Tetto a lamelle

Contrariamente alla sua reputazione storica, la moderna copertura a lamelle è considerata una copertura d’élite. Non solo protegge l’edificio dalle influenze atmosferiche, ma è anche un mezzo di espressione architettonica. Pertanto, la paglia, come altri materiali esclusivi, viene spesso posata nel progetto dall’architetto e non scelta dal cliente..

Bulrush (Phragmites australis) – il materiale più pesante tra le cannucce. Un metro quadrato di rivestimento di 30 cm di spessore pesa circa 40 kg a secco e fino a 50 kg a umido. Si consiglia di utilizzare un tetto a lamelle per tetti di forma semplice e con una pendenza minima di 45 °, necessario per il drenaggio tempestivo dell’acqua. Più bassa è la pendenza del tetto, maggiore è l’abilità dell’installazione e più difficile l’operazione. Per prolungare la vita utile di aree problematiche del tetto, come cresta e vallate, legno, piastrelle, rame vengono utilizzati in combinazione con paglia. Lo scarico viene spesso eseguito utilizzando il drenaggio francese, meno spesso la grondaia è installata a livello della sporgenza.

Vantaggi del tetto a lamelle

Uno dei vantaggi più importanti di un tetto a lamelle è che mantiene una temperatura stabile, calda d’inverno e fresca d’estate. A differenza dei sistemi di copertura tradizionali in cui il calore e l’umidità sono trattenuti nella soffitta, con un tetto a lamelle, la ventilazione nella soffitta non è richiesta.

Il tetto a lamelle spesso 30 cm con una pendenza di 45 gradi soddisfa tutti i moderni standard di isolamento. L’isolamento termico di un tetto a lamelle ben posato è uguale all’isolamento termico di un isolamento di 10 cm di spessore, mentre per tale tetto non è necessario un isolamento aggiuntivo. Solo negli ultimi dieci anni questo requisito per l’isolamento del tetto è stato incluso nelle normative edilizie. Come si è scoperto, il tetto a lamelle ha avuto questa proprietà per centinaia di anni. Un valore aggiunto per un tetto a lamelle è la sua capacità di assorbire efficacemente il suono.

Costo del tetto a lamella

La copertura in Reed è un rivestimento costoso, nonostante l’apparente disponibilità e convenienza del materiale stesso. Affinché la cannuccia serva per circa 50-60 anni, sono richieste abilità speciali nella posa e moderne tecnologie per la preparazione della paglia. La pavimentazione di Reed costa più, ad esempio, delle piastrelle di ceramica. Tuttavia, poiché non ci sono costi aggiuntivi per l’impermeabilizzazione, la barriera al vapore, l’isolamento parzialmente termico (30 cm di copertura reed sostituiscono 10-15 cm di isolamento in lana minerale), il sistema di drenaggio, il costo finale è competitivo.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy