Installazione di rivestimenti in vinile fai-da-te

Sezioni dell’articolo



Nella costruzione moderna, il rivestimento in vinile è un materiale molto popolare per affrontare le facciate di edifici di qualsiasi scopo: residenziale, commerciale, amministrativo, industriale. È composto da polimeri (polivinilcloruri) in grado di resistere a forti sbalzi di temperatura, resistendo con successo alle precipitazioni atmosferiche, alle sostanze chimiche aggressive e alle sollecitazioni meccaniche. Il rivestimento non supporta la combustione, non emette sostanze nocive, il suo rivestimento esterno è estremamente resistente e stabile.

Installazione di rivestimenti in vinile fai-da-te

I produttori offrono molti colori, nonché opzioni per le forme e le trame dei rivestimenti, inclusi pannelli speciali per il seminterrato e gli intradossi, che vengono utilizzati per orlare il timpano e le grondaie del tetto. Le case di fronte al raccordo hanno un aspetto ben curato e attraente, ma soprattutto, le loro facciate sono molto pratiche e durevoli, praticamente non richiedono alcuna manutenzione durante il funzionamento. Con tutti gli aspetti positivi, schierarsi ha anche un prezzo molto conveniente..

A causa del suo peso ridotto, il raccordo è montato su telai abbastanza leggeri, a volte anche sulla vecchia pelle. Sotto i pannelli in vinile, puoi facilmente posizionare uno strato di isolamento di quasi ogni spessore. I lavori di installazione di rivestimenti non hanno cicli a umido e pertanto vengono spesso eseguiti in inverno e in tempi record. Il rivestimento di una casa privata da solo, senza assumere costruttori, è sotto il potere di molti, perché la tecnologia del rivestimento murale con rivestimenti è abbastanza semplice ed è stata sviluppata per anni.

Fare una cornice per schierarsi

Per il rivestimento di pareti con rivestimenti, sarà necessario realizzare una cassa affidabile, uniforme di legno o metallo, che fungerà da base portante per l’isolamento, la barriera al vapore e, di fatto, i pannelli di finitura.

Prima di iniziare l’installazione del telaio, è necessario preparare la superficie delle pareti: rimuovere il vecchio rivestimento, aree di intonaco poco aderente; smantellare persiane, riflussi, dispositivi di illuminazione, grondaie e altri oggetti sporgenti. Inoltre, se necessario, è necessario riparare la base: sigillare tutti i tipi di fori e crepe con malta cementizia o schiuma poliuretanica, adescare gli elementi metallici.

Un passo molto importante nella creazione di un tornio è il fissaggio a parete e la marcatura. I fori vengono praticati negli angoli superiori del muro e vi vengono martellati pezzi di rinforzo con una lunghezza di circa 200-300 mm. Una linea a piombo viene abbassata dai perni superiori e le aste inferiori vengono forate. Dopo aver installato il rinforzo, i cavi del faro vengono tirati alla distanza richiesta dalla base. Misurando la distanza dai fili con un metro a nastro, è possibile determinare con precisione quanto è piatta la nostra parete e, se necessario, apportare modifiche ai fari rispetto alle sezioni sporgenti. Ora puoi contrassegnare le posizioni dei profili e installare le sospensioni.

Oggi, i sistemi di telai specializzati sono prodotti in metallo zincato con uno spessore di circa 1 mm, sono ovviamente molto affidabili, ma hanno un costo piuttosto elevato. Ecco perché i profili utilizzati per l’installazione del muro a secco sono ampiamente utilizzati, che resistono con successo al peso dell’isolamento e del rivestimento stesso. Sono testati nel tempo, l’importante è installarli correttamente.

Installazione di rivestimenti in vinile fai-da-te Profilo CD per fissaggio su cartongesso

I rack in profilo CD sono posizionati verticalmente, ad una distanza da 400 a 500 mm lungo i loro assi. Sono installati su un’area cieca o su uno zoccolo, chiaramente esteso oltre il piano del muro. Per la comodità di posizionare il telaio lungo la parte inferiore del piano previsto, è collegata una guida del profilo UD, in cui sono inseriti i rack.

Particolare attenzione deve essere prestata ai luoghi in cui verranno installati i raccordi di raccordo: l’angolo esterno ed interno, la striscia di collegamento. Il fatto è che la larghezza dei rack zincati è di 60 mm, il che non è sufficiente per il fissaggio della maggior parte dei profili hardware in vinile. Pertanto, agli angoli e sotto la barra a H di collegamento, vengono utilizzati i profili CD e UD twistati a coppie o CD. A volte escono dalla situazione allontanando i profili dall’angolo sotto i fori dei chiodi degli accessori in vinile. Alcuni maestri raccolgono l’angolo da tronchetti orizzontali – “scala”.

Installazione di rivestimenti in vinile fai-da-te

I ponticelli CD sono installati intorno a finestre, porte, nella parte inferiore e nella parte superiore delle pareti, mentre sembrerebbe che sarebbe più logico applicare un profilo guida in questi luoghi, ma è necessaria una grande larghezza dell’area di montaggio – qui saranno posizionate le strisce iniziale e finale. Lungo il bordo delle pendenze, nel piano del muro sono installati rack aggiuntivi. Per correggere la striscia della finestra di raccordo, sopra o vicino al telaio, installare un profilo UD.

I ganci diritti a forma di U sono installati rigorosamente in verticale lungo la linea dei rack. Si considera che la distanza tra loro sia di circa 500-600 mm. Il fissaggio viene eseguito con tasselli su basi minerali o viti autofilettanti su strutture in legno. Se il telaio deve essere distanziato dalla base, ad esempio, per compensare le irregolarità o la posa dell’isolamento, quindi invece di sospensioni, vengono utilizzate console fatte di scarti di profili, daranno ulteriore resistenza al telaio e ti permetteranno di fissare i rack a grande distanza.

Attraverso la perforazione dei ganci dritti, i profili del telaio possono essere facilmente installati in una posizione strettamente verticale. Innanzitutto, i rack estremi sono montati lungo una linea a piombo, quindi lungo i fili allungati tra loro – a loro volta tutti gli altri profili intermedi. Il fissaggio del CD ai ganci o alle console viene effettuato mediante viti autofilettanti zincate con trapano da 9,5 mm.

Per affrontare i timpani, a volte viene utilizzato un raccordo verticale, quindi i profili metallici sono fissati orizzontalmente con un certo numero di ponticelli posizionati perpendicolarmente attraverso 500 mm, che impediscono la flessione degli elementi del telaio di supporto. Secondo lo stesso schema, viene montato un telaio per i rivestimenti del seminterrato, una caratteristica distintiva qui sarà la distanza tra i profili, che è uguale all’altezza del pannello di raccordo – di solito 460 mm.

A volte per l’installazione del telaio, viene utilizzata una trave di legno asciutta (fino al 15% di umidità), che è anche fissata perpendicolarmente alla posizione delle strisce di raccordo. La sezione trasversale delle cremagliere di legno è presa dal calcolo dello spessore dello strato isolante e di solito non è inferiore a 50×50 mm. Di norma, il piano del tornio di legno viene esposto utilizzando substrati e travi di piallatura montate sulla base attraverso il corpo. Tuttavia, l’uso di console o sospensioni diritte e, quindi, un telaio distanziato non è escluso. Prima dell’installazione, tutti i rack devono essere trattati con composti speciali che proteggono gli elementi strutturali in legno da umidità, muffe e insetti nocivi. Il legname a doppia larghezza viene utilizzato agli angoli e ai giunti delle strisce di raccordo. Il vantaggio principale della tornitura del legno è il suo prezzo accessibile rispetto al metallo, ma è più difficile livellare il muro con il legno, quindi spesso lavorano con esso su una base uniforme e ripida..

A volte il raccordo è installato su una solida guaina di un muro di legno o di mattoni, che è compensato resistente all’umidità o OSB, almeno 20 mm di spessore. A proposito, questo tipo di base è spesso raccomandato dai produttori.

Installazione di accessori e profili di montaggio in vinile

Accessori e accessori per l’installazione contribuiscono a dare alla facciata un aspetto attraente, creano una sensazione di completezza, a volte svolgono la funzione di decorazione (ad esempio, se hanno un colore diverso rispetto al rivestimento). Alcuni di loro sono elementi di fissaggio. I produttori di rivestimenti producono i seguenti profili, utilizzando i quali è possibile rivestire una facciata di qualsiasi configurazione:

  • Angolo interno;
  • Angolo esterno;
  • Striscia di partenza;
  • Striscia finale;
  • F-profilo;
  • Profilo a G, piastra terminale;
  • Profilo ad H, striscia di collegamento;
  • Smusso, pannello cornicione;
  • platband;
  • Scolate;
  • Listone della finestra.

Dopo aver assemblato i telai utilizzando il livello dell’acqua, determinare il punto più basso della facciata, che verrà cucito con pannelli di rivestimento. Successivamente, è necessario posizionare i segni dal punto più stretto lungo una linea orizzontale in tutti gli angoli dell’edificio, quindi fare un passo indietro da essi fino alla larghezza della striscia iniziale e tirare i fili a questo livello, o segnare con un filo da taglio. Questa sarà la linea di riferimento lungo la quale è attaccato il bordo superiore della barra di partenza..

Installazione di rivestimenti in vinile fai-da-te 1. Rivestimenti in vinile. 2. Telaio realizzato con profilo CD o legno. 3. Striscia della finestra.
4. Angolo esterno o angolo interno per gli angoli corrispondenti. 5. Pannello intradosso.
6. Profilo iniziale. 7. Barra di finitura. 8. Connettore profilo H. 9. Barra di scarico. 10. Profilo a J.

La striscia di partenza è fissata con viti autofilettanti ogni 200 mm lungo una linea già definita, motivo per cui i ponticelli del telaio sono posizionati orizzontalmente lungo il bordo inferiore del piano di lavoro. Deve essere lasciato uno spazio di temperatura di 6-10 mm tra due profili di partenza uniti, la stessa distanza viene mantenuta agli angoli esterno / interno e altri accessori. Quando il raccordo è montato da un seminterrato sporgente, una barra di drenaggio viene spesso avvitata prima di installare la striscia di partenza..

Ora installiamo le strisce angolari, esterne ed interne. Sono posizionati 5-6 mm sotto il bordo superiore del muro e la stessa distanza inferiore al bordo inferiore della striscia di partenza. Innanzitutto, l’angolo viene avvitato attraverso il bordo stesso del foro di montaggio superiore, dopodiché la verticale viene accuratamente impostata utilizzando una linea piana o a piombo e il profilo viene fissato ogni 200 mm, posizionando già viti o chiodi al centro dei fori di montaggio.

Se è necessario collegare due strisce angolari lungo la lunghezza, sono montate con una sovrapposizione di 20 mm. Per fare questo, un bordo del chiodo di 25 mm viene ritagliato dalla parte superiore, 5 mm della differenza è lo spazio di espansione. Il giunto di sovrapposizione eviterà infiltrazioni d’acqua sotto la superficie piastrellata.

Vicino a finestre e porte situate in aperture profonde, viene utilizzata una striscia di finestra, che forma contemporaneamente l’angolo esterno e chiude il piano delle pendenze. Una striscia di finitura viene installata direttamente accanto ai telai e alle suture. Se le finestre sono sul piano del telaio, quindi il raccordo del raccordo verso le finestre viene eseguito mediante platbands.

Installazione di rivestimenti in vinile fai-da-te

A volte, se lo spazio lo consente, le pendenze vengono rilevate utilizzando il profilo angolare esterno situato nel piano del muro e il profilo G adiacente al telaio. In questo caso, il corpo della pendenza è coperto di scarti di raccordo..

Eventuali assi sopra finestre e porte dovrebbero avere ritagli nella parte interna e pieghe delle parti tagliate in profili laterali. Gli angoli dei profili in vinile orizzontali e laterali sono tagliati a 45 ° solo sulla superficie anteriore, i bordi dei chiodi posteriori si sovrappongono. Tale piano operativo consente di creare canali di drenaggio affidabili..

Un profilo di drenaggio viene spesso installato sotto l’apertura della finestra per drenare l’acqua piovana. All’interno degli accessori orizzontali che incorniciano finestre e porte, è stata precedentemente inserita una striscia finale, che fisserà saldamente le parti tagliate delle strisce di raccordo.

Oltre ai casi precedentemente elencati, il profilo finale viene installato nella parte superiore della parete, nel punto del pilastro rispetto alla scatola del tetto orlata (intradosso).

Se il muro confina con le strutture chiuse o è necessario disporre la parte terminale dei pannelli di rivestimento, viene utilizzato un profilo G per questo scopo. Molto spesso può essere visto su timpani, vicino a porte e finestre, estesi nel piano di fronte, alle estremità laterali delle pareti, quando si limita un soffitto.

Montiamo pannelli di raccordo

Quando sono presenti tutti gli elementi ausiliari, è possibile procedere alla parte più divertente del lavoro, direttamente all’installazione dei pannelli di rivestimento. Il pannello più basso viene installato per primo. Viene inserito nel blocco della striscia iniziale e fissato sui rack del telaio, a partire dal centro, spostandosi verso i bordi. Successivamente, inseriamo ciascun pannello successivo nella serratura del precedente, assicurandoci che le strisce siano strettamente collegate lungo l’intera lunghezza del bordo inferiore, fissiamo.

Attenzione! Quando si installano i pannelli, non devono essere tirati verso l’alto per non distorcere la linea orizzontale delle cuciture e sovraccaricare le serrature.

La lunghezza delle strisce di raccordo deve essere inferiore di 7-10 mm agli accessori per garantire un’espansione termica senza ostacoli. Quando si lavora nella stagione fredda, questo spazio dovrebbe essere aumentato a 13 mm.

Il raccordo può essere collegato non solo attraverso il profilo ad H, ma anche con una sovrapposizione. Per fare ciò, le strisce vengono avvolte una sull’altra di 25 mm, avendo precedentemente tagliato i bordi del chiodo a una distanza che consente di avere un intervallo di temperatura di 15-20 mm da ciascun pannello. I giunti sono spostati l’uno rispetto all’altro di almeno 600-1000 mm. In genere, tali collegamenti vengono eseguiti su pareti posteriori raramente visualizzate della casa, utilizzando resti / guarnizioni di raccordo che sono lunghi almeno 600 mm..

Installazione di rivestimenti in vinile fai-da-te

L’ultimo pannello viene tagliato in larghezza in modo da adattarsi alla striscia finale, ma non raggiunge l’arresto di 5-7 mm. Inoltre, usando un “punzone” (un dispositivo per estrudere le orecchie a scrocco), i fori vengono praticati a 6-10 mm dal bordo ogni 150-200 mm. Inseriamo la striscia così preparata nella serratura del pannello precedente e spingiamo la parte superiore già perforata nel profilo finale. Lo stesso viene fatto con le parti orizzontali ritagliate dei pannelli, che vengono montate utilizzando i profili finali sopra o sotto la finestra..

Attenzione! I produttori vietano l’uso di sigillanti durante l’installazione di rivestimenti.

Caratteristiche del raccordo di fissaggio

Come elementi di fissaggio, utilizzare viti autofilettanti zincate con una testa larga (almeno 8 mm), chiodi o graffette lunghe per una cucitrice da costruzione. È impossibile che il diametro di viti e chiodi superi i 3,2 mm.

Gli elementi di fissaggio devono passare rigorosamente attraverso il centro del foro del chiodo. A volte devi espanderlo, per questo usano uno strumento speciale – un perforatore che perfora i fori longitudinali nel raccordo.

È indispensabile che i chiodi e le viti entrino nel telaio rigorosamente perpendicolari al piano, ciò impedirà ai pannelli di deformarsi e incrinarsi.

Installazione di rivestimenti in vinile fai-da-te

I dispositivi di fissaggio non devono essere premuti saldamente sul vinile; deve essere lasciato uno spazio di circa 1 mm tra i tappi e il raccordo.

Attenzione! È severamente vietato inchiodare pannelli attraverso il vinile. L’unica eccezione è l’installazione dello smusso del cornicione..

Una striscia correttamente montata dovrebbe avere un movimento laterale, questo è dovuto al fatto che il rivestimento in vinile si espande e si contrae sotto l’influenza dei cambiamenti di temperatura, ha bisogno di spazio libero per questo.

Taglio di pannelli e accessori in vinile

I rivestimenti in vinile e i profili sono molto convenienti da tagliare con una sega radiale elettrica, per questo usano un disco di compensato con denti sottili, posizionati nella direzione opposta. Inoltre, il vinile viene tagliato bene con una smerigliatrice con un disco di metallo o abrasivo. Alcuni costruttori usano le seghe per metallo. In ogni caso, i pannelli devono essere tagliati sotto un quadrato, con attenzione e lentamente, a partire da un bordo di fissaggio forte..

Installazione di rivestimenti in vinile fai-da-te

Puoi tagliare e adattare i pannelli, facendo piccoli tagli, con un coltello affilato, quando lavori con i quali non è necessario tagliare completamente il vinile, ma semplicemente fare un’incisione sul lato anteriore e rompere il materiale.

Quando si tagliano linee complesse, possono essere utili forbici metalliche affilate. Un taglio netto si ottiene quando si usano le forbici? la loro lunghezza.

Attenzione! Indossare occhiali protettivi e respiratori quando si utilizza un elettroutensile, poiché potrebbero formarsi detriti di vinile e polvere.

Per iniziare con i rivestimenti in vinile, è necessario acquisire familiarità con le raccomandazioni di installazione di un determinato produttore.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy