti favorevoli all’uomo. D’altra parte, la capacità di gonfiarsi porta a deformazioni dell’umidità e persino alla decomposizione. Nelle stanze riscaldate, il legno si asciuga e si deforma. Troppo secco, brucia facilmente, quindi pericolo di incendio.

Le proprietà elencate sono diverse non solo per i diversi tipi di legno, ma possono differire in modo significativo all’interno di una specie e persino di un albero. In generale, le specie legnose contenenti oli naturali sono considerate le più resistenti ai cambiamenti di temperatura e umidità: quercia, teak, merbau, dussia, iroko. La maggior parte dei legni chiari e dei legni da frutto (ciliegia, ciliegia, pera) sono tra i “capricciosi”. Coloro che scelgono una tavola solida fatta di specie di legno “capricciose” dovrebbero controllare rigorosamente l’umidità dell’aria nella stanza (è preferibile mantenerla al 40-50%) e non essere zelanti con i riscaldatori. I più comunemente usati sono pino, larice, quercia, frassino, acero, faggio, betulla, palissandro.

In termini di dimensioni, una tavola massiccia può essere diversa: in lunghezza da 0,5 a 3 metri, in larghezza da 10 a 15 cm. Per quanto riguarda lo spessore, in questo caso non esistono standard rigidi, ma il più popolare è considerato 20-22 mm. Lo spessore del pannello è direttamente correlato alla sua resistenza meccanica. In altre parole, dipende da quanto si piegherà..

Non c’è GOST su una tavola enorme. I requisiti moderni per la sua qualità sono diventati in qualche modo diversi, molto più rigorosi. Ecco perché i grandi produttori ordinano in base ai propri criteri. Gli standard di qualità includono, di norma, indicatori quali il tipo di taglio radiale e tangenziale (misto), la percentuale ammissibile di deformazione, la presenza di crepe cieche, nodi e blu, tasche in resina. Questo non è facile da capire per un acquirente inesperto. Pertanto, ti consigliamo di acquistare materiale da grandi venditori e produttori che si sono dimostrati sul mercato. Un certo criterio nella scelta è il prezzo del prodotto, maggiore è la qualità, maggiore è la qualità. I venditori ammettono che la pavimentazione solida è un prodotto problematico. L’acquirente è confuso dalle diverse lunghezze, dalla complessità dell’identificazione visiva della varietà e dal prezzo considerevole. Dobbiamo spiegare che il legno naturale non può essere affrontato con le stesse misure del laminato. Questa è materia vivente, nodi, suggerimenti, anelli e macchie sono inevitabili su di essa. Sono organici e individuali qui come una persona ha una linea del destino nel palmo della sua mano..

Non ha senso parlare del prezzo medio, perché la fascia di prezzo è troppo ampia. La scheda solida più economica si trova in un produttore nazionale da $ 30 per 1 sq. Sotto questa fascia di prezzo, non puoi contare sulla qualità. La fabbrica di parquet di Obninsk vende quercia per $ 49, $ 34, $ 59, $ 42 per 1 sq. m, cenere $ 67, $ 57 per mq. m, faggio $ 62, $ 42 al mq. Il British ROYAL WOODKRAFT, ad esempio, la quercia, a seconda del grado, costa $ 59, $ 77, $ 119 per 1 metro quadrato, acero $ 75, $ 95, $ 149 per 1 metro quadrato, faggio $ 72, $ 111 per 1 mq. Il tedesco NOLTE ha 1 sq. m di tavola di acero costa $ 137, mogano – $ 141, merbau $ 111. E, ad esempio, un albero di wenge dello Zaire al MATIMEX russo raggiunge $ 228 al mq. m.

Le assi solide devono essere installate in locali che soddisfano i requisiti tecnici per i pavimenti in legno naturale. Deve sottoporsi ad acclimatazione nella stanza in cui verrà montata per almeno tre giorni. Il contenuto di umidità del legno dovrebbe essere dell’8-10%. I rivestimenti per pavimenti vengono posati nella fase finale della ristrutturazione, quando sono già stati installati infissi e serramenti, soffitti, pareti e, naturalmente, il massetto sono adeguatamente livellati e adeguatamente asciugati. La posa delle piastrelle di ceramica deve essere completata poiché si tratta di un processo a umido.

Naturalmente, in modo che in seguito non ci siano problemi con un rivestimento per pavimenti bello e costoso, è necessario preparare correttamente e accuratamente la base per esso. Esistono diversi modi per costruire la base. L’opzione appropriata viene selezionata in base al tipo di pavimento della casa, ai desideri e alle capacità materiali del cliente. Una massiccia tavola può essere posata su pavimenti in cemento armato: su un massetto e tronchi, su un massetto e compensato; su tronchi e compensato senza riempire il massetto; su compensato regolabile. Sui pavimenti in legno e misti, è posato su tronchi e compensato, su tronchi e lastre di truciolare, fibra di legno.

Ogni produttore ha i suoi modi di fissare una scheda solida. Ad esempio, punti metallici. Le schede non sono incollate alla base, ma fissate solo insieme alle graffette, che vengono inserite nelle scanalature longitudinali della scheda. Con un cambiamento nel contenuto di umidità della base o nella sua deformazione (che si verifica nelle case di campagna di nuova costruzione, quando la struttura dà un tiraggio), il pannello solido rimane indipendente da queste fluttuazioni. Il rivestimento del pavimento posato in modo “flottante” consente alla massiccia tavola di “respirare”, lasciandola con la possibilità di cambiare leggermente le sue dimensioni insieme alle mutevoli condizioni esterne.

Per una perfetta uniformità, si consiglia di carteggiare la tavola. Quindi, se in fabbrica, anche durante la produzione, non viene applicato alcun rivestimento, viene rivestito, se desiderato, con una composizione colorante, vernice. E di recente, con la moda per tutto ciò che è naturale e antico, hanno iniziato a usare olio e cera. Una scheda di questo tipo presenta numerosi vantaggi, soprattutto dal punto di vista ambientale, soprattutto se in casa ci sono persone allergiche..

Anche su una tavola solida di alta qualità perfettamente posata, le lacune appariranno nel tempo. Questo è il risultato del movimento naturale del legno. Gli esperti ritengono che non ci sia nulla di sbagliato in questo. Dopotutto, questa è precisamente l’estetica di una tavola solida. I tedeschi, per esempio, credono che la comparsa di crepe sia parte integrante di un buon pavimento naturale. In Russia, tuttavia, sono ancora più diffidenti nei confronti di questo fenomeno. E sebbene sia quasi impossibile evitare la comparsa di crepe, dovresti almeno sapere che nel nostro clima, specialmente in inverno, le condizioni del legno sono semplicemente critiche. Negli appartamenti, le batterie di riscaldamento funzionano con potenza e corrente, ci sono finestre di plastica sigillate nelle finestre, i condizionatori d’aria, di regola, non funzionano. Di conseguenza, l’umidità dell’aria scende al di sotto del 30% e persino del 20%, mentre l’indicatore ottimale è del 40-50%. Pertanto, al fine di evitare l’essiccazione della massiccia tavola, è indispensabile mettere un umidificatore nella stanza.

In ogni caso, quando acquisti una tavola solida, stai acquistando un albero “vivo”, sul quale potrebbero esserci piccoli nodi e piccole crepe, ma sottolineano solo la raffinatezza e la nobiltà di questo materiale. Non per niente oggi è una tavola solida che è giustamente considerata la pavimentazione più d’élite in legno.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: