Piastrelle per pavimenti di grandi dimensioni senza soluzione di continuità. Dall’acquisto alla stuccatura. Parte 2

I nostri locali sono completamente pronti per il lavoro. Il pavimento è perfettamente pulito, il massetto è fatto per abbinare. Ci mettiamo al lavoro, avendo precedentemente notato che non è consigliabile posare le piastrelle senza soluzione di continuità in questione su una base di legno, solo cemento. Quindi iniziamo.

Piastrelle per pavimenti di grandi dimensioni senza soluzione di continuità. Dall'acquisto alla stuccatura. Parte 2

La prima cosa da fare è adescare il pavimento una o due volte. Si consiglia di utilizzare il normale primer Ceresit CT 16 o il primer penetrante in profondità CT 17. Dopo aver lasciato asciugare il primer, applicare la vernice impermeabilizzante Ceresit CR-65. È una speciale emulsione bitume-gomma. Deve essere applicato in piccole porzioni su diverse parti del pavimento, quindi distribuire uniformemente e uniformemente con un pennello..

Mentre il materiale impermeabilizzante si asciuga, è possibile preparare tutti gli strumenti necessari. Avremo bisogno:

  • miscelatore (o perforatore con un ugello per miscelare la soluzione)
  • spatola dentata (preferibilmente con un gradino uguale allo spessore della piastrella e una lunghezza uguale alla sua larghezza)
  • anche una spatola da un metro e mezzo
  • due livelli (metro e quaranta centimetri)
  • ampio contenitore per miscelare la colla
  • martello di gomma
  • spatola in plastica rigida per la pulizia delle cuciture
  • croci con uno spessore minimo di 1,5 mm
  • stracci o spugne asciutti al ritmo di circa 2-3 al metro quadro

Dopo aver raccolto tutti gli strumenti necessari e aver verificato che l’impermeabilizzazione sia asciutta, iniziamo a segnare il pavimento.

Esistono molte opzioni per eseguire al meglio questa operazione. Offriamo il metodo più affidabile, anche se in qualche modo scomodo. Per fare i segni più precisi, è necessario tracciare linee parallele lungo la larghezza della piastrella con un pennarello o una matita luminosa, iniziando i segni dal muro a cui la lastra sarà adiacente senza tagliare. Per questo puoi usare un livello metro o un righello lungo. Quindi, usando le croci, disponiamo costantemente le piastrelle su tutto il pavimento per assicurarci ancora una volta che il rivestimento sia corretto e la corrispondenza esatta della quantità.

Attiriamo immediatamente la tua attenzione sul fatto che alcuni produttori, in particolare, questo vale per le fabbriche cinesi, segnano sul retro la direzione in cui le piastrelle dovrebbero essere incollate. Questa può essere una freccia o un altro segno che è sempre indicato sulla confezione. Se almeno una piastrella viene posizionata nella direzione sbagliata, l’intero disegno potrebbe andare fuori strada.

Dopo aver disposto l’intera piastrella, utilizzando un dispositivo speciale per la marcatura (può anche essere un normale coltello se la superficie del pavimento non è ancora sufficientemente indurita), tracciare linee perpendicolari a quelle disegnate in precedenza lungo le cuciture tra le piastrelle sdraiate. Solo dopo, rimuoviamo le piastrelle. Allo stesso tempo, si consiglia di numerare ciascuno di essi e il luogo in cui si trovava, poiché, nonostante le misurazioni più accurate, una differenza in una frazione di millimetro può successivamente rovinare l’intero quadro..

Se la collezione contiene battiscopa, bordi e inserti angolari, prima di rimuovere le piastrelle, esegui la stessa procedura con loro, assicurati di prendere in considerazione in anticipo come li incollerai, sul pavimento o sulla superficie della piastrella.

Dopo aver rimosso la piastrella, piegandola per la comodità dell’incollaggio, procediamo alla preparazione della soluzione. Con l’aiuto di un mixer, realizziamo piccole porzioni di 2-3 chilogrammi e, se sei distratto per un po ‘, mescoliamo la soluzione pronta, non lasciandola asciugare. L’adesivo viene applicato in uno strato di 7-8 mm sul pavimento con una spatola dentata su tutta la larghezza della piastrella..

Piastrelle per pavimenti di grandi dimensioni senza soluzione di continuità. Dall'acquisto alla stuccatura. Parte 2

Piastrelle per pavimenti di grandi dimensioni senza soluzione di continuità. Dall'acquisto alla stuccatura. Parte 2

Metti la prima tessera dall’angolo e premila di 2-3 mm. Successivamente, usando un livello breve, controllare attentamente la planarità della superficie in tutte le direzioni. Solo, avendo raggiunto la posizione ideale della prima piastrella, sarà possibile iniziare a incollare il resto, poiché sarà lungo esso che l’intero pavimento sarà allineato.

Qui, faremo una piccola digressione per quanto riguarda i confini. Se, secondo il tuo progetto, non saranno sulla piastrella, ma sulla base del pavimento, dovranno essere incollati insieme alle piastrelle lungo il muro. E nel caso dell’incollaggio diagonale, tutto il lavoro dovrà iniziare con i bordi. Non ci saranno difficoltà con loro, tutte le procedure sono simili alle piastrelle da incollare. L’unica cosa da ricordare è rimuovere immediatamente la soluzione rimanente che sporge dai cordoli con uno straccio o una spugna. Quando la colla è asciutta, sarà molto più difficile farlo..

Dopo aver verificato che la prima tessera sia perfetta, metti il ​​resto in sequenza. Controlliamo ogni nuova tessera con un livello breve e il livello del contatore viene applicato ogni uno e mezzo a due metri. Con l’aiuto di un martello, allineamo le tessere dove necessario. Nei casi in cui in alcuni punti la piastrella sporge al di sopra del livello richiesto, usando una spatola uniforme, sollevarla delicatamente e rimuovere la soluzione in eccesso.

Piastrelle per pavimenti di grandi dimensioni senza soluzione di continuità. Dall'acquisto alla stuccatura. Parte 2

Piastrelle per pavimenti di grandi dimensioni senza soluzione di continuità. Dall'acquisto alla stuccatura. Parte 2

Piastrelle per pavimenti di grandi dimensioni senza soluzione di continuità. Dall'acquisto alla stuccatura. Parte 2

Piastrelle per pavimenti di grandi dimensioni senza soluzione di continuità. Dall'acquisto alla stuccatura. Parte 2

Inoltre, proviamo a farlo subito, fino a quando la colla per piastrelle si è indurita, ma si indurisce entro 5-15 minuti. Lo spessore delle cuciture viene regolato mediante croci e con una spatola di plastica dura puliamo completamente le cuciture dai residui di colla.

Gran parte del lavoro è stato svolto. Ora, mentre la soluzione sotto l’ultima piastrella si asciuga, armiamoci di un pennello o stracci e un secchio di acqua pulita, vai in quella parte della stanza in cui la colla si è già asciugata e inizia una pulizia accurata. È necessario rimuovere tutti i più piccoli residui di colla, poiché se entrano nella malta, l’aspetto sarà rovinato.

Passiamo ora alla parte finale del processo, stuccatura. C’è un malinteso sul fatto che le cuciture dovrebbero essere strofinate immediatamente dopo aver incollato le piastrelle. Il fatto è che il processo di asciugatura della colla dura circa 18-20 ore. Durante questo periodo, riduce al minimo il restringimento, che non può essere notato ad occhio nudo. Tuttavia, è in grado di deformare le articolazioni, il che porta a crepe nella malta già introdotte lì. Pertanto, non prima di 20 ore dopo l’incollaggio, iniziamo a stuccare. Come accennato nella prima parte di questo articolo, parleremo di malta epossidica di alta qualità. In particolare, possiamo consigliare Litochrom Starlike realizzato dalla società italiana Litocol. Questo prodotto è l’unico al mondo ad essere certificato per la resistenza ai raggi UV. Ciò significa che a differenza di altre malte, che prima o poi diventano sporche di grigio sul pavimento, Litochrom Starlike manterrà il suo colore per il tempo più lungo..

Quindi, mescoliamo i componenti del materiale da stuccatura rigorosamente secondo le istruzioni allegate. A seconda del colore, ci saranno diverse concentrazioni. Questa miscela si indurisce molto rapidamente, quindi è meglio lavorare insieme. Una persona applica la miscela pronta sulle piastrelle con una spatola e riempie le giunture saldamente con il composto utilizzando una spatola di gomma piatta. Il secondo partecipante lo segue e, usando una spugna, rimuove completamente i resti di malta dalla superficie della piastrella. Per la rimozione, è possibile utilizzare uno speciale risciacquo Litonet, prodotto dalla stessa azienda. Una delle sue opzioni di imballaggio ha un ugello di spruzzo, che massimizzerà la convenienza e l’economia. È meglio ripetere la procedura per pulire le cuciture 2-3 volte. Prima di ognuno di essi, bagnare le cuciture con acqua.

Piastrelle per pavimenti di grandi dimensioni senza soluzione di continuità. Dall'acquisto alla stuccatura. Parte 2

In ogni caso, usando la malta di questo o quel produttore, leggi attentamente tutte le raccomandazioni, poiché ci sono molte differenze.

La malta si indurisce molto rapidamente, il lavoro è finito. Ora alcuni suggerimenti per la manutenzione delle piastrelle.

Grazie allo sviluppo di moderne tecnologie, molti produttori offrono molti prodotti per la cura delle piastrelle. È meglio consultare la scelta con coloro che hanno già testato lo strumento in pratica. Per esperienza personale, possiamo raccomandare la polvere detergente Litoclean o il suo analogo liquido Litoclean Plus, prodotto dalla stessa azienda sopra menzionata. Entrambi questi prodotti rimuovono abbastanza bene tutti i contaminanti, compresi quelli di origine acida, e hanno anche un basso consumo, che consentirà di risparmiare significativamente denaro..

E l’ultimo consiglio. Se hai bambini piccoli e animali domestici, dopo ogni pulizia con tali prodotti, lava accuratamente il pavimento con acqua pulita prima di lasciarli entrare nella stanza..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy